Teatro Augusteo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo teatro romano demolito nel 1936, vedi Anfiteatro Correa.
Teatro Augusteo
TeatroAugusteoNaples1.jpg
Platea a sezione inclinata
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Napoli
Indirizzo Piazzetta Duca D'Aosta (Piazzetta Augusteo), 263
Dati tecnici
Capienza 1420 posti
Realizzazione
Costruzione 1929
Architetto Pier Luigi Nervi
Ingegnere Gioacchino Luigi Mellucci
Sito ufficiale

Coordinate: 40°50′20.12″N 14°14′51.62″E / 40.838923°N 14.247672°E40.838923; 14.247672

Il Teatro Augusteo è un complesso teatrale di Napoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito tra il 1926 e il 1929, su progetto dell'architetto Arnaldo Foschini e dell'ingegnere Pier Luigi Nervi, coadiuvato dall'ingegnere Gioacchino Luigi Mellucci, nella omonima piazzetta creata pochi anni prima per creare uno sbocco al traffico della neonata funicolare Centrale, che collega il Vomero a via Toledo.

Il teatro sostituisce uno preesistente realizzato da Luigi Vanvitelli nel 1772 in quello che una volta era il palazzo Berio. Questo teatrino, che poteva ospitare fino a 1600 spettatori, si trovava all'interno del palazzo nobiliare (la cui facciata fu realizzata proprio dal grande architetto), che venne poi in parte demolito per lasciar posto alla nuova piazza[1].

Durante la Seconda guerra mondiale il teatro venne chiuso e, alla riapertura negli anni cinquanta, vennero realizzati degli ingenerosi restauri che ne stravolsero l'aspetto e l'eccezionale acustica. Per lunghi anni adibito a cinema, nel 1992 partì una profonda opera di recupero architettonico e il teatro venne restituito alla città nel suo aspetto originario.

Attori e cantanti[modifica | modifica wikitesto]

Il teatro Augusteo ha ospitato e ospita tutt'oggi attori come Biagio Izzo, Carlo Buccirosso, Leo Gullotta, Alessandro Siani, mentre per la musica artisti come Bruce Springsteen, Massimo Ranieri, Giovanni Allevi, Fiorella Mannoia, Pooh, Pino Daniele, Patty Pravo, Giorgia, Elisa, Nek e Noemi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]