Omicidio stradale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero non essere legalmente accurati, corretti, aggiornati o potrebbero essere illegali in alcuni paesi. Le informazioni hanno solo fine illustrativo. Wikipedia non dà consigli legali: leggi le avvertenze.
N icon law and crime.png
Emblem of Italy.svg
Delitto di
Omicidio stradale
Fonte Codice penale italiano
Libro II , Titolo XII , Capo I
Disposizioni art. 589
Competenza corte d'assise
Procedibilità d'ufficio
Arresto facoltativo
Fermo consentito
Pena reclusione da 2 a 21 anni

L'omicidio stradale è un reato previsto dal diritto penale italiano.

Una legge di iniziativa popolare dal 2010 ha proposto l'istituzione di una specifica fattispecie penale, quella del cosiddetto omicidio stradale, una figura dedicata di reato che comminerebbe pene intermedie fra l'omicidio volontario e quello colposo, con l'arresto in flagranza di reato e l'interdizione a vita dalla guida di veicoli (cosiddetto "ergastolo della patente").

Normativa precedente[modifica | modifica wikitesto]

Prima della legge sull'omicidio stradale, questo tipo di fatto era perseguito col reato di omicidio colposo (pena da sei mesi a cinque anni, art. 589 c.p.), che comunque prevedeva una aggravante specifica per la violazione di norme stradali con pene aumentate da due a sette anni, che diventavano da tre a 10 anni se il colpevole era risultato in stato di ebbrezza grave o di alterazione da droga.

Le infrazioni più gravi come l'eccesso di velocità e passaggio col semaforo rosso, l'inversione su dossi o curve, e guida contromano in autostrada (art. 176/1a e 19 CdS) in ogni caso non erano puniti con la reclusione (multa, sospensione della patente, revoca in caso di recidiva, fermo amministrativo o confisca del veicolo); la guida in stato di ebbrezza (d. lgs. 285/1992, art. 186) era punita con l'arresto fino a 6 mesi per un tasso alcolemico da 0.8 a 1.5 mg/litro di sangue, e da 6 mesi a un anno per un tasso superiore a 1.5 mg/litro; la guida senza patente in caso di recidiva del reato, con la reclusione fino ad un anno (art. 116 comma 15 CdS); l'omissione di soccorso in presenza di danni alle persone era punita con la reclusione da sei mesi a tre anni (art. 189 CdS).
Nel caso di morte o di lesioni a più persone, le pene potevano arrivare a quindici anni di carcere.

Nuova normativa[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 marzo 2016 il Presidente della Repubblica firma la legge sull'omicidio stradale (L. 23 marzo 2016 n° 41) che prevede:

  • pene minimali nel più frequente caso di lesioni colpose gravi (da un anno e 6 mesi a 3 anni) o gravissime (da 2 a 4 anni), causate da tasso alcolemico di 0.8 mg/litro o da manovre pericolose (eccesso di velocità, guida contromano, passaggio col rosso agli incroci, inversione di marcia su intersezioni, curve e dossi, alcuni tipi di sorpasso): per pene detentive minori di due anni scatta la sospensione condizionale della pena, una ulteriore riduzione di un terzo spetta a chi accetta il rito abbreviato, mentre scatta la non-punibilità e archiviazione per "tenuità" del fatto quando la pena inflitta è inferiore a 5 anni (d. lgs. n. 28/2015), essendo le lesioni dolose già presenti nell'elenco dei reati ammessi a questo tipo di beneficio.
  • nuovi strumenti di indagine: obbligatorio l'arresto in flagranza di reato per i casi più gravi (ebbrezza, droghe, mancato soccorso); raddoppiati i tempi di prescrizione del reato; prorogabili una sola volta dal pubblico ministero i tempi delle indagini preliminari; perizie coattìve per il prelievo di campioni biologici del dna. Il carcere è escluso per chi soccorre la vittima subito dopo l'incidente, e si mette a disposizione della polizia.
  • aggravanti previste in caso di fuga del conducente (la pena aumenta da uno a due terzi, e non può essere inferiore a 5 anni), guida senza patente o senza assicurazione, per i conducenti di mezzi pesanti (camion e autobus). Se chi guida e causa lesioni è ubriaco o drogato: la pena varia da 3 a 5 anni per lesioni gravi, e da 4 a 7 per quelle gravissime (inasprite rispetto al precedente art. 590 c.p.), con multe che restano invariate ad un massimo di 2.000 euro.
  • drastico aumento delle pene nei casi di omicidio: rimane la pena che era già prevista nel caso base, da 2 a 7 anni, quando la morte sia stata causata da violazioni non gravi al codice della strada (i disegni di legge prevedevano tutti una pena minima da sei a otto anni, e massima da dodici a sedici) ; per guida in stato di ebbrezza grave, con un tasso alcolemico oltre 1,5 grammi per litro (sopra i 2.5 è probabile il rischio di coma etilico), o sotto effetto di droghe, la pena varia da 8 a 12 anni di carcere. Alla stessa pena soggiace chi ha un tasso alcolemico compreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, quando il conducente è un neo-patentato e per chi esercita professionalmente l'attività di trasporto di persone (più di 8 escluso il conducente) o di cose su mezzi pesanti; da 5 a 10 anni se il tasso alcolemico supera gli 0,8 g/l e, unitamente alla condizione precedente, se l'incidente è causato dalle condotte pericolose dette in precedenza. La pena aumenta della metà se muore più di una persona, fino a 18 anni;
  • la pena è diminuita fino alla metà quando l'omicidio stradale, pur cagionato dalle suddette condotte imprudenti, non sia esclusiva conseguenza dell'azione (o omissione) del colpevole.
  • revoca della patente: la nuova patente è revocata e non può essere conseguita prima di 15 anni (omicidio) o 5 anni (lesioni). In caso di fuga o nelle altre ipotesi più gravi, dovranno trascorrere almeno 30 anni dalla revoca.

Articoli modificati dalla Legge 23 marzo 2016, n. 41[modifica | modifica wikitesto]

Codice penale[modifica | modifica wikitesto]
  • 589-bis c.p.[1] - Omicidio stradale.
  • 589-ter c.p. - Fuga del conducente in caso di omicidio stradale.
  • 590-bis c.p. - Lesioni personali stradali gravi o gravissime.
  • 590-ter c.p. - Fuga del conducente in caso di lesioni personali stradali.
  • 590-quater c.p. - Computo delle circostanze.
  • 590-quinquies c.p. - Definizione di strade urbane e extraurbane.
  • 157 c.p. - Prescrizione. Tempo necessario a prescrivere.
  • 582 c.p. - Lesione personale.
  • 589 c.p. - Omicidio colposo.
  • 590 c.p. - Lesioni personali colpose
Codice di procedura penale[modifica | modifica wikitesto]
  • 224-bis c.p.p. - Provvedimenti del giudice per le perizie che richiedono il compimento di atti idonei ad incidere sulla libertà personale.
  • 359-bis c.p.p. - Prelievo coattivo di campioni biologici su persone viventi.
  • 380 c.p.p. - Arresto obbligatorio in flagranza.
  • 381 c.p.p. - Arresto facoltativo in flagranza.
  • 406 c.p.p. - Proroga del termine.
  • 416 c.p.p. - Presentazione della richiesta del pubblico ministero.
  • 429 c.p.p. - Decreto che dispone il giudizio.
  • 550 c.p.p. - Casi di citazione diretta a giudizio.
  • 552 c.p.p. - Decreto di citazione a giudizio.
Codice della strada[modifica | modifica wikitesto]
  • 189 C.d.S. - Comportamento in caso di incidente
  • 219 C.d.S. - Revoca della patente di guida
  • 222 C.d.S. - Sanzioni amministrative accessorie all'accertamento di reati.
  • 223 C.d.S. - Ritiro della patente in conseguenza a ipotesi di reato

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Unione Europea[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Le pene variano da un minimo di 3 anni di reclusione e 45mila euro di multa, ai 5 anni ed a 75mila euro nel caso in cui la condotta dell'imputato sia manifestamente irrispettosa di leggi, regolamenti o di normale prudenza (sommando le aggravanti si arriva a 10 anni di reclusione, 150000€ di multa e 10 anni di sospensione della patente).

Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

La morte in violazione del codice stradale le pene variano fino a un massimo di 3 anni di carcere e 11mila euro di ammenda. Se c'è l'aggravante dell'ebbrezza o uso di droghe, un sorpasso vietato o il superamento dei limiti di velocità, si rischiano 9 anni di reclusione, il pagamento di 45mila euro e la sospensione della patente per almeno 5 anni.

Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

È previsto un reato specifico con la reclusione sino a 10 anni, sospensione della patente per almeno 2 anni, test psicoattitudinali al rinnovo e la segnalazione sul documento del reato commesso.

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Sono previste condanne da 1 a 5 anni con sospensioni della patente fino a 6 in caso di imprudenza grave; multe e pene molto basse in caso di imprudenza lieve.

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Non esiste un reato specifico, e la mortalità stradale è punita come omicidio colposo (fino a 5 anni). L'ergastolo è stato però applicato in un caso di competizione illegale improvvisata fra due auto, nella quale un terzo automobilista è rimasto ucciso.[1]

Belgio[modifica | modifica wikitesto]

L'articolo 419 del codice penale prevede una pena da tre mesi a due anni e un'ammenda da 250 a 5.000 euro, quale omicidio per imprudenza.

Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Il codice penale prevedeva da 4 mesi a 4 anni in casi gravissimi, recentemente aumentato nel 2002 a 8 anni (art. 241).

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Ben identificato da circostanze di luogo e di tempo, condizioni psicofisiche del conducente o lo stato d'uso del veicolo. In alcuni Stati si arriva a pene fino a 30 anni di carcere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Art 589-bis cp | Codice Penale | Omicidio stradale., su Lexscripta. URL consultato il 18 ottobre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto