Jennifer Lawrence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jennifer Lawrence nel 2018
Statuetta dell'Oscar Oscar alla miglior attrice 2013

Jennifer Shrader Lawrence (Louisville, 15 agosto 1990) è un'attrice statunitense.

Dopo aver iniziato la carriera recitando nella sitcom statunitense The Bill Engvall Show (2007-2009), ha debuttato con il film The Poker House (2008) e The Burning Plain - Il confine della solitudine (2008) per il quale ha vinto il Premio Marcello Mastroianni alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. La Lawrence è stata successivamente acclamata dalla critica per Un gelido inverno (2010) per il quale ha ricevuto la sua prima nomination agli Oscar. Ha raggiunto la fama dopo aver vestito i panni di Mystica nella saga degli X-Men (2011-2019) e di Katniss Everdeen (2012-2015) nella saga di Hunger Games, l'adattamento cinematografico dei romanzi omonimi di Suzanne Collins. La sua interpretazione di Katniss Everdeen ha ottenuto il consenso della critica e l'ha incoronata come l'eroina d'azione con il maggior incasso di tutti i tempi.[1] Nel 2012 la rivista Rolling Stone l'ha definita come "la più talentuosa giovane attrice di tutta l'America".[2]

Nel 2013 ha iniziato il sodalizio artistico con il regista David O. Russell, che la dirige ne Il lato positivo - Silver Linings Playbook, per il quale ha vinto il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale, uno SAG Award e un Oscar alla miglior attrice, facendo di lei la seconda più giovane attrice ad aver ricevuto questo riconoscimento. L'anno seguente si è aggiudicata il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista e il BAFTA alla migliore attrice non protagonista per American Hustle - L'apparenza inganna, ricevendo anche la sua terza nomination agli Oscar nella medesima categoria. Nel 2016 si è aggiudicata il suo terzo Golden Globe e la sua quarta candidatura agli Oscar come miglior attrice protagonista per l'interpretazione di Joy Mangano nel film biografico Joy, diventando la prima attrice a ricevere quattro candidature entro i 25 anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini inglesi, scozzesi, irlandesi e tedesche,[3] è cresciuta nel quartiere di Indian Hills a Louisville (Kentucky), figlia di Karen Koch e Gary Lawrence,[4] quest'ultimo un tempo proprietario di una ditta di costruzioni (la Lawrence & Associates), ha due fratelli più grandi, Ben e Blaine.[5] Da bambina ha recitato nel teatro locale e, all'età di 14 anni, ha deciso di intraprendere la carriera di attrice, motivo per cui ha abbandonato la scuola e ha convinto i suoi genitori a portarla a New York per trovarle un agente.[6]

Prima di trovare il successo ad Hollywood, ha frequentato la Kammerer Middle School di Louisville e si è poi diplomata tramite l'Istruzione domiciliare a Los Angeles. Mentre cresceva nel campo della recitazione, ha prestato servizio presso il campeggio estivo per bambini gestito dalla madre, Camp Hi-Ho, come assistente infermiera.[7][8]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la sua carriera nella serie TBS The Bill Engvall Show, vincendo per il suo ruolo uno Young Artist Award. Successivamente ha partecipato ad alcune puntate delle serie televisive Cold Case - Delitti irrisolti, Medium e Detective Monk. Nel 2007 ha fatto un provino per il ruolo di Bella Swan nel film Twilight, ruolo che alla fine è stato affidato a Kristen Stewart. Successivamente si è dichiarata felice dell'esclusione, per via della massiccia attenzione dei media che la collega ha ricevuto dopo quel ruolo.

Nel 2008, è apparsa nel film Garden Party; nello stesso anno ha recitato nel film di debutto di Guillermo Arriaga, The Burning Plain - Il confine della solitudine, al fianco di Kim Basinger e Charlize Theron. La sua performance nel film le è valso il Premio Marcello Mastroianni alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. La presenza dell'attrice alla promozione del film a Venezia non era prevista, è stata dovuta infatti a un regalo dei suoi genitori, che per il suo diciottesimo compleanno le regalarono una vacanza in Europa.[9] Sempre nel 2008, ha partecipato a un altro film di debutto, The Poker House della regista Lori Petty, al fianco di Selma Blair e Chloë Grace Moretz. Per tale ruolo è stata premiata ai Los Angeles Film Festival. È apparsa anche nel videoclip della canzone The Mess I Made, brano estrapolato dall'album Losing Sleep dei Parachute.

2010-12: il successo[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lawrence al Toronto International Film Festival 2012

Nel 2010 ha recitato nel film Un gelido inverno, nel ruolo della protagonista Ree Dolly. Per lei questo è stato il film della consacrazione al mondo della recitazione. La sua performance è stata acclamata dai critici cinematografici. David Denby, scrivendo sul New Yorker, ha affermato che "Il film sarebbe stato inimmaginabile con qualcuno meno carismatico nel ruolo di Ree". Ha ricevuto alcuni riconoscimenti per questo ruolo, come il National Board of Review Award alla miglior performance rivelazione femminile, ed è stata nominata all'Oscar nella categoria "miglior attrice protagonista" il 25 gennaio 2011, diventando così la terza più giovane attrice a esser stata nominata per la categoria. Ha ricevuto delle candidature anche per il Golden Globe, lo Screen Actors Guild Award, l'Independent Spirit Awards e il Satellite Award.

Nel 2009 ha iniziato le riprese per il film Mr. Beaver, commedia dark con Jodie Foster e Mel Gibson, film bloccato per un lungo periodo per varie polemiche, e dunque uscito il 6 maggio 2011. Nel 2011 ha avuto un ruolo secondario nel film indipendente Like Crazy, presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2011. Nel marzo del 2011 la Lawrence ha ricevuto l'offerta di ricoprire il ruolo di Katniss Everdeen nel film Hunger Games, tratto dall'omonimo romanzo best seller di Suzanne Collins, al fianco di Josh Hutcherson, Liam Hemsworth e del cantante Lenny Kravitz. Pur essendo una fan del romanzo, ha necessitato di tre giorni per dare conferma, intimorita dalla grandezza del film e da cosa questo potesse significare per la sua fama. Per il ruolo ha intrapreso un duro allenamento, comprendente anche una formazione acrobatica, tiro con l'arco, arrampicata su alberi e rocce, combattimento, corsa, parkour, pilates e yoga. Il film è uscito il 23 marzo 2012 e la rivista Forbes ha elogiato il ruolo di protagonista femminile della Lawrence, sottolineando come un film d'azione che vede protagonista un'eroina sia il terzo miglior incasso di sempre e dichiarando "Nessuno che abbia visto Hunger Games può mettere in discussione le capacità di Jennifer Lawrence come attrice di film d'azione".[10]

Nel giugno 2011 la Lawrence ha interpretato il ruolo della mutaforma Mystica nel film X-Men - L'inizio, prequel della famosa serie degli X-Men, al fianco di James McAvoy e Michael Fassbender.[11][12] La Mystica della Lawrence è un personaggio più giovane rispetto a quello interpretato da Rebecca Romijn nei precedenti film. Sempre nel 2011 ha anche recitato con Max Thieriot ed Elisabeth Shue nel film Hates - House at the End of the Street di Mark Tonderai, uscito nel settembre 2012. È stata originariamente scelta per interpretare "O" nel film Le Belve di Oliver Stone, ruolo poi abbandonato per conflitti di programmazione.

Nel 2012 è stata annunciata la sua partecipazione all'Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Nel 2012, ha sostituito Angelina Jolie nel thriller Una folle passione di Susanne Bier, film tratto dal romanzo omonimo di Ron Rash, uscito in Italia il 30 ottobre 2014. Il 10 settembre 2012, ha iniziato a lavorare al film Hunger Games: La ragazza di fuoco,[13] adattamento del secondo romanzo della trilogia di Hunger Games, la cui uscita nelle sale è avvenuta il 27 novembre 2013. Nell'ottobre 2012 è stata annunciata come il nuovo volto di Dior.[14] Sempre nel 2012, è stata classificata come la nº1 sulla lista di AskMen "Top 99 donne più desiderabili per il 2013". Nel novembre 2012 ha interpretato una vedova nel film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell, adattamento del romanzo omonimo di Matthew Quick, con Bradley Cooper e Robert De Niro. Per questa sua performance ha ricevuto ampio plauso della critica. Richard Corliss di Time ha scritto: "La ragione per rimanere è Jennifer Lawrence. Aveva solo 21 anni quando è stato girato il film, Lawrence è una rara giovane attrice che interpreta l'adulto. Scontrosa e appassionante, si presta a un'intelligenza matura per ogni ruolo... Jennifer Lawrence è il lato positivo in questo film per lo più ordinario". Peter Travers di Rolling Stone ha scritto che la Lawrence "è una specie di miracolo. Lei è maleducata, sporca, divertente, sboccata, sciatta, sexy, vibrante e vulnerabile, a volte tutte nella stessa scena, anche nello stesso respiro. Nessuna lista di migliori attrici contendenti all'Oscar sarebbe completa senza l'elettrizzante Lawrence. Lei si accende sullo schermo". Per questo ruolo ha vinto l'Oscar,[15] il Golden Globe e molti altri riconoscimenti come migliore attrice.

2013-2015[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lawrence a Graz nel 2014

Il 15 febbraio 2013 è stato annunciato che avrebbe interpretato la protagonista del film American Hustle - L'apparenza inganna,[16] con Christian Bale, Bradley Cooper e Amy Adams, film che tratta gli eventi realmente accaduti dell'operazione dell'FBI Abscam degli anni Settanta. Il film è uscito nelle sale italiane il 1º gennaio 2014. Per il ruolo si è aggiudicata il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista e il BAFTA alla migliore attrice non protagonista, ricevendo anche la sua terza candidatura agli Oscar nella medesima categoria. Lo stesso anno, è stata inserita nella lista delle 100 persone più influenti redatta ogni anno dall'importante rivista Time, nella sezione Artisti, mentre nel 2014 è stata identificata dalla rivista Forbes come la seconda attrice più pagata di Hollywood, dietro Sandra Bullock, con un guadagno di 34 milioni di dollari.[17]

Il 22 maggio 2014 è uscito nelle sale italiane X-Men - Giorni di un futuro passato, in cui la Lawrence ha interpretato di nuovo la mutante Mystica. Nel film sono presenti James McAvoy e Michael Fassbender. Il 20 novembre 2014 è uscito in Italia Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1, tratto dal terzo e ultimo libro della saga degli Hunger Games, dove riveste nuovamente i panni di Katniss Everdeen; il 19 novembre 2015 è uscita la seconda e ultima parte della saga: Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2.

Nel gennaio del 2015 è stata annunciata come protagonista del film The Dive, prodotto da James Cameron e diretto da Francis Lawrence, nel quale interpreta Audrey Mestre.[18] Nello stesso mese The Hanging Tree, canzone facente parte della colonna sonora di Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1, la cui melodia è stata scritta dai The Lumineers e la cui voce è della stessa Lawrence, è diventata disco di platino. Nel febbraio 2015 ha iniziato a Boston le riprese di Joy, prendendo per la terza volta parte a un film di David O. Russell. Nel marzo 2015 è stato annunciato che interpreterà il ruolo della fotografa di guerra Lynsey Addario nel prossimo biopic di Steven Spielberg intitolato It's What I Do. Nell'aprile 2015 l'attrice ha iniziato a Montréal le riprese per X-Men - Apocalisse nel ruolo di Mystica. Nel maggio 2015 le è stato confermato il ruolo da protagonista nello sci-fi Passengers al fianco di Chris Pratt e sotto la regia di Morten Tyldum, le cui riprese sono iniziate nel settembre 2015 ad Atlanta.

Nel luglio 2015 era stata annunciata come protagonista di The Rosie Project, adattamento del best seller romantico L'amore è un difetto meraviglioso diretto da Richard Linklater, ma nell'ottobre dello stesso anno l'attrice ha declinato la proposta essendo in trattative per il ruolo da protagonista in Madre! di Darren Aronofsky[19] e lo stesso Linklater ha abbandonato il progetto pochi giorni dopo. Nel dicembre 2015 ha ricevuto la sua quarta candidatura ai Golden Globe grazie al film Joy, in cui interpreta la casalinga italo-americana Joy Mangano, che nel 1990 brevettò il mocio per pulire i pavimenti. Vincerà poi il premio nel gennaio 2016. Il film è diretto da David O. Russell e nel cast recitano anche Robert De Niro e Isabella Rossellini.[20] Per questo ruolo ha ricevuto la sua quarta candidatura agli Oscar. Nel 2015 è stata inoltre incoronata dalla rivista Forbes come l'attrice più ricca dell'anno, con un guadagno di 52 milioni di dollari.[21]

2016-2020[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lawrence al San Diego Comic-Con International 2015

Nel gennaio 2016 è stata annunciata come protagonista di Madre! al fianco di Javier Bardem, Michelle Pfeiffer e Ed Harris, sotto la regia di Darren Aronofsky. Le riprese sono iniziate nel giugno 2016 a Montréal e il film è uscito negli Stati Uniti il 15 settembre 2017, il 28 settembre in Italia. Nell'aprile 2016 è uscito nelle sale statunitensi A Beautiful Planet, documentario diretto da Toni Myers narrato dalla Lawrence. Nel maggio 2016, durante i GLAAD Media Awards, ha tenuto un discorso in onore di Robert De Niro, vincitore dell'Excellence in Media Award. Nel giugno 2016 è stata annunciata come protagonista di Bad Blood, film diretto da Adam McKay in cui interpreta Elizabeth Holmes, fondatrice della controversa società medica statunitense Theranos. Nello stesso mese si è classificata 23ª nella lista annuale stilata da The Hollywood Reporter sulle 100 persone più influenti nel mondo dello spettacolo.

Nell'agosto 2016 sono stati avviati i lavori per Red Sparrow, adattamento dell'omonimo bestseller scritto da Jason Matthews, in cui la Lawrence riveste il ruolo della protagonista. Le riprese sono iniziate nel gennaio 2017 a Budapest, sono proseguite a Bratislava e Vienna, e infine si sono concluse a Londra a maggio. Il film, uscito in Italia il 3 marzo 2018, vede l'attrice alla sua quarta collaborazione con Francis Lawrence. Nell'ottobre 2016 è stata annunciata come protagonista e produttrice di Zelda, biopic su Zelda Fitzgerald diretto da Ron Howard. Nel dicembre 2016 è uscito nelle sale Passengers diretto dal regista Morten Tyldum, in cui è protagonista insieme a Chris Pratt.[22] Nel 2016 inoltre è stata per la seconda volta nominata dalla nota rivista Forbes come l'attrice più ricca dell'anno, con un guadagno di 46 milioni di dollari[23] e si è classificata 23ª nella lista annuale stilata da The Hollywood Reporter sulle 100 persone più influenti nel mondo dello spettacolo.

Jennifer Lawrence nel 2016

Nel giugno 2017 è stato annunciato che sarebbe tornata a vestire i panni della mutante Mystica in X-Men - Dark Phoenix, nuovo capitolo del franchise diretto da Simon Kinberg, uscito negli Stati Uniti nel giugno 2019, nuovamente al fianco di James McAvoy, Michael Fassbender e Nicholas Hoult.[24] Nel 2017 è stata nominata dalla rivista Forbes come la terza attrice più ricca dell'anno, con un guadagno di 24 milioni di dollari.[25] Nello stesso anno è protagonista del film Madre!, diretto da Darren Aronofsky e in cui recita accanto all'attore Javier Bardem. Il film è stato presentato in concorso alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[26] Il 6 dicembre 2017, durante una cerimonia organizzata dalla rivista The Hollywood Reporter, ha ricevuto lo Sherry Lansing Leadership Award, premio assegnato annualmente alle donne che mostrano di avere doti filantropiche e pionieristiche nei propri settori professionali, diventando la donna più giovane ad averlo mai ricevuto.[27]

Nel 2018 ha interpretato Dominika Egorova, un'ex ballerina arruolata per diventare una letale spia dai servizi segreti, nel thriller Red Sparrow.[28] Inoltre è stata inserita per il quinto anno consecutivo nella classifica annuale della rivista Forbes sulle attrici più ricche dell'anno, classificandosi al quarto posto con un guadagno di 18 milioni di dollari.[29] Dopo il tour promozionale di Red Sparrow, la Lawrence ha annunciato di voler prendere un anno sabbatico dalle scene per dedicarsi attivamente alla politica come rappresentante dell'associazione Represent.Us, che lotta contro la corruzione nella politica americana.[30]

È tornata nelle sale nel giugno 2019 con X-Men - Dark Phoenix. Nell'estate 2019 sono iniziate a New Orleans le riprese di Red, White and Water, film drammatico diretto dalla regista teatrale Lila Neugebauer, dove la Lawrence, oltre che produttrice, sarà interprete di un soldato americano reduce dalla guerra in Afghanistan.[31] Nel luglio 2019 è stato annunciato che sarà protagonista e co-produttrice del nuovo film di Paolo Sorrentino, Mob Girl.[32] Nel febbraio 2020 è stato confermato che sarà protagonista, al fianco di Cate Blanchett e Leonardo DiCaprio,[33] di Don't Look Up,[34] commedia Netflix diretta da Adam McKay le cui riprese sono iniziate a Boston nel novembre 2020.[35]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Ha conosciuto l'attore inglese Nicholas Hoult sul set del film X-Men - L'inizio nel 2010. I due sono stati insieme fino al 2014, quando si sono lasciati in concomitanza alla fine delle riprese di X Men - Giorni di un futuro passato.[36] Nello stesso anno, l'attrice è stata vittima del furto di foto di celebrità del 2014, quando molti autoscatti nudi sono stati pubblicati online. La Lawrence ha insistito sul fatto che queste foto non fossero mai intese per essere pubblicate, e ha definito il furto un "crimine sessuale" e una "violazione sessuale". L'attrice ha aggiunto che chiunque guardasse quelle immagini si dovrebbe vergognare della propria complicità in tale offesa sessuale. L'attrice ha più tardi dichiarato che le foto erano destinate a Hoult, e che a differenza di altre vittime dell'attacco hacker, non aveva intenzione di fare causa alla Apple. È stata successivamente legata al musicista Chris Martin dal 2014 al 2015 e, per alcuni mesi, nel 2016, al regista Darren Aronofsky conosciuto sul set del film Madre!, da lui diretto.[37]

Da maggio 2018 ha una relazione con Cooke Maroney, esperto d'arte della New York's Gladstone Gallery, con il quale si è fidanzata ufficialmente nel gennaio 2019.[38] I due sono convolati a nozze il 19 ottobre dello stesso anno nel Rhode Island.[39] Alla cerimonia hanno partecipato amici di lunga data dell'attrice, come Emma Stone, Josh Hutcherson, Bradley Cooper e David O. Russell.[40][41][42] Nel settembre 2021 è stato confermato che i due aspettano il loro primo figlio.[43]

Impegno sociale[modifica | modifica wikitesto]

Durante le feste natalizie del 2013,[44] 2014,[45] 2015,[46] 2016,[47] 2017[48] e 2018[49] ha visitato in forma privata il Kosair Children's Hospital di Louisville, Kentucky per assistere e confortare i bambini lì ricoverati. Nell'agosto 2015, mentre si trovava a Montréal per le riprese di X-Men - Apocalisse, ha visitato lo Shriners Hospital for Children.[50] Nel febbraio 2016 ha donato 2 milioni di dollari per far aprire la Jennifer Lawrence Foundation Cardiac Intensive Care Unit al Kosair Children's Hospital di Louisville.[51]

La Lawrence dal 2017 è attivista di Represent.Us, associazione nonprofit che lotta contro la corruzione nella politica americana. Per dedicarsi attivamente a questo, nel 2018 ha preso un anno sabbatico dalle scene.[52]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua carriera Jennifer Lawrence ha ottenuto diverse candidature ai premi cinematografici più prestigiosi, di cui quattro agli Oscar (vincendone uno), quattro ai Golden Globe e due ai BAFTA.

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Jennifer Lawrence è stata doppiata da:

  • Valentina Favazza in X-Men - L'inizio, X-Men - Giorni di un futuro passato, X-Men - Apocalisse, Madre!, X-Men - Dark Phoenix, Don't Look Up
  • Alessia Amendola in Medium, Un gelido inverno, Il lato positivo - Silver Linings Playbook, Una folle passione, Red Sparrow
  • Joy Saltarelli in Hunger Games, Hates - House at the End of the Street, Hunger Games - La ragazza di fuoco, Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1, Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2
  • Valentina Mari in Mr. Beaver, American Hustle - L'apparenza inganna, Joy
  • Veronica Puccio in Cold Case - Delitti irrisolti
  • Francesca Manicone in The Burning Plain - Il confine della solitudine
  • Gemma Donati in Passengers
  • Anna Tuveri ne Il lato positivo - Silver Linings Playbook (ridoppiaggio)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Oliver Gettel, 'Hunger Games': Jennifer Lawrence reaps praise from critics, latimes.com, 23 marzo 2012. URL consultato il 5 marzo 2014.
  2. ^ (EN) Jennifer Lawrence: America's Kick-Ass Sweetheart, su rollingstone.com, Rolling Stone, 12 aprile 2012. URL consultato il 5 marzo 2014.
  3. ^ (EN) Jennifer Lawrence, su ethnicelebs.com.
  4. ^ (EN) Joseph Lord, Louisville's Jennifer Lawrence waits for magical Oscar nomination[collegamento interrotto], Louisville Courier-Journal, 23 gennaio 2011. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  5. ^ (EN) Jonathan Van Meter, The Hunger Games' Jennifer Lawrence Covers the September Issue, su vogue.com, Vogue, 12 agosto 2013. URL consultato il 28 marzo 2014.
  6. ^ Beatrice Pagan, Jennifer Lawrence: "Ho abbandonato gli studi a 14 anni, non mi sentivo particolarmente intelligente", su Movieplayer.it, 23 febbraio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  7. ^ (EN) Johnson Reed, Jennifer Lawrence, playing to strength, su articles.latimes.com, Los Angeles Times, 11 novembre 2010. URL consultato il 22 maggio 2012.
  8. ^ (EN) Family and friends say Oscar winner Jennifer Lawrence is still a down-home Kentucky girl, su nydailynews.com.
  9. ^ Venezia 65.: vincitori e vinti, su movieplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  10. ^ (EN) Jennifer Lawrence and 'The Hunger Games': Some Good Signs for Women in Hollywood, su forbes.com, Forbes, 26 marzo 2012. URL consultato il 5 marzo 2014.
  11. ^ Jennifer Lawrence sarà Mistica in X-Men: First Class, su movieplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  12. ^ X-Men: First Class: Jennifer Lawrence sarà Mystica!, su badtaste.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  13. ^ "Hunger Games - La Ragazza di Fuoco": Jennifer Lawrence in un convincente secondo episodio, su it.cinema.yahoo.com, yahoo.com, 25 novembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014.
  14. ^ Jennifer Lawrence per Miss Dior, le foto della campagna, su fashionblog.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  15. ^ Jennifer Lawrence vince l'Oscar per Il lato Positivo, su melty.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  16. ^ Jennifer Lawrence, Christian Bale e Jeremy Renner nella nuova clip di American Hustle, su bestmovie.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  17. ^ Forbes: Sandra Bullock è l'attrice più pagata di Hollywood, su ilsecoloxix.it, il secolo XIX, 5 agosto 2014. URL consultato il 5 agosto 2014.
  18. ^ Jennifer Lawrence in 'The Dive' con James Cameron e Francis Lawrence, su news.fidelityhouse.eu, fidelityhouse.eu, 17 gennaio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  19. ^ Jennifer Lawrence lascia The Rosie Project di Richard Linklater e sceglie il nuovo film di Darren Aronofsky, su comingsoon.it, 14 ottobre 2015. URL consultato il 7 febbraio 2017.
  20. ^ "Joy", Jennifer Lawrence è una Cenerentola moderna in odore di Oscar, su tgcom24.mediaset.it, 28 gennaio 2016. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  21. ^ Jennifer Lawrence "paperona" del cinema: è l'attrice più ricca del 2015, su tgcom24.mediaset.it, tgcom24, 21 agosto 2015. URL consultato il 22 agosto 2015.
  22. ^ Paola Pirotti, Passengers: recensione del film con Jennifer Lawrence e Chris Pratt!, su gingergeneration.it, 11 gennaio 2017. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  23. ^ Jennifer Lawrence, a 26 anni è lei l'attrice più pagata del mondo, su tgcom24.mediaset.it, 24 agosto 2016. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  24. ^ (EN) Fox Formalizes Simon Kinberg To Helm 'X-Men: Dark Phoenix;' Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy Back Return Jessica Chastain, su deadline.com, 14 giugno 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  25. ^ Classifica Forbes, è Emma Stone l'attrice più pagata del 2017, su tg24.sky.it, 17 agosto 2017. URL consultato il 17 agosto 2017.
  26. ^ Lui, lei e la 'Madre': a Venezia l'incubo casalingo di Darren Aronofsky, su repubblica.it, 5 settembre 2017. URL consultato il 12 settembre 2017.
  27. ^ (EN) Jennifer Lawrence, Angelina Jolie Call for a World "Where Outspoken Women Lead" at THR's Women in Entertainment Event, su hollywoodreporter.com, 6 dicembre 2017. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  28. ^ "Red Sparrow": Jennifer Lawrence tra inganno e seduzione, su ilgiornale.it, 3 marzo 2018. URL consultato il 7 luglio 2018.
  29. ^ (EN) The World's Highest-Paid Actresses 2018: Scarlett Johansson Steals The Spotlight With $40.5 Million, su forbes.com, 16 agosto 2018. URL consultato il 17 agosto 2018.
  30. ^ Jennifer Lawrence prende un anno di pausa dal cinema: ecco perché [collegamento interrotto], su paramountnetwork.it, 19 febbraio 2018. URL consultato il 18 giugno 2019.
  31. ^ L'attrice Jennifer Lawrence tornerà, dopo un anno di pausa, con un film ancora senza titolo diretto da Lila Neugebauer, su cinematographe.it, 17 aprile 2019. URL consultato il 18 giugno 2019.
  32. ^ Jennifer Lawrence nel prossimo film di Sorrentino, 'Mob girl', su repubblica.it, la Repubblica, 24 luglio 2019. URL consultato il 25 luglio 2019.
  33. ^ (EN) Cate Blanchett Joins James Gray, Adam McKay's Next Films (EXCLUSIVE), su variety.com, Variety, 11 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  34. ^ (EN) Jennifer Lawrence to Star in Adam McKay's Netflix Comedy 'Don't Look Up', su variety.com, Variety, 19 febbraio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  35. ^ Jennifer Lawrence e Leonardo DiCaprio a Boston per le riprese di Don't Look Up, su movieplayer.it, 2 dicembre 2020. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  36. ^ Award Chatter Podcast - Jennifer Lawrence, su hollywoodreporter.com.
  37. ^ (EN) Caitlin Gallagher, 5 Men Jennifer Lawrence Graciously Allowed Into Her Heart, su POPSUGAR Celebrity, 13 agosto 2019. URL consultato il 23 luglio 2020.
  38. ^ (EN) Jennifer Lawrence engaged to Cooke Maroney, su foxnews.com.
  39. ^ (EN) Jennifer Lawrence's Wedding Preparations Underway in Rhode Island, su TMZ. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  40. ^ (EN) Emma Stone, Kris Jenner & More Celebrate Jennifer Lawrence's Wedding to Cooke Maroney in Rhode Island, su PEOPLE.com. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  41. ^ Jennifer Lawrence si sposa oggi: gli ospiti, da Cameron Diaz ad Adele, su Amica, 19 ottobre 2019. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  42. ^ (EN) Jennifer Lawrence Ties the Knot With Cooke Maroney at Star-Studded Rhode Island Wedding, su yahoo.com. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  43. ^ (EN) Jennifer Lawrence Is Pregnant, Expecting First Baby with Husband Cooke Maroney, su PEOPLE.com. URL consultato il 9 settembre 2021.
  44. ^ (EN) Jennifer Lawrence Visits a Children's Hospital, su thewrap.com.
  45. ^ (EN) Jennifer Lawrence Visits Children's Hospital On Christmas Eve, su huffingtonpost.com.
  46. ^ (EN) Jennifer Lawrence Quietly Visits Children's Hospital For The Holidays, su huffingtonpost.com.
  47. ^ (EN) Jennifer Lawrence visits Louisville children's hospital, su foxnews.com.
  48. ^ (EN) 'Bring a smile to all!' Jennifer Lawrence continues Christmas tradition of visiting Louisville children's hospital, su dailymail.co.uk.
  49. ^ (EN) 'Jennifer Lawrence makes annual Christmas visit to children's hospital in Louisville, su ew.com.
  50. ^ (EN) Jennifer Lawrence takes a break from filming X-Men: Apocalypse to visit children's hospital in Montreal, su dailymail.co.uk.
  51. ^ (EN) Jennifer Lawrence donates $2million to children's hospital in her hometown for a cardiac intensive care unit, su dailymail.co.uk.
  52. ^ (EN) Jennifer Lawrence Plans to Take the Next Year Off From Acting: Here's Why (Exclusive), su etonline.com/.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla migliore attrice Successore
Meryl Streep
per The Iron Lady
2013
per Il lato positivo - Silver Linings Playbook
Cate Blanchett
per Blue Jasmine
Controllo di autoritàVIAF (EN142311386 · ISNI (EN0000 0001 2034 452X · LCCN (ENno2010123176 · GND (DE1013026330 · BNF (FRcb166257802 (data) · BNE (ESXX4934019 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2010123176