Sofia la principessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sofia la principessa
serie TV cartone
Titolo orig. Sofia the First
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Autore Craig Gerber
Regia Jamie Mitchell
Studio Walt Disney Pictures Television Animation Distribution, Disney Junior Original Productions
Rete Disney Junior
1ª TV 11 gennaio 2013 – in corso
Episodi 30 / 46 Completa al 65%
Durata ep. 22 min
Rete it. Disney Junior (attualmente), Rai Yoyo (repliche), Rai 2 (repliche in passato)
1ª TV it. 11 maggio 2013 – in corso
Episodi it. 34 / 46 Completa al 74%
Genere fantasy, avventura, musical

Sofia la principessa (Sofia the First) è una serie televisiva animata, realizzata in computer grafica 3D prodotta dalla Walt Disney Pictures Television Animation Distribution e distribuita dalla Disney Junior Original Productions in seguito al successo dell'episodio introduttivo di 1 ora, Sofia - C'era una volta una principessa trasmessa negli Stati Uniti il 18 novembre 2012 e in Italia il 13 aprile 2013. La serie fa parte del franchise delle Principesse Disney. La regolare messa in onda è stata trasmessa negli Stati Uniti su Disney Junior dall'11 gennaio 2013 e in Italia dall'11 maggio dello stesso anno su Disney Junior (Italia) e in replica in chiaro su Rai 2 a partire dal 18 novembre del medesimo anno. Il 5 marzo 2013 è stato annunciata la produzione di una seconda stagione andata in onda dal 28 febbraio 2014 negli Stati Uniti e in Italia dal 2 giugno dello stesso anno su Disney Junior (Italia). La serie è stata rinnovata nuovamente per una terza stagione l'8 gennaio 2014 e una quarta stagione il 14 aprile 2015. Il 29 gennaio 2015 è stato annunciato uno spin-off della serie intitolato Elena di Avalor previsto per il 2016 e ha come protagonista Elena Castillo Flores la prima principessa latino-americana che farà la sua prima apparizione in un episodio della terza stagione della serie intitolato Elena e il segreto di Avalor.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sofia, una normale bambina di 8 anni, viene istruita per diventare una principessa, quando la madre Miranda sposa re Roland II, che ha già due figli pressappoco della sua età, gemelli tra loro, Amber e James. Durante le sue avventure, grazie ad un ciondolo magico, Sofia sarà aiutata dalle altre principesse Disney: Cenerentola, Jasmine, Belle, Ariel, Aurora, Biancaneve, Mulan, Rapunzel, Tiana e Merida. Le sue maestre sono invece le tre fate buone de La bella addormentata nel bosco ed insegnano nella Reale Accademia del regno di Incantia. Presto Sofia scoprirà che essere principessa non è così facile come si potrebbe pensare e la sfarzosa vita di corte, tra carrozze trainate da cavalli alati e fedeli servitori, non è tutta rose e fiori.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
C'era una volta una principessa Episodio pilota 2012 2013
Prima stagione 24 2012-2014 2013-2014
Seconda stagione 29 2014-2015 2014-2016
Terza stagione 28 2015-in corso 2016-in corso
Quarta stagione

Episodi speciali[modifica | modifica wikitesto]

C'era una volta una principessa[modifica | modifica wikitesto]

È il primo episodio speciale di 1 ora della serie ed episodio introduttivo della serie. L'episodio, che ha come apparizione speciale la principessa Cenerentola dall'omonimo film Disney, è stato trasmesso il 18 novembre 2012 negli Stati Uniti e in Italia il 13 aprile 2013.

Avventura a Tangu[modifica | modifica wikitesto]

È il secondo episodio speciale di normale durata ed è della prima stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Jasmine dal film Aladdin ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 14 giugno 2013 e in Italia il 19 ottobre dello stesso anno.

L'amuleto e l'inno[modifica | modifica wikitesto]

È il terzo episodio speciale di normale durata ed è della prima stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Belle dal film Disney La bella e la bestia ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 13 settembre 2013 e in Italia il 9 giugno 2014.

Il castello sul mare[modifica | modifica wikitesto]

È il quarto episodio speciale di 1 ora ed è della prima stagione. L'episodio, che ha come apparizione speciale la principessa Ariel dal film Disney La sirenetta, è stato trasmesso il 24 novembre 2013 negli Stati Uniti e in Italia il 12 aprile 2014.

Le festività a Incantia[modifica | modifica wikitesto]

È il quinto episodio speciale di normale durata ed è della prima stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Aurora dal film Disney La bella addormentata nel bosco ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 1 dicembre 2013 e in Italia l'8 dicembre 2014.

Il banchetto magico[modifica | modifica wikitesto]

È il sesto episodio speciale di normale durata ed è della seconda stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Biancaneve dal film Disney Biancaneve e i sette nani ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 4 aprile 2014 e in Italia il 2 giugno dello stesso anno.

Principesse alla riscossa[modifica | modifica wikitesto]

È il settimo episodio speciale di normale durata ed è della seconda stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Mulan dall'omonimo film Disney ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 15 agosto 2014 e in Italia il 2 novembre 2015.

L'incantesimo dell'amuleto[modifica | modifica wikitesto]

È l'ottavo episodio speciale di ora ed è della seconda stagione. L'episodio, che ha come apparizione speciale la principessa Rapunzel dal film Disney Rapunzel - L'intreccio della torre, è stato trasmesso il 23 novembre 2014 negli Stati Uniti e in Italia il 23 febbraio 2015.

Il dono di Invernia[modifica | modifica wikitesto]

È il nono episodio speciale di normale durata ed è della seconda stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Tiana dal film Disney La principessa e il ranocchio ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 12 dicembre 2014 e in Italia il 9 novembre 2015.

La biblioteca segreta[modifica | modifica wikitesto]

È il decimo episodio speciale di normale durata ed è della terza stagione. L'episodio ha come apparizione speciale la principessa Merida dal film Disney Pixar Ribelle - The Brave ed è stato trasmesso negli Stati Uniti il 12 ottobre 2015 e in Italia il 22 febbraio 2016.

Sofia la Principessa Speciale Festa del Papà - I "pellicanti": questi sconosciuti![modifica | modifica wikitesto]

È l'undicesimo episodio speciale che è stato trasmesso in Italia il 19 marzo 2017 in occasione della Festa del Papà nonché il sessantesimo di normale durata ed è della terza stagione.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Principessa Sofia
  • Principessa Amber
  • Principessa Vivian
  • Principe James
  • Regina Miranda
  • Re Roland II
  • Cedric
  • Beccalegno
  • Baileywick
  • Clover
  • Mia
  • Robin
  • Minimus
  • Crackle
  • Zandar
  • Nigel
  • Lucinda
  • Marla
  • Wei-Ling
  • Khaldune
  • Jade
  • Ruby
  • Zia Tilly
  • Oona
  • Gwen
  • Lady Joy
  • Lani
  • Giaguaro di Giada
  • Principessa Zooey
  • Re Magnus
  • Everburn
  • Flambeau
  • Winter
  • Tizzy
  • Carol
  • Principessa Lari
  • Calista
  • Crispy
  • Barley
  • Grand Mum
  • Cavaliere Nobile
  • Jun
  • Wendell Fidget
  • Mandy
  • Freddy
  • Grimtrix
  • Wriggles
  • Pumpkin
  • Chester
  • Desmond
  • Kazeem
  • Skye
  • Windwalkers gli uomini-sparviero
  • Barone Von Rocha

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Biancaneve
  • Cenerentola
  • Aurora
  • Flora, Fauna e Serena
  • Ariel
  • Belle
  • Jasmine
  • Pocahontas
  • Mulan
  • Tiana
  • Rapunzel
  • Merida
  • Olaf
  • Mago Merlino
  • Elena Castillo Flores
  • Principessa Isabel (Isa)
  • Alakazar
  • Zuzo
  • Regina Lucia
  • Re Raul
  • Naomi Turner
  • Mateo
  • Skylar
  • Migs
  • Luna
  • Nonna Luisa
  • Nonno Francisco
  • Esteban
  • Armando
  • Rafa

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Signorina Ortica
  • Principessa Ivy
  • Strega Morgana
  • Padrone dei Cristalli
  • Strega Shuriki

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Cedric, in molti modi, è simile all'infido Heinz Doofenshmirtz di Phineas e Ferb, poiché entrambi si considerano dei cattivi prototipi, ma a causa di alcuni difetti nella loro pianificazione e/o di personalità riescono a inciampare sui propri piedi in numerose occasioni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]