Bryan Cranston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bryan Cranston ai Peabody Awards 2014

Bryan Lee Cranston (Los Angeles, 7 marzo 1956) è un attore, regista, produttore cinematografico e doppiatore statunitense.

È noto principalmente per aver interpretato il ruolo di Hal nella serie comica Malcolm (2000-2006) e di Walter White nella pluripremiata serie TV Breaking Bad - Reazioni collaterali (2008-2013), che gli è valsa quattro Emmy come miglior attore in una serie drammatica (2008-2009-2010-2014) e un Golden Globe (2014). Nel 2014 ha vinto un Tony Award come miglior attore in un'opera teatrale, per la rappresentazione di Lyndon B. Johnson nello spettacolo di Broadway.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cranston nasce ad Hollywood, un quartiere di Los Angeles (in California), il 7 marzo del 1956, secondogenito dei tre figli di Joseph Louis "Joe" Cranston (1924-2014), un attore ed ex-pugile dilettante[1][2][3] statunitense di origini irlandesi, ebraico-austriache e tedesche, e di Audrey Peggy Sell (1923-2004), un'interprete di radiodrammi statunitense, figlia a sua volta di immigrati tedeschi[4][5]. Trascorre buona parte della sua infanzia presso l'allevamento di polli dei nonni[6][7] a Canoga Park, nella San Fernando Valley[8][9]. Ha un fratello chiamato Kyle Edward.

Ha inizialmente raggiunto la notorietà per aver interpretato Hal, il padre del protagonista nella serie televisiva Malcolm. È stato nominato a numerosi Emmy Award e ha partecipato a svariate serie televisive. Nel 2007 fa la sua apparizione in due puntate della seconda stagione della famosa sit com americana How I Met Your Mother, nel ruolo di un petulante capo del protagonista Ted Mosby. Ha una parte marginale in Salvate il soldato Ryan ed interpreta Lucifero in Fallen - Angeli caduti. Dal 2008 è il protagonista della pluripremiata serie Breaking Bad - Reazioni collaterali nei panni di Walter White, interpretazione che gli è valsa quattro premi Emmy come miglior attore protagonista nel 2008, nel 2009 nel 2010 e nel 2014.

Nel 2011 ha recitato in Contagion di Steven Soderbergh e in Drive di Nicolas Winding Refn. Nel 2012 è impegnato in molte produzioni cinematografiche di una certa importanza, come John Carter, Rock of Ages, Total Recall - Atto di forza e Argo. Nel 2013 ha ricevuto una stella sulla famosa Walk of Fame di Hollywood. Sempre nel 2013, ha interpretato il ruolo del presidente degli Stati Uniti, Lyndon B. Johnson, nell'American Repertory Theater, a Broadway, nella produzione All the Way, in una performance che ha ricevuto ampi consensi, per il quale l'attore ha ricevuto un Tony Award.

Nel 2014 interpreta il ruolo dello scienziato Joe Brody, nel film Godzilla del 2014. Il 16 luglio 2014 è stato annunciato che Cranston sarebbe stato il protagonista dell'adattamento della HBO di All the Way; Steven Spielberg è stato indicato come uno dei produttori esecutivi dello show. Nel 2015 comincia a lavorare in qualità di produttore alla serie televisiva Sneaky Pete ordinata dagli Amazon Studios.[10]

Dopo aver interpretato il protagonista de L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo, ruolo grazie al quale ottiene una candidatura all'Oscar al miglior attore, a febbraio del 2016 inizia le riprese del nuovo film di John Hamburg, la commedia Proprio lui?.[11]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Precedentemente è stato sposato con la scrittrice e sceneggiatrice Mickey Middleton fino al 1982. Attualmente è sposato con l'attrice Robin Dearden che ha conosciuto sul lavoro e dalla quale ha avuto una figlia: Taylor Dearden Cranston. La famiglia viveva ad Albuquerque, in New Mexico durante le riprese di Breaking Bad. Attualmente vivono a Los Angeles, nel quartiere Hollywood Hills. Possiedono inoltre una casa sulla spiaggia a Ventura (California).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bryan Cranston nel 2010

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Critics' Choice Television Award
  • 2012 – Miglior attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2013 – Miglior attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
Golden Globe
  • 2003 – Candidatura per il miglior attore non protagonista in una serie per Malcom
  • 2011 – Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2012 – Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2013 – Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2014 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2016 - Candidatura per il miglior attore in un film drammatico per L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo
Emmy Award
  • 2002 – Candidatura per il migliore attore non protagonista in una serie comica o commedia per Malcom
  • 2003 – Candidatura per il migliore attore non protagonista in una serie comica o commedia per Malcom
  • 2006 – Candidatura per il migliore attore non protagonista in una serie comica o commedia per Malcom
  • 2008 – Migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2009 – Migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2010 – Migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2012 – Candidatura per il migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2013 – Candidatura per il migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
  • 2014 – Migliore attore in una serie TV drammatica per Breaking Bad
Premio Oscar
  • 2016 - Candidatura per il miglior attore protagonista per L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo
Satellite Award
  • 2008 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2009 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2010 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
Saturn Award
  • 2012 – Miglior attore in una serie televisiva per Breaking Bad
  • 2013 – Miglior attore in una serie televisiva per Breaking Bad
Screen Actors Guild Awards
  • 2010Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2011 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2012 - Candidatura per il miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2012 - Candidatura per il miglior cast in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2013 – Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2013Miglior cast per Argo
  • 2013 - Candidatura per il miglior cast in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2014 - Miglior attore in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2014 - Miglior cast in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2016 – Candidatura per il miglior attore cinematografico per L'ultima parola - La vera storia di Donald Trumbo
  • 2016 – Candidatura per il miglior cast per L'ultima parola - La vera storia di Donald Trumbo
Tony Award
  • 2014 – Miglior attore protagonista in uno spettacolo per All the Way

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Bryan Cranston è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bryan Cranston interview, in GQ Magazine, May 2014.
  2. ^ Bryan Cranston Biography (1956-), su Film Reference, Advameg, Inc.. URL consultato il 12 agosto 2011.
  3. ^ Nancy M. Reichardt, Soap star loves his craft, in The Prescott Daily Courier, 5 ottobre 1983, p. 3. URL consultato l'8 febbraio 2014.
  4. ^ Tara Brady, The many lives of Bryan, in The Irish Times, 26 settembre 2011. URL consultato il 12 maggio 2012. Template:Subscription required
  5. ^ Joseph Louis Cranston, "California, County Marriages, 1850–1952", su familysearch.org. URL consultato il 26 ottobre 2013.
  6. ^ Tough Love - Bryan Cranston The Mortified Sessions, The Sundance Channel, 3 febbraio 2012.
  7. ^ Brian Hiatt, 'Breaking Bad' Q&A: Bryan Cranston on Walter White's Morality, in Rolling Stone, 13 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  8. ^ Bryan Cranston, su Primetime Emmy Award, Academy of Television Arts & Sciences. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  9. ^ Charles Clark, 10 Things About... Bryan Cranston, in Digital Spy, 22 settembre 2013. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  10. ^ [1]
  11. ^ Film 2016-2017: Bryan Cranston per Why Him - Daniel Brühl per Gli ebrei allo zoo di Varsavia, su Cineblog.it. URL consultato il 27 agosto 2015.
  12. ^ L'attore compare in carne ed ossa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN103838878 · LCCN: (ENnr2005007503 · ISNI: (EN0000 0001 1953 7789 · GND: (DE140308962 · BNF: (FRcb141672320 (data)