Marilynne Robinson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marilynne Robinson nel 2012

Marilynne Robinson (Sandpoint, 26 novembre 1943) è una scrittrice e saggista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Marilynne Robinson ha vinto diversi premi tra cui il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2005, la National Humanities Medal nel 2012, il National Book Critics Circle Award per la narrativa nel 2004 e nel 2014 e l'Orange Prize nel 2009.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Housekeeping, 1980 (Padrona di casa, trad. di Delfina Vezzoli, Serra e Riva, Milano, 1985; Le cure domestiche, Torino, Einaudi, 2016)
  • Gilead, 2008 (Gilead, trad. di Eva Kampmann, Einaudi, Torino, 2008)
  • Home, 2011 (Casa, trad. di Eva Kampmann, Einaudi, Torino, 2011)
  • Lila, 2014 (Lila, trad. di Eva Kampmann, Einaudi, Torino, 2015)

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Mother Country: Britain, the Welfare State, and Nuclear Pollution (1989)
  • The Death of Adam: Essays on Modern Thought (1998)
  • Absence of Mind: The Dispelling of Inwardness from the Modern Myth of the Self (2010)
  • When I Was a Child I Read Books: Essays (2012)
  • The Givenness of Things (2015)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN16729 · LCCN: (ENn80090696 · ISNI: (EN0000 0001 1872 1680 · GND: (DE122067401 · BNF: (FRcb119222578 (data)