Fausto Maria Sciarappa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fausto Maria Sciarappa (Verona, 18 novembre 1966) è un attore e produttore cinematografico italiano.

Fausto Maria Sciarappa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fausto Sciarappa, nato a Verona, trascorre i primi anni della sua infanzia tra Verona, Torino e Roma per poi stabilirsi con la famiglia a Novara nel 1976.

Nel 1992 si trasferisce in Inghilterra per lavoro ma nel 1997 rivoluziona la propria vita dedicandola alla recitazione e diplomandosi alla "Birmingham School of Speech and Drama" l'anno successivo.

Dopo i primi lavori tra il teatro e la TV britannici, esordisce nel 2000 nel cinema francese, diretto da Jacques Rivette in Va savoir (Chi lo sa?), con Sergio Castellitto e Jeanne Balibar.

Rientrato in Italia nel 2002, si divide tra teatro, cinema e TV.

Tra i registi che l'hanno diretto ricordiamo Jacques Rivette, Marco Tullio Giordana, Fulvio Ottaviano, Roberto Faenza, Ron Howard, Andrea Molaioli, Ferzan Ozpetek, Maria Sole Tognazzi, Carlo Verdone, Lucio Pellegrini, Stefano Sollima, Riccardo Donna, Michele Soavi, Renato De Maria, Carmine Elia.

Assume popolarità interpretando la parte dell'agente dei servizi segreti Zeta nella serie Romanzo criminale e del professore di matematica Enzo Vivaldi nella serie televisiva Fuoriclasse accanto alla protagonista Luciana Littizzetto.

Nel 2016 Carmine Elia gli affida il ruolo di coprotagonista Valerio Lorenzi nella serie La porta rossa.

Nel 2017 insieme a Dino Abbrescia è testimonial di Poste italiane nello spot di Banco Posta.

Nel 2018 partecipa al film Made in Italy di Luciano Ligabue nel ruolo di Carnevale.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Produttore cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • I tre moschettieri, regia di Michael Dyer (1998)
  • Sogno di una notte di mezza estate, regia di Michael Dyer (1998)
  • I due gentiluomini di Verona, regia di Michael Dyer (1998)
  • Madre Coraggio e i suoi figli, regia di Rob Swain (1998)
  • Lettres de mon moulin, regia di Adam Roberts (1999)
  • Il rompiballe, regia di Andrea Brambilla (2005)
  • Prima pagina, regia di Francesco Tavassi (2008)
  • Parete Nord, regia di Edoardo Erba (2008)
  • Amleto, regia di Denis Fasolo (2009)
  • La malattia della famiglia M., regia di Fausto Paravidino (2011)
  • Qualcosa, regia di Chiara Gamberale (2018)

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

  • Spot Ferrotramviaria, regia di Alessandro Piva (2015)
  • Spot Conto BancoPosta, regia di Luciano Podcaminsky (2017)
  • Spot Matera 2019, regia di Alessandro Piva (2018)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]