Café Society

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Café Society
Café Society.jpg
Kristen Stewart e Jesse Eisenberg in una scena del film
Titolo originale Café Society
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2016
Durata 96 min
Rapporto 2,00 : 1
Genere commedia, drammatico, sentimentale
Regia Woody Allen
Soggetto Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Produttore Letty Aronson, Stephen Tenenbaum, Edward Walson
Produttore esecutivo Ron Chez, Adam B. Stern, Allan Teh
Casa di produzione Amazon Studios, Gravier Productions
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia Vittorio Storaro
Montaggio Alisa Lepselter
Scenografia Santo Loquasto
Costumi Suzy Benzinger
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Café Society è un film del 2016 scritto e diretto da Woody Allen. Si tratta del primo film girato in digitale da Allen.[1]

La pellicola è stata selezionata come film d'apertura, fuori concorso, del Festival di Cannes 2016.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anni trenta: una famiglia ebrea vive a New York e tutto scorre in modo abbastanza tranquillo fino a quando il giovane Bobby decide di partire per Los Angeles per tentare la strada del successo nel mondo del cinema, cercando, grazie all'aiuto dello zio Phil, di diventare un agente cinematografico. Nella nuova metropoli incontrerà Vonnie, di cui si innamora, e si immergerà nell'atmosfera pimpante della Cafè Society. Ma non tutto è come sembra e dopo aver scoperto alcune verità amare torna a casa, dove grazie al fratello legato alla malavita gestisce un locale di successo e si sposa. Ma un viaggio di Vonnie a New York rimette tutto in discussione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di 30 milioni di dollari,[3] e le riprese del film sono iniziate il 17 agosto 2015 a Los Angeles[4] e proseguite nel settembre a New York[5]. Per la prima volta nella sua carriera, Woody Allen ha girato il film in digitale, con una telecamera CineAlta F65.[1]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il cast alla presentazione del film al Festival di Cannes

Il primo trailer del film viene diffuso il 21 aprile 2016.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata presentata al Festival di Cannes 2016 l'11 maggio[6] ed è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi dal 12 agosto seguente,[7] mentre in Italia dal 29 settembre.[8]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Dave McNary, Woody Allen Turns to Digital Camera for Next Movie, Variety, 7 ottobre 2015. URL consultato il 22 aprile 2016.
  2. ^ Woody Allen, il suo "Cafè Society" sarà il film di apertura del Festival di Cannes, la Repubblica, 31 marzo 2016. URL consultato il 21 aprile 2016.
  3. ^ (EN) Anne Thompson, Why Woody Allen's New Movie Went to Amazon, indiewire.com, 25 febbraio 2016. URL consultato il 21 aprile 2016.
  4. ^ (EN) On the Set for 8/21/15: Eddie Redmayne Starts Fantastic Beasts, Russo Brothers Wrap Up Captain America: Civil War, ssninsider.com, 21 agosto 2015. URL consultato il 22 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2015).
  5. ^ (EN) Kristen Stewart Photos from the Set of the New Woody Allen Film, comingsoon.net, 22 agosto 2015. URL consultato il 12 febbraio 2017.
  6. ^ a b Filmato audio Mars Films, Café Society de Woody Allen - Bande-Annonce, su YouTube, 21 aprile 2016. URL consultato il 22 aprile 2016.
  7. ^ (EN) Pamela McClintock, CinemaCon: Lionsgate Teaming With Amazon to Release Woody Allen's 'Cafe Society', The Hollywood Reporter, 14 aprile 2016. URL consultato il 21 aprile 2016.
  8. ^ Filmato audio Warner Bros., Café Society - Trailer italiano ufficiale - HD, su YouTube, 25 agosto 2016. URL consultato il 25 agosto 2016.
  9. ^ Pierre Hombrebueno, Migliori Film del 2016: anche Mia Madre di Nanni Moretti nella classifica del New Yorker!, Best Movie, 10 dicembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Best-Reviewed Romance Movies 2016, Rotten Tomatoes, 12 gennaio 2017. URL consultato il 12 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema