Abigail Breslin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abigail Breslin al Tribeca Film Festival 2011

Abigail Kathleen Breslin (New York, 14 aprile 1996) è un'attrice statunitense, che è stata candidata al premio Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2007 per Little Miss Sunshine.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Abigail Breslin nasce a New York, il 14 aprile 1996, figlia di Kim e Michael Breslin. Ha due fratelli più grandi, Ryan e Spencer, quest'ultimo anch'egli attore con esperienze anche quale cantante. La Breslin ha dichiarato di avere un rapporto molto affiatato con i nonni materni, Catherine e Lynn, i quali sono nativi del New Jersey, ma vivono a Lancaster County, in Pennsylvania. È stata chiamata così in memoria della First lady Abigail Adams, moglie di John Adams, 2° Presidente degli Stati Uniti d'America. Con l'amica Cassidy Reiff fa parte di una Rock band chiamata "CABB".

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Debutta nel mondo dello spettacolo nel 1999 a soli tre anni, nel ruolo di protagonista di uno spot televisivo americano; entra nel cinema a soli cinque anni nel 2002, interpretando la figlia di Mel Gibson in Signs. Ricevette molti apprezzamenti dalla critica soprattutto per le doti dimostrate nonostante la tenera età. Negli anni immediatamente successivi recita in Quando meno te lo aspetti di Garry Marshall con Kate Hudson e nel film Principe azzurro cercasi a fianco a Anne Hathaway. Poi è la volta del film Keane. Nel 2004 ottiene il ruolo principale nel film Chestnut - Un eroe a quattro zampe.

Recita in alcune serie tv quali Le cose che amo di te, Law & Order - Unità vittime speciali, Ghost Whisperer, Family Plain e Grey's Anatomy.

A soli dieci anni ottiene la sua prima nomination agli Oscar come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione in Little Miss Sunshine al fianco di Greg Kinnear e Alan Arkin. È stata una della attrici più giovani ad essere nominata agli Oscar.

Nel 2007 interpreta la piccola orfana Zoe in Sapori e dissapori assieme a Catherine Zeta-Jones e Aaron Eckhart, il remake statunitense del film tedesco Ricette d'amore. Nel 2008 è al fianco di Ryan Reynolds nella commedia romantica Certamente, forse ed è protagonista nel film d'avventura Alla ricerca dell'isola di Nim con Jodie Foster e Gerard Butler. In questo film ha dovuto imparare a nuotare in apnea. Recita anche nel film (attualmente inedito in Italia) Kit Kittredge: An American Girl. Ha partecipato come ospite al Giffoni Film Festival nel 2008[1]

Nel 2009 ha recitato ne La custode di mia sorella, dove interpreta lo struggente ruolo di Anna, una ragazzina messa al mondo per salvare la vita di sua sorella Kate (Sofia Vassilieva), malata di leucemia. Tratto dal romanzo omonimo, recita con Cameron Diaz dando ancora prova delle sue capacità recitative riuscendo a tenere il confronto con attori del calibro di Alec Baldwin e della stessa Cameron. Successivamente recita in Benvenuti a Zombieland, film di grande successo in America (in Italia distribuito direttamente nel circuito home-video ad oltre un anno dall'uscita) tale da aver avviato la pre-produzione del sequel con tutto il cast riconfermato.

Nel 2010 ottiene il ruolo principale nel film Janie Jones, presta la voce nel film Quantum Quest: A Cassini Space Odyssey e nei lungometraggi di animazione The Wild Bunch e Rango accanto a Johnny Depp.

A febbraio del 2010, a 13 anni di età, ha interpretato a teatro il difficile ruolo di Helen Keller, una bambina cieca e sorda, nello spettacolo teatrale tratto dal film "The Miracle Worker", uscito anche in Italia negli anni '60 col titolo di Anna dei miracoli.

È attiva anche nel sociale prendendo parte a molte opere benefiche soprattutto legate al cancro.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrice[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giffoni Film Festival 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 86419715 LCCN: no2004098037