Mare fuori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mare fuori
Mare fuori.png
Screenshot dalla sigla della serie televisiva
Titolo originaleMare fuori
PaeseItalia
Anno2020 – in produzione
Formatoserie TV
Generedrammatico
Stagioni1
Episodi12
Durata50-55 min (episodio)
Lingua originaleitaliano, napoletano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreCristiana Farina
RegiaCarmine Elia
SceneggiaturaCristiana Farina, Maurizio Careddu
Interpreti e personaggi
FotografiaRoberto Cimatti
MontaggioMarco Garavaglia
MusicheStefano Lentini e Raiz
ScenografiaAntonio Farina
CostumiGiuliana Cau
ProduttoreRoberto Sessa
Produttore esecutivoGaetano Daniele
Casa di produzioneRai Fiction, Picomedia
Prima visione
Dal23 settembre 2020
Alin corso
Rete televisivaRai 2

Mare fuori è una serie televisiva italiana, diretta da Carmine Elia e trasmessa dal 2020 su Rai 2.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Istituto di Pena Minorile di Napoli, situato a picco sul mare, sono rinchiusi 70 detenuti, di cui 50 ragazzi e 20 ragazze che pensano che lo sbaglio sia proprio farsi arrestare. Tutti quanti al momento del loro ingresso hanno meno di 18 anni.

Accanto a loro ci sono la severa direttrice, il comandante della polizia penitenziaria, gli educatori, il cuoco, il barbiere e altri che cercheranno di fare del loro meglio per dare una seconda chance ai detenuti.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Italia
Prima stagione 12 2020

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Paola Vinci, interpretata da Carolina Crescentini, è la nuova direttrice dell'Istituto di Pena Minorile, appena arrivata da Ancona e non pienamente a conoscenza della nuova realtà che la circonda. Crede fermamente nelle regole e nella disciplina, i ragazzi dell'istituto la hanno dato il soprannome di Punto e virgola. La sua vita ha preso una direzione diversa dopo che è rimasta coinvolta in un tragico incidente automobilistico, in cui è sopravvissuta ma che le ha fatto perdere il bambino che portava in grembo oltre a subire un'isterectomia. Dopo aver lasciato suo marito Lorenzo, e non potendo più avere figli, nell'istituto scopre un nuovo modo di essere donna e madre.
  • Massimo Valenti, interpretato da Carmine Recano, è il comandante della polizia penitenziaria. Uomo di grandi principi ma capace di ragionare oltre le regole, è fermo ma empatico nei confronti dei ragazzi e riesce sempre a capire chi ha davanti. Il suo è un matrimonio infelice, dal quale è nato un figlio, Pietro, ma questo non lo ferma dall'affezionarsi a Carmine, considerandolo come tale. Lui e Paola hanno diverse vedute sull'educazione dei ragazzi, ma col tempo i due imparano a rispettarsi, iniziando a provare dei sentimenti l'uno per l'altra.
  • Filippo Ferrari, interpretato da Nicolas Maupas. Ragazzo della Milano bene con un futuro promettente da pianista, vede la sua vita stravolta in seguito a un fatale errore che causa la morte di un suo amico proprio mentre insieme agli amici era sotto l'effetto di droghe. È soprannominato 'o Chiattillo (termine napoletano traducibile come "figlio di papà") dai detenuti ed è costantemente vittima di bullismo, anche se gradualmente impara a districarsi dalle situazioni pericolose che spesso lo ostacolano nella sua permanenza nel carcere minorile, occasionalmente dà pure lezioni di pianoforte. Si innamora di Naditza, inoltre stringe una profonda amicizia con Carmine, il suo compagno di cella, proprio per proteggere quest'ultimo uccide Ciro.
  • Carmine Di Salvo, interpretato da Massimiliano Caiazzo. È un adolescente appartenente a una nota famiglia camorrista ma con la speranza di un riscatto personale, sognando un futuro da parrucchiere e per questo viene chiamato 'o Piecoro. Si sforza di non cedere alle provocazioni, anche perché odia la violenza. Finisce in galera per aver ucciso il figlio di un camorrista che stava abusando della sua compagna Nina. Diventa padre già in giovane età, lui e Nina infatti hanno una figlia. È lui che all'inizio protegge Filippo, che diventa il suo unico vero amico.
  • Naditza, interpretata da Valentina Romani. È una zingara stanziale a Napoli. Alla famiglia preferisce il carcere, infatti è un'habituée dell'istituto Minorile di Napoli dato che si è fatta arrestare più volte per furto e truffa. Ha un carattere solare e sfacciato. Ha un orecchio assoluto e infatti riesce a suonare il pianoforte persino meglio di Filippo senza aver mai preso delle lezioni. Filippo è invidioso e contemporaneamente affascinato dal talento di Naditza, finendo per provare un sentimento reciproco.
  • Ciro Ricci, interpretato da Giacomo Giorgio. Giovane boss recluso nell'istituto minorile, appartiene a una famiglia di camorristi e ne è membro attivo. Per ambizione e carattere vuole affermarsi come boss anche fuori dal carcere. Si considera al di sopra di tutto, delle norme e degli amici, è finito in prigione proprio per aver ucciso il suo migliore amico colpevole di acquistare e vendere droga fuori dai confini concordati dalla famiglia di Ciro. Tenta in tutti i modi di accanirsi contro Filippo e Carmine, i quali hanno minato la sua autorità nell'istituto ma ciò gli costa caro quando Filippo lo pugnala con un cacciavite proprio nel momento in cui stava per scagliarsi contro Carmine.
  • Nunzia, interpretata da Carmen Pommella, agente penitenziaria veterana del carcere, dura all'apparenza ma molto protettiva nei confronti delle ragazze del carcere.
  • Liz, interpretata da Anna Ammirati, è un'agente penitenziaria che, seppur si sforzi di avere un approccio equo con tutti i ragazzi, non riesce a non avere delle preferenze.
  • Lino, interpretato da Antonio De Matteo, è un agente penitenziario spesso vittima delle richieste, sia lecite che non, dei detenuti su cui dovrebbe vegliare. Con i ragazzi è più severo e meno sensibile se paragonato a Massimo e Gennaro, ma anche lui tiene a loro a modo suo.
  • Edoardo Conte, interpretato da Matteo Paolillo. Condannato per spaccio, è un ragazzo bello e pieno di vita. All'interno dell'IPM è il numero due dopo Ciro. La sua passione è la poesia, infatti potenzialmente è un promettente poeta. Aspetta un figlio dalla sua fidanzata Carmela, ma in seguito si innamora di Teresa.
  • Pino detto 'o Pazzo, interpretato da Artem Tkachuk. È figlio unico di ragazza madre. Appartiene alla banda di Ciro, di cui è l'indiscusso anello debole, è un attaccabrighe e la sua più grande debolezza è l'avidità, infatti è pretenzioso e materialista. Il suo unico amico è il suo cane Tyson, che il compagno di sua madre usava per i combattimenti clandestini; proprio dopo uno di questi match, Pino uccide il patrigno per poi finire nell'Istituto.
  • Gianni detto Cardiotrap, interpretato da Domenico Cuomo. È un'adolescente dall'aria innocente. Ispira fiducia e allegria. Ama la musica e sogna di diventare un cantante. È finito in prigione quando lui e i suoi complici hanno derubato un'aziana donna che è morta per un malore. Suo padre è un uomo violento, è innamorato di Gemma, la quale le ricorda la madre, vittima di abusi domestici. Appartiene alla banda di Ciro, ma di tutti i membri sembra quello meno affascinato dal mondo del crimine.
  • Beppe Romano, interpretato da Vincenzo Ferrera, è un educatore dell'Istituto. Per lui tutti i ragazzi detenuti hanno diritto a una seconda possibilità ed essere reinseriti nella società. Per questo è sempre pronto a lanciare il cuore oltre l'ostacolo anche se spesso ne paga le conseguenze.
  • Gennaro, interpretato da Agostino Chiummariello, è il veterano degli agenti avendo parecchi anni di servizio alle spalle. Ha un approccio pratico e paterno con ciascun ragazzo.
  • Gigi, interpretato da Edoardo Guadagno, è il barbiere dell'IPM di Napoli, ha un approccio simpatico con i ragazzi ma comunque ha paura dei personaggi più pericolosi, spesso i ragazzi provano a sottrarre dalla sua Barberia armi taglienti come forbici o lamette. Anche se richiamato, è benvoluto dal comandante Esposito.
  • Tano detto 'o Pirucchio, interpretato da Nicolò Galasso. È il fedele tirapiedi di Ciro. È di poche parole e preferisce eseguire gli ordini, specie se si tratta di punire qualcuno.
  • Totò, interpretato da Antonio Orefice. Adolescente chiacchierone e gregario, sta sempre dalla parte del più forte.
  • Milos, interpretato da Antonio D'Aquino. Uno zingaro sinti che si barcamena all'interno dell'IPM, procurando a chi comanda quello che gli serve.
  • Viola, interpretata da Serena De Ferrari. È una ragazza di Torino, finita in cella per aver ucciso la sua migliore amica in un modo spietato quanto immotivato. E così riversa la sua spietatezza sulle persone, su cui ama esercitare il proprio potere, siano essi ragazzi o ragazze. È molto abile nella manipolazione psicologica e presenta chiari segni di psicopatia.
  • Serena, interpretata da India Santella. Ragazza introversa con un passato da tossicodipendente, dopo l'abbandono della madre, il padre ha tentato in tutti modi di aiutarla, ma inutilmente, anche per via del temperamento fragile della ragazza. In seguito a una rapina a mano armata, è stata arrestata. Facilmente influenzabile, Viola si diverte a manipolarla. Si toglie la vita a causa di un'overdose.
  • Silvia, interpretata da Clotilde Esposito. È un'adolescente anche lei reclusa all'IPM, è in buoni rapporti di amicizia con Naditza, Gemma e Serena, è una ragazza gentile, affabile e socevole, ma a causa della sua impulsività tende a cacciarsi nei guai.
  • Gemma, interpretata da Serena Codato. È una ragazza di Udine vittima di violenza da parte del fidanzato. Entra in carcere per aver sparato a quest'ultimo dopo che egli ha gettato dell'acido in faccia alla sorella della ragazza. Capisce ben presto di non aver bisogno di un carnefice per sentirsi viva.
  • Vesna e Lierka, interpretate da Marika Lenzi e Naomi Piscopo. Due zingare stanziali come Naditza, ma molto diverse da lei poiché fedeli alla loro cultura.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Wanda Di Salvo, interpretata da Pia Lanciotti. È la madre di Carmine e Ezio, quest'ultimo è indubbiamento il suo "figlio prediletto" in quanto membro attivo della camorra, pur volendo bene a Carmine non ha mai accettato l'indole onesta e gentile del ragazzo.
  • Ezio Di Salvo, interpretato da Emanuele Vicorito. È il fratello maggiore di Carmine, diversamente da lui preferisce portare avanti la tradizione criminale della famiglia, è uno spacciatore violento e spietato che pensa solo ai soldi.
  • Don Salvatore Ricci, interpretato da Raiz. È il padre di Ciro, è uno dei boss della camorra più potenti e temuti di Napoli, pur di avere la sua approvazione Ciro farebbe di tutto.
  • Nanè, interpretata da Titti Nuzzolese. È la madre di Pino, lo cresce da sola e gli vuole bene anche se Pino la porta sempre all'esasperazione, infatti è totalmente incapace di disciplinarlo dato che è una donna debole di carattere.
  • Consuelo Gomes, interpretata da Desiree Popper. È la moglie di Massimo Valenti, e madre di Pietro, ha sempre desiderato fare l'attrice, ma attualmente di professione fa la meteorologa. Quello tra lei e Massimo è un matrimonio non molto felice.
  • Tal e Donka, interpretati da Ivan Franek e Julija Majarčuk. Sono i genitori di Naditza, i quali più volte hanno cercato di darla in sposa per ottenere una dote, Naditza preferisce di gran lunga stare all'IPM piuttosto che vivere con loro, infatti è per questo che si mette sempre nei guai con le legge.
  • Teresa Polidori, interpretata da Ludovica Coscione. È una ragazza che partecipa a un progetto artistico all'IPM, lei e Edoardo si innamoreranno, solo con lei il ragazzo riesce a tirar fuori il suo lato più gentile.
  • Antonio Valletta, interpretato da Vincenzo Pirozzi. È un camorrista, in passato lui e Massimo erano amici, è in prigione per omicidio, è stato arrestato anche grazie a Massimo che testimoniò contro di lui. Ha un figlio di nome Nazario, che però è stato ucciso da Carmine.
  • Anna, interpretata da Giorgia Senesi. È la madre di Filippo e Anita, la sua vita è stata condizionata da ambizioni che non è riuscita a realizzare, voleva diventare una grande musicista, spingendo affinché Filippo riscattasse i suoi mancati successi. Dopo l'arresto del figlio, si sono molto allontanati.
  • Anita, interpretata da Chiara Primavesi. È la sorella di Filippo, è molto legata a suo fratello, è una ragazza gentile e altruista.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La fiction, divisa in 6 puntate da 12 episodi, è ambientata nell'Istituto di Pena Minorile (IPM) di Nisida ma in realtà è stata girata nella base navale della Marina Militare di via Acton a Napoli.

I diritti dello sceneggiato sono stati venduti in Francia, Germania, Scandinavia e Spagna, grazie al partner Beta Film che si occupa della distribuzione internazionale[1].

In un'intervista, Roberta Sessa, produttore della fiction, ha confermato l'avvio della scrittura di una seconda stagione[2], le cui riprese hanno preso il via il 19 aprile 2021 per una durata di 19 settimane.[3]La nuova stagione andrà in onda ad autunno 2021 su Rai 2.[4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora originale della serie è stata composta da Stefano Lentini e prodotta da Rai Com e Coloora e ha visto la partecipazione dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e del cantautore napoletano Raiz, il quale ha collaborato alla scrittura di tre brani ed appare nella sigla della serie ‘O mar for firmata da Matteo Paolillo, Lorenzo Gennaro e Stefano Lentini. La colonna sonora è composta da tre universi sonori distinti, il primo è quello della musica per pianoforte suonata dai due protagonisti (Filippo e Naditza) le cui parti sono state interpretate dalla pianista Gilda Buttà (brani originali) e Michelangelo Carbonara (brani classici e rivisitazioni). Il secondo universo sonoro è quello della musica rap/hip-hop interpretata da Raiz. Il terzo mondo sonoro è caratterizzato dall'unione di elementi diversi, orchestrali, elettronici ed il coro di voci bianche (Coro di voci bianche "I Piccoli Cantori" di Barcellona Pozzo di Gotto).

L'album della colonna sonora è stato pubblicato il 23 settembre 2020 in formato digitale e comprende 33 tracce per una durata complessiva di 91 minuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Silvia Fumarola, 'Mare fuori', storie anti 'Gomorra': "Ragazzi dietro le sbarre, con la speranza di riscattarsi", in la Repubblica, repubblica.it, 21 settembre 2020. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  2. ^ Anton Filippo Ferrari, Mare Fuori 2 (seconda stagione) si farà: le anticipazioni e quando andrà in onda, tpi.it, 21 ottobre 2020. URL consultato il 26 ottobre 2020.
  3. ^ Redazione, Mare Fuori 2, al via le riprese a Napoli: le anticipazioni, su Anteprima24.it, 20 aprile 2021. URL consultato il 22 aprile 2021.
  4. ^ Blog di Alberto Fuschi, Mare Fuori 2 trama, anticipazioni e uscita su Rai Due. Quando inizia la seconda stagione | Piper Spettacolo Italiano | Blog di Alberto Fuschi, su Piper Spettacolo Italiano, 11 luglio 2021. URL consultato il 26 agosto 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione