Phineas e Ferb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco basato sulla serie, vedi Phineas e Ferb (videogioco).
Phineas e Ferb
serie TV d'animazione
Pefsigla.png
I tre protagonisti nella sigla d'apertura
Titolo orig.Phineas and Ferb
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreDan Povenmire, Jeff Marsh
MusicheDanny Jacob
StudioThe Walt Disney Company
ReteDisney Channel
1ª TV17 agosto 2007 – 9 novembre 2015
Episodi211 (completa) 4 stagioni +2 film +1 speciale
Rete it.Disney Channel, Disney in English, Rai Due, Rai Gulp, Disney XD, K2
1ª TV it.27 settembre 2007 – 26 ottobre 2015
Episodi it.211 (completa) 4 stagioni +2 film
Durata ep. it.22 min
Dialoghi it.Danilo De Girolamo, Maria Gabriella Petti, Giselle Spitteri
Studio dopp. it.Dubbing Brothers Int. Italia (st. 1), Royfilm (st. 2-4)
Dir. dopp. it.Danilo De Girolamo, Leslie La Penna
Generemusical, commedia

Phineas e Ferb (Phineas and Ferb) è una serie d'animazione statunitense[1] creata da Dan Povenmire e Jeff Marsh e prodotta da Disney Channel che vede protagonisti due fratelli che durante le loro vacanze estive concepiscono e costruiscono ogni giorno nuove e spettacolari invenzioni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In ogni episodio, i protagonisti Phineas e Ferb, due fratellastri, passano il tempo nei loro pomeriggi liberi estivi costruendo invenzioni impossibili per dei bambini della loro età.[2] Le loro fantastiche invenzioni non sono adorate da tutti: la sorella maggiore di Phineas e sorellastra di Ferb, Candace, cerca invano di farli "beccare" dalla mamma[3]. Candace non pensa solo a far "beccare" i fratelli: è interessata anche a Jeremy Johnson, un ragazzo del quale si è perdutamente innamorata; grazie alla sua migliore amica Stacy riesce a sapere tutto quello che fa e a perfezionarsi. Tuttavia sembra che la sorellina di Jeremy non veda di buon occhio la ragazza (infatti in un episodio cercherà di rovinarle il look e di allontanarla dal fratello).

Perry, l'ornitorinco di Phineas, invece, è un agente segreto che combatte contro il Dottor Heinz Doofenshmirtz, riuscendo a sventare sempre i suoi malefici piani e, casualmente, a far scomparire sotto il naso di Candace le invenzioni di Phineas e Ferb.[4][5] Perry, di solito, scompare dalla vista dei suoi padroni, che esclamano Ehi, dov'è Perry?, per ricomparire a fine episodio accolto da un ingenuo: Oh, eccoti qui Perry!.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata creata da Dan Povenmire e Jeff Marsh che danno anche la voce, in originale, a due personaggi: il Maggiore Monogram e il Dr. Doofenshmirtz. I due avevano già ideato i primi concept tempo addietro, ma hanno dovuto aspettare 16 anni prima di ottenere una trasmissione sull'omonimo canale.

Il 7 maggio 2015 la Disney ha annunciato la fine della serie, poiché Dan Povenmire e Jeff Marsh stavano lavorando su una nuova serie intitolata La legge di Milo Murphy trasmessa su Disney XD dal 2017.[6]

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Brani musicali di Phineas e Ferb.

«A partire dalla puntata "Popstar per un giorno", in ogni episodio vi è un brano. Non sono solo i personaggi a cantare sullo schermo — inoltre non cantano i brani solo per portare avanti la trama dello show. Le musiche non vengono dal nulla, ma a volte sono un montaggio sull'azione.»

(Dan Povenmire in una intervista.)

In Phineas e Ferb, in quasi tutti gli episodi della serie, vi sono uno o più brani che vengono eseguiti dai personaggi stessi, oppure da voci di campo, che non coinvolgono questi, ma le loro situazioni. Quasi tutti i pezzi, in lingua originale, sono stati scritti dai due creatori della serie Povenmire e Marsh, e proprio questi hanno dichiarato che per scrivere un brano non serve poi così tanto tempo, anzi, ce ne vuole davvero poco.[7]

La sigla d'apertura della serie negli Stati Uniti, cantata dalla band statunitense dei Bowling for Soup,[8] è stata nominata per un Emmy Award nel 2008.[9] Inizialmente, i creatori scrissero una sigla dal ritmo piuttosto lento, per seguire le convenzioni di una "classica canzone Disney". Ma poi, il network si sentì più sicuro nel commissionare una canzone più moderna, con tonalità rock/alternative.[10] In Italia, la sigla ha la stessa base dell'originale, ma con un testo completamente in lingua italiana, cantata da Nicola Gargaglia.

Durante la trasmissione della seconda stagione, è stato trasmesso lo speciale "Phineas e Ferb MusiClip Classifica Show", in cui i telespettatori, avvisati precedentemente con dei promo sull'iniziativa, hanno votato le più divertenti 10 canzoni della prima stagione.[11]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 47 2007-2009 2007-2009
Seconda stagione 65 2009-2011 2009-2011
Terza stagione 62 2011-2012 2011-2013
Quarta stagione 37 2012-2015 2013-2015

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Due preview della serie furono mandate in onda negli Stati Uniti rispettivamente il 17 agosto 2007 (episodio pilota intitolato "Rollercoaster" ) e il 28 settembre 2007 (secondo episodio intitolato "Lawn Gnome Beach Party of Terror!") e la trasmissione regolare del programma iniziò il 1 febbraio 2008 su Disney Channel, durando fino alla conclusione della serie l'8 giugno 2015.

In Italia le due preview sono state trasmesse entrambe il 27 settembre 2007 e la serie ha iniziato ad andare in onda regolarmente dal 5 dicembre, prima su Disney Channel ed in seguito su Disney XD. La trasmissione in chiaro è avvenuta su Rai 2 e K2.

La messa in onda mondiale avvenne il 1º febbraio 2008.

I personaggi della serie sono stati successivamente protagonisti di un film per tv trasmesso su Disney Channel, negli Stati Uniti il 5 agosto 2011 e in Italia il 22 ottobre dello stesso anno, intitolato Phineas e Ferb: Il film - Nella seconda dimensione.

Nel 2020, con il rilascio della piattaforma di streaming Disney+, viene distribuito un nuovo film basato sulla serie, Phineas e Ferb: Il film - Candace contro l'universo.

Attualmente è visibile in streaming su Disney+.

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Phineas e Ferb: Il film - Nella seconda dimensione e Phineas e Ferb: Il film - Candace contro l'Universo.

Crossover[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

I creatori della serie Phineas e Ferb.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Phineas Flynn, doppiato in originale da Vincent Martella, in italiano da Manuel Meli: la mente delle invenzioni, Phineas è un ragazzo estremamente fantasioso e creativo. Ha la testa triangolare con un ciuffo di capelli rossi.
  • Ferb Fletcher, doppiato in originale da Thomas Brodie-Sangster (cartone e film 2011) e David Errigo Jr. (film 2020), in italiano da Fabio Valenzi (st.1-2 e film 2011) e Federico Campaiola (st. 3-4 e film 2020): Ferb è il fratellastro inglese di Phineas. Se Phineas è la mente delle invenzioni, Ferb ne è il braccio. Ha la testa a forma di lettera F e i capelli verdi, inoltre parla raramente.
  • Candace Flynn, doppiata in originale da Ashley Tisdale, in italiano da Gemma Donati (parlato) e Gabriella Scalise (canto): Candace è la sorella maggiore di Phineas, nonché sorellastra di Ferb. Passa le giornate con l'unico obiettivo di far beccare i suoi fratelli alla madre, fallendo tuttavia ogni volta. È allergica alla pastinaca ed ai latticini ed è innamorata di Jeremy, ed è la migliore amica di Stacy.
  • Dottor Heinz Doofenshmirtz, doppiato in originale da Dan Povenmire e in italiano da Luca Dal Fabbro: scienziato pazzo e malvagio, tuttavia imbranato, che passa le sue giornate a creare degli "-inator", ossia degli strumenti che possono aiutarlo in bislacchi modi a conquistare la città. La maggior parte dei suoi piani è ispirata alla sua infanzia infelice, infatti quasi tutti i suoi congegni sono preceduti da un antefatto che spiega il motivo per cui sono stati creati. La sua nemesi è Perry, l'ornitorinco di famiglia di Phineas che è in realtà un agente segreto. Ha una figlia adolescente, Vanessa, avuta con la ex moglie Charlene, con cui è molto affettuoso anche se tende a imbarazzarla.
  • Perry/ Agente P: Perry è l'ornitorinco di casa della famiglia di Phineas. Tuttavia, a loro insaputa, è un agente segreto dell'OSBA designato per combattere il dottor Doofenshmirtz.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggiore Francis Monogram, doppiato in originale da Jeff "Swampy" Marsh e in italiano da Stefano Mondini: il maggiore Monogram è il capo dell'OSBA (Organizzazione Senza un Buon Acronimo), agenzia che recluta animali come agenti segreti.
  • Isabella Garcia-Shapiro, doppiata in originale da Alyson Stoner e in italiano da Benedetta Gravina: Isabella è una ragazzina amica di Phineas e Ferb e segretamente innamorata di Phineas. È il capo delle Fireside Girls 46321, che spesso aiutano i ragazzi.
  • Buford Van Stomm, doppiato in originale da Bobby Gaylor e in italiano da Paolo Vivio: Buford è un bullo, dal cuore tenero, amico di Phineas e Ferb. La sua vittima preferita è Bajeet, anche se in fondo è il suo migliore amico.
  • Baljeet Tjinder, doppiato in originale da Maulik Pancholy e in italiano da Marilisa Carnevali: Baljeet è un ragazzo indiano, colto, intelligente, con voti molto alti ed una predisposizione per le materie scientifiche. È la vittima preferita di Buford anche se i due in fondo sono migliori amici.
  • Jeremy Johnson, doppiato in originale da Mitchel Musso e in italiano da Alessio Puccio: Jeremy è un ragazzo biondo di cui Candace è innamorata.
  • Stacy Hirano, doppiata in originale da Kelly Hu e in italiano da Elena Liberati: ragazza di origini orientali, Stacy è la migliore amica di Candace.
  • Linda Flynn-Fletcher, doppiata in originale da Caroline Rhea e in italiano da Antonella Rinaldi: Linda è la madre di Phineas e Candace e matrigna di Ferb.
  • Lawrence Fletcher, doppiato in originale da Richard O'Brien e in italiano da Mauro Gravina: Lawrence è il padre di Ferb e patrigno di Candace e Phineas.
  • Carl, doppiato in originale da Tyler Mann e in italiano da Ivan Andreani: Carl è il tonto assistente del Maggiore Monogram.
  • Vanessa Doofenshmirtz, doppiata in originale da Olivia Olson e in italiano da Laura Amadei: Vanessa è la figlia adolescente del dottor Doofenshmirtz, ama molto il genere gotico e dark e, pur volendo bene a suo padre, è spesso imbarazzata da lui.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Charlene Doofenshmirtz, doppiata in originale da Allison Janney: ex moglie di Heinz.
  • Roger Doofenshmirtz, doppiato in originale da John O'Hurley: fratello di Heinz nonché sindaco di Danville.
  • Irving, doppiato in originale da Jack McBrayer e in italiano da Gianluca Crisafi: ragazzo con i capelli arancioni e gli occhiali, appare sporadicamente con i ragazzi dimostrando di essere un loro sostenitore.
  • Norm, doppiato in originale da John Viener e in italiano da Enrico Di Troia: Norm è il robot parlante di Heinz.
  • Susy Johnson, doppiata in originale da Karl Wahlgren e in italiano da Valentina Pallavicino: sorellina odiosa di Jeremy.
  • Montgomery "Monty" Monogram doppiato in originale da JSeth Green: il figlio del maggiore Francis Monogram. È l'unico agente umano che opera sul campo e ha collaborato con l'agente P. È fidanzato con Vanessa ma a causa del rapporto tra i loro padri devono tenere segreta la loro relazione.

Versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano rimane invariato sia nella serie originale che nei due lungometraggi del 2011 e del 2020, tranne ove indicato nella sezione dei personaggi.

Il direttore del doppiaggio è stato Danilo De Girolamo per le prime 2 stagioni e Leslie La Penna per le ultime due, con l'assistenza di Elisabetta Cortese, Elisabetta Ingino e Monica Patrizi. Dialoghi italiani di Maria Gabriella Petti, Lorena Brancucci e Virginia Brancucci. Il doppiaggio è stato prodotto dalla Dubbing Brother Int. Italia per la prima stagione e dalla Royfilm per le rimanenti. La direzione musicale è stata affidata ad Ermavilo.

La sigla italiana è stata cantata da Nicola Gargaglia.[12]

Anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Phineas e Ferb ha avuto numerose anteprime per promuovere il cartone animato: la serie è stata presentata il 29 settembre 2007 dopo la prima TV di High School Musical 2 da Ashley Tisdale, co-protagonista dell'omonimo film e voce di Candace nella serie Phineas e Ferb, e dal 7 dicembre dello stesso anno. Alcuni spezzoni di altre puntate sono state trasmesse durante dei promo di Disney Channel dal 7 gennaio 2008 in poi.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti la serie ha riscosso tanto successo da essere riproposta più volte. Ben 10,8 milioni di telespettatori nella prima trasmissione e 3,3 milioni nella seconda.[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • British Academy of Film and Television Arts 2009[14] - Candidatura come miglior serie TV
  • Premi Emmy 2009[15] - Candidatura come Outstanding Special Class - Short-format Animated Programs

Take Two with Phineas and Ferb[modifica | modifica wikitesto]

Disney ha prodotto una mini-serie animata in forma di talk show dal titolo Take Two with Phineas and Ferb, di due minuti per episodio, dove i protagonisti Phineas e Ferb, con l'ausilio degli altri personaggi della serie madre, intervistano delle celebrità in carne e ossa.[16]

In Italia è stata trasmessa da Disney Channel (Italia) e su Disney XD (Italia).

Gli ospiti nello spin-off sono stati Jack Black, Andy Samberg, Seth Rogen, Tony Hawk, Taylor Swift, Regis Philbin, Neil Patrick Harris, Randy Jackson, Emma Roberts, Cedric the Entertainer, David Beckham, Howie Mandel, Miss Piggy, Tom Bergeron, Ty Pennington, Shaun White, Larry King, Jason Segel, Ben Stiller e Guy Fieri. Partecipazione speciale di Disney Channel America Latina per Diego Ramos.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Phineas and Ferb, su commonsensemedia.org. URL consultato il 29 novembre 2016.
  2. ^ Strike, Joe, From Swampy & Dan Emerges Phineas and Ferb", Page 1., su Animation World Magazine. URL consultato il 26 agosto 2009.
  3. ^ ogni volta che la mamma arriva al giardino tutto torna normale
  4. ^ Writers: Kim Roberson, Marc Ceccarelli, Phineas and Ferb: Traffic Cam Caper, 1, Disney Channel, 12 luglio 2008.
  5. ^ Writers: Kim Roberson, Piero Piluso, Ken Osborne, Phineas and Ferb: Out to Launch, 1, Disney Channel, 5 dicembre 2008.
  6. ^ Emanuele Manta, Phineas e Ferb: A giugno l'ultimo episodio mentre gli ideatori lavorano a una nuova serie, su comingsoon.it, Coming Soon, 9 maggio 2015. URL consultato il 9 maggio 2015.
  7. ^ Filmato audio A Day With 'Phineas and Ferb', MSN TV. URL consultato il 2 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2009).
  8. ^ (EN) Marc Ciborowski, Disney's Phineas and Ferb do it all, in The Examiner, 18 giugno 2009.
  9. ^ Yoo, Jean, Phineas and Ferb — Show description, su Disney Channel Medianet. URL consultato il 9 luglio 2009.
  10. ^ Filmato audio Dan Povenmire, Jeff "Swampy" Marsh, Original Pitch By Dan Povenmire, Disney DVD, 2008.
  11. ^ Disney Preps 'Phineas And Ferb' Fall Event, su multichannel.com, Multichannel News, 26 luglio 2009. URL consultato il 22 settembre 2009.
  12. ^ Phineas e Ferb, le canzoni più belle del cartone animato, su Comicsblog.it, 19 settembre 2016. URL consultato il 19 marzo 2019.
  13. ^ Copia archiviata (DOC), su disneychannelmedianet.com. URL consultato il 14 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2008).
  14. ^ The BAFTA Kids' Vote, su baftakidsvote.org, British Academy of Film and Television Arts, 2009. URL consultato l'11 novembre 2009.
  15. ^ 2009 Emmy Awards nominations, su cdn.emmys.tv. URL consultato il 16 luglio 2009.
  16. ^ Michael Schneider, Disney XD orders 'Tron: Legacy' toon, in Variety, 4 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]