Quasi amici - Intouchables

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quasi amici - Intouchables
Quasi amici - Intouchables.png
*François Cluzet e Omar Sy in una scena del film.
Titolo originale Intouchables
Lingua originale Francese
Paese di produzione Francia
Anno 2011
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia, drammatico
Regia Olivier Nakache, Éric Toledano
Sceneggiatura Olivier Nakache, Éric Toledano
Produttore Nicolas Duval-Adassovsky, Laurent Zeitoun, Yann Zenou
Casa di produzione Gaumont
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Mathieu Vadepied
Montaggio Dorian Rigal-Ansous
Musiche Ludovico Einaudi
Scenografia Olivia Bloch-Lainé
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi
« Esattamente questo quello che voglio, nessuna pietà. Spesso mi passa il telefono, sai perché? Perché si dimentica. E' vero, non ha una particolare compassione per me, però è alto, robusto, ha due braccia, due gambe, un cervello che funziona, è in buona salute. Allora di tutto il resto a questo punto, nel mio stato, come dici tu, da dove viene, che cosa ha fatto... io me ne frego. »
(Philippe)

Quasi amici - Intouchables (Intouchables) è un film del 2011 diretto da Olivier Nakache e Éric Toledano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film è ispirato alla vera storia[1] del tetraplegico Philippe Pozzo di Borgo (autore di Le Second Souffle) e del suo aiutante domestico Yasmin Abdel Sellou.

Fiction e realtà[modifica | modifica sorgente]

Il film termina con delle immagini dei veri protagonisti della vicenda, da cui è stato tratto il film[2]; alcune didascalie nei titoli di coda raccontano la vita di Abdel Yasmin Sellou e di Philippe Pozzo di Borgo, rispettivamente il "badante" e il malato, dopo il loro addio: Philippe vive in Marocco, si è risposato ed è padre di due bambini, Abdel ha fondato una propria impresa ed è padre di tre bambini.

Tra i contenuti speciali dell'edizione home video è incluso un lungo documentario che racconta la loro vita dal titolo Quasi Amici: ritratto dei veri protagonisti.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Accoglienza nelle sale[modifica | modifica sorgente]

A sole nove settimane dalla sua uscita in Francia (2 novembre 2011), Quasi amici è diventato il secondo film francese di maggior successo di tutti i tempi (dopo il film del 2008 Giù al nord).[5]

È uscito nelle sale cinematografiche italiane il 24 febbraio 2012.[6] In Italia, il film ha incassato 14.961.389 € ed è stato visto da 2.495.738 spettatori, risultando essere il film francese di maggior successo.[7]

Differenze tra film e storia vera[modifica | modifica sorgente]

Nel film il badante è senegalese e si chiama Driss, mentre nella storia vera è magrebino e si chiama Yasmin Abdel Sellou.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Intouchables > Secrets de tournage: Inspiré de faits réels, allocine.
  2. ^ Intervista a Abdel Yasmin Sellou
  3. ^ (IT) Quasi Amici - Recensione Blu-ray
  4. ^ (FR) Palmarès - Intouchables, academie-cinema.org. URL consultato il 25 febbraio 2012.
  5. ^ (FR) Intouchables réussira-t-il à battre les Ch'tis?
  6. ^ My Movies - Quasi amici (Intouchables)
  7. ^ Cinema Festival #282 – Box Office del 4-6 maggio 2012

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema