Pier Angelo Soldini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pier Angelo Soldini (Castelnuovo Scrivia, 25 maggio 1910Volpedo, 12 luglio 1974[1]) è stato un giornalista, scrittore e critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vinse nel 1935 il premio “Viareggio-opera prima” con il romanzo Alghe e Meduse, nel 1936 il premio “Foce” con Finimondo e il premio “Bagutta” nel 1957 con Sole e bandiere [2].

Collaborò a lungo con il quotidiano La Stampa, prima come inviato speciale indi,dal 1940 al 1943, come corrispondente di guerra [3]. Nel 1945 passò alla Gazzetta del Popolo, poi dedicandosi ai reportages presso i maggiori settimanali nazionali..

Tra le sue opere maggiori, Duri a morire : ove è narrata la sua esperienza in Spagna durante la Guerra Civile, combattuta al fianco dei falangisti franchisti.

Le sue opere più famose sono però i suoi tre diari, che fanno di Soldini un grande testimone del Novecento, pur partendo talvolta dai ricordi della "sua" Castelnuovo Scrivia: Il cavallo di Caligola (1962), La forma della foglia (1964) e, infine, il suo ultimo libro, Il giardino di Montaigne, pubblicato postumo nel 1975. La grande capacità di Soldini è di riuscire a raccontarci la vita prendendo spunto dall'osservazione minuta, quotidiana della realtà, per giungere a riflessioni di acuta verità e struggente bellezza. Lui stesso dirà - del genere diaristico - che "questo scrivere a singhiozzo, un brano oggi e uno domani, incalzati dalle esigenze e dalle noie di questa inquieta esistenza, è un po' uno scrivere da disperati. Credo tuttavia che nulla sia più consono alla vita di oggi quanto quello che io definisco… romanzi-diario. Tanto che esso potrebbe assurgere a genere letterario dei nostri tempi" ("Il Giardino di Montaigne", pag. 77).

Scrisse anche un'opera di critica d'arte, La Luce di Verona, pubblicato nel 1971.

[4]==Note==

  1. ^ È morto a 64 anni lo scrittore Soldini Archiviolastampa.it
  2. ^ Gianni Rizzoni, Premio Bagutta: 1926-2014, Milano, Metamorfosi, 2014, 2014.
  3. ^
  4. ^ Giornalismo italiano 1939-1968 (vol. 3), a cura di Franco Contorbia, Milano, Mondadori, 2009, pagg. 178 e 1850.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alghe e Meduse (Milano, Ceschina, 1935)
  • Finimondo (Milano, Ceschina,1936)
  • Duri a morire (Milano, Bompiani,1940)
  • Terra deserta (Milano,1946)
  • Avventura (Milano,1944)
  • Sole e Bandiere (Milano, Ceschina,1956)
  • La Luce di Verona (Milano,1971)
  • Il cavallo di Caligola (Milano, Ceschina,1962; nuova edizione, a cura di R.C. Delconte, con presentazione di Franco Contorbia, Novara, Interlinea, 2009)
  • La forma della foglia (Milano, Ceschina,1964; nuova edizione, a cura di R.C. Delconte, Novara, Interlinea, 2009)
  • Un uomo in città (Milano, Palazzi, 1970)
  • Il giardino di Montaigne (Samedan, Munt Press, 1975; nuova edizione, a cura di R.C. Delconte, con presentazione di Clelia Martignoni, Novara, Interlinea, 2010)
  • Donna che guarda il mare ed altri testi (Castelnuovo Scrivia,1984).

Bibliografia critica:

S. Guerrieri - Un uomo e il suo tempo: Pier Angelo Soldini . Torino, 1966.

R. C. Delconte - Bandello e Soldini . Castelnuovo Scrivia, 2007.

Tra giornalismo e letteratura: Pier Angelo Soldini 1910,2010:Atti del Convegno di Castelnuovo Scrivia 5 giugno 2010 (a cura di R.C. Delconte, Castelnuovo Scrivia, 2011).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160770722 · ISNI (EN0000 0001 2299 7583 · SBN IT\ICCU\CFIV\028546 · LCCN (ENno97052442 · GND (DE1013590856 · BNF (FRcb162505431 (data)