Le follie di Kronk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le follie di Kronk
Le follie di Kronk.png
Kronk e la signorina Birdwell in una scena del film
Titolo originale Kronk's New Groove
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2005
Durata 75 min
Rapporto 1,78:1
Genere animazione, commedia, musicale, sentimentale
Regia Elliot M. Bour, Saul Andrew Blinkoff
Soggetto Tony Leondis, Michael LaBash, Tom Rogers
Sceneggiatura Tom Rogers
Produttore John A. Smith
Casa di produzione Walt Disney Pictures, DisneyToon Studios
Distribuzione (Italia) Buena Vista Home Entertainment
Montaggio Jeff Draheim
Musiche Mark Watters
Storyboard Carin-Anne Greco, Holly Forsyth, Craig Kemplin, Robert Griffith, Lonnie Lloyd, Frank Lintzen, David Prince, Chris Otsuki, Robert Souza
Art director Mary Locatell
Character design Dana Landsberg, Michael Cedeno, Joseph C. Moshier
Animatori David Block, Russ Mooney, Dante Clemente, Roger Chiasson
Sfondi Miguel Gil, Tianyi Han, Micki Zurcher, Dennis Venizelos, Michael Gorospe
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Le follie di Kronk (Kronk's New Groove) è un film del 2005 diretto da Elliot M. Bour e Saul Andrew Blinkoff. È un film d'animazione direct-to-video prodotto dalla DisneyToon Studios, sequel e spin-off del Classico Disney del 2000 Le follie dell'imperatore. Il film riprende tutti i personaggi del Classico e (nella versione originale) quasi tutti i relativi doppiatori, tra cui John Fiedler alla sua ultima interpretazione. Fu distribuito negli Stati Uniti il 13 dicembre 2005.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kronk è diventato il cuoco e il capo fattorino alla Patria della carne di Mudka, una locanda nella giungla. Tutto è sereno finché non arriva una lettera da Papi, il padre di Kronk, in cui lo avvisa che verrà presto a trovarlo. Kronk è terribilmente preoccupato: suo padre ha sempre disprezzato la sua passione per la cucina e ha sempre sperato che Kronk avesse una moglie e una casa su una collina.

Tramite un flashback, viene raccontato come Kronk tempo prima avesse incontrato nuovamente Yzma (precedentemente trasformata in gatta, ora di nuovo umana ma con una folta coda bianca) e lei gli avesse proposto un affare: vendere agli anziani dell'ospizio una pozione della giovinezza. Kronk accetta e gli anziani, per comprare la pozione, gli cedono la casa di riposo. Quando però Kronk scopre che Yzma è un'imbrogliona e la pozione non ha in realtà nessun effetto, restituisce ai vecchietti la loro casa. Yzma, trasformatasi in un coniglietto, è catturata da un condor. Attraverso un altro flashback viene narrato come Kronk, durante una gara tra squadre scout, abbia intrecciato una relazione amorosa con la giovane Birdwell. Ma per difendere i suoi pargoli è costretto a rinunciare alla sua amata.

Papi arriva da Kronk e dopo un disperato tentativo di quest'ultimo di non rivelargli i fatti, lo scopre senza una casa e senza moglie, ma con tantissimi amici. Kronk trova la forza di confrontarsi con suo padre e avere un sincero rapporto con lui, e infine riesce anche a riconciliarsi con la signorina Birwell e a sposarsi con lei.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano del film fu eseguito dalla Royfilm e diretto da Leslie La Penna su dialoghi di Luigi Calabrò. Le canzoni, adattate da Lorena Brancucci, furono incise ai Trafalgar Recording Studios. A differenza della versione originale, quella italiana vide il cambiamento di gran parte del cast vocale del Classico, poiché tornano nei loro ruoli solo Emanuela Rossi, Angiolina Quinterno, Erica Necci e Veronica Puccio.

Massimiliano Alto e Ludovica Modugno doppiano Kuzco e Yzma dopo aver già dato voce ai personaggi nel videogioco Le follie dell'imperatore, nella serie TV House of Mouse - Il Topoclub e nel film Il bianco Natale di Topolino - È festa in casa Disney.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito in DVD in Nord America il 13 dicembre 2005[1] e in Italia il 16 gennaio 2006.[2] Il DVD include come extra due giochi interattivi e un dietro le quinte.

L'11 giugno 2013 il film è stato distribuito in Blu-ray Disc in Nord America in una "3-Disc Special Edition" che contiene Le follie dell'imperatore e Le follie di Kronk in un unico BD (privo di extra) e in due DVD distinti.[3] Nel primo fine settimana furono vendute 14.000 unità, per un incasso di 282.000 dollari.[4]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Le follie di Kronk fu accolto negativamente dalla critica. Il sito Rotten Tomatoes ha raccolto sei recensioni tutte negative, con un voto medio di 4,5.[5] Tuttavia il film fu candidato a tre Annie Award: miglior produzione per l'home entertainment, miglior storyboarding e miglior sceneggiatura.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kronk's New Groove DVD Review, su dvdizzy.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  2. ^ Le Follie Di Kronk, su amazon.it, Amazon.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  3. ^ John Latchem, Next Wave of Disney Animated Blu-rays Coming Out June 11, su Home Media Magazine, 28 marzo 2013. URL consultato il January 2015.
  4. ^ C. S. Strowbridge, Blu-ray Sales: New Releases More Powerful in High Definition, The Numbers, 29 luglio 2013. URL consultato l'8 febbraio 2015.
  5. ^ (EN) Le follie di Kronk, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. Modifica su Wikidata
  6. ^ 33rd Annual Annie Nominations and Awards Recipients, International Animated Film Society ASIFA Hollywood. URL consultato il 24 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]