Giorgio Fontana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio Fontana (Saronno, 22 aprile 1981) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresce a Caronno Pertusella e studia Filosofia all'Università Statale di Milano, laureandosi con una tesi sul realismo interno di Hilary Putnam.

Nel 2007 pubblica il romanzo d'esordio Buoni propositi per l'anno nuovo (Mondadori), cui segue Novalis (Marsilio 2008).

Con il reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Otto fermate nella città che cambia (Terre di Mezzo 2008 e 2014, in riedizione), è finalista al Premio Tondelli 2009. Nel 2011 pubblica per Zona il saggio La velocità del buio.

Per legge superiore, uscito a fine ottobre 2011 per Sellerio[1], ha vinto il Premio Racalmare - Leonardo Sciascia 2012, il Premio lo Straniero 2012 e la XXVI edizione del Premio Chianti. Il libro ha avuto sette ristampe ed è stato tradotto in Francia (Seuil), Germania (Nagel&Kimche) e Olanda (Wereldbibliotheek).

Morte di un uomo felice (Sellerio 2014[2]) chiude il dittico su magistratura e giustizia iniziato con Per legge superiore. Il libro è vincitore del Premio Campiello 2014 e del Premio Loria 2014 ed è stato tradotto in otto paesi.

Dopo il romanzo Un solo paradiso (Sellerio 2016), pubblica un reportage a fumetti sullo slum Deep Sea di Nairobi, Lamiere (Feltrinelli 2019), scritto a sei mani con Danilo Deninotti e Lucio Ruvidotti.

Il suo ultimo romanzo è la vasta saga familiare Prima di noi (Sellerio 2020[3]), con il quale si è aggiudicato il Premio Bagutta l'anno successivo.[4]

Fontana ha pubblicato articoli e saggi su diverse riviste, e dal 2005 al 2010 è stato condirettore del pamphlet letterario "Eleanore Rigby".

Vive e lavora a Milano. Per quattro anni è stato docente di Scrittura creativa presso la NABA. Sceneggia storie per il settimanale "Topolino", insegna scrittura creativa alla Scuola Holden e alla Scuola Belleville, e collabora con Tuttolibri, il domenicale del "Sole 24 ore" e altre testate.

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

  • Buoni propositi per l'anno nuovo, Milano: Mondadori, 2007
  • Novalis, Venezia: Marsilio, 2008
  • Babele 56. Otto fermate nella città che cambia, Milano: Terre di Mezzo, 2008 e 2014
  • Per legge superiore, Palermo: Sellerio, 2011
  • Morte di un uomo felice, Palermo: Sellerio, 2014
  • Un solo paradiso, Palermo: Sellerio, 2016
  • Prima di noi, Palermo: Sellerio, 2020

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • La velocità del buio, Genova: Zona, 2011

Fumetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Lamiere, Milano: Feltrinelli, 2019 (con Danilo Deninotti e Lucio Ruvidotti)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Sodalitas per il Giornalismo Sociale - Sezione Web 2011
  • Premio lo Straniero 2012
  • Premio Racalmare - Leonardo Sciascia 2012
  • Premio Letterario Chianti - 26ª edizione - 2013[5]
  • Premio Campiello 2014[6]
  • Premio Loria 2014
  • Premio Scrivere per Amore 2017
  • Premio Mondello 2020[7]
  • Premio della critica del Premio Brianza 2020
  • Premio Salgari 2020
  • Premio Bagutta 2021
  • Finalista al Premio Massarosa 2007
  • Finalista al Premio Rea 2007
  • Finalista al Premio Tondelli 2009
  • Finalista al Premio Stresa di Narrativa 2012 e 2020
  • Finalista al Premio Roma 2012
  • Finalista al Premio Azzeccagarbugli 2012
  • Finalista al Premio Minerva 2012
  • Finalista al Premio Ultima Frontiera 2012
  • Finalista al Premio Sila '49 2012
  • Finalista al Mix Prize 2014
  • Finalista al Premio Lattes Grinzane 2020
  • Finalista al Premio Manzoni 2020
  • Finalista al Premio Sila '49 2020
  • Finalista al Premio Alvaro-Bigiaretti 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per legge superiore
  2. ^ Sellerio - Morte di un uomo felice, su sellerio.it.
  3. ^ Prima di noi - Sellerio, su Sellerio. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  4. ^ A Prima di noi di Fontana il Bagutta 2021, in ANSA, 27 gennaio 2021. URL consultato il 28 gennaio 2021.
  5. ^ Albo d'oro nel sito ufficiale del Premio Letterario Chianti.
  6. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  7. ^ Premio Mondello 2020, su Mangialibri, 17 settembre 2020. URL consultato il 17 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN26897697 · ISNI (EN0000 0000 5103 2687 · SBN IT\ICCU\LO1V\351665 · LCCN (ENn2008189397 · GND (DE1037371682 · BNF (FRcb166665750 (data) · BNE (ESXX5612539 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2008189397