Lino Guanciale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lino Guanciale nel 2017

Lino Guanciale (Avezzano, 21 maggio 1979) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce in Abruzzo ad Avezzano, da padre medico e madre insegnante; ha un fratello minore di nome Giorgio, psicoterapeuta. Si diploma al liceo scientifico di Avezzano, per poi frequentare la facoltà di lettere e filosofia dell'Università "La Sapienza" di Roma, senza però conseguire la laurea.

Dopo alcuni trascorsi rugbistici (sezione Nazionale Under-16 e Under-19) si iscrive all'Accademia d'arte drammatica "Silvio d'Amico", dove si diploma nel 2003 e ottiene il Premio Gassman.[1]

Testimonial per UNHCR, oltre all'impegno per le campagne in Italia, partecipa a brevi missioni in Libano nel 2017 e in Etiopia nel 2019.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Per molti anni recita principalmente a teatro. Dopo il diploma in Accademia nel 2003, viene diretto da Gigi Proietti in Romeo e Giulietta, spettacolo che inaugura il Silvano Toti Globe Theatre di Roma. Tra i nomi del palcoscenico italiano con cui collabora in seguito: Franco Branciaroli, Luca Ronconi, Walter Le Moli, Massimo Popolizio, Claudio Longhi e Michele Placido, che dopo averlo diretto in Fontamara lo chiama a interpretare Nunzio, uno dei personaggi del film Vallanzasca - Gli angeli del male.

Accanto agli impegni teatrali, dal 2005 opera come insegnante e divulgatore scientifico-teatrale all'Università e nelle scuole superiori.[2]

Nel 2009 esordisce al cinema con Io, Don Giovanni di Carlos Saura, nei panni di Wolfgang Amadeus Mozart. Seguono i ruoli ne La prima linea di Renato De Maria, pellicola ispirata al libro Miccia corta, Il Gioiellino di Andrea Molaioli, Il sesso aggiunto di Francesco Antonio Castaldo, Il mio domani di Marina Spada.

Nel 2011 esordisce anche in televisione con la fiction Il segreto dell'acqua, trasmessa su Rai 1. Sulla stessa rete, nella primavera del 2012, è tra gli interpreti di Una grande famiglia, diretta da Riccardo Milani. Inoltre un piccolo ruolo in To Rome with Love di Woody Allen dove recita accanto a Jesse Eisenberg, Elliot Page, Penelope Cruz e Alec Baldwin.[3]

A teatro fra il 2011 e il 2012 è uno dei protagonisti de La resistibile ascesa di Arturo Ui di Bertolt Brecht, per la regia di Claudio Longhi, premiato come miglior spettacolo dell'anno dall'Associazione Nazionale dei Critici Teatrali.[4] Alla lunga tournée italiana si è aggiunta anche una tappa in Russia, a Mosca, nell'ambito del Festival dei Teatri Europei.

Nel 2012 recita nei film Il volto di un'altra di Pappi Corsicato, La scoperta dell'alba di Susanna Nicchiarelli, in cui è al fianco di Margherita Buy, e L'estate sta finendo di Stefano Tummolini. Nel maggio 2012 ha girato come protagonista l'opera prima di Francesca Staasch Happy Days Motel.

Il primo grande successo televisivo arriva nel 2013 col ruolo dell'avvocato Guido Corsi nella seconda stagione serie televisiva Che Dio ci aiuti trasmesso su Rai 1. Veste ancora i panni di Corsi nelle stagioni successive, fino al 2017.

Nel 2015 è protagonista, insieme a Miriam Leone, della serie La dama velata, in cui interpreta il conte Guido Fossà, sempre trasmessa su Rai 1.[5] Nello stesso anno vince il Premio Flaiano come attore rivelazione dell'anno.[6]

Nel 2016 è protagonista, con Vanessa Incontrada, della fiction Non dirlo al mio capo dove interpreta l'avvocato Enrico Vinci[7] e nella serie tv Il sistema dove interpreta il sottotenente Michele Grandi.[8] Da settembre 2016 è il protagonista, insieme ad Alessandra Mastronardi, della serie televisiva L'allieva, dove ricopre il ruolo del cinico medico legale Claudio Conforti.[9] La serie è ispirata a diversi romanzi di Alessia Gazzola riguardanti il tema della medicina legale. Veste nuovamente i panni dell'avvocato Vinci nella seconda stagione di Non dirlo al mio capo (2018), mentre il successo de L'allieva lo porta a interpretare Conforti in una seconda (2018) e in una terza stagione (2020).

Nello stesso anno vince il Premio Civiltà dei Marsi per la sezione Teatro e Fiction TV,[10] il Premio Flaiano per l'Abruzzo.[11] e il Premio come migliore attore di fiction al Magna Graecia Film Festival.[12]

Nel 2017 è protagonista della serie poliziesca-fantastica La porta rossa, diretta da Carmine Elia e trasmessa da Rai 2. Riprende lo spettacolo Istruzioni per non morire in pace in scena dal 7 al 13 aprile al Teatro della Pergola di Firenze.[13]

Sempre nel 2017 riceve il Premio Flaiano come co-protagonista del film-documentario Un'avventura romantica di Davide Cavuti[14] e il CinèCiak d'oro per il film I peggiori di Vincenzo Alfieri. Nel 2017 è nel cast della pellicola La casa di famiglia, diretta da Augusto Fornari.[15] Nel 2018 interpreta uno strampalato professore di storia che non ha l'abilitazione all'insegnamento nel film Arrivano i prof, con la regia di Ivan Silvestrini.[16] Nel 2018 è vincitore del premio ANCT e del premio Ubu per il suo ruolo nello spettacolo teatrale La classe operaia va in paradiso.

Da febbraio 2019 a giugno 2020 partecipa al programma Miracolo italiano trasmesso da Rai Radio 2 con la rubrica La panchina di Lino.[17]

Nel 2019 conduce il documentario L'Aquila 3:32 – La generazione dimenticata, dedicato al terremoto che ha colpito L'Aquila nel 2009, trasmesso da Rai 2.[18]

Nel 2019 interpreta il ruolo del commissario Ricciardi, ispirato ai libri usciti dalla penna dello scrittore Maurizio De Giovanni e torna a interpretare Claudio Conforti sul set de L'allieva 3. Sempre ad agosto 2020 si concludono anche le riprese de Il commissario Ricciardi, in onda su Rai 1 dal 25 gennaio 2021.

A ottobre 2020 compare nell'ultimo episodio della serie Rai Mare fuori nel ruolo di una guardia penitenziaria e da novembre 2020 è sul set della serie Rai Sopravvissuti.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una lunga relazione con la collega Antonietta Bello, il 18 luglio 2020 si è sposato a Roma con Antonella Liuzzi, sua compagna dal 2018.[19] Il 14 novembre 2021 dalla relazione con Antonella Liuzzi è nato Pietro Guanciale

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il colpo di pistola (2005)
  • Banditi (2009)
  • Tetragoni, regia di Giuseppe Schettino (2010)
  • Lao, regia di Gabriele Sabatino Nardis (2013)
  • Sleeping Wonder, regia di Alberto Rizzi (2015)
  • Cain's Shadow, regia di Antonio De Palo (2016)
  • Il regalo di Alice, regia di Gabriele Marino (2017)
  • Io sì, tu no, regia di Sydney Sibilia (2017)
  • Pepita's, regia di Alessandro Sampaoli
  • Sotto la città - 1915, regia di Domenico Tiburzi (2019)[21]
  • Slow, regia di Giovanni Boscolo (2020)

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip musicali[modifica | modifica wikitesto]

  • Non sei più con me di Ruben Coco, 2018

Spot[modifica | modifica wikitesto]

  • Modena The Art of Food (2017)[22]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri riconoscimenti

  • 2003: Premio Gassman[27]
  • 2005: Premio IMAIE 2005 per Il colpo di pistola[27]
  • 2009: Premio Oscar dei Giovani[27]
  • 2011: Premio come spettacolo dell'anno con La resistibile ascesa di Arturo Ui[27]
  • 2015: Golden Spike Award al Social World Film Festival[27]
  • 2015: Premio Personalità dell'anno come attore[30]
  • 2015: Premio Personalità Europea, Premi Campidoglio[27]
  • 2016: Premio Civiltà dei Marsi nella sezione Teatro e Fiction Tv[27]
  • 2016: premio Migliore Attore di Fiction al Magna Graecia Film Festival[27]
  • 2016: Premio "Le radici nel cuore"[31]
  • 2017: Migliore Attore Protagonista per il film I peggiori di Vincenzo Alfieri, Festival di Roseto
  • 2018: “Premio Consiglio Regionale d'Abruzzo” per la valorizzazione dei personaggi e dei luoghi dell'Abruzzo
  • 2018: “Premio Ovidio Giovani” per l'interpretazione della Lectura Ovidii[32]
  • 2019: “Ucai San Miniato” - riconoscimento di "Stella dell'arte per il teatro"[33]
  • 2019: “Premio Charlot” 2019 sezione Fiction[34]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Catia Contado, Lino Guanciale e Diana Manea, Esperimenti di teatro in un'aula di chimica, Ferrara, Unifepress, 2017, ISBN 978-88-964-6315-4.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lino Guanciale biografia, su comingsoon.it. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  2. ^ Cenni biografici di Lino Guanciale, su movieplayer.it. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  3. ^ To Rome with Love, il conta-minuti delle star italiane: Benigni batte Scamarcio, su bestmovie.it, 19 aprile 2012. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  4. ^ La resistibile ascesa di Arturo UI, su teatrodiroma.net, 7 aprile 2013.
  5. ^ La dama velata, perché guardare la fiction con Miriam Leone, su sorrisi.com, 24 marzo 2015. URL consultato il 20 novembre 2018.
  6. ^ Premi Flaiano, vincitori in diretta su rete 8, su rete8.it, 7 luglio 2015.
  7. ^ Non dirlo al mio capo 2: le anticipazioni dell'ultima puntata, su panorama.it, 18 ottobre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  8. ^ Il Sistema: anticipazioni e messa in onda della fiction di Rai Uno, su gossipetv.com, 27 marzo 2016.
  9. ^ L'allieva - trama, cast e messa in onda della nuova serie di rai1, su gossipetv.com, 10 settembre 2016.
  10. ^ Ospiti premio civiltà dei Marsi 2016, su festivaldiavezzano.it, 12 marzo 2016. URL consultato il 28 marzo 2016 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2016).
  11. ^ Spettacolo, premio Flaiano per l'abruzzo a Lino Guanciale, su agi.it.
  12. ^ Magna Grecia Film Festiva, anche Lino Guanciale sul red carpet, su catanzaroinforma.it.
  13. ^ Istruzioni per non morire pace, su teatrodellapergola.com.
  14. ^ Guanciale apre il Flaiano Film Festival, su ilcentro.it, 27 giugno 2017.
  15. ^ La casa di famiglia: Stefano Fresi, Lino Guanciale e Matilde Gioli presentano il film, su comingsoon.it, 8 novembre 2017. URL consultato il 12 novembre 2017.
  16. ^ Arrivano i prof, su comingsoon.it.
  17. ^ Lino Guanciale, "La porta rossa 2" e un nuovo progetto, su lanostratv.it.
  18. ^ Valentina, Lino Guanciale conduce L'Aquila 3:32, speciale sul terremoto del 2009, su Super Guida TV, 25 marzo 2019. URL consultato il 29 marzo 2019.
  19. ^ Serena Marotta, Lino Guanciale e Antonella, festa di nozze dopo un mese dal matrimonio, su 361magazine, 31 agosto 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  20. ^ Guanciale professore universitario alle prese coi misteri del tempo, su Zerkalo Spettacolo, 25 gennaio 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  21. ^ Sotto la città - 1915, su Produzioni dal Basso. URL consultato il 9 giugno 2019.
  22. ^ LINO GUANCIALE RACCONTA MODENA E I SUOI PRODOTTI IN UN VIDEO, su Radio Pico, 28 dicembre 2017. URL consultato il 22 giugno 2019.
  23. ^ Su un set di zombie con Lino Guanciale, su www.temponews.it. URL consultato il 4 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2019).
  24. ^ Lino Guanciale su Ad Alta Voce legge UTZ su Radio 3 , Lino Guanciale,, su Libero 24x7. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  25. ^ Serena Marotta, Lino Guanciale, dall'audiolibro alla tv: presto nei panni del commissario Ricciardi, su 361magazine, 4 agosto 2020. URL consultato il 19 agosto 2020.
  26. ^ Corti d’argento, vince A Christmas Carol, su cinemagazineweb.it, 18 aprile 2018.
  27. ^ a b c d e f g h i j k l LINO GUANCIALE, su dibertiec.com. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  28. ^ Vincitori PREMIO ANCT 2018, su Emilia Romagna Teatro. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  29. ^ Premio letterario e omaggio a Guanciale, su ilcentro.it, 25 agosto 2017.
  30. ^ Premiate le tre personalità dell'anno, su terremarsicane.it (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  31. ^ Premio letterario e omaggio a Guanciale, su ilcentro.gelocal.it, 14 gennaio 2017.
  32. ^ Musica e poesia protagoniste del Premio Ovidio Giovani, su zac7.it, 9 gennaio 2018. URL consultato il 13 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  33. ^ Lino Guanciale a San Miniato per ricevere la Stella dell'Arte Ucai, su gonews.it, 14 maggio 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.
  34. ^ Redazione Gazzetta di Salerno, Premio Charlot, presentata l'edizione 2019., su Gazzetta di Salerno, 1º luglio 2019. URL consultato il 2 luglio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]