Kevin Hart (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kevin Hart alla prima del film Poliziotto in prova (2014)

Kevin Hart (Filadelfia, 6 luglio 1979) è un attore statunitense.

Dopo aver vinto alcuni concorsi, abbandonò il suo lavoro come venditore di scarpe e si dedicò alla commedia. La sua performance lo ha portato a recitare in film come Paper Soldiers, Scary Movie 3 - Una risata vi seppellirà, ...e alla fine arriva Polly e Scary Movie 4.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Kevin Hart ha avuto due figli da Torrei Hart: Heaven Lee (nata nel 2005) e Hendrix (nato nel 2007). I due si sono fidanzati nel 2000 e sposati nel 2003, ma hanno divorziato nel 2011. È stato lo Special Guest Host (ospite speciale) del WWE Monday Night Raw il 16 giugno 2014. il 26 febbraio 2014 ha sfidato ai tiri di rigore l'omonimo portiere del Manchester City Joe Hart.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Kevin Hart è stato doppiato da:

  • Nanni Baldini in Tutti pazzi per l'oro, Il grande match, Poliziotto in prova, About Last Night, Duri si diventa, The Wedding Ringer - Un testimone in affitto, Un poliziotto ancora in prova
  • Stefano Crescentini in Scary Movie 3 - Una risata vi seppellirà, Scary Movie 4, Superhero - Il più dotato fra i supereroi
  • Gianluca Crisafi in The Five-Year Engagement, Top Five, Una spia e mezzo
  • Edoardo Stoppacciaro in Piacere Dave, Il funerale è servito, Modern Family
  • Fabrizio Manfredi in Think Like a Man, La guerra dei sessi - Think Like a Man Too
  • Luigi Ferraro in Vi presento i nostri
  • Marco Baroni in Facciamola finita

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015: See The Full Winners List, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.
  2. ^ (EN) MTV Movie Awards 2015 Winners, mtv.com, 12 aprile 2015. URL consultato il 19 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN80126409 · LCCN: (ENno2008097823