Ludovica Modugno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ludovica Modugno nel 1971

Ludovica Modugno (Roma, 12 gennaio 1949) è un'attrice, doppiatrice e direttrice del doppiaggio italiana.

È sorella dell'attore Paolo Modugno e vedova dell'attore e doppiatore Gigi Angelillo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ludovica Modugno assieme a Pablito Calvo, a cui ha prestato la voce nell'edizione italiana di Marcellino pane e vino (1956)

Esordisce all'età di 4 anni nel primo romanzo sceneggiato prodotto e trasmesso in Italia, Il dottor Antonio. Successivamente debutta nel doppiaggio con il film Marcellino pane e vino nella parte del bambino protagonista e in teatro a soli 7 anni in Alcesti di Euripide, con la regia di Guido Salvini. Nel cinema debutta nel film Italiani, è severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate.

Partecipa agli sceneggiati televisivi più seguiti degli anni sessanta fra cui: Cime tempestose, Ricordo la mamma, Romanzo di un maestro, Il novelliere e ne La Pisana, nella parte della protagonista bambina.

Nel 1978 fonda insieme a Gigi Angelillo la compagnia teatrale "L'albero", con la quale produce e interpreta numerosi spettacoli, tra cui Esercizi di stile di Raymond Queneau per la regia di Jacques Seiler, che vince il premio "Biglietto d'oro" del 1991. Per le rappresentazioni di L'una e l'altra e di La badante, entrambe con regia di Cesare Lievi riceve nel 2008 il premio come migliore attrice teatrale italiana dell'Associazione nazionale critici di teatro.

Prosa televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Prosa radiofonica Rai[modifica | modifica wikitesto]

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Gli spettacoli più importanti come protagonista:

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Ludovica Modugno nel 1984

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate[modifica | modifica wikitesto]

Telefilm[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario del cinema italiano - Le attrici, Gremese editore Roma 1999.
  • Il Radiocorriere TV, fascicoli vari.
  • Le Teche Rai, la prosa televisiva dal 1954 al 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311613981 · SBN IT\ICCU\RAVV\301008 · GND (DE106135167X · WorldCat Identities (ENviaf-311613981