Emma Stone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emily Jean "Emma" Stone (Scottsdale, 6 novembre 1988) è un'attrice statunitense.

Dopo una serie di film con ruoli minori, ha ottenuto l'attenzione internazionale in film come Benvenuti a Zombieland (2009), Easy Girl (2010), Crazy, Stupid, Love (2011), e The Help (2011). Ha ottenuto un ulteriore successo con il ruolo di Gwen Stacy in The Amazing Spider-Man (2012) e The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro (2014), mentre nel 2015 è stata candidata agli Oscar nella sezione miglior attrice non protagonista per la sua performance nella commedia nera Birdman.

Nel 2016 è stata acclamata dalla critica per la sua performance nei panni di Mia Dolan nel pluripremiato film musicale La La Land, che le è valsa la Coppa Volpi alla Mostra del cinema di Venezia, il Golden Globe, lo Screen Actors Guild Award, il BAFTA e il Premio Oscar alla Miglior attrice protagonista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Firma di Emma Stone

Nata a Scottsdale in Arizona da Jeff e Krista Stone, ha un fratello minore di nome Spencer. Membro del Valley Youth Theatre[1], teatro regionale di Phoenix, appare all'età di 11 anni nel musical The Wind in the Willows e successivamente in A Winnie-the-Pooh Christmas Tail, La principessa sul pisello, Cenerentola, The Wiz, Titanic, Honk!, La sirenetta, Schoolhouse Rock Live!, Alice nel Paese delle Meraviglie e in Joseph and the Amazing Technicolor Dreamcoat.

All'eta di 15 anni si trasferisce con la madre a Los Angeles, in California. Nel 2004 comincia la sua carriera televisiva apparendo in numerose serie televisive: The New Partridge Family, Medium, Zack e Cody al Grand Hotel, Malcolm, Lucky Louie, Drive. Il suo film d'esordio è del 2007, la commedia Suxbad - Tre menti sopra il pelo. Raggiunge la notorietà nel 2008 con i film The Rocker - Il batterista nudo e La coniglietta di casa con Anna Faris.

Nel 2010, la Stone presta la voce al personaggio Mazie in Sansone, e ottiene la parte della protagonista nella commedia Easy Girl, che le vale una nomination per il Golden Globe come migliore attrice in una commedia e una vittoria agli MTV Movie Awards 2011 nella categoria miglior performance comica[2][3].

Emma Stone nel 2012

Nel 2011 interpreta il ruolo di Skeeter Phelan come protagonista nel film The Help, per cui riceve grandi elogi da parte della critica e del pubblico. Lo stesso anno ha recitato nel film Crazy, Stupid, Love, accanto a Ryan Gosling, Steve Carell e Julianne Moore.

Nel 2012 veste i panni di Gwen Stacy nel reboot di Spider-Man dal titolo The Amazing Spider-Man[4] e nuovamente nel seguito del 2014 The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro. L'anno dopo presta la sua voce nel film Dreamworks I Croods nel quale recita accanto a Nicolas Cage. Il film si rivela un ottimo successo commerciale, incassando ben 500 milioni di dollari, ricevendo la nomination agli Oscar 2014 come miglior film d'animazione. Sempre nel 2013 recita nel film drammatico/azione Gangster Squad, diretta da Ruben Fleisher[5].

Nel 2014 esordisce a Broadway nel musical Cabaret, insieme con Alan Cumming e prende parte al pluripremiato Birdman, dove veste i panni di Sam Thomson, figlia del protagonista, ruolo che le vale la sua prima nomination all'Oscar come migliore attrice non protagonista[6][7]. Sempre nel 2014 recita accanto a Colin Firth nel film Magic in the Moonlight diretta dal regista Woody Allen[8], con il quale collaborerà anche, affiancando Joaquin Phoenix, nel film Irrational Man (2015) [9][10]. Nel 2015 viene diretta dal regista Cameron Crowe nel film Sotto il cielo delle Hawaii, dividendo le scene con Bradley Cooper e Bill Murray.[11]

Nel 2016 recita per la terza volta al fianco di Ryan Gosling, nel film musical La La Land, diretto da Damien Chazelle, per il quale vince la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[12], il Golden Globe nella sezione migliore attrice in un film commedia o musicale[13], lo Screen Actors Guild Award nella categoria migliore attrice cinematografica[14], il BAFTA alla migliore attrice protagonista[15] e il premio Oscar alla miglior attrice protagonista[16][17]. Dopo il successo di La La Land, il 7 dicembre 2016, assieme al collega Ryan Gosling, lascia le impronte delle mani e dei piedi al TCL Chinese Theatre.[18]

Nel 2017, la rivista Time la inserisce nella lista delle "100 persone più influenti al mondo".[19][20]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Emma Stone è stata doppiata da:

  • Domitilla D'Amico ne La rivolta delle ex, Easy Girl, Crazy, Stupid, Love, Amici di letto, The Help, Gangster Squad, Comic Movie, Magic in the Moonlight, Irrational Man, La La Land
  • Emanuela Damasio in The Amazing Spider-Man, The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro
  • Laura Facchin in Suxbad - Tre menti sopra il pelo, Benvenuti a Zombieland
  • Alessia Amendola in Birdman, Sotto il cielo delle Hawaii
  • Valentina Mari in The Rocker - Il batterista nudo
  • Rossella Acerbo ne La coniglietta di casa

Da doppiatrice è sostituita da:

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Academy Award (Premio Oscar)
Golden Globe
Premio BAFTA
Critics' Choice Movie Awards
Independent Spirit Award
Kids' Choice Awards
  • 2015 – Attrice cinematografica preferita per The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro[22]
Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
MTV Movie Awards
National Board of Review
Satellite Award
Saturn Award
Screen Actors Guild Awards
Teen Choice Award

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alumni, Valley Youth Theatre. URL consultato il 19 aprile 2015.
  2. ^ Emma Stone ragazza facile in Easy Girl, panorama. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  3. ^ a b Golden Globes 2011: tutte le nomination, cineblog, 14 dicembre 2010. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  4. ^ (EN) Confirmed! Emma Stone to Play Gwen Stacy in Spider-Man, su comingsoon.net, 6 ottobre 2010. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  5. ^ (EN) 'Gangster Squad': Emma Stone on Playing a Woman Who Wants 'To Be a Star at Any Cost', hollywoodreporter.com, 1 settembre 2013. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  6. ^ Emma Stone: nomination all'Oscar con il botto, cosmopolitan.it, 16 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  7. ^ a b Emma Stone nominata agli Oscar 2015: leggi la lista completa delle nomination!, tweens.screenweek.it, 15 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  8. ^ (EN) Emma Stone stars in the new Woody Allen movie 'Magic in the Moonlight', csmonitor.com, 7 luglio 2014. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  9. ^ Emma Stone si unisce a Joaquin Phoenix nel cast del nuovo film di Woody Allen, comingsoon.it, 06 maggio 2014. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  10. ^ Woody Allen: Emma Stone è una bomba atomica, primissima.it, 23 ottobre 2014. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  11. ^ Bradley Cooper ed Emma Stone Sotto il cielo delle Hawaii, sorrisi.com, 4 maggio 2015. URL consultato l'11 settembre 2016.
  12. ^ Venezia 73: Emma Stone vince la Coppa Volpi come miglior attrice!, gingergeneration.it, 11 settembre 2016. URL consultato l'11 settembre 2016.
  13. ^ a b Fabio Fusco, Golden Globes 2017: ecco tutte le nominations!, in Movieplayer.it, 12 dicembre 2016. URL consultato il 12 dicembre 2016.
  14. ^ a b Le foto e i vincitori dei SAG Awards 2017, ilpost.it, 30 gennaio 2017. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  15. ^ a b QuotidianoNet, Bafta, La La Land fa da padrone. Emma Stone miglior attrice, in QuotidianoNet, 12 febbraio 2017. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  16. ^ a b Oscar 2017: la prima volta di Emma Stone, in vanityfair.it. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  17. ^ Oscar, serata con storica gaffe. Sei premi a La La Land. Moonlight miglior film dopo 'scambio'. Altro errore, sbagliata foto morta ma era viva, in ANSA.it, 24 gennaio 2017. URL consultato il 27 febbraio 2017.
  18. ^ Emma Stone e Ryan Gosling lasciano le loro impronte su Hollywood Boulevard, movieplayer.it, 7 dicembre 2016. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  19. ^ (EN) Brie Larson, Emma Stone: The World’s 100 Most Influential People, in Time.com. URL consultato il 23 aprile 2017.
  20. ^ (EN) Cole Delbyck, Viola Davis, James Corden And Emma Stone Make Time's 100 Most Influential People List, in Huffington Post, 20 aprile 2017. URL consultato il 23 aprile 2017.
  21. ^ (EN) The Orange Wednesdays Rising Star Award 2011, bafta.org, 13 febbraio 2011. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  22. ^ Kids Choice Awards 2015: Ecco tutti i vincitori!, su www.gingergeneration.it. URL consultato il 20 aprile 2015.
  23. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  24. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  25. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.
  26. ^ (EN) Variety Staff, Teen Choice Awards 2015 Winners: Full List, variety.com. URL consultato il 23 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla miglior attrice Successore
Brie Larson
per Room
2017
per La La Land
in carica
Controllo di autorità VIAF: (EN161765799 · LCCN: (ENno2008188319 · ISNI: (EN0000 0001 1707 3271 · GND: (DE141517719 · BNF: (FRcb16608495k (data)