Anni difficili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anni difficili
Milly Vitale - Anni difficili.jpg
Maria (Milly Vitale) in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1948
Durata113 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaLuigi Zampa
SoggettoVitaliano Brancati
SceneggiaturaVitaliano Brancati, Sergio Amidei, Enrico Fulchignoni, Franco Evangelisti
ProduttoreFerdinando Briguglio
Casa di produzioneBriguglio Film
Distribuzione (Italia)Fincine (1948)
FotografiaCarlo Montuori
MontaggioEraldo Da Roma
MusicheFranco Casavola
ScenografiaIvo Battelli
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Anni difficili è un film del 1948 diretto da Luigi Zampa tratto dalla novella di Vitaliano Brancati Il vecchio con gli stivali.

La pellicola rappresenta la prima parte di una trilogia ideata e sceneggiata da Vitaliano Brancati, i cui altri titoli sono Anni facili (1953) e L'arte di arrangiarsi (1954).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Modica (Rg), (Sicilia), 1935. Un semplice e onesto impiegato municipale è costretto a iscriversi, non proprio entusiasticamente, al Partito Nazionale Fascista.

Il figlio dell'impiegato intanto poiché soldato, viene chiamato in varie battaglie e in tutte queste riesce a scampare dalla morte. Morirà però ucciso a tradimento da dei soldati tedeschi mentre tornava a casa col rimpianto di non aver mai visto suo figlio, nato mentre lui era in guerra.

Nel 1943, allo sbarco degli Alleati, l'uomo si ritrova ad essere epurato dallo stesso sindaco che, quando era podestà, gli aveva imposto di prendere la tessera fascista.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Anni difficili suscitò un acceso dibattito (anche da parte di tanti personaggi influenti della scena politica del dopoguerra che si vedevano in qualche modo rispecchiati nella figura del sindaco-podestà), ed ovvi e violenti attacchi da parte della destra, i cui giornali ne chiesero persino il sequestro per "diffamazione della patria".

Il restauro[modifica | modifica wikitesto]

Il restauro del film si è concluso nel giugno 2009 a cura di Fondazione Cineteca Italiana di Milano, Cineteca di Bologna, Museo nazionale del Cinema di Torino e Briguglio film.

Scene del film[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa ENIC alla Mostra di Venezia del 1948 per il film di migliore fattura tecnica

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1945 - 1955

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema