I Just Can't Wait to Be King

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Just Can't Wait to Be King
I Just Can't Wait to Be King.png
Simba, Nala e altri animali durante l'esecuzione della canzone.
ArtistaElton John
Autore/iElton John, Tim Rice
GenereColonna sonora
Pop
Rock
Edito daWalt Disney Records
Pubblicazione
IncisioneThe Lion King Soundtrack
Data1991
Durata3 min: 36 s
The Lion King Soundtrack – tracce
Precedente

I Just Can't Wait to Be King (nella versione in italiano Voglio diventare presto un re) è un brano composto dall'artista britannico Elton John per il classico Disney Il Re Leone; il testo è di Tim Rice.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Nell'album di provenienza (The Lion King Soundtrack, 1994) ci sono due versioni della canzone: la prima è cantata da Jason Weaver, con Rowan Atkinson e Laura Williams. La seconda è interpretata da Elton John e costituisce la penultima traccia del disco. Nel film, I Just Can't Wait to Be King (in italiano Voglio diventare presto un re, canzone scritta da Paolo Conte: i doppiatori sono George Castiglia, Perla Liberatori e Roberto Del Giudice) è cantata dai piccoli Simba (ambiziosamente legato al suo futuro ruolo di Re) e Nala, che tentano di sfuggire al controllo del bucero Zazu per raggiungere il Cimitero degli Elefanti. Nel cantare la melodia, i due leoncini giocano e si divertono ignorando i rischi e la doppiezza degli adulti. A detta di uno studioso britannico, il pezzo costituisce una parte significativa del lavoro, mostrando l'ingenuità dei bambini oltre alla loro immaturità[1]. Stilisticamente parlando, I Just Can't Wait to Be King si presenta come un brano pop, in alcuni punti rassomigliante alla seconda traccia (A Word in Spanish) dell'album eltoniano del 1988 Reg Strikes Back.

La canzone è spesso eseguita a Disneyland; Aaron Carter, inoltre, ne ha eseguito una cover remixata, presente nell'album DisneyMania.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Karen Schwalm, "Patriarchy in the Pride Lands: A Cultural Analysis of The Lion King[collegamento interrotto]" (26 aprile 1995)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]