Marco Balzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Balzano (Milano, 6 giugno 1978) è uno scrittore e insegnante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marco Balzano è nato e vive a Milano, dove lavora come insegnante di Lettere nei licei. È sposato e ha due figli, Caterina e Riccardo.

Dottore di ricerca in lettere con una tesi su Giacomo Leopardi, vincitrice del Premio Centro Nazionale di Studi Leopardiani, esordisce nel 2007 con la raccolta di poesie Particolari in controsenso (Ed. Lieto Colle), silloge premiata all'ottava edizione del Concorso nazionale di poesia e narrativa Guido Gozzano.[1] Ha pubblicato su varie riviste (tra cui: Rivista di storia della filosofia, Rivista pascoliana, Lettere italiane, Giornale storico della letteratura italiana) articoli e saggi su Leopardi, Belli, Pascoli.

Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo, Il figlio del figlio (Ed. Avagliano), aggiudicandosi il Premio Opera Prima all'XI edizione del Premio Letterario Corrado Alvaro[2]. Il libro viene tradotto in tedesco nel 2011.

Con Pronti a tutte le partenze (Sellerio) si aggiudica il Premio Flaiano[3] per la Narrativa nel 2013. Il libro viene tradotto in Francia nel 2015.

L'anno successivo, sempre per i tipi di Sellerio, pubblica il suo terzo romanzo, L'ultimo arrivato con il quale si aggiudica le edizioni 2015 del Premio Campiello[4], del Premio Volponi[5], del Premio Biblioteche di Roma[6], del Premio Fenice-Europa[7]. Il romanzo viene tradotto in Francia, Germania e Olanda.

Nel 2015 contribuisce all'antologia Milano (Sellerio) con un proprio racconto intitolato Primi giorni di scuola.

Nel 2016 Sellerio ripubblica il suo romanzo di esordio e l'autore registra per Emons Audiolibri L'ultimo arrivato.

Nel 2017, per il venticinquesimo anniversario della morte di Paolo Borsellino, cura insieme a Gianni Biondillo la raccolta di racconti L'agenda ritrovata. Sette racconti per Paolo Borsellino, edito da Feltrinelli e partecipa alla raccolta di racconti curata da Alberto Rollo, Che cosa ho in testa. Immagini di un mondo in cui valga la pena (Baldini&Castoldi).

Nel 2018 cambia casa editrice e pubblica Resto qui, il suo quarto romanzo, con Einaudi; il libro viene inserito tra i dodici romanzi finalisti della 72ª edizione del Premio Strega[8] e quindi tra i cinque finalisti.

Collabora saltuariamente con le pagine culturali del Corriere della Sera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Particolari in controsenso (2007), Ed. Lieto Colle
  • Mezze verità (2012), Ed. La vita felice

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vincitori 2007, in concorsoguidogozzano, 19 dicembre 2012. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  2. ^ PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CORRADO ALVARO XI edizione | Parco Nazionale dell'Aspromonte, su www.parcoaspromonte.gov.it. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  3. ^ Super User, Mediamuseum - Le arti dello spettacolo, su www.mediamuseum.it. URL consultato il 20 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2016).
  4. ^ SIAV SpA, Premio Campiello Letteratura - Confindustria Veneto, su www.premiocampiello.org. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  5. ^ Premio Paolo Volponi - Archivio Edizioni 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, su www.premiopaolovolponi.it. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  6. ^ Premio Biblioteche di Roma per narrativa, saggistica e graphic novel: i vincitori, su www.bibliotu.it. URL consultato il 21 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2016).
  7. ^ RTV Slovenija, Il Premio Fenice Europa vinto da Marco Balzano, su ava.rtvslo.si. URL consultato il 21 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2016).
  8. ^ (IT) I 12 candidati alla LXXII edizione del Premio Strega, su Premio Strega 2018. URL consultato il 4 maggio 2018.

Altri Progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN78603152 · ISNI (EN0000 0001 2282 1748 · LCCN (ENno2008150185 · GND (DE136482163 · BNF (FRcb159737502 (data)