Mamma Mia! Ci risiamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mamma Mia! Ci risiamo
MammaMia!2.png
Donna e le Dynamos in una scena del film
Titolo originaleMamma Mia! Here We Go Again
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata114 min
Rapporto2,39 : 1
Generecommedia, musicale, sentimentale
RegiaOl Parker
Soggettodal musical Mamma Mia!
SceneggiaturaOl Parker
ProduttoreJudy Craymer, Gary Goetzman
Produttore esecutivoBenny Andersson, Richard Curtis, Björn Ulvaeus
Casa di produzioneLegendary Pictures, Universal Pictures
Distribuzione (Italia)Universal Pictures
FotografiaRobert Yeoman
Effetti specialiLuke Murphy
CostumiMichele Clapton
TruccoKat Ali, Tina Earnshaw
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mamma Mia! Ci risiamo (Mamma Mia! Here We Go Again) è un film del 2018 scritto e diretto da Ol Parker.

La pellicola è il prequel / sequel del film Mamma Mia! del 2008 e ripropone le musiche del gruppo svedese ABBA, sulle quali si basa parte della trama.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kalokairi, Grecia. Sono passati cinque anni dagli ultimi avvenimenti. Sophie è agitata per l'inaugurazione del Bella Donna, l'hotel che prenderà il posto del vecchio bed & breakfast materno, e vuole che l'evento sia memorabile. Purtroppo una serie di circostanze sembrano non andare nel verso giusto. Sam è l'unico dei tre padri di Sophie che riuscirà a partecipare, essendo Harry e Bill impegnati rispettivamente in una fusione societaria e nel ritiro di un premio. Sky, andato negli Stati Uniti per un apprendistato di sei settimane nel management alberghiero, ha ricevuto una proposta di assunzione e vorrebbe che Sophie si trasferisse assieme a lui. La ragazza però non intende abbandonare l'isola per non infrangere la memoria di sua madre Donna, morta da un anno. A Kalokairi arrivano invece le immancabili Rosie e Tanya, sofferenti per la perdita di Donna, ma vogliose di aiutare Sophie in un momento per lei così importante. Alla vigilia dell'inaugurazione sull'isola si abbatte un violento uragano che distrugge l'allestimento. Sophie è pronta ad annullare l'evento, ma Sam la sprona a non darsi per vinta e ricostruire tutto.

Londra, 1979. La giovane Donna si è appena laureata e ha deciso di vivere in giro per il mondo alla ricerca del proprio destino. La prima tappa del suo viaggio è Parigi, dove in un albergo incontra il giovane bancario Harry. Donna rimane positivamente colpita dalle buone maniere di Harry, il quale le confessa di non aver mai avuto relazioni con le ragazze. Dopo aver trascorso la notte insieme, Donna è rammaricata nel doversi separare da lui perché sente che il fato la sta spingendo in Grecia. Donna perde il traghetto per Kalokairi e chiede aiuto all'aitante skipper svedese Bill. Durante la traversata i due incrociano su una barchetta un uomo di nome Alexio che vuole impedire alla sua amata di sposare un altro uomo. Giunta sull'isola, Donna trova rifugio dentro una casa diroccata appena prima che scoppi una tempesta. Nel fienile della struttura trova un cavallo imbizzarito e, vagando alla ricerca di aiuto, incontra il giovane Sam che le dà una mano a tranquillizzare l'animale. Sam racconta di trovarsi a Kalokairi per trascorrere un periodo di tranquillità prima di intraprendere la carriera di architetto. Donna si innamora di Sam e insieme trascorrono l'ultima settimana del ragazzo sull'isola, scoprendo però che ha una fidanzata con cui deve sposarsi una volta tornato nella civiltà. Cacciato via Sam, Donna accoglie le amiche Rosie e Tanya con le quali dà vita al trio Donna and the Dynamonds. Donna scopre di essere incinta e non sa chi tra Harry, Bill e Sam sia il padre.

Nel presente, Harry abbandona i negoziati per la cessione della società perché non vuole mancare all'inaugurazione del Bella Donna. Anche Bill ha deciso di esserci, facendosi sostituire dal fratello gemello alla consegna del premio. Harry e Bill si ritrovano al molo, dove però i traghetti sono fermi a causa della tempesta. Il pescatore Alexio riconosce Bill come l'uomo che da giovane lo aiutò a ricongiungersi alla donna che amava, offrendogli un passaggio per raggiungere l'isola. Al numeroso gruppo di pescatori festanti si aggiunge Sky, il quale ha deciso di rinunciare al lavoro negli Stati Uniti per stare vicino a Sophie. Durante la festa Sophie ha la nausea perché è rimasta incinta, motivo in più che lega il suo destino a quello della madre. A sorpresa arriva Ruby, madre di Donna e nonna di Sophie, che dopo aver trascurato gli affetti per inseguire la carriera di cantante, ha finalmente deciso di ricongiungersi alla famiglia. Ruby riconosce il signor Cienfuegos, direttore del Bella Donna, nel suo vecchio amore Fernando.

Nove mesi dopo, Sky e Sophie battezzano loro figlio, cui hanno messo il nome di Donny, nella stessa chiesa in cui venticinque anni prima Donna battezzava la neonata Sophie. Durante la cerimonia appare Donna che dà l'ultimo saluto a Sophie e al nipotino.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Al riconfermato cast precedente si aggiungono Lily James, Jeremy Irvine, Hugh Skinner, Josh Dylan, Alexa Davies e Jessica Keenan Wynn, rispettivamente nei ruoli di Donna, Sam, Harry, Bill, Rosie e Tanya da giovani,[1] insieme a Cher[2] ed Andy García.[3]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate il 12 agosto 2017 in Croazia e si sono svolte anche nell'isola di Lissa.[4] Le scene di canto e ballo con Cher vengono effettuate negli Shepperton Studios nell'ottobre 2017 insieme ad altre sequenze;[5] le riprese sono terminate il 2 dicembre dello stesso anno.[6]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene stilata la lista dei brani presenti nel film:[7]

  1. When I Kissed the Teacher - Donna da giovane, le Dynamos e vice-rettrice
  2. One of Us - Sophie e Sky
  3. Waterloo - Harry e Donna da giovani
  4. Why Did It Have to Be Me? - Bill, Donna e Harry da giovani
  5. I Have a Dream - Donna da giovane
  6. Kisses of Fire - Lazaros, Tanya e Rosie da giovani
  7. Andante, Andante - Donna da giovane
  8. The Name of the Game - Donna da giovane
  9. Knowing Me, Knowing You - Sam da giovane, Donna da giovane, Sam e Sophie
  10. Angel Eyes - Tanya, Rosie e Sophie
  11. Mamma Mia - Donna da giovane e le Dynamos
  12. Dancing Queen - Sophie, Rosie, Tanya, Sam, Bill e Harry
  13. I’ve Been Waiting For You - Sophie, Rosie e Tanya
  14. Fernando - Ruby e Fernando
  15. My Love, My Life - Sophie, Donna da giovane e Donna
  16. Super Trouper - Ruby, Donna, Rosie, Tanya, Sophie, Sky, Sam, Bill, Harry, Fernando, Donna da giovane, Rosie da giovane, Tanya da giovane, Bill da giovane, Sam da giovane e Harry da giovane

Canzoni eliminate[modifica | modifica wikitesto]

Le tracce contrassegnate da (*) sono state tagliate nel film ma sono presenti nella colonna sonora, i motivi contrassegnati da (**) sono presenti nel film ma non sono inseriti nella colonna sonora.

  1. I Wonder - Donna da giovane e le Dynamos (*)
  2. The Day Before You Came - Donna (*)
  3. Thank You for the Music - Sophie (a cappella) (**)
  4. S.O.S. - Sam (a cappella) (**)
  5. Hasta Mañana - cantata in sottofondo durante la festa (**)
  6. Hole In Your Soul - cantata in sottofondo durante la festa (**)

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 21 dicembre 2017.[8]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 20 luglio 2018[9] ed in quelle italiane dal 6 settembre dello stesso anno.[10]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo weekend di programmazione nelle sale statunitensi, il film si posiziona al secondo posto del botteghino incassando 34,4 milioni di dollari.[11]

Al 10 settembre 2018, il film ha incassato complessivamente 377,3 milioni di dollari, di cui 119 milioni negli Stati Uniti e 258 milioni nel resto del mondo.[12]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes, il film riceve l'80% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 6,3 su 10 basato su 214 critiche,[13] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 60 su 100 basato su 46 critiche.[14]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 - Golden Trailer Awards
    • Candidatura per il miglior trailer romantico
  • 2018 - People's Choice Awards[15]
    • Candidatura per il film commedia preferito dal pubblico
    • Candidatura per l'attore preferito dal pubblico a Pierce Brosnan
    • Candidatura per l'attrice preferita dal pubblico a Lily James
    • Candidatura per la star comica preferita dal pubblico a Amanda Seyfried

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Here We Go Again: Mamma Mia! Sequel Begins Production, Comingsoon.net, 22 agosto 2017. URL consultato il 4 settembre 2017.
  2. ^ (EN) Here she goes again: Cher prepares to return to the big screen with appearance in Mamma Mia 2, MailOnline, 16 ottobre 2017. URL consultato il 18 luglio 2018.
  3. ^ (EN) ‘Mamma Mia!’: Andy Garcia Joins Cast Of Universal Sequel, Deadline, 25 settembre 2017. URL consultato il 18 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Nikolina Demark, Will the Filming of 'Mamma Mia' Affect the Island of Vis?, total-croatia-news.com, 15 agosto 2017. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  5. ^ (EN) Baz Bamigboye, Here she goes again: Cher prepares to return to the big screen with appearance in Mamma Mia 2, Daily Mail, 16 ottobre 2017. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  6. ^ (EN) Louise McCreesh, Mamma Mia 2: Here We Go Again! has officially finished filming, digitalspy.com, 4 dicembre 2017. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  7. ^ (EN) ‘Mamma Mia! 2: The full list of ABBA songs featured in sequel’, Independent, 17 luglio 2018. URL consultato il 18 luglio 2018.
  8. ^ Filmato audio Universal Pictures, Mamma Mia! Here We Go Again - Trailer, su YouTube, 21 dicembre 2017. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  9. ^ Andrea Bedeschi, Mamma Mia: Here We Go Again! – ecco il primo trailer!, badtaste.it, 21 dicembre 2017. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  10. ^ MAMMA MIA - CI RISIAMO!, IL TRAILER ITALIANO, MYmovies.it, 25 gennaio 2018. URL consultato il 1º febbraio 2018.
  11. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: The Equalizer 2 vince il weekend battendo Mamma Mia! Ci Risiamo, badtaste.it, 23 luglio 2018. URL consultato il 23 luglio 2018.
  12. ^ (EN) Mamma Mia! Ci risiamo, su Box Office Mojo. URL consultato il 10 settembre 2018. Modifica su Wikidata
  13. ^ (EN) Mamma Mia! Ci risiamo, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. URL consultato il 23 luglio 2018. Modifica su Wikidata
  14. ^ (EN) Mamma Mia! Ci risiamo, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 23 luglio 2018. Modifica su Wikidata
  15. ^ Pierre Hombrebueno, People’s Choice Awards 2018: i Marvel Studios guidano le nomination, Best Movie, 6 settembre 2018. URL consultato il 6 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]