DisneyToon Studios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
DisneyToon Studios
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valoriNYSE: DIS
Fondazione1 aprile 1990 a Burbank
Chiusura28 giugno 2018[1]
Sede principaleGlendale
GruppoDisney
Persone chiaveEd Catmull (Presidente)
John Lasseter (CCO)
SettoreIntrattenimento
ProdottiAnimazione
Sito web
Logo della Disney MovieToons

La DisneyToon Studios, precedentemente Disney MovieToons[2] e Disney Video Premieres, era uno studio di animazione ed una divisione della Walt Disney Animation Studios. Verso gli anni novanta è diventata una società indipendente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo lungometraggio prodotto dalla allora Disney MovieToons è stato Zio Paperone alla ricerca della lampada perduta nel 1990, con animazione realizzata dalla Walt Disney Animation France.

Lo studio ha prodotto in seguito alcuni sequel, solitamente direct-to-video, dei film d'animazione Disney, come Il ritorno di Jafar (1994) seguito di Aladdin (1992) e in seguito film con protagonisti i personaggi di Winnie-the-Pooh, film di Topolino e film basati su serie TV Disney. Inoltre gli studi nel 2007 hanno prodotto il loro primo direct-to-video non sequel: Le magiche fiabe delle Principesse Disney: Insegui i tuoi sogni.

Il 28 giugno 2018 la Walt Disney Company ha dichiarato la chiusura della società con effetto immediato dopo le accuse di molestie contro John Lasseter, che avevano causato il suo allontanamento da parte della Disney e le sue dimissioni spontanee. Lasseter era stato subito sostituito da Pete Docter a capo dei Pixar Animation Studios e da Jennifer Lee a capo dei Walt Disney Animation Studios ma per i DisneyToon Studios, comunque in declino, non è stato trovato nessun sostituto e si è deciso di chiudere. La scelta ha causato 75 licenziamenti, ma sembra che quasi tutti gli artisti verranno trasferiti ad altri studi Pixar o Disney.[3][4][5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

- Disney MovieToons

- Disneytoon Studios

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Francesco Berni, DisneyToon Studios chiude, badtaste.it, 30 giugno 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Richard Harrington, 'DuckTales: The Movie', in Washington Post, 7 agosto 1990. URL consultato il 17 febbraio 2014.
  3. ^ (IT) Addio DisneyToon Studios, in ScreenWEEK.it Blog, 29 giugno 2018.
  4. ^ (EN) Disneytoon Studios Shuts Down, in Animation World Network. URL consultato il 30 giugno 2018.
  5. ^ (EN) Bill Desowitz, Disney Shuts Down Disneytoon Studios in Glendale: Exclusive, in IndieWire, 28 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]