The Lion Guard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Lion Guard
serie TV d'animazione
The Lion Guard logo.png
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreFord Riley
RegiaHowy Parkins
Char. designJose Zelaya
MusicheChristopher Willis
StudioWalt Disney Pictures Television Animation Distribution, Disney Junior Original Productions
ReteDisney Channel ("Il ritorno del ruggito"), Disney Junior
1ª TV22 novembre 2015 – 3 novembre 2019
Episodi74 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.21 min
Rete it.Disney Channel ("Il ritorno del ruggito"), Disney Junior (1x1-3x9), Rai Yoyo, K2, Frisbee, Disney+ (ora in streaming le st.1-2, inedita la st.3)
1ª TV it.11 marzo 2016 – in corso
Episodi it.74 (completa)
Dialoghi it.Giorgio Tausani
Studio dopp. it.Royfilm
Dir. dopp. it.Leslie La Penna
Genereavventura
Preceduto daTimon e Pumbaa

The Lion Guard è una serie televisiva statunitense animata creata da Ford Riley[1] per la regia di Howy Parkins e le musiche composte da Christopher Willis e Beau Black, basata sul film d'animazione Disney del 1994, Il re leone.

La serie, trasmessa in anteprima il 22 novembre 2015 sul canale televisivo Disney Channel[2], come pilota ha un film intitolato Il ritorno del ruggito, è in onda sul canale Disney Junior e Disney Channel dal 15 gennaio 2016[3], prodotta dalla Walt Disney Pictures Television Animation Distribution e distribuita in Italia dalla Disney-ABC Domestic Television. A marzo 2016 e 2017 la serie è stata rinnovata per una seconda e terza stagione.

È la seconda serie televisiva basata sul franchising del film dopo Timon e Pumbaa, serie televisiva a cartoni animati periodica tra il 1995 e il 1999. La serie rappresenta il sequel diretto del primo film e funge da midquel per il suo sequel del 1998 Il re leone 2 - Il regno di Simba.

In Italia la serie è andata in onda con l'episodio iniziale di 45 minuti l'11 marzo 2016 in contemporanea su Disney Channel e Disney Junior e i primi otto episodi dal 6 aprile al 25 maggio dello stesso anno su Disney Junior[4], gli episodi dal 9 al 15 dal 3 al 12 ottobre, mentre gli episodi dal 16 al 21 sono andati in onda da lunedì 13 a lunedì 20 febbraio 2017. Dall'8 marzo 2017 la serie è stata trasmessa in prima TV in chiaro su Rai Yoyo da lunedì alla domenica.

All'interno della serie venne trasmessa la mini-serie Incredibilmente Bunga, lo spin-off della serie presentato da Disney Junior e Disney Nature con Bunga e Ono nei panni di conduttori per sapere tutto sugli animali della savana, della giungla e delle foreste.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione

La serie ruota intorno a Kion, il figlio di Simba e Nala, il quale riceve il compito arduo di guidare la Guardia del Leone, un gruppo incaricato di proteggere il Cerchio della Vita nelle Terre del Branco. Nel farlo, sfida la tradizione riunendo un gruppo di vari animali, a differenza di un gruppo di soli leoni. Questi animali sono Bunga il tasso del miele, Ono l'egretta, Beshte l'ippopotamo, Fuli il ghepardo e nella terza stagione Anga l'aquila. Durante le sue avventure, Kion riceve anche consigli dallo spirito di suo nonno, Mufasa.

Seconda stagione

In questa stagione, il malvagio zio Scar ritorna e offre consigli ai nemici della Guardia del Leone. Radunando ogni animale nelle Terre di Nessuno con la sola intenzione di reclamare le Terre del Branco. A partire dall'episodio "Il segno di fuoco", Kion vede Scar rendendosi conto che è il suo famigerato prozio che ha visto attraverso il fuoco.

Nell'episodio "L'incendio della boscaglia di Mizimu", Scar si rivela a tutti gli abitanti delle Terre del Branco dopo che il suo esercito ha distrutto con successo l'intera boscaglia di Mizimu. Minaccia Simba che è solo questione di tempo prima che tutte le Terre del Branco appartengano a lui ancora una volta. Fortunatamente la Guardia del Leone riesce a scacciare l'esercito di Scar verso le Terre di Nessuno con l'aiuto del re Simba e di tutti gli animali che Kion ha riunito per combattere uniti contro Scar. Dopo che tutti sono scioccati dal fatto che Scar sia tornato, re Simba ammette che Kion ha tenuto segreto su questo fatto perché gli ha ordinato di farlo. La più grande paura del re era che alcuni animali cominciassero a preoccuparsi e che non si sentissero più al sicuro nelle Terre del Branco. Ma dopo che suo figlio Kion ha mostrato a tutti che il piccolo alberello di baobab di Makini è sopravvissuto all'attacco di Scar, tutti riacquistano speranza. Kion assicura loro che possono farcela finché restano uniti e sottolinea che l'ultima volta non c'è stata una Guardia del Leone, ma ora c'è. Per celebrare questa speranza, tutti si radunano alla boscaglia di Mzimu, ora distrutta, per piantare l'alberello di Makini nella terra come parte del suo Mpando Mpaya. Nel finale della stagione 2 la Guardia del Leone riesce a reclamare una vittoria contro l'esercito di Scar estraendo i suoi avvoltoi con l'aiuto di un'aquila marziale di nome Anga, Ono e Hadithi. Insieme evitano i lanci di fuoco lanciati dagli avvoltoi per incendiare e scatenare più danni nelle Terre del Branco. Un nuovo alleato viene vinto perché Anga afferma "potrei abituarmici" dopo che Ono le ha chiesto di collaborare con lui e la Guardia del Leone in futuro.

Terza stagione

In questa stagione invece, ormai adolescenti, i nostri affrontano e sconfiggono Scar, anche grazie a Janja e al suo branco, tornati buoni. Ma Kion rimederà la stessa cicatrice di Scar, che egli ebbe a causa di un cobra alleato con un leone, causata da Ushari, mentre Ono perderà la vista acuta per salvare Bunga, diventando il più piccolo e venendo sostituito da Anga. La Guardia, ora in 6, con l'aiuto di Makini affronteranno flora e fauna diverse per raggiungere l'Albero della Vita, dove si possono guarire gli animali feriti, cosa che servirebbe alla cicatrice di Kion e alla vista di Ono. Lì la leonessa Janna regna, così la Guardia del Leone deciderà di restare e si alleeranno con il Night Pride, un gruppo formato da dei leoni asiatici: i nipoti di Janna Baliyo e Rani, il loro zio e suo figlio Surak e la loro amica Nirmala. In seguito si aleerà a loro anche il ghepardo Azaad. Quando Janna muore, sua nipote Rani le succede e la giovane regina è pronta ad accettare il suo compito. Dopo varie battaglie contro Makucha e Chuluun, dei leopardi, Mama Binturong e Ora, un drago di comodo, sconfitti definitivamente nell'epidodio 3x16 con altri leopardi, altri draghi di comodo e gli istrici di Mama Binturong, Kion e la Guardia ritornano alle Terre del Branco, nonostante Rani nutra sentimenti (ricambiati) verso di lui e voglia che sia il suo re. Nel finale, dopo che la Guardia del Leone si scioglierà lasciando posto a quella di Vitani, i due si sposeranno diventando re e regina dell'Albero della Vita e proclamati da Makini, al cospetto delle loro famiglie e dei loro sudditi che abitano nelle Terre del Branco e nelle provincie dell'Albero della Vita, mentre gli spiriti del nonno Mufasa, della nonna Janna e del primo leader della Guardia Del Leone Askari li osservano orgogliosamente dal cielo.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Film
Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
The Lion Guard: Return of the Roar The Lion Guard - Il ritorno del ruggito 22 novembre 2015 11 marzo 2016
Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 26 (escluso il film menzionato sopra) 2016–2017 2016–2017
Seconda stagione 28 (compreso lo speciale menzionato sotto) 2017–2019 2017–2019
Terza stagione 18 (+ 1 speciale TV) 2019 2019-2021
Speciali
Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
The Lion Guard: Rise of Scar The Lion Guard - Il ritorno di Scar 29 luglio 2017 27 novembre 2017

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

La Guardia del Leone[modifica | modifica wikitesto]

  • Kion: un leoncino (leone adolescente nella terza stagione), figlio del re Simba e della regina Nala, nipote di Mufasa, fratello minore di Kiara, principe delle Terre del Branco, e capo della Guardia del Leone, nonché il suo membro più fiero. È il protagonista della serie. Ha avuto un rapporto amicizia-amore con Fuli e Jasiri, ma nel finale si sposerà con la leonessa Rani, diventando Re dell'Albero della Vita. Spesso esclama “Hevi kabisa!”, quand'è preoccupato o sorpreso.
  • Bunga: un tasso del miele, membro più coraggioso della Guardia del Leone. È il nipote adottivo di Timon e Pumbaa (e quindi fratello adottivo di Simba) e il migliore amico di Kion. Spesso esclama “Incre-Bunga-dibile”. Il suo motto è “Zuka Zama!”. Il suo nome si pronuncia "Banga"
  • Ono: una giovane egretta maschio, membro dalla vista più acuta della Guardia del Leone e amico di Kion. Spesso esclama “Hapana!”, quand'è preoccupato.
  • Beshte: un giovane ippopotamo, membro più forte della Guardia del Leone e amico di Kion. Spesso esclama “Poa!”. Il suo urlo in battaglia è “Twende Kiboko!”.
  • Fuli: una giovane femmina di ghepardo reale, membro più veloce della Guardia del Leone, amica di Kiara e secondo in comando della squadra. Lei è anche il primo animale femmina a servire nella Guardia come affermato ne Il ritorno di Scar. Il suo urlo in battaglia è “Huwezi!”.

Personaggi dalla trilogia de Il re leone[modifica | modifica wikitesto]

  • Re Simba: un leone, figlio di Mufasa, compagno di Nala, nipote di Scar e padre di Kiara e Kion. È il re delle Terre del Branco. Simba e Banga condividono la storia di aver vissuto con Timon e Pumbaa.
  • Regina Nala: una leonessa, compagna di Simba e madre di Kiara e Kion. È la regina delle Terre del Branco.
  • Principessa Kiara: una leoncina, figlia del re Simba e della regina Nala, nipote di Mufasa, sorella maggiore di Kion, principessa delle Terre del Branco, nonché futura regina. Come suo padre Simba è una cucciola molto curiosa, testarda e determinata che tende a cacciarsi sempre nei guai. Nella fine della terza stagione, in seguito agli eventi de Il re leone II - Il regno di Simba, è fidanzata con Kovu.
  • Timon e Pumbaa: un suricato e un facocero, zii adottivi di Simba e Banga. Il loro motto è "Hakuna Matata".
  • Rafiki: un vecchio e saggio mandrillo, Mjuzi reale (custode e consigliere) della famiglia reale della Rupe dei Re.
  • Zazu: un bucero beccorosso, maggiordomo di Simba, che fornisce notizie sulle Terre del Branco tramite il rapporto del mattino.
  • Re Mufasa: un vecchio e saggio leone, padre di Simba e il nonno paterno di Kiara e Kion, ucciso nel film originale da una mandria di gnu impazzita per una trappola architettata dal fratello minore Scar. Dalla sua morte, vive come uno spirito che dà consigli a Kion su come superare qualsiasi difficile situazione.
  • Scar: un leone malvagio, zio defunto di Simba, pro-zio di Kiara e Kion e fratello minore di Mufasa. Dopo essere stato sconfitto da Simba in una gigantesca lotta, fu ucciso dalle iene dopo che cercò di incolparle della morte di Mufasa. Alla fine di Il ritorno di Scar, Kion evoca involontariamente Scar come uno spirito di fuoco nel vulcano delle Terre di Nessuno dopo aver usato il Ruggito degli Antenati con rabbia quando Janja lo ha provocato. Scar comincia quindi a formulare piani per conquistare le Terre del Branco e governarle per sempre. Nell'ep.3x1 però verrà sconfitto, dopo che la pioggia annienterà la sua fonte di alimentazione: il fuoco. Forse è il padre (biologico) di Nuka e di Vitani e (adottivo) di Kovu.
  • I Rinnegati: un branco di leoni (tutte femmine tranne Nuka e Kovu) fedeli a Scar. Dopo un'acquisizione fallita dopo la morte di Scar, Simba li ha esiliati dalle Terre del Branco.
    • Zira: una leonessa, madre di Nuka, Vitani e Kovu e il capo dei Rinnegati. In passato sembra che sia stata la compagna di Scar, forse padre di Nuka , Vitani e Kovu, ecco perché si è creato un clan di leonesse fedeli a lui. Dopo aver attaccato le Terre del Branco, in contemporanea del secondo film, morirà e il suo branco, unito a quello di Simba, verrà capeggiato da Vitani.
    • Principe Kovu: un leoncino, successore prescelto di Scar, figlio più giovane di Zira, e fratello minore di Nuka e Vitani. Prima della serie, ha stretto amicizia con Kiara. Nella prima stagione è un leoncino, ma nel finale della terza, ormai adulto e simile a Scar, è promesso sposo a Kiara (dopo gli eventi de Il re leone II - Il regno di Simba), quindi diventerà re delle Terre del Branco.
    • Nuka: un giovane leone, figlio maggiore di Zira e fratello maggiore di Vitani e Kovu. Nella terza stagione non è presente perché, probabilmente, morto (in contemporanea de Il re leone II - Il regno di Simba).
    • Vitani: una leoncina, figlia di Zira e sorella di Nuka e Kovu. Nel finale della terza stagione, ormai adulta come Kovu, sfida Kion ad un Mashindano per sostituirlo come capo della Guardia del Leone, ma quando Kion vede come lei sia disposta a combattere anche se il Ruggito determinerebbe di sicuro la di lei sconfitta, decide che lei possiede il coraggio necessario per succedergli, dovendo lui inoltre proteggere l'Albero della Vita. Quindi, senza neanche terminare la sfida, le trasferisce i propri poteri e la nomina nuovo Capo della Guardia del Leone, ora formata da lei, Shabaha, Kasi, Tazama e Imara.

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti delle Terre del Branco[modifica | modifica wikitesto]

  • Tiifu: una leoncina amica di Kiara e membro del regno di Simba, è molto più sensibile della sua costante amica Zuri. In un'intervista è stato rivelato che lei è il leone più piccolo e più giovane delle Terre del Branco.
  • Zuri: un'altra leoncina amica di Kiara e membro del regno di Simba, piuttosto vanitosa e odia sporcarsi.
  • Makini: una femmina di mandrillo, addestrata da Rafiki per succedergli come Mjuzi reale. Fa la sua comparsa nello speciale Il ritorno di Scar.
  • Anga: un'aquila marziale con la capacità di volare in alto e con la vista acuta. Nella terza stagione entrerà a far parte della Guardia del Leone, come sesto membro. Il suo urlo in battaglia è "Anga Lenga!".
  • Thurston: è una zebra, capo del suo gruppo di zebre che quando hanno paura corrono via esclamando Panico e Fuga! e che nella terza stagione proteggeranno il Cerchio della Vita mentre la Guardia del Leone è all'Albero della Vita.
  • Makuu: un coccodrillo del Nilo, capo della sua flotta delle Terre del Branco.
  • Basi: un saggio ippopotamo, capo del suo branco e padre di Beshte.
  • Pua: un saggio e anziano coccodrillo del Nilo, ex capo dell'attuale flotta di Makuu.
  • Gruppo di Grande Babbuino: un gruppo di maliziosi babbuini verdi.
    • Grande Babbuino: un anziano fiducioso babbuino verde, capo del suo gruppo
    • Gumba: un cucciolo vivace di babbuino verde.
  • Mbeya: un vecchio e a volte scorbutico rinoceronte nero.
  • Mandria di Ma Tembo: una mandria di elefanti africani.

Abitanti della foresta[modifica | modifica wikitesto]

  • Ajabu: un okapi, giunto nelle Terre del Branco nel tentativo di sfuggire al leopardo Makucha. Diverrà amico di Beshte.
  • Badili: un giovane leopardo africano di carattere timido e amichevole. Giungerà nelle Terre del Branco poiché gli era stato sottratto il suo territorio, ma con l'aiuto della Guardia del Leone, riuscirà a riconquistarlo.

Abitanti delle Terre di Nessuno (buoni)[modifica | modifica wikitesto]

  • Jasiri: è una iena e vive nelle Terre di Nessuno con il suo branco. Lei e Kion si aiutano a vicenda e sembra che si piacciono un po'. Nella terza stagione però si fidanzerà con Janja, dopo che gli avrà salvato la vita (ep. 2x23) e diventerà buono
  • Il branco di Jasiri: il gruppo di Jasiri. Nella seconda stagione formeranno un gruppo di resistenza per scoprire i piani di Scar.

L'ex branco di Zira e attuale di Vitani, ovvero la nuova Guardia del Leone[modifica | modifica wikitesto]

  • Shabaha: è una leonessa la più coraggiosa della nuova Guardia del Leone di Vitani. Viene sconfitta da Banga durante la sfida tra le Guardie nell'ultimo episodio.
  • Kasi: è una leonessa la più veloce della nuova Guardia del Leone di Vitani. Viene sconfitta da Fuli durante la sfida tra le Guardie nell'ultimo episodio.
  • Tazama: è una leonessa quella dalla vista più acuta della nuova Guardia del Leone di Vitani. Sconfigge Anga durante la sfida tra le Guardie nell'ultimo episodio.
  • Imara: è una leonessa la più forte della nuova Guardia del Leone di Vitani. Sconfigge Beshte durante la sfida tra le Guardie nell'ultimo episodio.

Abitanti dell'Albero della Vita[modifica | modifica wikitesto]

Il Branco della Notte () sono un gruppo di 4 leoni asiatici che proteggono l'Albero della Vita e il Cerchio della Vita. Come la Guardia del Leone, possiedono il marchio: una sorta di albero-leone, la cui criniera è rappresentata dalle foglie dell'albero e il muso dal tronco.

  • Regina Rani: è una leonessa asiatica dal pelo marrone, nipote di Janna (nonna) e di Sorak (zio) e sorella maggiore di Baliyo. Con Kion instaurerà un rapporto di amicizia che si trasformerà in amore, poiché i due hanno molte cose in comune. Nel finale di serie (ep. 3x18) i due si sposeranno. Nell'ep. 3x14, dopo la morte della nonna Janna, diventa regina dell'Albero della Vita.
  • Baliyo: è il fratello minore di Rani, nipote di Janna (nonna) e Sorak (zio), secondo membro del Night Pride e leone asiatico adolescente. Come gli altri ha il pelo marrone ed ha una criniera un po' più folta di quella di Kion.
  • Sorak: è lo zio paterno di Rani e Baliyo, figlio minore di Janna, terzo membro del Night Pride e leone asiatico adulto. Come gli altri ha il pelo marrone ed ha una criniera folta quanto quella di Simba.
  • Nirmala: è il quarto membro del Night Pride, amica di Rani, Baliyo e Sorak. È una leonessa asiatica dal pelo marrone, un po' più adulta di Rani, e porta sulla testa un fiore rosa. È una guaritrice ed è una discendente di Askari, leader della prima Guardia del Leone.

Altri

  • Regina Janna: è la regina dell'Albero della Vita, un'anziana leonessa asiatica dal pelo marrone, e saggia come Mufasa. È la madre di Sorak e di suo fratello maggiore, il defunto padre di Rani e Baliyo e nonna paterna degli ultimi due. Morirà nell'episodio 3x14 e le succederà la prima figlia del suo primo figlio, ovvero Rani. Ha una corporatura simile a quella di Sarabi, la compagna di Mufasa.
  • Ullu: è una civetta che avvisa sempre il Night Pride di imminenti pericoli. È bianca.
  • Azaad: un maschio di ghepardo che farà amicizia con la Guardia, specialmente Fuli dopo che lei lo ha salvato. Ricompare negli ultimi due episodi della terza stagione, in procinto di tornare alle Terre del Branco con Janja, Jasiri e la Guardia.
  • Varya: una tigre delle montagne. Ha tre cuccioli. Nell'episodio 3x14, grazie a Banga e Rani, troverà un nuovo posto dove vivere.
  • I tigrotti: tre tigrotti figli di Varya. Faranno amicizia con Banga.
  • Sãhasí e Ãnanda: sono due leoni asiatici dal colore marrone, i genitori di Rani e Baliyo, fratello e cognata di Sorak e figlio e nuora di Janna. Non si sà come siano morti. Appaiono come spiriti a Rani.
  • Pinguino: è il leader dei pinguini.
  • Tangaaim: un orso polare che farà amicizia con Beshte.
  • Binga: una femmina di tasso del miele che nell'ep. 3x12 batterà Banga in ogni sfida, ma i due diventeranno amici. Ha una corporatura simile a Banga, ma il suo pelo è più viola che blu.
  • Hong Hong: è un panda che abita nella foresta di bambù, che fa parte delle provincie circonstanti dell'Albero della Vita, e si nutre di essi. Nell'ep. 3x15 ha dei problemi con i lemuri, risolti dalla regina Rani.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de Il re leone.

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Guardia del Leone
Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Kion Max Charles Mattia Fabiano
Banga Joshua Rush Lorenzo D'Agata
Ono Atticus Shaffer Alex Polidori
Beshte Dusan Brown Lorenzo Crisci
Fuli Diamond White Sara Labidi
Personaggi da Il re leone
Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Simba Rob Lowe Riccardo Rossi
Nala Gabrielle Union Barbara De Bortoli
Kiara Eden Riegel Emanuela Ionica
Timon e Pumbaa Kevin Schon ed Ernie Sabella Roberto Pedicini ed Ernesto Brancucci
Rafiki Khary Payton Edoardo Siravo
Zazu Jeff Bennett Ambrogio Colombo
Mufasa James Earl Jones (Il ritorno del ruggito)
Gary Anthony Williams
Renzo Stacchi
Scar David Oyelowo Gerolamo Alchieri
Zira Nika Futterman Paola Tedesco (voce)

Giovanna Rapattoni (canto)

Kovu Jason Marsden Alessandro Quarta
Nuka Andy Dick Francesco Pezzulli
Vitani Lacey Chabert Monica Bertolotti
Personaggi ricorrenti
Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Tiifu Sarah Hyland (Il ritorno del ruggito, prima stagione, e Il ritorno di Scar)
Bailey Gambertoglio (seconda stagione)
Lucrezia Marricchi
Zuri Madison Pettis Agnese Marteddu
Makuu Blair Underwood Andrea Lavagnino
Basi Kevin Michael Richardson Paolo Marchese
Pua Gerald C. Rivers Alessandro Rossi
Gran Babbuino Ford Riley (Il ritorno del ruggito)
Dee Bradley Baker (resto degli episodi)
Leslie La Penna
Gumba Jacquez Swanigan Francesco Aimone
Mbeya Howy Parkins Stefano Alessandroni
Makini Landry Bender Vittoria Bartolomei
Thurston Kevin Schon Sergio Lucchetti
Kwato Lyons Luke Mathias Gabriele Meoni
Ma Tembo Lynette DuPree Cristina Noci (La festa del Kupatana)
Aurora Cancian
Mtoto Justin Felbinger Giulio Bartolomei
Madre di Mtoto Virginia Watson Barbara Sacchelli
Zito Nick Watt Gianluca Machelli
Johari Ace Gibson Ludovico Versino
Zigo Marieve Herington Serena Sigismondo
Twiga Alex Cartana Elisa Angeli
Juhudi Ivy Bishop Monica Volpe
Shingo Phil LaMarr Stefano Brusa
Mbuni Russi Taylor Flaminia Fegarotti
Muhanga Russi Taylor Raffaella Castelli
Muhangus Khary Payton Dodo Versino
Kambuni Mckenna Grace Arianna Vignoli
Shauku Jacob Guenther Filippo Di Staso
Tamaa CJ Byrnes Alessandro Budroni
Muhimu Kari Wahlgren Laura Lenghi
Hamu Lyons Luke Mathias Diego Follega
Swala Tunisia Hardison Barbara Pitotti
Ajabu Ron Funches Emanuele Ruzza
Mjomba Charlie Adler Pasquale Anselmo
Ogopa Marieve Herington Monica Volpe
Haya Ogie Banks David Chevalier
Laini Meghan Strange Flaminia Fegarotti
Vuruga Vuruga Virginia Watson Lorenza Biella
Babbuino baby Veronica Cuscusa
Madre di babbuino baby Carolina Zaccarini
Giovane rinoceronte Kari Wahlgren Valerio Monforte
Genetta Silvia Baroni
Fratelli istrice Veronica Cuscusa
Hadithi John O'Hurley Saverio Indrio
Bupu Michael Dorn Gerolamo Alchieri
Boboka Erica Luttrell Laura Nicolo
Chura Meghan Strange
Kifaru Maurice LaMarche Leslie James La Penna
Mwenzi Rhys Darby Luigi Ferraro
Kulinda Elise Allen Giò Giò Rapattoni
Tumbili Ace Gibson

Nicola Braile

Nicola Braile
Chama Jacob Bertrand Riccardo Suarez
Mzaha Cade Sutton Leonardo Della Bianca
Furaha Mekai Curtis Tito Marteddu
Nyuni Nolan North Luigi Scribani
Hodari Justin Hires Davide Perino
Kongwe CCH Pounder Cristiana Lionello
Kinyonga Meghan Strange Veronica Cuscusa
Kuchimba AJ McLean Gabriele Patriarca
Jasiri Maia Mitchell Margherita De Risi
Madoa Maisie Klompus Veronica Benassi (st. 1)
Joy Saltarelli (st. 2)
Tunu Crimson Hart Carolina Gusev
Wema Fiona Hart Sara Tesei
Badilli Jack McBrayer Paolo De Santis
Dhahabu Renée Elise Goldsberry Rossella Acerbo
Raha Rico Rodriguez Gabriele Patriarca
Starehe Raini Rodriguez Elena Perino
Re Sokwe John Rhys-Davies Alessandro Rossi
Hafifu e Majinuni Phil Lester e Dan Howell Emiliano Coltorti e Daniele Raffaeli
Uroho Sinbad Roberto Draghetti
Mwevi e Mwizi Dee Bradley Baker
Antagonisti
Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Janja Andrew Kishino Stefano Benassi
Cheezi Vargus Mason Nanni Baldini
Chungu Kevin Schon Roberto Stocchi
Nne e Tano Beau Black e Dee Bradley Baker Carlo Scipioni e Sergio Luzi
Mzingo Greg Ellis Christian Iansante
Mwoga Cam Clarke Stefano Brusa
Ushari Christian Slater Ivan Andreani (st. 1)
Francesco Pezzulli (st. 2)
Reirei Ana Gasteyer Barbara Castracane
Goigoi Phil LaMarr Francesco De Francesco
Dogo Jacob Guenther Giulio Bartolomei
Kijana Amber Hood Sara Tesei
Shupavu Meghan Strange Barbara Sacchelli
Njano Ford Riley Matteo De Martino
Nyeusi Dee Bradley Baker
Kiburi Common Stefano Mondini
Tamka Nolan North Sergio Luzi
Nduli Jorge Diaz Sacha de Toni
Kenge Kristofer Hivju Stefano Thermes
Sumu Ford Riley Roberto Fidecaro
Makucha Steven Blum Leslie James La Penna
Mapigano Jorge Diaz Francesco Pezzulli
Mpishi Carla Hall Daniela D'Angelo

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata annunciata dalla Disney il 9 giugno 2014 in attesa del 20º anniversario ed essa è stata descritta come l'incontro tra i personaggi de Il re leone e quelli dei supereroi della Marvel, gli Avengers, sebbene c'è stato l'incontro tra Nancy Kanter, la manager generale del canale Disney Junior e Robert Iger, il capo esecutivo della Disney. Iger suggerì alla Kanter che il canale potrebbe considerare un contenuto di protezione per i festeggiamenti del 20º anniversario del film Disney nel 2014. La Disney ha dimostrato il prestito di repertorio ad un pubblico di prova dei giovani, che sono stati in grado di dare suggerimenti, come la regolazione del look delle iene. La Disney Consumer Products lanciò una linea di giocattoli tratti dalla serie animata e almeno cinque titoli di libri basati sulla serie televisiva previsti per il rilascio nel mese di gennaio 2016 come Il ritorno del ruggito, Amici quasi piacevoli, Occhi nel cielo, Un nuovo posto per Fuli, Il ruggito di Kion, Presto sarò regina, Il saggio Banga, Seguiamo l'ippopotamo, Unisciti alla Guardia del Leone e L'alfabeto degli animali di Kion.

Per The Lion Guard è stato fissato una mini-anteprima per il 2015 durante la Disney D23 Expo e il 12 agosto 2015 quest'ultimo è stato mostrato con le nuove informazioni sul set di The Lion Guard - Il ritorno del ruggito (The Lion Guard - Return of the Roar).[2]

Home video[modifica | modifica wikitesto]

Distribuiti dalla Walt Disney Studios Home Entertainment.

Titolo Rilascio Episodi
The Lion Guard: Il ritorno del ruggito 23 febbraio 2016 Film
The Lion Guard: Scatena la forza 20 settembre 2016
  • La nuova famiglia di Fuli (Stagione 1, episodio 7)
  • Banga il saggio (Stagione 1, episodio 3)
  • L'occhio di Ono (Stagione 1, episodio 5)
  • Seguite l'ippopotamo! (Stagione 1, episodio 9)
  • Cercando Utamu (Stagione 1, episodio 8)
  • Mai giudicare una iena dalle macchie (Stagione 1, episodio 2)
The Lion Guard: Le terre dell'avventura 10 gennaio 2017
  • L'ascesa di Makuu (Stagione 1, episodio 1)
  • La festa del Kupatana (Stagione 1, episodio 6)
  • Banga e il re (Stagione 1, episodio 13)
  • Il ruggito della discordia (Stagione 1, episodio 21)
  • L'okapi immaginario (Stagione 1, episodio 14)
The Lion Guard: Il ritorno di Scar 9 gennaio 2018
  • The Lion Guard: Il ritorno di Scar (film)
  • Il problema con i galagoni (Stagione 1, episodio 16)
  • La nuova squadra di Janja (Stagione 1, episodio 17)
  • Babbuini! (Stagione 1, episodio 18)
  • I leoni delle Terre di Nessuno (Stagione 1, episodio 20)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Disney's The Lion King to Continue with The Lion Guard, su ComingSoon.net.
  2. ^ a b Jerry Beck, Disney's "The Lion Guard: Return Of The Roar" Set For Nov. 22 Debut, in Animation Scoop, Indiewire, 9 ottobre 2015. URL consultato il 9 ottobre 2015.
  3. ^ Elizabeth Wagmeister, Disney’s ‘Lion King’ Revival Series ‘The Lion Guard’ to Premiere in January, su Variety, 9 dicembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  4. ^ The Lion Guard, il Re Leone torna a ruggire, su mag.sky.it. URL consultato il 30 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]