Criminali da strapazzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Criminali da strapazzo
Criminali da strapazzo.png
Una scena del film
Titolo originaleSmall Time Crooks
Paese di produzioneStati Uniti
Anno2000
Durata94 min
Generecommedia
RegiaWoody Allen
SoggettoWoody Allen
SceneggiaturaWoody Allen
ProduttoreJean Doumanian
FotografiaFei Zhao
MontaggioAlisa Lepselter
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Criminali da strapazzo (Small Time Crooks) è un film del 2000 diretto e interpretato da Woody Allen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ray e i suoi amici decidono di svaligiare una banca e, a tale scopo, affittare un locale vicino e da lì scavare un tunnel che porti alla banca stessa. Nel frattempo Frenchy, la moglie di Ray, farà da copertura vendendo biscotti. Il piano della rapina fallisce miseramente, e tuttavia il gruppo diviene milionario con la sola vendita di biscotti. Nasce una vera e propria azienda.

Frenchy, ormai ricca, organizza una grande festa, durante la quale, per caso, ascolta i commenti di alcuni invitati che definiscono lei e Ray volgari e ridicoli. Allora chiede a un certo David, di cui ha molta stima, di educare lei e il marito così che anche loro possano entrare nell'alta società. Ben presto Ray si stufa di tutto ciò, e mentre Frenchy continua a "istruirsi", il rapporto tra i due peggiora al punto che decidono di separarsi.

Frenchy parte con David per l'Europa; mentre è lì, purtroppo, viene richiamata urgentemente in America: i contabili della sua compagnia - tutto è a lei intestato - l'hanno frodata e non le è rimasto più nulla. David si rivela essere un opportunista e allontana la donna bruscamente.

Intanto Ray progetta il furto di una collana di enorme valore da compiersi durante un party cui è stato invitato. Sua intenzione è sostituire il gioiello con una copia: sebbene riesca ad aprire la cassaforte, si confonde malamente e, invece di rubare l'originale, intasca nuovamente il falso. Viene poi a sapere del fallimento della moglie e la sera stessa corre a incontrarla. Tentando di consolarla, le mostra l'oggetto rubato: ma Frenchy si accorge immediatamente che la collana è un falso e informa Ray.

Sembra che non ci sia via di scampo dalla miseria, ma la donna mostra un portasigarette appartenuto al duca di Windsor e da lei regalato a David: quando quest'ultimo s'era rifiutato di restituirlo date le difficoltà economiche in cui Frenchy si trovava, lei l'aveva rubato. Con la vendita del portasigarette Ray e Frenchy potranno assicurarsi un buon futuro.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il film è liberamente ispirato a I soliti ignoti di Mario Monicelli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema