Marco Balzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Balzano (Milano, 6 giugno 1978) è uno scrittore e docente italiano.

Marco Balzano (2019)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marco Balzano è nato a Milano, dove lavora come insegnante di lettere. È sposato e ha due figli.

Dottore di ricerca con una tesi su Giacomo Leopardi, vincitore del Premio Centro Nazionale di Studi Leopardiani, esordisce nel 2007 con la raccolta di poesie Particolari in controsenso (Ed. Lieto Colle). Ha pubblicato su varie riviste (tra cui: Rivista di storia della filosofia, Rivista pascoliana, Lettere italiane, Giornale storico della letteratura italiana) articoli e saggi su Dante, Leopardi, Belli, Pascoli.

Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo, Il figlio del figlio (Avagliano). Il libro viene tradotto in tedesco nel 2011.

Nel 2014 con Pronti a tutte le partenze (Sellerio) si aggiudica il Premio Flaiano[1] per la Narrativa. Il libro viene tradotto in Francia nel 2015.

L'anno successivo, sempre per i tipi di Sellerio, pubblica il suo terzo romanzo, L'ultimo arrivato con il quale si aggiudica l'edizione 2015 del Premio Campiello[2]. Il romanzo viene tradotto in Francia, Germania, Olanda e Spagna.

Nel 2016 Sellerio ripubblica il suo romanzo d'esordio e l'autore registra per Emons Audiolibri L'ultimo arrivato.

Nel 2017, per il venticinquesimo anniversario della morte di Paolo Borsellino, cura insieme a Gianni Biondillo la raccolta di racconti L'agenda ritrovata. Sette racconti per Paolo Borsellino, edito da Feltrinelli.

Nel 2018 cambia casa editrice e pubblica Resto qui, il suo quarto romanzo, con Einaudi; il libro si classifica secondo al Premio Strega[3] e vince molti premi, tra cui il Premio Mario Rigoni Stern e il Premio Bagutta[4]. Il libro viene tradotto in Francia, dove vince il Prix Méditerranée[5], in Germania, dove vende in pochi mesi centomila copie, e in altri ventotto paesi. L'attrice Viola Graziosi registra per Audible l'audiolibro del romanzo.

Nel 2019 pubblica Le parole sono importanti, un saggio divulgativo sull'etimologia e la storia delle parole, in cui l'autore analizza dieci vocaboli di uso comune che politica, pubblicità e media alterano o semplificano. Di frequente è stato ospite della trasmissione Miracolo italiano, in onda su Radio 2, con una rubrica che portava il titolo del volume.

Balzano, sempre nello stesso anno, conduce la trasmissione televisiva Prof - La scuola siamo noi in onda su La EFFE, in cui l'autore intervista otto insegnanti della scuola pubblica che hanno messo in atto nuove pedagogie e nuovi modi di fare scuola.

Nel 2021, sempre per Einaudi, esce il suo quinto romanzo, Quando tornerò. Nello stesso anno l'autore registra per Audible La storia delle storie. Le avventure della parola, un podcast in dieci puntate in cui racconta, insieme a diversi ospiti, come sono cambiate nei secoli le parole e le narrazioni, dal mondo dell'oralità a quello della scrittura, dalla carta allo schermo. Il programma è stato scritto da Balzano insieme ad Andrea Piana ed è accompagnato dalle letture di Federica Fracassi. Come testimonial della nuova edizione del dizionario Zingarelli, edito da Zanichelli, scrive la definizione d'autore di 50 lemmi il cui significato è cambiato negli anni.

Nel 2022 escono per Einaudi la raccolta di poesie Nature umane, in cui confluisce una scelta di testi dalle raccolte precedenti e un cospicuo numero di poesie inedite. La quarta di copertina è firmata da Fabio Pusterla, e per Giangiacomo Feltrinelli Editore Cosa c'entra la felicità? Una parola e quattro storie, un saggio divulgativo sull'etimologia della parola "felicità" in greco, latino, ebraico e inglese, partendo dalle quali l'autore racconta quattro visioni diverse di un concetto sfuggente, complesso e abusato come la felicità. Il regista Christoph Nix mette in scena Ich bleibe hier/Resto qui, con un testo che alterna tedesco e italiano. Lo spettacolo fa il tutto esaurito nelle tournée dei paesi germanofoni.

Collabora con le pagine culturali del Corriere della Sera e insegna scrittura alla Scuola Belleville di Milano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Particolari in controsenso (2007), Ed. Lieto Colle
  • Mezze verità (2012), Ed. La vita felice
  • Nature umane (2022), Einaudi

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Primi giorni di scuola in AA. VV. Milano, Sellerio 2015.
  • Come l'amore in AA. VV. Che cosa ho in testa (a cura di Alberto Rollo), Baldini & Castoldi 2017.
  • I Marcantoni , in AA. VV. Together, Grazia 2019.
  • Mimì , in AA. VV. Indifferenza (a cura di Giovanni Accardo), alphabeta Verlag 2020.
  • MEC, in AA. VV. Le ferite (a cura di Caterina Bonvicini), Einaudi 2021.
  • L'estate della neve, Italo Svevo edizioni 2022.

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • I confini del sole. Leopardi e il Nuovo Mondo (2008), Marsilio, ISBN 978-88-317-9549-4
  • Gli assurdi della politica. Odio e amore nel pensiero di Leopardi (2014), Unicopli, ISBN 978-88-400-1790-7
  • Le parole sono importanti. Dove nascono e cosa raccontano (2019), Einaudi editore, EAN 9788806241773
  • Cosa c'entra la felicità? Una parola e quattro storie (2022), Feltrinelli, ISBN 978-88-07-49328-7

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

  • (con Gianni Biondillo) L'agenda ritrovata. Sette racconti per Paolo Borsellino (2017), Feltrinelli, EAN 9788807032523
  • (introduzione a) Nuto Revelli, La strada del davai, Einaudi 2020.
  • (introduzione a) Mario Tobino, Biondo era e bello, Mondadori 2021, EAN 9788804735663
  • (introduzione a) Mario Rigoni Stern, L'ultima partita a carte, Einaudi 2021.

Podcast[modifica | modifica wikitesto]

  • La scuola di domani, Storytel 2020.
  • La storia delle storie. Le avventure della parola, Audible 2021.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Super User, Mediamuseum - Le arti dello spettacolo, su mediamuseum.it. URL consultato il 20 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2016).
  2. ^ SIAV SpA, Premio Campiello Letteratura - Confindustria Veneto, su premiocampiello.org. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  3. ^ I 12 candidati alla LXXII edizione del Premio Strega, su Premio Strega 2018. URL consultato il 4 maggio 2018.
  4. ^ Premio Bagutta 2019, vince "Resto qui" di Marco Balzano, su Repubblica.it, 23 gennaio 2019. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  5. ^ (FR) Le Palmarès des Prix Méditerranée 2019, su cmlprixmediterranee.com, 17 aprile 2019. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  6. ^ Vincitori 2007, in concorsoguidogozzano, 19 dicembre 2012. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  7. ^ PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CORRADO ALVARO XI edizione | Parco Nazionale dell'Aspromonte, su parcoaspromonte.gov.it. URL consultato il 20 ottobre 2016.
  8. ^ Premio Paolo Volponi - Archivio Edizioni 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, su premiopaolovolponi.it. URL consultato il 20 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2019).
  9. ^ Premio Biblioteche di Roma per narrativa, saggistica e graphic novel: i vincitori, su bibliotu.it. URL consultato il 21 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2016).
  10. ^ RTV Slovenija, Il Premio Fenice Europa vinto da Marco Balzano, su ava.rtvslo.si. URL consultato il 21 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2016).
  11. ^ Opere premiate 2019, su Leggimontagna - Cortomontagna. URL consultato l'8 dicembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN78603152 · ISNI (EN0000 0001 2282 1748 · LCCN (ENno2008150185 · GND (DE136482163 · BNF (FRcb159737502 (data) · J9U (ENHE987007933254005171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008150185