Jesse Eisenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jesse Adam Eisenberg (New York, 5 ottobre 1983) è un attore statunitense.

Inizia la sua carriera nel 1996 come sostituto a Broadway, ma il suo debutto come attore vero e proprio avviene nel 1999 in un telefilm della Fox, Get Real. Appare successivamente in veste di personaggio minore o secondario in film come Roger Dodger (2002), Il club degli imperatori (2002), Il calamaro e la balena (2005) e The Education of Charlie Banks (2007), ma è tuttavia specialmente ricordato per i suoi ruoli da protagonista di James Brennan in Adventureland (2009), Columbus in Benvenuti a Zombieland (2009), Mark Zuckerberg, cofondatore e amministratore delegato di Facebook, in The Social Network (2010) e Mike Howell in American Ultra. Grazie alla sua interpretazione in The Social Network, Eisenberg riceve nel 2011 una nomination come miglior attore agli Oscar, ai Golden Globe e ai BAFTA.

Negli anni seguenti lo si vede lavorare sia come doppiatore del pappagallo Blu nei film Rio (2011) e Rio 2 - Missione Amazzonia (2014), sia a partecipare a blockbuster come Now You See Me - I maghi del crimine (2013) e al sequel Now You See Me 2 (2016) o indie come Il sosia - The Double (2013). Nel 2016 esce il film Batman v Superman: Dawn of Justice, di cui Eisenberg ne interpreta l'antagonista principale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jesse Eisenberg nasce il 5 ottobre 1983 nel Queens, New York, in una famiglia ebraica che ha origine in Polonia e in Ucraina.[1][2] È figlio di Barry e Amy Eisenberg, il primo che gestiva un ospedale ma che è attualmente un professore universitario e la seconda che lavora come clown alle feste per bambini.[3] Ha due sorelle, Kerri e Hallie Kate, quest'ultima anche lei attrice. Cresce però a East Brunswick, nel New Jersey, dove frequenta diverse scuole: la East Brunswick Public Schools di Frost School, la Hammarskjold Middle School, la Churchill Junior High School e infine la East Brunswick High School.[4]

Lotta per adattarsi a scuola e inizia a recitare in teatro all'età di dieci anni, affermando che «Quando si recita in un ruolo mi sento più tranquillo perché c'è un modo preciso di come doversi comportare».[5] Mentre inizialmente rifiuta l'iscrizione alla New York University nonostante la sua richiesta sia stata accettata al fine di completare il film Roger Dodger[3][6], dal 2003 comincia a frequentare – a ritmo intermittente per conciliare sia gli studi che il suo doppio lavoro da attore e da impiegato[7][8] – la New School University a New York e a studiare arti liberali e antropologia, focalizzandosi su Pluralismo Democratico e Liberale.[9]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Eisenberg fa il suo debutto a Broadway nel 1996 in Summer and Smoke come sostituto.[10] Il suo debutto sul piccolo schermo avviene nel 1999 con la serie televisiva intitolata Get Real, inedita in Italia, che viene annullata nel 2000.[11] Nel 2001 appare in uno spot pubblicitario della Dr Pepper[12][13] e nel film per la TV Temporale perfetto. È premiato al San Diego Film Festival per il suo ruolo in Roger Dodger (2002)[14]; nello stesso anno esce Il club degli imperatori.[15] Entrambi i film ricevono molti consensi dalla critica.[16][17]

Dopo una piccola parte nel film The Village (2004)[18], nel 2005 recita nell'apprezzato film indipendente Il calamaro e la balena e lavora nell'horror Cursed - Il maleficio di Wes Craven. Quest'ultimo è un flop commerciale e viene abbattuto dalla critica, ma riesce negli anni a conquistarsi il titolo di film cult tra i fan di Wes Craven, ottenendo più successo in occasione dell'uscita del DVD in versione non censurata. Nel 2007 è protagonista di The Education of Charlie Banks, debutto alla regia di Fred Durst, frontman dei Limp Bizkit. Sempre nel 2007 recita al fianco di Richard Gere e Terrence Howard in The Hunting Party, regia di Richard Shepard, dove interpreta un giornalista in missione in Bosnia.[6]

2009-2010[modifica | modifica wikitesto]

Jesse Eisenberg alla prima di Benvenuti a Zombieland (2009)

Nel 2009 ottiene il ruolo di protagonista in Adventureland, una commedia di Greg Mottola, dove Eisenberg recita insieme a Kristen Stewart e Ryan Reynolds. Il film viene girato in Kennywood Park, vicino a Pittsburgh, in Pennsylvania, ed è proiettato in anteprima al Sundance Film Festival. Un altro ruolo molto importante è quello di Columbus in Benvenuti a Zombieland, diretto da Ruben Fleischer; in questo film Eisenberg recita insieme a Woody Harrelson, Emma Stone e Abigail Breslin. In Italia il film viene distribuito direttamente in DVD a partire dal 6 ottobre 2010.[19] Sempre nel 2009, recita insieme a Michael Douglas in Solitary Man, regia di Brian Koppelman e David Levien.

Il 25 gennaio dell'anno successivo esce negli Stati Uniti Holy Rollers, regia di Kevin Asch, in cui recita con la sorella Hallie Kate Eisenberg, mentre il 2 agosto Camp Hell, regia di George VanBuskirk. Presta inoltre la voce per l'audiolibro della saga The Curse Workers, di Holly Black[20], e dei romanzi Vota Larry e Il Vangelo secondo Larry, di Janet Tashjian.[21]

Nel 2010 recita insieme a Andrew Garfield e Justin Timberlake in The Social Network, regia di David Fincher.[22] In questo film ha il ruolo di Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook. È per questo film che comincia a essere notato sia negli Stati Uniti che internazionalmente: oltre che a essere nominato per diversi premi – tra cui spiccano il Golden Globe e i BAFTA –, è proprio grazie all'interpretazione data per The Social Network che Eisenberg viene candidato agli Oscar 2011 come miglior attore, perdendo in favore di Colin Firth, che vince per la sua performance ne Il discorso del re. Il film tuttavia si aggiudica gli Oscar per la miglior sceneggiatura non originale, il miglior montaggio e la miglior colonna sonora originale.[23] Il lavoro di Fincher viene ricevuto molto positivamente dalla critica americana. Peter Travers della rivista Rolling Stone definisce The Social Network «il film dell'anno».[24]

Il 22 novembre 2010, Eisenberg è premiato, insieme a Whoopi Goldberg, Joycelyn Engle e Harvey Krueger, presso il Children at Heart Celebrity Dinner Gala and Fantasy Auction, a beneficio dei bambini di Černobyl'.[1] Steven Spielberg è presidente della manifestazione ogni anno. Il 29 gennaio 2011, Eisenberg ospita la mostra fino a tarda notte al Saturday Night Live sulla NBC e viene raggiunto durante il suo monologo di apertura dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg.[25]

2011-2013[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 doppia il pappagallo Blu nel film d'animazione Rio, diretto da Carlos Saldanha[26], e viene sostituito nella versione italiana da Fabio De Luigi.[27] Registra inoltre l'audiolibro per il libro Datti una mossa, di Ned Vizzini[28], e viene messa in scena per la prima volta una delle sue opere teatrali, Asuncion, in cui vi interpreta in aggiunta anche il protagonista.[29] All'opera viene rimproverata la sua trama non particolarmente esplorata, ma è ben ricevuta dalla critica e vengono elogiati i dialoghi brillanti e la sua satira sulla gioventù di oggi.[30][31][32]

Nel 2012 recita nella commedia drammatica Why Stop Now nel ruolo del figlio pianista di una donna tossicodipedente interpretata da Melissa Leo.[33] Sempre nel 2012, ha un ruolo nel film Free Samples e viene scelto da Woody Allen per recitare nel suo film To Rome with Love, che apre il Los Angeles Film Festival.[34]

Nel 2013 viene acclamato per la sua performance nello spettacolo off-Broadway The Revisionist[35], un'altra opera teatrale sempre scritta da lui, partecipa al film He's Way More Famous Than You, regia di Michael Urie, e recita insieme a Mark Ruffalo, Woody Harrelson e Isla Fisher nel film Now You See Me. Quest'ultimo riceve recensioni contrastanti tra loro: su Rotten Tomatoes viene definito "fresco" dal 50% dei critici[36], ma è tuttavia un successo al botteghino e la Lionsgate annuncia nel 2014 la produzione di un sequel[37], del quale Eisenberg conferma il suo ritorno.[38]

2014-2016[modifica | modifica wikitesto]

Jesse Eisenberg all'edizione del 2013 del Toronto International Film Festival

Durante la settantesima edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia viene proiettato in anteprima mondiale Night Moves[39], con Dakota Fanning, mentre durante la trentottesima edizione del Toronto International Film Festival viene presentato per la prima volta il film Il sosia - The Double[40], in cui recita con Mia Wasikowska. Il 31 gennaio 2014 viene annunciato il suo ruolo del folle magnate Lex Luthor in Batman v Superman: Dawn of Justice, sequel del film L'uomo d'acciaio di Zack Snyder che esce nel 2016.[41] Compare poi come guest-star nel dodicesimo episodio della quinta stagione della serie tv Modern Family[42], trasmesso negli Stati Uniti il 15 gennaio 2014, e ritorna a prestare la propria voce al pappagallo Blu nel film Rio 2 - Missione Amazzonia[43], distribuito nei cinema internazionali il 20 marzo.[44] Le recensioni critiche affermano che non sia un degno sequel del suo predecessore[45], ma si rivela comunque un successo al botteghino ed è inferiore solo al cinecomic Captain America: The Winter Soldier in termini di soldi incassati al box-office durante la sua permanenza nelle sale americane.[46]

Nel 2015 partecipa ai film American Ultra[47], con Kristen Stewart, e il film indipendente The End of the Tour[48], con Jason Segel. Quest'ultimo è basato sul romanzo Come diventare se stessi, trascrizione dell'intervista del giornalista David Lipsky allo scrittore David Foster Wallace e pubblicata dallo stesso Lipsky. Sebbene coinvolto in una controversia – la David Foster Wallace Literary Estate ha dichiarato che Wallace non avrebbe mai voluto che venisse fatta una biopic sulla sua vita[49] –, il film è proiettato per la prima volta durante la seconda notte del Sundance Film Festival[50] ed è ricevuto molto positivamente dalla critica, che promuove specialmente la performance di Segel.[51]

Nel 2016 recita nei film Café Society, sua seconda collaborazione con Woody Allen e terza con Kristen Stewart, Segreti di famiglia[52], con Gabriel Byrne e Isabelle Huppert, e Now You See Me 2, sequel che è tuttavia peggio ricevuto dalla critica[53] e al botteghino[54] rispetto al suo predecessore.

Sempre nel 2016, fa il suo debutto da regista con la serie comedy Bream Gives Me Hiccups, basata sul suo primo libro, una raccolta di novelle e di recensioni umoristiche che ha scritto per la rivista McSweeney's Quarterly Concern[55]; inizialmente annunciata da Amazon[56], la serie sarà disponibile su Netflix.[57]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Oltre all'inglese, sa parlare fluentemente il polacco[58], ed è ebreo praticante.[2] Ha due gatti e collabora attivamente con i gattili per ospitare gatti abbandonati.[13][59] Suona la batteria fin da piccolo[9], è vegetariano e ha dichiarato di non avere un profilo Facebook pur avendo interpretato Mark Zuckerberg nel film The Social Network.[60] Ha creato un sito di gioco di parole, OneUpMe, con l'aiuto di suo cugino Eric Fisher[13][61]; il sito è stato lanciato per la prima volta all'inizio del 2007 ed è stato poi chiuso a metà 2008, quando Fisher andò a lavorare all'Apple, ma riprogettato e rilanciato nel 2010, quando Fisher cominciò a lavorare per Facebook e uscì il film The Social Network.[62]

Eisenberg scrive spettacoli teatrali[9], articoli satirici e recensioni[63] e adora andare in bicicletta.[64] È interessato alla politica mondiale e ha viaggiato in Asia, nell'Europa dell'Est e nell'America Latina.[9] Ha inoltre menzionato più volte di soffrire di una forma di disturbo ossessivo-compulsivo.[13][65]

Nel 2013 si lascia dopo otto anni di relazione con Anna Strout, direttrice dell'organizzazione Urban Arts[66] e, in seguito a una breve storia con l'attrice Mia Wasikowska, conosciuta sul set di The Double[67][68], nel 2015 ritorna con la precedente compagna.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jesse Eisenberg è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Whoopi Goldberg Helping Children of Chernobyl, The Jewish Week, 24 novembre 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  2. ^ a b (EN) Jesse Eisenberg and “The Social Network”, The Jewish Week, 1 ottobre 2010. URL consultato il 19 novembre 2014.
  3. ^ a b (EN) Jesse Eisenberg, Actor, Gothamist, 12 settembre 2007. URL consultato il 26 giugno 2013.
  4. ^ (EN) 'Same sweet kid,' but now he’s a movie star: Jesse Eisenberg, 23, tells local audience about his roles in major films, Suburban, 14 dicembre 2006. URL consultato il 26 giugno 2013.
  5. ^ (EN) Jesse Eisenberg: Privacy settings engaged, The Guardian, 14 ottobre 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  6. ^ a b (EN) Jesse Eisenberg joins the adults in 'The Hunting Party', New York Daily News, 26 agosto 2007. URL consultato il 26 giugno 2013.
  7. ^ (EN) Jesse Eisenberg: The go-to indie film star, Rolling Stone, 28 maggio 2009. URL consultato il 4 maggio 2014.
  8. ^ (EN) Jesse Eisenberg interview: 'I wish I had more control', The Telegraph, 2 aprile 2014. URL consultato il 4 maggio 2014.
  9. ^ a b c d (EN) Jesse Eisenberg biography, Tribute.ca. URL consultato il 25 luglio 2013.
  10. ^ (EN) Summer and Smoke Cast, Playbill Vault. URL consultato il 26 giugno 2013.
  11. ^ (EN) Get Real (1999), EpGuides.com, 31 luglio 2011. URL consultato il 26 giugno 2013.
  12. ^ (EN) Before They Were Big: Jesse Eisenberg’s Dr Pepper Commercial, Remote Patrolled, 13 agosto 2011. URL consultato il 1 luglio 2014.
  13. ^ a b c d (EN) 10 Things About... Jesse Eisenberg, Digital Spy, 10 febbraio 2014. URL consultato il 19 novembre 2014.
  14. ^ (EN) San Diego Film Festival Awards 2002, Internet Movie Database. URL consultato il 26 giugno 2013.
  15. ^ (EN) Informazioni sull'uscita de Il club degli imperatori, Internet Movie Detabase. URL consultato il 26 giugno 2013.
  16. ^ (EN) Roger Dodger, Rotten Tomatoes. URL consultato il 26 giugno 2013.
  17. ^ (EN) The Emperor's Club, Rotten Tomatoes. URL consultato il 26 giugno 2013.
  18. ^ (EN) The VillageCast and Crew, Fandango. URL consultato il 4 aprile 2013.
  19. ^ (IT) Benvenuti a Zombieland arriva in dvd in Italia, Viva Cinema, 19 giugno 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  20. ^ (EN) 15 Great Celebrity-Narrated Audio Books for Book Lovers Day, Betty Confidential, 18 luglio 2012. URL consultato il 9 agosto 2013.
  21. ^ (EN) Vote for Larry, Good Reads. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  22. ^ (EN) Columbia casts trio in Facebook film, Variety, 22 settembre 2009. URL consultato il 26 giugno 2013.
  23. ^ (EN) Winners and Nominees for the 83rd Academy Awards, Academy Awards. URL consultato il 26 giugno 2013.
  24. ^ (EN) The Social Network, Rolling Stone, 14 ottobre 2010. URL consultato il 27 giugno 2013.
  25. ^ (EN) Saturday Night Live Recap: Jesse Eisenberg Meets Mark Zuckerberg, Fred Armisen Does His Hosni Mubarak, Vulture, 30 gennaio 2011. URL consultato il 26 giugno 2013.
  26. ^ (EN) 'Rio' trailer: Jesse Eisenberg voices the rare South American Jesse Eisenberg macaw, Entertainment Weekly, 9 dicembre 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  27. ^ (IT) Rio: Fabio de Luigi e Victoria Cabello nel voice cast italiano, EveryEye.it, 15 febbraio 2011. URL consultato il 26 giugno 2013.
  28. ^ (EN) Interview With Ned Vizzini, Thought Catalog, 18 dicembre 2011. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  29. ^ (EN) Jesse Eisenberg on His New Play Asuncion, Avoiding All Culture, and Screenwriters Who Brainstorm With Post-its, Vulture, 27 ottobre 2011. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  30. ^ (EN) Bromance Blossoms, but Angst Takes Root, The New York Times, 27 ottobre 2011. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  31. ^ (EN) Asuncion: Theater Review, The Hollywood Reporter, 27 ottobre 2011. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  32. ^ (EN) Theater Review: Jesse Eisenberg’s Undescended Asuncion, Vulture, 29 ottobre 2011. URL consultato l'8 febbraio 2013.
  33. ^ (EN) Jesse Eisenberg to play Melissa Leo's son in 'Predisposed', UpandComers.net, 2 marzo 2011. URL consultato il 26 giugno 2013.
  34. ^ (EN) Woody Allen’s 'To Rome with Love' to open L.A. Film Festival, Los Angeles Times, 12 aprile 2012. URL consultato il 26 giugno 2013.
  35. ^ (EN) Jesse Eisenberg Wins Over Critics Again With New Play, ContactMusic.com, 1 marzo 2013. URL consultato il 27 maggio 2013.
  36. ^ (EN) Now You See Me, Rotten Tomatoes. URL consultato il 26 giugno 2013.
  37. ^ (EN) Now You See Me gets a sequel, Den of Geek, 13 agosto 2013. URL consultato il 23 febbraio 2014.
  38. ^ (EN) Jesse Eisenberg Talks Richard Ayoade’s The Double, Midnight Sun, the Now You See Me Sequel, and More At TIFF 2013, Collider, 9 agosto 2013. URL consultato il 23 febbraio 2014.
  39. ^ (EN) Jesse Eisenberg and Dakota Fanning Join Night Moves, MovieWeb, 12 agosto 2012. URL consultato il 26 giugno 2013.
  40. ^ (EN) Jesse Eisenberg, Mia Wasikowska Join ‘The Double’ Cast, The Hollywood Reporter, 1 febbraio 2013. URL consultato il 26 giugno 2013.
  41. ^ (IT) Ufficiale, Batman vs. Superman: Jesse Eisenberg è Lex, Jeremy Irons è Alfred, EveryEye.it, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  42. ^ (EN) 'Modern Family': Jesse Eisenberg, Jane Krakowski and John Benjamin Hickey to guest, Entertainment Weekly, 1 novembre 2013. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  43. ^ (EN) Twentieth Century Fox Animation Announces RIO 2 Casting, Business Wire, 22 febbraio 2013. URL consultato il 25 luglio 2013.
  44. ^ (EN) Informazioni sull'uscita di Rio 2, Internet Movie Database. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  45. ^ (EN) Rio 2, Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  46. ^ (EN) Rio 2 (2014), Box Office Mojo. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  47. ^ (EN) AFM: Kristen Stewart, Jesse Eisenberg Starring In ‘American Ultra’ Comedy, Variety, 4 novembre 2013. URL consultato l'8 aprile 2014.
  48. ^ (EN) Berlin: Jason Segel-Jesse Eisenberg’s ‘End of the Tour’ Gets Financing, Variety, 30 gennaio 2013. URL consultato l'8 aprile 2014.
  49. ^ (EN) David Foster Wallace's estate comes out against 'The End of the Tour', Los Angeles Times, 21 aprile 2014. URL consultato il 20 aprile 2015.
  50. ^ (EN) 'The End of the Tour,' starring Jason Segel as David Foster Wallace, wows at Sundance, New York Daily News, 24 gennaio 2015. URL consultato il 20 aprile 2015.
  51. ^ (EN) The End of the Tour, Rotten Tomatoes. URL consultato il 20 aprile 2015.
  52. ^ (EN) Gabriel Byrne, Jesse Eisenberg and Isabelle Huppert board Joachim Trier's Louder Than Bombs, Screen Daily, 9 maggio 2013. URL consultato il 15 agosto 2013.
  53. ^ (EN) Now You See Me 2, Rotten Tomatoes. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  54. ^ (EN) http://www.boxofficemojo.com/showdowns/chart/?id=nysmfranchise.htm, Box Office Mojo. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  55. ^ (EN) Jesse Eisenberg is writing a book of short stories, USA Today, 11 febbraio 2014. URL consultato il 4 marzo 2014.
  56. ^ (EN) Jesse Eisenberg Adapting 'Bream' Stories as Amazon Comedy, The Hollywood Reporter, 21 gennaio 2015. URL consultato il 3 marzo 2015.
  57. ^ (EN) Jesse Eisenberg's New Book Gets Seriously Absurd (And A Little Serious), NPR Books, 5 settembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  58. ^ (EN) Jesse Eisenberg Bio, US Magazine. URL consultato il 25 luglio 2013.
  59. ^ (EN) Jesse Eisenberg Talks Being The 'Sexiest Geek Alive' & His Love Of Foster Cats On 'Conan', HuffPost Comedy, 19 novembre 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  60. ^ (EN) Jesse Eisenberg Admits He Doesn't Use Facebook, PopEater.com, 24 settembre 2010. URL consultato il 26 giugno 2013.
  61. ^ (EN) Actor, Penn student create wordplay site, The Daily Pennsylvanian, 27 febbraio 2007. URL consultato il 25 luglio 2013.
  62. ^ (EN) OneUpMe: The Backstory, OneUpMe.com. URL consultato il 25 luglio 2013.
  63. ^ (EN) Timothy McSweeney's Internet Tendency: Articles by Jesse Eisenberg, Timothy McSweeney's Internet Tendency. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  64. ^ (EN) Jesse Eisenberg’s Fitness Regime – Cycling and Healthy Eating, Motley Health, 14 febbraio 2011. URL consultato il 26 giugno 2013.
  65. ^ (EN) Zombieland's Jesse Eisenberg: 'I'm So Shocked Every Time I Get Into a Movie', Movie Line, 30 settembre 2009. URL consultato il 26 giugno 2013.
  66. ^ (EN) Human Dignity and Humiliation Studies: Global Core Team, Humiliation Studies. URL consultato il 19 novembre 2014.
  67. ^ (EN) Jesse Eisenberg Goes Public With New Girlfriend—You’ll Never Guess Who He Was Caught Making Out With!, OK! Magazine, 10 luglio 2013. URL consultato il 25 luglio 2013.
  68. ^ (EN) Quirky couple! Jesse Eisenberg and Mia Wasikowska go public with their romance as they kiss publicly in Toronto, Daily Mail, 10 luglio 2013. URL consultato il 19 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN54457043 · LCCN: (ENno2003057049 · ISNI: (EN0000 0001 1444 4938 · GND: (DE141517662 · BNF: (FRcb15527514w (data)