Sergio Amidei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sergio Amidei (Trieste, 3 ottobre 1904Roma, 14 aprile 1981) è stato uno sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la lavorazione di Roma città aperta. Da sinistra, Jone Tuzzi (sullo sfondo), Ubaldo Arata, Sergio Amidei e Roberto Rossellini.

Iniziò la sua carriera di scrittore cinematografico adattando la vita di personaggi storici in film quali Pietro Micca o Don Bosco, nel periodo immediatamente precedente lo scoppio della Seconda guerra mondiale.

Nel dopoguerra, l'avvento del movimento neorealista lo avvicinerà a personaggi come Roberto Rossellini e Vittorio De Sica, coi quali collaborerà alla sceneggiatura di alcune delle principali opere del periodo, da Roma città aperta a Sciuscià. Svolge parallelamente anche l'attività di produttore e direttore di produzione, nel 1949 fonda a Roma la società di produzioni cinematografiche Colonna Film.

Nominato quattro volte al Premio Oscar, ottenne due David di Donatello e due Nastri d'argento. La città di Gorizia ha istituito un riconoscimento internazionale a lui dedicato, che premia i migliori sceneggiatori del panorama cinematografico mondiale.

Fu sentimentalmente legato, per un periodo, all'attrice Maria Michi.

Riconoscimenti e candidature[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19864411 · ISNI: (EN0000 0001 1873 6727 · SBN: IT\ICCU\CFIV\096670 · LCCN: (ENn82255143 · GND: (DE1011276526 · BNF: (FRcb13890732c (data)