La leggenda di Tarzan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La leggenda di Tarzan
serie TV cartone
Titolo orig. The Legend of Tarzan
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Regia Dave Polsky
Studio Walt Disney Television Animation
Rete Disney Channel
1ª TV 1º settembre 2001 – 5 febbraio 2003
Episodi 39 (completa)
Durata ep. 22 min
Reti it. Disney Channel, Toon Disney, Rai Due
1ª TV it. 2003
Genere avventura

La leggenda di Tarzan (The Legend of Tarzan) è una serie animata americana prodotta dalla Walt Disney Television Animation. La prima messa in onda della serie fu negli Stati Uniti nel settembre 2001. In Italia è arrivata due anni dopo attraverso Disney Channel e Rai 2 e dal 2005 anche su Toon Disney.

Il cartone mostra un Tarzan maturo e pronto ad assumersi la responsabilità di proteggere i componenti della comunità. Non mancano divertenti litigi tra Tarzan e Jane, uniti da un profondo amore ma anche divisi da piccole divergenze che saranno superate soltanto dal loro affetto e dal reciproco rispetto.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Tarzan: il protagonista della storia, sempre disposto ad aiutare e salvare gli altri, da sua moglie Jane alla sua famiglia di gorilla.
  • Jane Porter: la moglie di Tarzan. Coraggiosa, dolce e un po' maldestra, si abitua presto alla vita nella giungla e si trasferisce con Tarzan sulla casa sull'albero costruita dai defunti genitori del coniuge. Ha l'hobby della pittura. Col tempo impara sempre di più da Tarzan come muoversi tra gli alberi, anche se resterà sempre un po' goffa e molto meno brava del marito.
  • Prof. Archimedes Q. Porter: il padre di Jane e suocero di Tarzan. In questa serie, sarà molto più comico di come era nel film originale. Lavora e dorme all'accampamento costruito nel primo film e permette a Tantor di fargli da assistente nei suoi esperimenti e ricerche.
  • Kala: la gorilla che ha cresciuto Tarzan come un figlio.
  • Terk: la migliore amica gorilla di Tarzan. È un gran maschiaccio e si caccia spesso nei guai insieme all'elefante Tantor.
  • Tantor: un fifone e schizzinoso elefante, amico di Tarzan e Terk. È molto legato a quest'ultima, chiama Jane "Signora Tarzan" e spesso fa da assistente al professore perché gli interessa molto la scienza. Pur essendo fifone, nasconde un grande coraggio che tira fuori quando i suoi amici sono in pericolo.
  • Flynt e Mungo: due gorilla, membri della famiglia di Tarzan. Giocherelloni, a volte si mettono nei guai.
  • Booto: Capobranco dei rinoceronti. Poiché il suo branco viene scacciato dal suo territorio, per far spazio allo spaccio Dumont, decide di invadere il territorio dei gorilla. Alla fine Tarzan gli crea una nuova casa.
  • Manù: piccolo babbuino, briccone, combina guai e buon amico di Tarzan e Jane. Non resiste alla tentazione di toccare oggetti umani, creando comiche situazioni.
  • Hugo e Hooft: due comici e simpatici imbroglioni. Inizialmente erano nella legione straniera, sotto il comando di Staquait, ma disertarono in quanto, non volendo eseguire un suo ordine (bruciare un villaggio indigeno di donne e bambini), finirono ai lavori forzati. Alla fine lavoreranno per il signor Dumont e faranno amicizia con Tarzan. Quando Staquait ritorna e li fa incarcerare insieme a Tarzan, i tre evadono, ma Tarzan viene catturato. Nonostante sembrasse che Hugo e Hooft lo avessero abbandonato, i due torneranno per salvare Tarzan dall'esecuzione, purtroppo fallendo, ma verranno in seguito liberati, insieme a Tarzan, grazie al signor Dumont.
  • Jabari: cucciolo d'elefante, appartenente a un branco aggregatosi a quello di Tantor. È fissato con l'igiene, cosa che lo mette in comune con Tantor, il quale gli fa da insegnante sui pericoli della giungla.
  • Dania: Femmina di elefante di cui Tantor si invaghisce. Tuttavia, quando lei chiede a Tantor di liberarsi di Terk, questi si rifiuta e rompe la relazione.
  • Capo Keewazi: Capo della tribù indigena dei Waziri. Alcuni uomini hanno avvelenato il fiume del suo villaggio che soffre per questo. Quando conosce Tarzan e constata che è vissuto come creatura della giungla accetta il suo aiuto.
  • Basuli: Figlio di Keewazi e futuro capo della tribù. Non si fida di Tarzan, perché è simile agli uomini che hanno avvelenato il fiume del suo villaggio, ma alla fine lo riconoscerà come amico. I due hanno anche una sorta di amichevole rivalità, essendo entrambi abili combattenti.
  • Naoh: Apparsa nell'episodio 31, è una Waziri, sposa di Basuli l'amico di Tarzan.
  • Mojo: un gorilla della famiglia di Tarzan. Ritenendolo più attaccato alla sua compagna, che alla famiglia, lo sfida per diventare capo. Quando capisce il suo sbaglio si riappacifica e gli restituisce il comando, dicendo di non essere ancora pronto per essere un capo e di voler imparare da Tarzan..
  • Renard Dumont: ricco magnate francese, scaltro e opportunista, ma non cattivo, infatti non tenta mai di fare del male né a uomini né ad animali. Viene in Africa in cerca di affari stabilendo il suo spaccio sulla spiaggia. Ha un rapporto difficile con Tarzan, ma comunque rispettoso e ha anche un debole per Jane, sebbene più dovuto a galanteria che ad un vero interesse. Nonostante alcuni contrasti con Tarzan, i due riescono ad avere infine un buon rapporto civile, tanto che quando Tarzan rischia di essere giustiziato in prigione è grazie ad una sua idea da lui stesso messa in atto che Tarzan viene salvato, scagionato e liberato.
  • Hazel, Greenly e Eleanor: amiche d'infanzia di Jane. Inizialmente venute in Africa perché temevano che l'"uomo selvaggio" di cui aveva parlato loro il capitano avesse fatto del male a Jane, dopodiché ritengono Jane una donna diventata troppo rozza rispetto alla gentildonna che era prima, anche in virtù dell'uomo che ha sposato. Dopo essere state salvate da Tarzan però diventano delle ammiratrici di quest'ultimo e si salutano amichevolmente con Jane.
  • Dottoressa Robin Doyle: una famosa scienziata americana che è stata per molto tempo amica di penna del professore, nonostante lui la credesse un maschio. Quando lei viene a trovarlo in Africa, il professor s'innamora a prima vista di lei, la quale lo ricambia.
  • Ian: è il nipotino della dottoressa Doyle. Timido, impacciato e germofobico, ha una grande passione per le farfalle. Prenderà Tarzan come modello e per questo diventerà coraggioso e agile e deciderà di aprirsi di più con gli altri bambini invece di stare per conto suo.
  • Mamma leopardo: è un leopardo-femmina, diventa amica di Tarzan e i suoi amici quando loro le riportano il cucciolo che aveva smarrito.
  • Il cucciolo di leopardo: ha il carattere diverso dalla madre, è molto affezionato a Tarzan e al suo gruppo.
  • Kaage: uomo-leopardo che guida la rivolta dei suoi compagni, contro la regina La. Creduto inizialmente cattivo, poiché rapì Jane, viene salvato da Tarzan e amici, dopodiché viene liberato assieme agli altri uomini-leopardo, tornando un normale felino e fuggendo nella giungla.

Personaggi minori e secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Bob Markham
  • Abigail "Abby" Markham
  • Gobu: un gorilla di un'altra famiglia. Fa subito amicizia con Tarzan e si infatua di Terk, ricambiato. Invita Tarzan a conoscere la sua famiglia, ma è una trappola: Tublat, infatti, si è appropriato della famiglia di Gobu, uccidendo il capo della comunità, e servendosi di lui, ha attirato Tarzan per catturarlo. Alla fine, Gobu si ribella e guida una ribellione contro Tublat, il quale viene cacciato dalla comunità e Gobu diventa il nuovo capo.
  • Zutho: un mandrillo che Tarzan, Terk e Tantor hanno conosciuto quando erano piccoli. A causa sua, Tarzan ha causato un incendio in una parte della giungla, ma fortunatamente un temporale ha spento il fuoco. Zutho promise a Tarzan di non dire niente a Kala in cambio di un favore, ma Jane convincerà il marito a dire la verità a sua madre e sarà Zutho ad essere punito dalla saggia gorilla.
  • Gozan
  • Edgar Rice Burroughs: nella realtà, è l'autore delle avventure di Tarzan. Nella serie, è alla ricerca di ispirazione e intervista varie persone che gli raccontano di Tarzan, compreso quest'ultimo e alla fine scrive il suo più grande successo, Tarzan delle scimmie.
  • Theodore Roosevelt: ex presidente degli Stati Uniti. Viene in Africa per completare il suo safari, facendo quindi conoscenza con Tarzan.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tublat: un enorme gorilla. Un tempo era parte della famiglia del defunto Kerchak, ma venne cacciato, perché di indole aggressiva verso tutti e perché sfidò Kerchak stesso per diventarne il capo, venendo sconfitto. Dopo molto tempo, ritorna per impadronirsi della famiglia, ora protetta da Tarzan. Viene spesso sconfitto da Tarzan che però, nonostante l'odio reciproco, lo salverà in un'occasione da Niels e Merkus.
  • Regina La: sovrana di Opar, città da lei stessa creata. Tanto bella quanto infida, trae il suo potere da un bastone magico. Ha come servi dei leopardi antropomorfi, chiamati Uomini-Leopardo, i quali la odiano, ma sono costretti a servirla. Si infatua di Tarzan ed è decisa a farne il suo sposo, ma questi la sconfiggerà in più di un'occasione. Alla fine viene sconfitta da Jane Porter che distrugge il bastone magico e libera i leopardi che erano costretti sotto il suo comando.
  • Samuel T. Philander: scienziato inglese rivale del Professor Porter. In realtà non fa altro che rubargli le invenzioni e le scoperte, attribuendosi il merito, ma viene sconfitto e umiliato in più di un'occasione.
  • Conte Nikolas Rokoff: nobile aristocratico russo che ha perduto il suo titolo e le sue proprietà. È astuto, tattico e calcolatore. Giunge in Africa alla ricerca di un tesoro, ma poiché questo si trova nel territorio dei leopardi, si serve di Tarzan sequestrando i suoi amici, ma viene sconfitto e scacciato da Tarzan e i suoi amici.
  • Luogotenente Colonnello Jean Staquait: un ufficiale superiore, al comando di un reggimento della legione straniera francese. Uomo marziale, astuto e spietato, dà la caccia a Hugo e Hooft, in quanto suoi subordinati e disertori. Dopo aver catturato sia loro che Tarzan si appresta a farli decapitare, ma fallisce e rinuncia inseguirli, poiché Jane lo denuncia di fonte al magistrato che fa scarcerare i tre. In realtà il magistrato non era altri che Dumont travestitosi proprio per liberare i tre. Nella serie di romanzi, è uno dei nemici principali di Tarzan.
  • Thaddeus Hunt: capo di un'organizzazione criminale con l'obiettivo di rapire Roosevelt e ricattare il governo americano. Viene sconfitto da Tarzan che ha liberato Roosevelt.
  • Nuru e Sheeta: Due pantere nere che cacciano in coppia e vengono sempre sconfitte da Tarzan.
  • Mabaya: Un elefante costantemente in preda alla rabbia chiamato anche "solitario", temuto da tutti gli animali della giungla. Lo si riconosce dagli occhi rossi e da una zanna spezzata. Attacca chiunque senza alcun motivo e le sue origini sono ignote. Viene sconfitto da Tantor in uno dei suoi più eccezionali atti di coraggio.
  • Johannes Niels e Merkus: due loschi cacciatori di tesori. Il primo è calmo e diplomatico, il secondo irascibile e pronto a mettere mano al fucile. Giungono in Africa alla ricerca di diamanti ma, a causa di Merkus che non si fida di Tarzan e vorrebbe ucciderlo, perdono il loro milionario bottino. Vengono sconfitti e catturati da Tarzan, dopodiché ritornano per ritrovare i diamanti sotto la lava solidificata, ma per errore finiscono col catturare Tublat. Chiedono a Tarzan il permesso di portarlo via e usarlo come attrazione per fare soldi e il signore della giungla inizialmente accetta, ma poi salva il suo nemico lasciando entrambi nuovamente al verde.
  • Hista: un enorme serpente che minaccia i gorilla di Tarzan, il quale riesce poi a farlo finire tra le fangose sabbie mobili.
  • Ian McTeague: Un corrotto uomo d'affari privo di scrupoli. Stabilisce una miniera nei pressi del fiume non lontano dal villaggio dei Waziri. Per separare l'oro dalla roccia fa largo uso di sostanze chimiche, per poi gettarle nel fiume, incurante del danno ecologico e del malessere che causa ai Waziri. Viene sconfitto da Tarzan e catturato dai Waziri.
  • Lady Waltham: Sorella di Clayton. Ritiene Tarzan responsabile della sua morte, quindi si reca in Africa per vendicarsi avvelenandolo a morte. Tuttavia, quando Tarzan, seppur avvelenato e in gravi condizioni, combatte contro Nuru e Sheeta per salvarla, riuscendo nell'intento, è lei stessa a curarlo facendogli ingerire l'antidoto. Addolorata dai sensi di colpa chiede perdono a Tarzan, avendo capito che non avrebbe mai potuto uccidere suo fratello di propria mano, ed egli accetta le sue scuse.
  • Hobson: Maggiordomo e guardia del corpo di Lady Waltham. Esegue fedelmente i suoi ordini prima di ribellarsi.
  • Muviro: guerriero Waziri. Odia Basuli, in quanto destinato ad essere il capo dei Waziri e sposo di Naho, la donna più bella del villaggio. Perciò cerca di ucciderlo, così da prenderne il suo posto. Viene sconfitto da Tarzan e poi esiliato da Basuli.
  • Robert Canler: ex-amico d'infanzia di Jane. Uomo prestante, sorridente, simpatico e pieno di risorse, si conquista la simpatia di tutti, eccetto di Tarzan che in lui vede lo stesso sguardo di Sabor. In realtà Robert è una spia mercenaria, giunto in Africa poiché regalò a Jane un decodificatore inglese, camuffato da carillon. Viene sconfitto da Tarzan e fatto arrestare. Nonostante avesse l'occasione di scappare col suo decodificatore, torna indietro per salvare la vita di Jane, riuscendo anche a mettere in salvo Tarzan. Per questo gesto Tarzan crede che per lui sia possibile redimersi.
  • Sabor il leopardo: il primo antagonista del film precedente, viene solo citato.
  • Cecil Clayton: il secondo antagonista del film precedente, appare solo in un flashback.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La serie funge da sequel al film Tarzan, con questi episodi:

  1. Corsa contro il tempo
  2. Lo spaccio
  3. Il cucciolo smarrito
  4. La città persa di Opar
  5. I fuggitivi
  6. L'elefante solitario
  7. Il fiume avvelenato (prima parte)
  8. Il fiume avvelenato (seconda parte)
  9. L'infiltrato
  10. La fonte
  11. Il mondo perduto
  12. Amici per la pelle
  13. Gli scarabei giganti
  14. Giungla impazzita
  15. Iperprotetto
  16. La ribellione degli uomini leopardo
  17. Il presidente
  18. Il rampicante della discordia
  19. La grande scimmia d'argento
  20. La sfida
  21. La famiglia prima di tutto
  22. Realtà e finzione
  23. Il mostro
  24. L'elefante onniveggente
  25. L'eclettico Henry
  26. Partita a scacchi
  27. Il ritorno di La
  28. Un pugno Mullargan
  29. L'anello mancante
  30. L'evasione
  31. La piuma dell'aquila
  32. Un favore da ricambiare
  33. Nemici leali
  34. Una vendetta da cancellare
  35. L'ispirazione
  36. La vendetta di Tublat
  37. Un indimenticabile picnic
  38. Un diamante per Jane
  39. L'amico d'infanzia

Gli episodi 37, 38 e 39 assieme costituiscono il film Tarzan & Jane (idem, 2002), uscito direttamente per l'home video, è quindi un direct-to-video, costituisce un midquel tra Tarzan e Tarzan II.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]