Omicidio preterintenzionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

L'omicidio preterintenzionale è il reato di chi provoca la morte di una persona senza avere la volontà di ucciderla, ma solo di percuoterla o provocarle lesioni (praeter intentionem, «oltre l'intenzione»).[1] Si distingue perciò sia dall'omicidio doloso, dove l'agente intende proprio causare la morte altrui, sia dall'omicidio colposo, dove la morte (evento del reato) è conseguenza della sua condotta incauta, ma di per sé non rivolta a uccidere o ad attuare un'aggressione fisica.

Negli ordinamenti in cui è previsto, come in quello italiano, il reato è punito generalmente con pena più grave rispetto all'omicidio colposo e meno grave rispetto all'omicidio doloso.[2]

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Delitto di
Omicidio preterintenzionale
Fonte Codice penale italiano
Libro II, Titolo XII, Capo I
Disposizioni art. 584
Competenza corte d'assise
Procedibilità d'ufficio
Arresto facoltativo
Fermo consentito
Pena reclusione da 10 a 18 anni

Elemento oggettivo del reato[modifica | modifica wikitesto]

L'omicidio preterintenzionale può essere commesso non solo tramite una condotta attiva ma anche, secondo un orientamento in dottrina e giurisprudenza,[3] mediante un'omissione diretta a procurare lesioni (non sono invece possibili, in genere, le percosse per omissione[4]).

Una questione di scarsa importanza pratica, almeno nella giurisprudenza più recente,[5] è se, affinché possa parlarsi di omicidio preterintenzionale, la condotta incriminata debba consistere (almeno) in un vero e proprio tentativo di lesioni o di percosse, o se basti anche solo un atteggiamento aggressivo o minaccioso che, per qualche ragione, finisce per provocare la morte della vittima senza che l'agente abbia nemmeno tentato di offenderla fisicamente.[6] Al riguardo, la dottrina prevalente sostiene la necessità che le percosse o le lesioni siano almeno tentate.[5] La morte causata da una condotta non ancora tradotta in una vera aggressione fisica può però rendere applicabile l'art. 586 c.p. (morte come conseguenza di altro delitto) o a volte l'art. 589 c.p. (omicidio colposo).[7]

Un tentato omicidio preterintenzionale non è configurabile: per definizione, infatti, l'azione (o l'omissione) si compie senza la volontà di uccidere, in mancanza della quale non può mai parlarsi di tentativo di omicidio. In tal caso, se per qualsiasi motivo la morte non avviene, si commettono sempre e solo i reati di lesione o di percosse, consumati o tentati; se viceversa c'era volontà di uccidere si avrà un tentato omicidio doloso.[8]

Elemento soggettivo del reato[modifica | modifica wikitesto]

Sull'elemento soggettivo del suddetto reato sussiste un florido contrasto giurisprudenziale.

Parte della giurisprudenza (e della dottrina), al fine di garantire la sopravvivenza normativa dell'omicidio preterintenzionale (scongiurando una eventuale dichiarazione di incostituzionalità dello stesso), configura l'elemento soggettivo in termini di "dolo misto a colpa": l'evento morte può essere imputato all'agente solo se ne viene accertata la sua colpevolezza colposa; ciò in ossequio al portato ermeneutico delle sentenze della Consulta nn. 1085 e 364 del 1988: <<Il comma primo dell'art. 27 Cost. [...] richiede la "colpevolezza" dell'agente rispetto agli elementi più significativi della fattispecie tipica (una relazione psichica tra il soggetto e il fatto) [...]. La responsabilità penale sorge, dunque, solo nell'effettiva presenza dell'elemento subiettivo: non si può mai dare per presunta la colpa [...]>>.[9][10][11][12][13]

Un diverso orientamento, per contro, ritiene che l'elemento soggettivo della discorrenda fattispecie si fonderebbe, ontologicamente, sul modello del "dolo misto a responsabilità oggettiva": l'evento morte è posto a carico dell'agente sulla base del solo nesso di causalità, se si è realizzato come conseguenza di atti diretti a ledere o percuotere; per cui l'omicidio può essere imputato a prescindere dell'accertamento della prevedibilità o evitabilità dell'evento morte.[14][15][16][17][18]

Questo secondo orientamento, difatti, giudica come concretamente inutilizzabile il modello del dolo misto a colpa generica: dovrebbe accertarsi se il reo ha, o meno, utilizzato "cautela" nella condotta tesa a ledere o percuotere. E liquida, poi, come sostanziale "responsabilità oggettiva mascherata" quei correttivi elaborati ed applicati al predetto modello del dolo misto a colpa, nel tentativo di rispondere alla censura del "ledere/percuotere con cautela"[19] Di seguito, si citano alcuni di questi "correttivi", empiricamente giudicati, dalla letteratura scientifica, come "modelli mentitori":[20][21][22]

  • La figura del c.d. rischio totalmente illecito, veicolata in un arenato progetto di riforma del codice penale dal suo più autorevole esponente, nonché presidente del commissione incaricata: Prof. A. Pagliaro.[23]
  • Il modello della colpa generica oggettivata.[24]
  • Lo schema del dolo misto a colpa presunta.[25]
  • La teoria tedesca dell'imputazione oggettiva dell'evento.[26][27][28]
  • La costruzione imputativa giurisprudenziale fondata sulla "progressione omogenea" tra gli atti diretti a ledere o percuotere e l'evento preterintenzionale: "il giudice non deve verificare se l'evento morte fosse prevedibile secondo un parametro legale, dettato per la colpa, ma solo se l'agente ha agito con il dolo di cui all'art. 581 o 582 c.p. Chi agisce con dolo di percosse e lesioni per definizione può prevedere l’evento più grave del risultato voluto, indipendentemente dai parametri che servono a qualificare la colpa. [...] la ratio dell'art. 584 c.p., risulta conforme al dettato costituzionale, in quanto si fonda sul rapporto dell'elemento psicologico di un delitto preveduto e voluto contro l'incolumità, con l'evento morte come conseguenza perciò stesso prevedibile della condotta".[29]
  • Da quanto suesposto sulla ricercata convivenza normativa tra l'art. 584 c.p. e l'art. 27 Cost, <<La circostanza che obiettivi di politica criminale siano perseguiti cercando di affermare modelli mentitori non deve stupire: Thomas Kuhn, nel suo lavoro dedicato alla struttura delle rivoluzioni scientifiche, ha da tempo dimostrato come gli studiosi di molte discipline scientifiche, invece di facilitare il confronto delle idee mediante l’adozione di una terminologia univoca, si comportino come gli appartenenti alle fazioni di una guerra civile che si rifiutano di riconoscere anche il linguaggio dell’avversario, adottando, in difesa del paradigma che si vuole affermare, tecniche argomentative di persuasione, fra le quali l’attribuzione di significati impropri alle parole utilizzate.>>[30]

Venendo all'elemento psicologico relativo agli "atti diretti a ledere o percuotere", sebbene vi siano state talune posizioni giurisprudenziali e dottrinali valorizzanti l'insufficienza del dolo eventuale a sostenere la portata offensiva richiesta dagli "atti diretti a...", generalmente si ritiene che il dolo possa configurarsi anche come solo "eventuale".[31]

Infine, sull'atteggiamento psicologico dall'agente verso l'evento preterintenzionale, secondo una tesi questo può essere anche solo non voluto dall'agente;[32] secondo un orientamento più rigido, invece, detto evento preterintenzionale deve essere rigorosamente "disvoluto" dal reo: diversamente, nella realtà giurisprudenziale, potrebbero essere utilizzate (in modo scorretto) forme imputative di dolo eventuale per addebitare l'evento morte (nel dolo eventuale, l'evento non è perseguito dal reo, ma solo accettato nella sua possibile realizzazione): una sostanziale responsabilità oggettiva mascherata.[33][34][35][36][37]

Altri paesi[modifica | modifica wikitesto]

L'omicidio preterintenzionale è previsto anche in altri ordinamenti europei ed extraeuropei:[38]

  1. In Germania[39] all' § 227 StGB (Codice penale tedesco)[40] si prevede il reato di lesioni personali dolose con conseguenze mortali non volute.[41][42][43][44][45]
  2. "Anche il codice penale austriaco (StGB) prevede, al § 86 (“Körperverletzung mit tödlichem Ausgang”: lesioni personali volontarie con esito letale), un delitto simile a quello previsto dal § 227 del cod. pen della RFT."[46]
  3. Nel codice penale francese,[47] invero, trova disciplina nell'art. 222-7 c.p.: "Les violences ayant entraîné la mort sans intention de la donner sont punies de quinze ans de réclusion criminelle".[48][49][50][51][52][53][54][55][56] Interessante è il confronto con l'art. 309 c.p. non più in vigore: in quest'ultimo articolo l'evento preterintenzionale era esplicitamente imputato obiettivamente.[57]
  4. Quanto al sistema spagnolo, l'omicidio preterintenzionale non è regolato dalla legge come unitaria fattispecie di lesioni assorbite dal più grave e non voluto evento morte, ma (imitando la soluzione adottata nel codice penale svizzero, nel tentativo, almeno formale, di ossequiare al principio di colpevolezza: operazione compiuta anche nel sistema penale svedese)[58][59] al reo si imputano due reati: il delitto volontario di lesioni e l'omicidio colposo (se provato).[60][61][62][63][64][65]
  5. Nei sistemi di common law, in una prima approssimazione, la figura dell'omicidio preterintenzionale viene generalmente rinvenuta nella categoria del "Felony-Murder".[66][67][68][69][70] Nel diritto penale canadese, invece, detta tipologia di omicidio viene inserita nei cosiddetti "third degree murders" (omicidi di terzo grado).[71] Per converso, non adottando il sistema di gradazione degli omicidi, il sistema penale australiano definisce il discorrendo omicidio preterintenzionale come "Voluntary manslaughter".[72][73][74][75][76]
  6. Alcune ipotesi di omicidio preterintenzionale esistono nei sistemi penali olandese (art. 302 c.p.),[77][78] norvegese e belga;[79][80][81][82][83][84] nonché (nominalmente così qualificati) nel codice penale del Kuwait,[85] in quello nicaraguaiano[86] e strutturalmente rinvenibili anche nel codice penale polacco.[87] Quanto all'elemento psicologico investente l'evento preterintenzionale, il codice penale danese (§ 18)[88] e quello islandese (§ 189)[89] già in epoca risalente richiedevano che l'evento morte doveva potersi ravvisare "come probabile e non inverosimile conseguenza della lesione che si infligge".[90]
  7. La progressione criminosa dell'omicidio preterintenzionale, ha trovato allocazione anche nei codici penali panamense, venezuelano,[91][92] colombiano,[93][94][95][96] in quello argentino,[97][98][99][100][101][102] brasiliano,[103] peruviano,[104] costaricano,[105] ecuadoregno,[106][107] e in quello messicano;[108][109][110] ed ancora, ha trovato una storica normativizzazione nelle realtà penali ungherese (§ 306), Bosnia-Erzegovina (§ 215), finlandese (Kap XXI, § 4)[111] e cilena;[112][113] ed una positivizzata regolamentazione della fattispecie, unitariamente dedicata all'omicidio preterintenzionale, è presente pure nei sistemi penali turco, russo, sloveno e portoghese.[114][115][116][117][118][119][120]

Circostanze aggravanti[modifica | modifica wikitesto]

L'omicidio preterintenzionale può maturare anche in un contesto circostanziale giuridicamente rilevante:

  • Il codice penale italiano ne prevede un regime all'art. 585 c.p.: "Nei casi previsti dagli articoli [...] e 584, la pena è aumentata da un terzo alla metà [...]".[121][122]
  • Il legislatore francese se ne occupa all'art. 222-8 c.p.: "L'infraction définie à l'article 222-7[123] est punie de vingt ans de réclusion criminelle lorsqu'elle est commise [...]".[124][125][126]

Altre fattispecie preterintenzionali[modifica | modifica wikitesto]

La progressione criminosa dell'omicidio preterintenzionale (per come delineata all'art. 43, 2° alinea, c.p.),[127] viene sanzionata anche per altre fattispecie di reato:

Testi normativi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Art. 584 c.p., su Gazzetta Ufficiale. URL consultato il 16 novembre 2023.
  2. ^ Giancarlo de Vero, Corso di diritto penale, vol. 1, 2ª ed., Torino, Giappichelli, 2012, p. 612. URL consultato il 16 novembre 2023.
  3. ^ Giorgio Lattanzi e Ernesto Lupo, Codice penale. Rassegna di giurisprudenza e di dottrina, Milano, Giuffrè, 2010, p. 272, ISBN 978-88-14-15924-4. URL consultato il 16 novembre 2023.
  4. ^ Pasquale Fava (a cura di), Giurisprudenza penale, Maggioli, 2009, p. 673, ISBN 978-88-387-4744-1. URL consultato il 16 novembre 2023.
  5. ^ a b Carlo Piergallini e Francesco Vigano', Reati contro la persona: Estratto dal VII volume del Trattato Teorico-Pratico di Diritto Penale diretto da F. Palazzo e C.E. Paliero. Reati contro la persona e contro il patrimonio a cura di Francesco Viganò e Carlo Piergallini. Seconda edzione, pag. 86., G. Giappichelli, 16 marzo 2015, ISBN 978-88-348-5927-8. URL consultato il 3 novembre 2023.
  6. ^ Mauro Ronco, Scritti patavini: Due tomi indivisibili, Giappichelli, 24 ottobre 2017, ISBN 978-88-921-6410-9. URL consultato il 3 novembre 2023.
  7. ^ Roberto Giovagnoli, Studi di diritto penale. Parte generale, Milano, Giuffrè, 2008, p. 633.
  8. ^ Ignazio Marcello Gallo, Diritto penale italiano: Appunti di parte generale. Volume secondo, Giappichelli, 22 gennaio 2015, ISBN 978-88-348-5543-0. URL consultato il 3 novembre 2023.
  9. ^ Marcello Gallo, Diritto penale italiano Appunti di parte generale. Volume primo, 2014.
  10. ^ In tal senso si veda Cass. 4 marzo 1992, Carmignani
  11. ^ Sentenza 364/1988 (ECLI:IT:COST:1988:364) Giudizio: GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE Presidente: SAJA - Redattore: Udienza Pubblica del 29/09/1987; Decisione del 23/03/1988 Deposito del 24/03/1988; Pubblicazione in G. U. 30/03/1988 n. 13
  12. ^ Corte costituzionale. N. 1085 SENTENZA 30 NOVEMBRE 1988 Deposito in cancelleria: 13 dicembre 1988
  13. ^ Mantovani Ferrando e Flora Giovanni, Diritto Penale, Padova, Cedam, 2023, ISBN 9788813383732.
  14. ^ OMICIDIO PRETERINTENZIONALE E PRINCIPIO DI COLPEVOLEZZA, su archiviodpc.dirittopenaleuomo.org.
  15. ^ Manzini Vincenzo, Trattato di diritto penale italiano,Torino, Utet 1926.
  16. ^ In tal senso Cass. n. 13114 del 2002.
  17. ^ Ramacci, F., I delitti di omicidio, Giappichelli, 2016, pp. 87 e ss..
  18. ^ La responsabilità oggettiva nella più recente giurisprudenza della Cassazione relativa agli artt. 116, 584 e 586 c.p. (PDF), su dpc-rivista-trimestrale.criminaljusticenetwork.eu.
  19. ^ (FR) Hilger Geoffroy, Droit pénal général - 26 Exercices d'application, Editions Ellipses, 21 novembre 2017, ISBN 978-2-340-05161-4. URL consultato il 3 novembre 2023.
  20. ^ Giorgio Licci, Modelli nel diritto penale: Filogenesi del linguaggio penalistico. II edizione, Giappichelli, 14 marzo 2014, ISBN 978-88-348-4731-2. URL consultato il 3 novembre 2023.
  21. ^ Emilio Dolcini, Studi in onore di Giorgio Marinucci, Giuffrè Editore, 2006, ISBN 978-88-14-12148-7. URL consultato il 5 novembre 2023.
  22. ^ Pasquale Fava, Giurisprudenza penale: reati di parte speciale del C.P. e delle principali leggi complementari, Maggioli Editore, 2009, ISBN 978-88-387-4744-1. URL consultato il 5 novembre 2023.
  23. ^ Principi di diritto penale, su shop.giuffre.it. URL consultato il 2 novembre 2023.
  24. ^ Stefano Canestrari, L'illecito penale preterintenzionale, CEDAM, 1989, ISBN 978-88-13-16617-5. URL consultato il 2 novembre 2023.
  25. ^ Cass. 5515/2019 in tema di omicidio preterintenzionale, su sistemapenale.it. URL consultato il 2 novembre 2023.
  26. ^ Claus Roxin, Politica Criminale, Guida Editori, 1986, ISBN 978-88-7042-811-7. URL consultato il 2 novembre 2023.
  27. ^ Margareth Helfer, Imputazione oggettiva (la teoria dell'), Dig. disc. pen., Aggiornamento XI, in Dig. disc. pen., Aggiornamento XI, 1º gennaio 2021. URL consultato il 6 novembre 2023.
  28. ^ Imputazione oggettiva dell'evento - e-Book, su www.giappichelli.it. URL consultato il 6 novembre 2023.
  29. ^ C’è ancora spazio per il delitto preterintenzionale?, su Altalex, 7 dicembre 2007. URL consultato il 2 novembre 2023.
  30. ^ Giorgio Licci, Figure del diritto penale: Il sistema italiano, Giappichelli, 27 dicembre 2013, ISBN 978-88-348-7943-6. URL consultato il 6 novembre 2023.
  31. ^ Giorgio Lattanzi e Ernesto Lupo, Codice penale. Rassegna di giurisprudenza e di dottrina, Giuffrè Editore, 2010, ISBN 978-88-14-15924-4. URL consultato il 3 novembre 2023.
  32. ^ Arturo Santoro, Manuale di diritto penale, Unione tipografico-editrice torinese, 1958. URL consultato il 3 novembre 2023.
  33. ^ Manfred Maiwald, Causalità e diritto penale: studio sul rapporto tra scienze naturali e scienza del diritto, Giuffrè, 1999, ISBN 978-88-14-07276-5. URL consultato il 3 novembre 2023.
  34. ^ Teresa Guerrieri, Studi monografici di diritto penale. Percorsi ragionati sulle problematiche di maggiore attualità, HALLEY Editrice, 2007, ISBN 978-88-7589-290-6. URL consultato il 3 novembre 2023.
  35. ^ Stefano Canestrari, Dolo eventuale e colpa cosciente: ai confini tra dolo e colpa nella struttura delle tipologie delittuose, A. Giuffrè, 1999, ISBN 978-88-14-07658-9. URL consultato il 3 novembre 2023.
  36. ^ Alfonso Stile, Responsabilità oggettiva e giudizio di colpevolezza, Jovene, 1989, ISBN 978-88-243-0780-2. URL consultato il 3 novembre 2023.
  37. ^ Cass. 5515/2019 in tema di omicidio preterintenzionale, su www.sistemapenale.it. URL consultato il 5 novembre 2023.
  38. ^ (EN) Kevin Jon Heller e Markus Dubber, The Handbook of Comparative Criminal Law, Stanford University Press, 1º dicembre 2010, ISBN 978-0-8047-7729-2. URL consultato il 4 novembre 2023.
  39. ^ Präterintentionalität und Zurechnungsdogmatik | Duncker & Humblot, su www.duncker-humblot.de. URL consultato il 4 novembre 2023.
  40. ^ De Vero, G. (2012). Corso di diritto penale. Italia: Giappichelli, pag. 173 e ss..
  41. ^ Il codice penale tedesco. (1994). Italia: CEDAM..
  42. ^ Canepa, A. (2011). L'imputazione soggettiva della colpa. Il reato colposo come punto cruciale nel rapporto tra illecito e colpevolezza. Italia: Giappichelli..
  43. ^ LE IDEE DEGLI ALTRI, su archiviopenale.it.
  44. ^ Preterintencionalidad y cualificación por el resultado (PDF), su indret.com.
  45. ^ Lukas Duncker & Humblot, Präterintentionalität und Zurechnungsdogmatik: zur Auslegung der Körperverletzung mit Todesfolge im Rechtsvergleich Deutschland und Italien, in Beiträge zum Internationalen und Europäischen Strafrecht, 1. Aufl, Duncker & Humblot, 2015, ISBN 978-3-428-14637-6.
  46. ^ Morte in conseguenza di lesione personale volontaria nei codici penali di RFT e Austria, su altalex.com.
  47. ^ Donato CASTRONUOVO, Il codice penale francese del 1994, 2005, ISBN 9788814117565.
  48. ^ (EN) Jeremy Horder, Ashworth's Principles of Criminal Law, pagg. 40 e ss., Oxford University Press, DOI:10.1093/he/9780198777663.001.0001/he-9780198777663, ISBN 978-0-19-186488-9. URL consultato il 1º novembre 2023.
  49. ^ Partie législative (Articles 111-1 à 727-3), su legifrance.gouv.fr.
  50. ^ Jacopin, S. (2021). Droit pénal général. Regno Unito: Editions Ellipses.
  51. ^ Pin, X. (2023). Droit pénal général 2024 15ed. Francia: Groupe Lefebvre Dalloz..
  52. ^ Maréchal, J. (2003). Essai sur le résultat dans la théorie de l'infraction pénale. (n.p.): Editions L'Harmattan..
  53. ^ Mario Caterini, Il reato eccessivo, in Univ. Calabria-Fac. di economia, Edizioni Scientifiche Italiane, 28 luglio 2008, ISBN 8849516800.
  54. ^ Approaches to Strict and Constructive Liability in Continental Criminal Law, su academic.oup.com. URL consultato il 1º novembre 2023.
  55. ^ Yves Mayaud, JurisClasseur Pénal Code > Art. 434-15, pag. 6. (PDF), su icc-cpi.int.
  56. ^ (EN) Michael Bohlander, Gerhard Kemp e Mark Webster, Public Health Crisis Management and Criminal Liability of Governments: A Comparative Study of the COVID-19 Pandemic, Bloomsbury Publishing, 15 giugno 2023, ISBN 978-1-5099-4633-4. URL consultato il 4 novembre 2023.
  57. ^ Statistica giudiziaria penale: per l'anno .... 1882 (1885), 1885. URL consultato il 5 novembre 2023.
  58. ^ Brottsbalken : en kommentar. Del 2, (13-24 kap.) - brotten mot allmänheten och staten m.m. - Stefan Johansson, Hedvig Trost, Per Ole Träskman, Suzanne Wennberg - häftad (9789139024705) | Adlibris Bokhandel, su www.adlibris.com. URL consultato il 5 novembre 2023.
  59. ^ Fabio Basile, La colpa in attività illecita: un'indagine di diritto comparato sul superamento della responsabilità oggettiva, Giuffrè, 2005, ISBN 978-88-14-12028-2. URL consultato il 2 novembre 2023.
  60. ^ (ES) Antonella Massaro e Jaime Miguel Peris Riera, Derecho penal, inteligencia artificial y neurociencias/Diritto penale, intelligenza artificiale e neuroscienze, Roma TrE-Press, 15 febbraio 2023, ISBN 979-12-5977-149-0. URL consultato il 5 novembre 2023.
  61. ^ LA PRETERINTENCIONALIDAD, su idus.us.es.
  62. ^ Quintero Olivares, G., Il codice penale spagnolo, CEDAM, 1997.
  63. ^ Peris Riera, J. M., La preterintencionalidad, planteamiento, desarrollo y estado actual: tendencias restrictivas en favor de la penetración en el elemento subjetivo, Tirant lo Blanch, 1994.
  64. ^ Pradel, J., Droit pénal comparé, Groupe Lefebvre Dalloz, 2016.
  65. ^ Zárate Conde, Antonio, and González Campo, Eleuterio. Derecho Penal. Parte general, Editorial Universitaria Ramón Areces, 2022., su books.google.it.
  66. ^ Abelardo C. Estrada, Criminal Law: Made easy for students, bar examinees & practitioners, Rex Book Store, 2008, ISBN 9789712352072, pagg. 37 e ss., su books.google.it.
  67. ^ Schraffl, I., Dizionario giuridico inglese-italiano: integrato con il lessico politico, Giuffrè, 2011, p. 207..
  68. ^ Fletcher, G. P., Grammatica del diritto penale, Il Mulino, 2004.
  69. ^ CADOPPI A., voce Mens rea. Digesto delle Discipline Penalistiche, vol. VII, 4a ed., Torino, 2005, 618-652
  70. ^ Cherif Bassiouni, Diritto penale degli Stati Uniti d'America, Giuffrè, 1985, ISBN 8814006970.
  71. ^ (EN) Girolamo Tessuto, Richard Ashcroft e Vijay K. Bhatia, Professional Discourse across Medicine, Law, and Other Disciplines: Issues and Perspectives, Cambridge Scholars Publishing, 3 aprile 2023, ISBN 978-1-5275-9472-2. URL consultato il 2 novembre 2023.
  72. ^ (EN) Stanley Meng Heong Yeo, Fault in Homicide: Towards a Schematic Approach to the Fault Elements for Murder and Involuntary Manslaughter in England, Australia and India, Federation Press, 1997, ISBN 978-1-86287-275-2. URL consultato il 2 novembre 2023.
  73. ^ (EN) David Lanham, David Wood e Bronwyn Bartal, Criminal Laws in Australia, Federation Press, 2006, ISBN 978-1-86287-558-6. URL consultato il 2 novembre 2023.
  74. ^ (EN) Sally Cunningham, Criminal Liability for Non-Aggressive Death, Routledge, 13 maggio 2016, ISBN 978-1-317-15786-1. URL consultato il 2 novembre 2023.
  75. ^ (EN) Jeremy Horder, Homicide Law in Comparative Perspective, Bloomsbury Publishing, 10 dicembre 2007, ISBN 978-1-84731-385-0. URL consultato il 2 novembre 2023.
  76. ^ (EN) T. Kirchengast; L. Finlay e Tyrone Kirchengast, Criminal Law in Australia, 3rd Edition, LexisNexis Butterworths, 22 novembre 2022, ISBN 978-0-409-35599-4. URL consultato il 2 novembre 2023.
  77. ^ Tekst & Commentaar Strafrecht, commento all'art. 302 c.p., su shop.wolterskluwer.nl. URL consultato il 5 novembre 2023.
  78. ^ Art. 302 Sr - Artikel 302 Wetboek van Strafrecht :: Maxius.nl voorheen Lexius.nl, su maxius.nl. URL consultato il 5 novembre 2023.
  79. ^ Vinciguerra Sergio (a cura di), Il codice penale olandese, Padova, Cedam, 2002, ISBN 9788813241247.
  80. ^ A. Cadoppi e J. Pradel (a cura di), Casi di diritto penale comparato, Milano, Giuffrè, 2005, ISBN 9788814117947.
  81. ^ Il codice penale norvegese Editore: CEDAM Traduttore: Rispo M. Data di Pubblicazione: 1998. ISBN 8813209444
  82. ^ (FR) Andrea Cataldo, Audrey Pütz e Ouvrage Collectif, Trois conditions pour une responsabilité civile: Sept regards, Anthemis, 23 agosto 2017, ISBN 978-2-8072-0120-0. URL consultato il 1º novembre 2023.
  83. ^ (FR) Olivier Michiels, Quelques précisions sur les notions de faute, de dol éventuel et de dol praeter-intentionnel quand il y a mort d'homme, in Journal des Tribunaux, vol. 6319, 13 settembre 2008. URL consultato il 1º novembre 2023.
  84. ^ F. Van Volsem, Culpa in het Belgisch strafrecht: een poging tot synthese (PDF), su bjutijdschriften.nl.
  85. ^ Il codice penale del Kuwait, tradotto da M. Alotaibi. Revisore della traduzione e curatore dell'edizione S. Vinciguerra, con la collaborazione di S. Ferrari, in Diritto penale XXI sec. 2006, 19.
  86. ^ (EN) Keith Krause, Robert Muggah e Elisabeth Gilgen, Global Burden of Armed Violence 2011: Lethal Encounters, Cambridge University Press, 20 ottobre 2011, ISBN 978-1-107-02307-9. URL consultato il 2 novembre 2023.
  87. ^ S. Vinciguerra, Prime impressioni sul codice penale polacco, in DIRITTO PENALE XXI SECOLO, 2005, vol. 1.
  88. ^ (DA) Kommenteret straffelov, su Djøf Forlag. URL consultato il 5 novembre 2023.
  89. ^ (IS) 19/1940: Almenn hegningarlög, su Alþingi. URL consultato il 2023-11-05 ; N.B. Prababile mutazione da § in art., e possibile variazione del n. degli articoli dedicati all'omicidio preterintenzionale islandese..
  90. ^ Enciclopedia del diritto penale italiano Raccolta di monografie · Volume 9, 1909 Editore:Società editrice University of Michigan Data di digitalizzazione::28 settembre 2011 Lingua:Italiano Collaboratore:Enrico Pessina, pagg. 478 e ss.
  91. ^ E. Ameliach, LA PRETERINTENCIÓN EN LA LEGISLACIÓN PENAL VENEZOLANA, 2000., su studylib.es.
  92. ^ Preterintención: Un periódico de ayer, Álvaro Salgado-González,Nohora García-Romero,Paulo López-Torres, su researchgate.net.
  93. ^ (EN) Martínez Rincones José, El homicidio preterintencional, Temis, 6 luglio 2022, ISBN 978-958-35-1966-6. URL consultato il 1º novembre 2023.
  94. ^ (EN) Luz Mireya Mendieta Pineda, Ómar Huertas Díaz e Edson Romario Pérez Martínez, Didáctica reflexiva sobre los delitos contra la vida y la integridad personal en Colombia, Editorial de la Universidad Pedagógica y Tecnológica de Colombia - UPTC, 1º luglio 2021, ISBN 978-958-660-543-4. URL consultato il 2 novembre 2023.
  95. ^ Héctor Tercero Merlano Garrido, La preterintención es una modalidad de la conducta punible obsoleta conforme al derecho penal vigente, Universidad Santo Tomás, 2011. URL consultato il 4 novembre 2023.
  96. ^ (ES) Álvaro Salgado-González, Nohora García-Romero e Paulo López-Torres, Preterintención: Un periódico de ayer, in Vis Iuris. Revista de derecho y ciencias sociales, 9 agosto 2017, pp. 109–128, DOI:10.22518/vis.v4i72017.1145. URL consultato il 4 novembre 2023.
  97. ^ (ES) Curso de Derecho Penal, EdiUNS, ISBN 978-987-21388-3-7. URL consultato il 1º novembre 2023.
  98. ^ (ES) conceptosjuridicos.com, Artículo 81 del Código Penal de Argentina, su Conceptos Jurídicos, 11 maggio 2020. URL consultato il 1º novembre 2023.
  99. ^ (ES) Carlos Fontán Balestra, Derecho penal: introducción y parte general, Abeledo-Perrot, 1975. URL consultato il 1º novembre 2023.
  100. ^ L. Jimenez De Asua, La preterintention, pag. 968 e ss. (Cronique de Droit pénal), in (fondata da R. Ryckere, H. Jaspar) Reveu de droit pénal, 1953, Belgium. (PDF), su bib.kuleuven.be.
  101. ^ (ES) Jasón Alexánder Andrade Castro, Jaime Bernal Cuéllar e Ángela María Buitrago Ruiz, Lecciones de derecho penal. Parte especial. Volumen II, Universidad Externado, 1º giugno 2019, ISBN 978-958-790-211-2. URL consultato il 5 novembre 2023.
  102. ^ (ES) Soaje Ramos Guido, El grupo social, Marcial Pons, 1º gennaio 2018, ISBN 978-84-9123-807-2. URL consultato il 5 novembre 2023.
  103. ^ Analisi del caso: omicidio all'IEMG e la tesi della condotta dolosa. Articoli • 25/02/2019 •Kevin Souza, su jusbrasil.com.br.
  104. ^ (EN) Yvan Montoya, Derecho penal de principios (Volumen II): Los principios penales fundamentales, Palestra Editores, 18 dicembre 2020, ISBN 978-612-325-164-2. URL consultato il 2 novembre 2023.
  105. ^ (ES) Roxana Salazar Cambronero, Nociones sobre la legislación de la salud en Costa Rica, EUNED, 1989, ISBN 978-9977-64-414-1. URL consultato il 2 novembre 2023.
  106. ^ (ES) Andrés Cevallos Altamirano, La preterintención: ¿es necesaria en la legislación penal ecuatoriana?, in USFQ Law Review, vol. 9, n. 2, 1º novembre 2022, DOI:10.18272/ulr.v9i2.2504. URL consultato il 4 novembre 2023.
  107. ^ La controvertida aplicación del delito preterintencional contemplado en la legislación ecuatoriana y sus efectos jurídicos, García Sánchez, Geoconda Del Rocío, Terán Suárez, José Luis, su dspace.uce.edu.ec.
  108. ^ (EN) Dr Edmundo Denis Rodríguez, Criminología Y Análisis Del Delito, Palibrio, 11 settembre 2022, ISBN 978-1-5065-4858-6. URL consultato il 1º novembre 2023.
  109. ^ (ES) Rubén Quintino Zepeda, Tratado de Derecho Penal. El DICCIONARIO, Editorial Arquinza S.A de C.V, 2021, ISBN 978-607-8670-45-1. URL consultato il 5 novembre 2023.
  110. ^ (ES) Varios Autores, Lecciones de derecho penal. Parte especial, Universidad Externado, 1º gennaio 2011, ISBN 978-958-772-096-9. URL consultato il 5 novembre 2023.
  111. ^ Enciclopedia del diritto penale italiano: Raccolta di monografie, Società editrice libraria, 1909. URL consultato il 5 novembre 2023.
  112. ^ (ES) Enrique Cury Urzúa, Derecho Penal: Parte General. Tomo I. Undécima edición revisada, actualizada y con notas de Claudio Feller y María Elena Santibáñez, Ediciones UC, 2020, ISBN 978-956-14-2514-9. URL consultato il 5 novembre 2023.
  113. ^ (ES) Alex van Weezel, Curso de Derecho Penal: Parte General, Universidad Externado, 5 maggio 2023, ISBN 978-628-7620-46-9. URL consultato il 5 novembre 2023.
  114. ^ (PT) M. Miguez Garcia, O Direito Penal Passo a Passo - Volume I, Leya, 1º maggio 2016, ISBN 978-972-40-6337-9. URL consultato il 5 novembre 2023.
  115. ^ (PT) Bruna Capparelli, Oficina Iuris - Direito Penal - Vol. I, Leya, 23 maggio 2023, ISBN 978-989-40-1284-9. URL consultato il 5 novembre 2023.
  116. ^ Ljubo Bavcon, Il codice penale sloveno, CEDAM, 1998, ISBN 978-88-13-21130-1. URL consultato il 2 novembre 2023.
  117. ^ Il nuovo codice penale sloveno, Università degli Studi di Trieste, 2000. URL consultato il 2 novembre 2023.
  118. ^ Rusija, Il codice penale della Federazione Russa: Ugolovnyj kodeks Rossijskoj federacii, Cedam, 1998, ISBN 978-88-13-21196-7. URL consultato il 2 novembre 2023.
  119. ^ F. Basile, Commento all'art. 584 c.p., in E. Dolcini, Codice Penale Commentato, Ipsoa, Milano, 2021., su shop.wki.it.
  120. ^ Portugal, Il codice penale portoghese, CEDAM, 1997, ISBN 978-88-13-20253-8. URL consultato il 2 novembre 2023.
  121. ^ www.gazzettaufficiale.it, https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.versione=3&art.idGruppo=56&art.flagTipoArticolo=1&art.codiceRedazionale=030U1398&art.idArticolo=585&art.idSottoArticolo=1&art.idSottoArticolo1=10&art.dataPubblicazioneGazzetta=1930-10-26&art.progressivo=0#:~:text=Agli%20effetti%20della%20legge%20penale,assoluto,%20ovvero%20senza%20giustificato%20motivo.. URL consultato il 3 novembre 2023.
  122. ^ FIDELBO GIORGIO, Diritto penale della famiglia - e-Book, Giappichelli, 25 giugno 2021, ISBN 978-88-921-9046-7. URL consultato il 3 novembre 2023.
  123. ^ Art. 222-7 c.p., annotato, su criminocorpus.org.
  124. ^ Article 222-8 - Code pénal - Légifrance, su www.legifrance.gouv.fr. URL consultato il 3 novembre 2023.
  125. ^ Prof. D. Thomas, Droit pénal spécial free, su moodle.umontpellier.fr.
  126. ^ Code pénal - Art. 222-8 | Dalloz, su www.dalloz.fr. URL consultato il 4 novembre 2023.
  127. ^ www.gazzettaufficiale.it, https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.versione=1&art.idGruppo=5&art.flagTipoArticolo=1&art.codiceRedazionale=030U1398&art.idArticolo=43&art.idSottoArticolo=1&art.idSottoArticolo1=10&art.dataPubblicazioneGazzetta=1930-10-26&art.progressivo=0. URL consultato il 14 novembre 2023.
  128. ^ Cadoppi, Canestrari, Manna Papa, Diritto penale, UTET Giuridica, 7 giugno 2022, ISBN 978-88-598-2526-5. URL consultato il 3 novembre 2023.
  129. ^ (FR) Michèle-Laure Rassat, Droit pénal spécial - Infractions du Code pénal. 8e éd. - Infractions du Code pénal, Editis - Interforum, 23 maggio 2018, ISBN 978-2-247-18061-5. URL consultato il 3 novembre 2023.
  130. ^ L'infraction d'avortement face au droit de disposer de son corps. par Frédéric Bwanakay Université de Lubumbashi - Graduat 2017, su memoireonline.com.
  131. ^ Cass. Pen. "avortement" (DOC), su cfef.org.
  132. ^ Arrichi A.C., La condition pénale de l'enfant avant sa naissance, pag. 98. (PDF), su core.ac.uk.
  133. ^ (DE) Eduard Dreher, Festschrift für Eduard Dreher zum 70. Geburtstag: am 29. April 1977, Walter de Gruyter, 1977, ISBN 978-3-11-005988-5. URL consultato il 14 novembre 2023.
  134. ^ Giorgio Licci, Modelli nel diritto penale: Filogenesi del linguaggio penalistico. II edizione, Giappichelli, 14 marzo 2014, ISBN 978-88-348-4731-2. URL consultato il 14 novembre 2023.
  135. ^ Tullio Padovani, Diritto penale, Giuffrè Editore, 2008, ISBN 978-88-14-14153-9. URL consultato il 14 novembre 2023.
  136. ^ (FR) Hilger Geoffroy, Droit pénal général - 26 Exercices d'application, Editions Ellipses, 21 novembre 2017, ISBN 978-2-340-05161-4. URL consultato il 14 novembre 2023.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Italia
  • Ferrando Mantovani, Diritto Penale, Padova, Cedam, 1992. ISBN 8813174667.
  • Giorgio Lattanzi, Codice penale annotato con la giurisprudenza, Milano, Giuffrè, 2003. ISBN 8814104107.
  • Vito Plantamura, L'omicidio preterintenzionale, Pisa, Pisa University Press, 2016. ISBN 9788867416554.
  • Rocco Galli, Nuovo corso di diritto penale, Padova, Cedam, 2017. ISBN 9788813363345.
  • Marcello Ignazio Gallo, Appunti di diritto penale vol. I, Torino, Giappichelli, 2021, ISBN 889213762X.
  • Mario Trapani, Il reato e le sue conseguenze, Università Roma Tre, ebook free, 2022, ISBN 9791259771414.
  • Stefano Canestrari, L'illecito penale preterintenzionale, Cedam, Padova, 1989. ISBN 8813166176.
  • Aldo Regina, L'omicidio preterintenzionale (una rilettura dell'art. 584 c.p.), in Ind. pen., 1991, 517 ss.
  • Alessandro Bondi, I reati aggravati dall'evento tra ieri e domani, Napoli, ESI, 1999, ISBN 8881149001.
  • Fernando Giannelli, La figura del delitto preterintenzionale, Salerno, CED, edizione, 1994.
  • Maria Grazia Maglio, F. Giannelli, La preterintenzione, in Riv. pen., 2001, 963.
Francia
  • O. MICHIELS, « Quelques précisions sur les notions de faute, de dol éventuel et de dol praeter-intentionnel quand il y a mort d'homme», J.T., 2008/27, nº 6319, p. 492-494.
  • Roger Merle, André Vitu, Traité de droit criminel, 2 tomes, ISBN 2-254-01402-1.
  • Bernard Bouloc, Droit pénal général, Dalloz, 2023, ISBN 9782247224616.
  • Roger Bernardini, Droit criminel, Bruylant, 2023, voll. I ISBN 9782390133919, e Il ISBN 9782390133926.
  • Yves Mayaud, Droit pénal général, P.U.F, 2021, ISBN 9782130830337.
  • Jean-Yves Maréchal, Cours de droit pénal, Enrick B. Editions, 2018, ISBN 9782356443076.
  • E. Dreyer, Droit pénal général, 2021, L.N.X., ISBN 9782711034819.
Spagna
  • Enrique, LexisNexis, 2021, ISBN 9782711034819 Ortega Burgos, .Derecho penal, Valencia, 2023.
  • Francisco Muñoz Conde, Derecho Penal, Valencia, 2022.
  • Elena Marín de Espinosa Ceballos, Lecciones de Derecho Penal, Valencia, 2021.
Paesi Bassi
  • C.P.M. Cleir, Tekst & Commentaar Strafrecht, Wolters Kluwer Nederland B.V., 2022, ISBN 9789013166521.
  • C. Kelk, Studieboek materieel strafrecht, Wolters Kluwer Nederland B.V., 2023, ISBN 9789013168716.
  • R. ter Haar, Algemeen Materieel Strafrecht,Wolters Kluwer Nederland B.V., 2023, ISBN 9789013172638.
Germania
  • AA.VV., Grundlagen des Strafrechts, Brian Valerius, Eric Hilgendorf, Hans Kudlich, 2018, ISBN 9783811490017, 381149001X.
  • H.H. Jescheck, Lehrbuch Des Strafrechts, Duncker & Humblot, 1996, ISBN 3428083482.
  • Nikolaus Bosch, Strafrecht Allgemeiner Teil II, C.F. Müller, 2021, ISBN 9783811490031, 3811490036.
  • Roxin, Claus, Greco, Luís, Strafrecht Allgemeiner Teil, Beck C. H., 2020, ISBN 3406711219.
Norvegia
  • Finn Haugen og Jon Sverdrup Efjestad, Strafferett-Håndbok, 2019, Cappelen Damm. ISBN 9788202599676.
USA
  • Guyora Binder, Felony murder, Stanford University, 2021, ISBN 9780804755368.
  • J. Cedras, Le droit pénal américain, (Presses universitaires de France) réédition numérique FeniXX, 1997, ISBN 9782705926755 .
Danimarca-Groenlandia
  • Lars Bo Langsted e Knud Aaaben, Strafferettens almindelige del - Ansvarslæren, 2015, ISBN 9788761937254.
  • Matias Røjle Bruun, Grønlandsk kriminalret, Ansvaret & Forbrydelserne, 2021, ISBN 9788757448283.
Canada
Irlanda
  • Liz Campbell, Shane Kilcommins, Catherine OSullivan, Alan Cusack Criminal Law in Ireland, Clarus Press Limited, 2021, ISBN 9781911611400.
Svezia
Finlandia
  • Tapio Lappi-Seppälä, Kaarlo Hakamies, Dan Helenius, Rikosoikeus, Alma Talent, 2022, ISBN 9789521445880.
Australia
Inghilterra
Svizzera
  • Stratenwerth Günter/Bommer Felix, Schweizerisches Strafrecht, Teil I, II, Stämpfli Verlag, 2020-2022. ISBN 978-3-7272-1659-6.

Polonia

• Tadeusz Bojarski, Polskie prawo karne, 2005, Model: 39968800109KS.

Portogallo

• Jorge de Figueiredo Dias, Direito Penal, Gestlegal, 2019, ISBN 9789898951243.

Islanda

• Jonathan Thormundsson, Afbrot og refsiábyrgð I, II, III. Háskólaútgáfan. Rvík, 1999-2004. ISBN 9789935233202.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto