Premio César per il miglior regista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il premio César per il miglior regista (César du meilleur réalisateur) è un premio cinematografico assegnato annualmente dall'Académie des arts et techniques du cinéma a partire dal 1976 al miglior regista di un film di produzione francese uscito nelle sale cinematografiche nel corso dell'anno precedente.

Roman Polański è l'unico ad aver ricevuto cinque volte questo riconoscimento: nel 1980 con Tess, nel 2003 con Il pianista, nel 2011 con L'uomo nell'ombra, nel 2014 con Venere in pelliccia e nel 2020 con L'ufficiale e la spia.

Jacques Audiard ha ricevuto il premio tre volte, mentre cinque registi l'hanno ricevuto due volte: Alain Resnais, Bertrand Tavernier, Jean-Jacques Annaud, Claude Sautet e Abdellatif Kechiche.

Sono stati premiati in più occasioni registi di nazionalità non francese: lo statunitense Joseph Losey, i polacchi Roman Polański e Andrzej Wajda, l'italiano Ettore Scola, il canadese Denys Arcand, l'austriaco Michael Haneke.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

I vincitori sono indicati in grassetto, a seguire gli altri candidati.

Anni 1976-1979[modifica | modifica wikitesto]

Anni 1980-1989[modifica | modifica wikitesto]

Anni 1990-1999[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2000-2009[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2010-2019[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2020-2029[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema