Marlee Matlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marlee Matlin nel 2009
Statuetta dell'Oscar Oscar alla miglior attrice 1987

Marlee Beth Matlin (Morton Grove, 24 agosto 1965) è un'attrice statunitense, è vincitrice di un Premio Oscar alla migliore attrice per la sua interpretazione nel film Figli di un dio minore, divenendo la prima attrice sorda a vincere un Oscar. Nel corso della sua carriera ha inoltre vinto un Golden Globe e ricevuto quattro candidature agli Emmy Awards. Nel 2009 ha ricevuto la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È sorda, totalmente dall'orecchio destro e all'80% da quello sinistro, da quando aveva 18 mesi a causa di una malformazione genetica alla coclea, ed è un membro della National Association of the Deaf, l'equivalente statunitense dell'ente nazionale sordi.

È la donna più giovane ad aver vinto un Oscar alla miglior attrice protagonista all'età di 21 anni per Figli di un dio minore, il suo debutto. Interpreta un'artista sorda e lesbica in una serie televisiva: The L Word. Il suo lavoro in TV le ha portato 2 nomination per i Golden Globe e 4 per gli Emmy Award.

Ha fatto parte del cast fisso di numerose serie televisive, tra cui West Wing - Tutti gli uomini del Presidente, The Practice, Seinfeld e The L Word.. Marlee Matlin fa parte attivamente di molte organizzazioni benefiche. In tre occasioni ha interpretato per i sordi l'inno statunitense in occasione del Superbowl, tra cui l'edizione 50.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Ha avuto una breve relazione con William Hurt, suo partner in Figli di un dio minore.

Il 29 agosto del 1993 Marlee ha sposato il poliziotto Kevin Grandalski. Si sono conosciuti mentre lei girava una scena di Ragionevoli dubbi e lui garantiva la sicurezza controllando il traffico. Hanno quattro figli: Sarah, Brandon, Tyler e Isabelle.

Nome-segno[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome segno è la mano a forma di M che strofina il sorriso[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Opere letterarie[modifica | modifica wikitesto]

  • Marlee Matlin, Deaf Child Crossing, New York, Simon & Schuster, 2004, ISBN 978-0689866968.
  • Marlee Matlin e Doug Cooney, Leading Ladies, New York, Simon & Schuster, 2007, ISBN 978-0689869877.
  • Marlee Matlin e Doug Cooney, Nobody's Perfect, New York, Simon & Schuster, 2007, ISBN 978-1416949763.
  • Marlee Matlin, I'll Scream Later, New York, Simon Spotlight Entertainment, 2009, ISBN 978-1439102855.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ HandSpeak - ASL sign for: Marlee Matlin

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla migliore attrice Successore
Geraldine Page
per In viaggio verso Bountiful
1987
per Figli di un Dio minore
Cher
per Stregata dalla luna
Controllo di autorità VIAF: (EN80343754 · LCCN: (ENno99051177 · ISNI: (EN0000 0001 1494 1387 · GND: (DE135907217 · BNF: (FRcb14204586z (data)