Magic in the Moonlight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Magic in the Moonlight
Magic in thе Moonlight.png
Emma Stone e Colin Firth in una scena
Titolo originaleMagic in the Moonlight
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2014
Durata97 min
Rapporto2,35 : 1
Generecommedia, sentimentale
RegiaWoody Allen
SoggettoWoody Allen
SceneggiaturaWoody Allen
ProduttoreLetty Aronson, Stephen Tenenbaum, Edward Walson
Produttore esecutivoRon Chez
Casa di produzionePerdido Productions
Distribuzione (Italia)Warner Bros.
FotografiaDarius Khondji
MontaggioAlisa Lepselter
ScenografiaAnne Seibel
CostumiSonia Grande
TruccoMarie-christine Carpentier, Catherine Ichou, Aurélie Rameau
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

« Il mondo può anche essere privo di scopo ma non è del tutto privo di una certa magia »

(Zia Vanessa)

Magic in the Moonlight è un film del 2014 scritto e diretto da Woody Allen, con protagonisti Emma Stone e Colin Firth.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stanley Crawford, illusionista di fama internazionale, viene ingaggiato dal collega ed amico Howard Burkan per smascherare Sophie Baker, giovane sensitiva americana in viaggio in Europa, ospite di alcuni amici di famiglia di Howard, per offrire i propri servigi di medium. Stanley, che aveva già smascherato molte ciarlatane prima di Sophie, sospetta che la giovane ragazza, che nel frattempo ha conquistato il cuore dell'erede di famiglia e della madre vedova, abbia scopi fraudolenti ai danni dei facoltosi padroni di casa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, di produzione statunitense (che vede l'impegno di Letty Aronson, sorella minore del regista) è stato girato con un budget di quasi 17 milioni di dollari. Le riprese del film iniziano nel luglio del 2013 e finiscono nell'ottobre dello stesso anno.[1][2] Il primo trailer del film viene diffuso il 21 maggio 2014[3]. La distribuzione è stata curata dalla FilmNation Entertainment. La pellicola è stata distribuita dalla Sony Pictures Classics nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 15 agosto 2014[4] e in quelle italiane, dalla Warner Bros. a partire dal 4 dicembre dello stesso anno. La locandina del film raffigura i due protagonisti in una giornata primaverile con un'Alfa Romeo rossa.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2013, Colin Firth ed Emma Stone sono i primi a firmare per il film. Vengono seguiti in luglio da Jacki Weaver, Marcia Gay Harden, e Hamish Linklater.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Divieto[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America il film viene vietato ai minori di 13 anni per la presenza di fumo eccessivo e commenti inappropriati[5].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto discretamente da pubblico e critica ed ha incassato in tutto il mondo circa 50 milioni di dollari, di cui 10 milioni negli Stati Uniti. Il film è stato definito sottotono rispetto alle opere precedenti del regista, ed emerge l'esagerata promozione di marketing territoriale e commerciale che ultimamente condiziona le opere di Woody Allen in terra francese, diminuendo possibilità di apprezzare le reali scelte di sceneggiatura.[6][7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Benché il film sia stato definito troppo leggero,[6] i protagonisti sono stati lodati per le loro abilità di recitazione.[8][9] Il film ha ottenuto valutazioni miste su Rotten Tomatoes (51%) con un rating di 5.8/10.[6]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 - Alliance of Women Film Journalists
    • Più encomiabile differenza di età tra amante maschile e amata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Inizio riprese, unrealitytv.com. URL consultato il 22 maggio 2014.
  2. ^ Location, MYmovies.it. URL consultato il 22 maggio 2014.
  3. ^ Trailer, badtaste.it. URL consultato il 22 maggio 2014.
  4. ^ (EN) Release, Internet Movie Database. URL consultato il 22 maggio 2014.
  5. ^ (EN) Rating, Internet Movie Database. URL consultato il 22 maggio 2014.
  6. ^ a b c Magic in the Moonlight (2014) - Rotten Tomatoes
  7. ^ [1]
  8. ^ Rex Reed Reviews ‘Magic in the Moonlight’ | Observer
  9. ^ Magic in the Moonlight Review | Vanity Fair

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema