Nunzio Malasomma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nunzio Malasomma (Caserta, 4 febbraio 1894Roma, 12 gennaio 1974) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea in ingegneria, lavorò come giornalista e nel 1920, insieme a Luciano Doria, fondò "Fortunio", una rivista di cinema e teatro. Nel 1923, sempre insieme a Doria, diresse il suo primo film, Un viaggio nell'impossibile. La crisi provocata dalla prima guerra mondiale e da cui l'industria cinematografica italiana stentava a riprendersi, lo indusse a trasferirsi in Germania, dove negli anni venti diresse numerosi film.

Con l'avvento del sonoro, al suo ritorno in Italia realizzò una serie di commedie brillanti e sentimentali che ottennero un discreto successo di pubblico, dirigendo attori del calibro di Vittorio De Sica e Amedeo Nazzari.

Dopo la seconda guerra mondiale le sue regie furono sporadiche e, nel 1968, il suo ultimo film sarà - sorprendentemente vista la sua produzione precedente - uno spaghetti-western.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Vanna Vanni e Enrico Viarisio nel film Non ti conosco più

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Legione bianca (Der Ruf des Nordens), regia di Nunzio Malasomma e Mario Bonnard (1929)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario dei registi a cura di Pino Farinotti SugarCo Milano 1993
  • Dizionario Bolaffi del Cinema Italiano, I registi Torino 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69193045 · ISNI (EN0000 0001 1665 9094 · SBN IT\ICCU\CUBV\088841 · LCCN (ENno2003062769 · GND (DE128660759 · BNF (FRcb14689646j (data) · BNE (ESXX4739443 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2003062769