Valeria Perilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Valeria Perilli (Roma, 31 gennaio 1954) è una doppiatrice, annunciatrice televisiva e attrice italiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È figlia dell'autore, sceneggiatore e regista Ivo Perilli e dell'attrice Lia Corelli e sorella del poeta Plinio Perilli.

Valeria Perilli è nota soprattutto per aver doppiato la cinica Miranda in Sex and the City, la svampita Lalla in La tata, diversi personaggi di soap opera come General Hospital, Santa Barbara e Febbre d'amore, ed anche personaggi di cartoni animati, soprattutto negli anni ottanta, come la Principessa Lunedì nell'anime Calendar Men, e Jun il cigno, nella serie Gatchaman, andata in onda nel 1981 su Canale 5. Ha doppiato anche la segretaria di Hercule Poirot nella serie televisiva a lui dedicata ed ha prestato la sua voce alla madre adottiva di Jacob e Mib nella sesta ed ultima stagione di Lost. Dal 2011 al 2013 è stata doppiatrice di Lolò, interpretata da Marisela González, nella serie televisiva Grachi.

Anche se non da molti ricordata in tale veste, Valeria Perilli è stata anche una signorina buonasera della Rai, attiva dal 7 maggio 1984 al gennaio 1991 dagli studi di Roma[1].

Per i canali TV RAI ha condotto la rubrica Cinema Domani (1978), il programma Tempo Libero (1980), la rubrica Prossimamente (1978-1979; 1984); il 31 luglio 1976 presenta con Pippo Baudo la quarta edizione del Premio Chianciano della critica radiotelevisiva (andato in onda il 1 agosto 1976)[2]. Nel 1986 è lettrice del TG3.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

E' compagna dell'illusionista e personaggio televisivo Giucas Casella.

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film cinema[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Telefilm[modifica | modifica wikitesto]

Cartoni animati[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive e telenovelas[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) isbn:8860366348 - Cerca con Google, su books.google.it. URL consultato il 3 gennaio 2018.
  2. ^ IL MONDO DEI DOPPIATORI - La pagina di VALERIA PERILLI, su www.antoniogenna.net. URL consultato il 3 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]