Sissy Spacek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sissy Spacek, all'anagrafe Mary Elizabeth Spacek, (Quitman, 25 dicembre 1949), è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nel 1972 in Arma da taglio, ma il successo arriva qualche anno dopo con il ruolo di Carrie White in Carrie - Lo sguardo di Satana di Brian De Palma, pellicola che le frutta la sua prima candidatura all'Oscar alla miglior attrice. Nel 1981 vince l'Oscar alla miglior attrice e il Golden Globe grazie al film La ragazza di Nashville. Riceve altre quattro candidature ai Premi Oscar come miglior attrice per Missing - Scomparso, Il fiume dell'ira, Crimini del cuore e per In the Bedroom grazie al quale vince il suo secondo Golden Globe.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposata dal 1974 con il regista Jack Fisk con cui ha avuto due figlie: Shuyler (1982) e Madison (1988).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar
Anno Titolo Categoria Risultato
1977 Carrie - Lo sguardo di Satana Migliore attrice protagonista Candidatura
1981 La ragazza di Nashville Migliore attrice protagonista Vinto
1983 Missing - Scomparso Migliore attrice protagonista Candidatura
1985 Il fiume dell'ira Migliore attrice protagonista Candidatura
1987 Crimini del cuore Migliore attrice protagonista Candidatura
2002 In the Bedroom Migliore attrice protagonista Candidatura

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Sissy Spacek è stata doppiata da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Sissy Spacek in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Predecessore Oscar alla migliore attrice Successore
Sally Field
per Norma Rae
1981
per La ragazza di Nashville
Katharine Hepburn
per Sul lago dorato
Controllo di autorità VIAF: (EN46947689 · LCCN: (ENn80144170 · GND: (DE119474085