Il re leone 3 - Hakuna Matata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il re leone 3 - Hakuna Matata
Re-Leone-3.jpg
Pumbaa, Simba e Timon in una scena del film
Titolo originaleThe Lion King 1½
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2004
Durata77 minuti
Rapporto1,66:1
Genereanimazione, commedia, avventura, musicale
RegiaBradley Raymond
SceneggiaturaTom Rogers
ProduttoreGeorge Mendoza, Jason VanBorssum
Casa di produzioneDisneyToon Studios, Walt Disney Animation Australia, Walt Disney Television Animation
Distribuzione (Italia)Buena Vista Home Entertainment
MontaggioJoyce Arrastia
Effetti specialiRussell Heyman
MusicheDon Harper
ScenografiaOlivier Adam
StoryboardViki Anderson, Keith Baxter, Kevin Gollaher, Brian Kindregan, Robert Lence, Toby Shelton
Art directorJames Gallego
AnimatoriBob Baxter, Lianne Hughes, Alexs Stadermann, Russell Calabrese, Larry Whitaker, Noel Cleary, Bernard Derriman, Ian Harrowell, Marc Wasik
SfondiPiero Sgro
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Il re leone 3 - Hakuna Matata (The Lion King 1½) è un film del 2004 diretto da Bradley Raymond.

È un film d'animazione direct-to-video, prodotto da Walt Disney Pictures e DisneyToon Studios e uscito negli Stati Uniti il 10 febbraio 2004, distribuito dalla Buena Vista Home Entertainment. Il film venne anche distribuito in alcuni cinema, sia negli Stati Uniti che all'estero. È il terzo e ultimo capitolo della trilogia de Il re leone. Il film è un prequel, parallel e midquel del Classico Disney del 1994 e segue i personaggi Timon e Pumbaa e il loro coinvolgimento attorno al film originale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è raccontato attraverso il punto di vista di Timon e Pumbaa attraverso il dispositivo letterario conosciuto come cornice narrativa. I due vengono mostrati mentre guardano l'originale Il re leone e si vedono le loro silhouette che commentano il film, in uno stile quasi identico a quello di Mystery Science Theater 3000. I due fermano in fretta il film e lo riavvolgono in modo da poter mostrare il loro lato della storia, fermando di tanto in tanto il filmato per parlare tra loro.

Timon mostra a Pumbaa il suo background storico, rivelando di essere un emarginato nella sua colonia di suricati alla periferia delle Terre del Branco. Pur venendo sostenuto dalla madre, Timon desidera di più nella vita e lascia la colonia dopo che i suricati e suo zio Max vengono quasi mangiati dalle iene Shenzi, Banzai e Ed. Timon incontra il mandrillo Rafiki che gli consiglia di trovare il suo posto nel mondo attraverso l'Hakuna Matata e di "guardare oltre ciò che vede". Dopo aver osservato la Rupe dei Re in lontananza e aver deciso di avventurarsi là, Timon si aggira per l'erba alta e incontra Pumbaa per la prima volta e i due diventano amici molto rapidamente.

La coppia arriva alla Rupe dei Re durante la presentazione di Simba agli animali delle Terre del Branco. Tuttavia, Pumbaa informa Timon di sentirsi a disagio tra la folla, ed emette del gas causando un'esplosione che tramortisce alcuni degli animali, facendo in modo che il resto di loro si inginocchi. Timon si rende conto che questo è il "potere speciale" di Pumbaa che gli fa allontanare gli animali, come avevano brevemente accennato al loro primo incontro. Timon e Pumbaa quindi cercano diversi altri luoghi in cui vivere, intercettando gli eventi importanti del film. Rimangono infine intrappolati nella fuga degli gnu dove Mufasa trova la morte, ma sopravvivono dopo essere caduti giù da una grande cascata e aver trovato una vasta giungla dove decidono di fare la loro casa. Timon poi viene a sapere della filosofia dell'Hakuna Matata di Pumbaa, abbracciandola al meglio. Tuttavia, un giorno i due trovano Simba e lo crescono come proprio, nonostante gli effetti negativi dell'Hakuna Matata.

Anni dopo, Nala appare dopo aver inseguito Pumbaa e si ricongiunge con Simba. Timon e Pumbaa cercano di evitare che i due leoni stiano insieme, ma alla fine non riescono nel loro piano. Vedono poi Simba fuggire dopo la sua lite fuori campo con Nala e Timon festeggia, mentre Pumbaa si sente colpevole. Più tardi, Nala appare spiegando a loro due dove è andato Simba, dopo che Rafiki aveva spiegato che era fuggito per sfidare Scar. Dopo che Nala va a seguire Simba, Pumbaa litiga con Timon, che è arrabbiato per l'abbandono di Simba ed egoisticamente dichiara che ha tutto quello che voleva nella giungla, ma quando Pumbaa se ne va, la solitudine comincia a sopraffarlo. Rafiki appare a Timon ma il suricato gli impedisce di parlare e mentre finge di avere una conversazione tra lui e il mandrillo (imitando quest'ultimo), Timon si rende conto che il suo Hakuna Matata non è una casa, ma l'amicizia, spingendolo a seguire i suoi amici.

Timon si riconcilia con Pumbaa e i due si perdonano l'un l'altro, prima di rimettersi in cammino per la Rupe dei Re. Dopo aver aiutato Simba e Nala, Timon e Pumbaa eludono le iene e incontrano la madre di Timon e lo zio Max che sono venuti in cerca di Timon (dopo che la madre aveva incontrato Rafiki in precedenza). Volendo aiutare Simba, Timon propone di sbarazzarsi delle iene utilizzando i tunnel. Mentre Simba combatte Scar, la mamma e lo zio Max costruiscono una serie di tunnel sotto di loro e Timon e Pumbaa utilizzano varie tattiche per distrarre le iene. Quando i tunnel sono finiti, Max abbatte rapidamente i bastoni per far crollare il terreno; tuttavia, l'ultimo di questi si blocca e il piano fallisce. Messo nuovamente con le spalle al muro dalle iene, Timon si immerge sottoterra e mentre le iene si avvicinano ai suoi compagni si affretta velocemente a rompere i bastoncini rimanenti, salvando la sua famiglia e la Rupe dei Re. Subito dopo, Scar viene gettato fuori della Rupe dei Re da Simba e cade nello stesso posto delle iene, che lo uccidono per averle tradite. Simba accetta il suo posto come re delle Terre del Branco, ringraziando Timon e Pumbaa per averlo aiutato. Timon porta la madre, lo zio Max e la colonia di suricati a vivere nella giungla, rendendosi conto che il suo vero Hakuna Matata è la famiglia. I suricati e Pumbaa festeggiano con Simba, lodando Timon come loro eroe per aver trovato loro un rifugio bello e sicuro e per averli liberati per sempre delle iene. Nella scena finale del film, la mamma di Timon, lo zio Max, Simba, Rafiki e tanti altri personaggi Disney in silhouette che non fanno parte del film si uniscono a Timon e Pumbaa per rivedere il film nel cinema. Pumbaa poi informa Timon di sentirsi ancora a disagio tra la folla.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de Il re leone.
  • Timon, un suricato migliore amico di Pumbaa. Anche se un po' egocentrico, egoista e distratto, Timon mostra una forte lealtà verso i suoi amici. È il protagonista.
  • Pumbaa, un facocero migliore amico di Timon. Anche se lento di comprendonio, è molto empatico e pronto a fidarsi ed essere amico di chiunque. È anche claustrofobico ed emette gas tra la folla.
  • Mamma, la solidale madre di Timon. È molto protettiva e attaccata a suo figlio, cercando spesso di farlo accettare tra la colonia, ma non ha mai successo.
  • Zio Max, paranoico, eccentrico ma ben intenzionato zio di Timon. Inizialmente dubita delle capacità di Timon, ma si ricrede al culmine del film.
  • Simba, figlio di Mufasa e Sarabi, nipote di Scar, marito di Nala e l'attuale re delle Terre del Branco.
  • Rafiki, il mandrillo che insegna a Timon l'Hakuna Matata e gli dà la fede in sé stesso per fare quello che sogna.
  • Nala, amica d'infanzia di Simba che diventa capo delle leonesse delle Terre del Branco per aiutare Timon, Pumbaa, Mamma, lo zio Max e il loro amico Simba a sconfiggere il terribile Scar e le iene per riconquistare la Rupe dei Re e fare in modo che Simba diventasse Re proprio come suo padre.
  • Shenzi, Banzai e Ed, un trio di iene che sono i predatori locali della colonia di suricati di Timon prima di allearsi con Scar.
  • Zazu, un bucero beccogiallo è il fedele consigliere di Mufasa, il re leone.
  • Bruciaferro, un suricato che serviva come sentinella della colonia prima che Timon prendesse il suo posto nonostante il suo carattere pauroso e piagnone.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione italiana del film venne curata dalla Disney Character Voices International. Il doppiaggio, eseguito dalla Royfilm, fu diretto da Leslie La Penna su dialoghi di Giorgio Tausani. La parte musicale del film è a cura di Ermavilo. Il cast vocale del primo film torna quasi al completo, con alcuni cambiamenti:

  • Tonino Accolla interpreta anche le parti cantate di Timon, che nel primo film erano eseguite da Roberto Stafoggia;
  • Mirko Pontrelli sostituisce Augusto Giardino nel ruolo di Pumbaa, come in tutte le produzioni successive a Il re leone. Giardino è una delle voci aggiunte;
  • Barbara De Bortoli sostituisce Laura Boccanera nelle parti parlate di Nala;
  • Gabriele Patriarca sostituisce George Castiglia nelle parti parlate di Simba giovane. Nelle parti cantate rimane invece Castiglia, poiché è stato riutilizzato l'audio del primo film. Patriarca aveva già doppiato il leoncino nella canzone inedita "Il rapporto del mattino" del primo film.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne ben accolto dalla critica. In base a 15 recensioni dall'aggregatore Rotten Tomatoes, il film ha un indice di gradimento del 75%, con una valutazione media di 6,3.[1]

Frank Lovece di TV Guide dichiarò che "questa rivisitazione de Il re leone dal punto di vista delle spalle comiche Timon e Pumbaa, è uno dei rari sequel direct-to-video Disney degni dell'originale". Continuò dicendo che "l'unico aspetto del film che si sente forzato è il posizionamento revisionista di Timon come patrigno del giovane Simba, che non ha eco emozionale nel primo film. La qualità dell'animazione è sorprendentemente impressionante; alcuni sfondi statici sono la concessione principale per un budget da piccolo schermo e i movimenti fluidi dei personaggi e le espressioni sono di gran lunga superiori a quelle, per esempio della serie TV a cartoni animati Timon e Pumbaa", e diede al film 3 stelle e mezza su 4.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

La prima e unica edizione VHS del film uscì in Italia il 3 marzo 2004.

DVD[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione DVD uscì il 3 marzo 2004. Si trattava di un'edizione a 2 dischi, ma era disponibile anche in disco singolo. La seconda edizione DVD è uscita il 30 novembre 2011, insieme alla prima edizione BD. Il DVD è disponibile anche in un cofanetto con la Diamond Edition de Il re leone e l'edizione speciale de Il re leone II - Il regno di Simba.

Blu-ray[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione BD del film è uscita il 30 novembre 2011. Il BD è disponibile anche in un cofanetto con la Diamond Edition de Il re leone e l'edizione speciale de Il re leone II - Il regno di Simba.

Differenze con il primo film[modifica | modifica wikitesto]

  • In questo film Timon conosce Rafiki prima di incontrare Pumbaa e Simba (il babbuino gli insegna l'Hakuna Matata), mentre nel primo film dimostra più volte di non averlo mai visto prima.
  • Questo film termina con Timon e Pumbaa che sono tornati a vivere nella giungla con il branco di suricati, vedendo Simba solo alcune volte. Nel primo film invece si intuisce che siano andati a vivere con Simba alla rupe dei re.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]