Teatro Lembo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Teatro Lembo
D'ambra.png
Prospetto del Teatro Comunale (ex Teatro D'Ambra)
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàCanosa di Puglia
IndirizzoVia Piave 5
Dati tecnici
Tipoclassico
FossaPresente con sito archeologico sottostante
Capienza408 (platea 159, palchi/galleria/loggione 249) posti
Realizzazione
Costruzione1926
ArchitettoBoccasini
ProprietarioComune di Canosa
Sito ufficiale

Coordinate: 41°13′20.55″N 16°03′55.88″E / 41.222376°N 16.065523°E41.222376; 16.065523

Il Teatro Lembo (già Teatro D'Ambra) è il teatro storico di Canosa di Puglia, di proprietà comunale. Si trova in via Piave, nelle vicinanze della Cattedrale di San Sabino.

La sua costruzione, commissionata da Raffaele Lembo, facoltoso commerciante locale di grano, risale al 1923 in esecuzione del progetto elaborato dall'ingegnere e architetto Arturo Boccasini, di Barletta, il quale aveva progettato il Teatro Di Lillo di Barletta e aveva collaborato con l'ingegnere Santarelli al progetto del Teatro Margherita di Bari. Il Teatro fu inaugurato alla fine del 1926 quando, iniziando a scarseggiare le risorse economiche, si preferì avviare l'attività pur non avendo completato parte della struttura compresi gli addobbi, i fregi e le decorazioni.

Acquistato dal Comune di Canosa e consegnato alla città il 5 febbraio 2005, lo storico teatro è stato completamente ristrutturato e recuperato per ospitare nuovamente, così come in passato, gli spettacoli del panorama artistico italiano e internazionale.

Nel maggio 2006 sono stati bloccati i lavori di ristrutturazione a seguito di una eccezionale scoperta archeologica, rinvenuta sotto la galleria del teatro. Si tratta di un complicato incrocio stradale di età Imperiale con alcune strutture inquadrabili nel corso dell'età arcaica (VIII-VII secolo a.C.).

Il 5 novembre 2011, il Teatro Comunale è stato nuovamente riaperto al pubblico, alla presenza tra gli altri del Governatore regionale Nichi Vendola e all'allora Ministro Raffaele Fitto, come un "contenitore culturale": accanto agli spettacoli di prosa e di musica, sarà base per le Compagnie locali, nonché sala di registrazioni e conferenze. Inoltre, è possibile ammirare i tesori archeologici ivi rinvenuti[1][2].

Dal 1992, Canosa aderisce al circuito del Teatro Pubblico Pugliese per la programmazione, l'organizzazione e la promozione di spettacoli dal vivo, stagioni di prosa, danza, teatro per ragazzi ed eventi speciali. Fino a metà degli anni 2000, il teatro che ospitava la programmazione del TPP era lo Scorpion. Anche per mezzo di questa iniziativa, diverse sono le compagnie teatrali esercitanti[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Canosa di Puglia, Ufficio Stampa, Comunicato Stampa 7 marzo 2007.
  2. ^ Comune di Canosa di Puglia, Ufficio Stampa, Comunicato Stampa 4 novembre 2011, n° 178.
  3. ^ Si ricordano Tra Palco e Realtà, Dietro le Quinte, Civette e Comò, Teatro Nuovo, Compagnia Proloco e Idea Teatro '89 : negli ultimi anni, tali compagini hanno recitato anche al di fuori del territorio canosino, spesso in vernacolo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]