Baywatch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film del 2017, vedi Baywatch (film).
Baywatch e Baywatch Hawaii
Baywatch.png
immagine tratta dalla sigla delle prime stagioni
Titolo originale Baywatch (st. 1-9)
Baywatch Hawaii (st. 10-11)
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1989-2001
Formato serie TV
Genere action drama
Stagioni 11
Episodi 242 più episodio pilota e film finale
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Rapporto 4:3
Crediti
Ideatore Michael Berk
Douglas Schwartz
Gregory J. Bonann
Interpreti e personaggi
in ordine di comparsa:
Doppiatori e personaggi
Produttore David Hasselhoff
Gregory J. Bonann
Douglas Schwartz
Casa di produzione Tower 12 Productions
Prima visione
Prima TV originale
Dal 23 aprile 1989
Al 19 maggio 2001
Rete televisiva NBC (st. 1)
Syndication (st. 2-11)
Prima TV in italiano
Dal 22 settembre 1989
Al 14 maggio 2001 (10x22)
Rete televisiva Italia 1
Opere audiovisive correlate
Spin-off Baywatch Nights
Altre Baywatch - Matrimonio alle Hawaii (2003)
Baywatch (2017)

Baywatch, nota come Baywatch Hawaii nelle ultime due stagioni, è una serie televisiva molto popolare, trasmessa negli Stati Uniti dal 1989 al 2001. La serie si è conclusa definitivamente nel 2003 dal film per la televisione Baywatch - Matrimonio alle Hawaii con 15 dei 44 membri del cast completo. Nel 2017 esce al cinema l'omonimo film basato sulla serie televisiva.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ispirata al lavoro dei Los Angeles County Lifeguards. Gli episodi caratterizzano storie di salvataggio, molti argomenti sociali, problemi riguardanti il mondo della gioventù e degli adulti. In particolare raccontano la vita di alcuni guardaspiaggia di Baywatch nella contea di Los Angeles e successivamente delle Hawaii, dove viene creato un centro di addestramento "Baywatch Hawaii Lifeguard Training Center" sede della squadra di salvataggio "Baywatch Hawaii" costituita da alcuni degli elementi migliori di tutto il mondo che collaborano anche con i guardaspiaggia locali.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Creata dal vero guardaspiaggia Greg Bonann, Baywatch è stata trasmessa per la prima volta nel 1989 negli Stati Uniti dalla NBC, ma è stata cancellata dalla rete dopo una sola stagione a causa dei costi elevati e perché i dirigenti della NBC non credevano nel successo della serie.[1] Greg Bonann voleva continuare a produrre lo show e così invitò David Hasselhoff, star dello show, ad unirsi a lui, ed insieme formarono la propria società di produzione TV per rilanciare la serie. Veri guardaspiaggia hanno detto che Baywatch ha aiutato la gente a capire l'importanza della loro professione. Alcune persone hanno anche salvato delle vite imitando tecniche life-saving ritratte realisticamente nello spettacolo[senza fonte] .

Baywatch nel corso delle stagioni divenne talmente popolare da apparire nel Guinness dei primati come telefilm più visto al mondo con un'audience settimanale stimato di più 1,1 miliardo in 142 paesi[senza fonte] . Tradotta in 44 lingue, è stata trasmessa in ogni continente ed almeno l'80% della popolazione mondiale ha seguito la serie qualche volta. Numerosi attori famosi o che in seguito lo sono diventati, si sono alternati nella serie.

A partire dalla decima stagione, i produttori decisero di cambiare ambientazione. Le Hawaii non erano mai state considerate come prima scelta per la nuova location a causa dei costi più elevati rispetto ad altre. La serie era orientata verso l'Australia nella spiaggia di Avalon dove erano stati girati due episodi della 9ª stagione Baywatch Down Under. Il governo australiano offriva numerosi incentivi e sperava nel trasferimento della serie a Gold Coast per almeno 22 episodi. Invece i produttori di Baywatch speravano nel poter filmare la serie ad Avalon dopo i due episodi girati l'anno prima. Baywatch aveva il supporto dell'Avalon Beach Surf Life Saving Club, che negli episodi girati aveva ottenuto miglioramenti strutturali sostanziali, ma non tutti erano felici del trasferimento della serie ad Avalon. Lo Stato australiano del Queensland così offrì ulteriori incentivi per far trasferire Baywatch a Currumbin Beach[senza fonte] .

Successivamente il governatore delle Hawaii Ben Cayetano approvò un pacchetto di incentivi destinato a persuadere la squadra di Baywatch a filmare alle Hawaii. Una condizione era che il nome delle isole comparisse nel titolo. Una volta che furono fatte le concessioni economiche da parte dello Stato delle Hawaii e i sindacati locali furono anch'essi coinvolti, fu mantenuta la produzione negli Stati Uniti e fu rinominato Baywatch Hawaii[senza fonte] .

Il Capitano dei guardaspiaggia di Honolulu, affermò che il fatto di avere lo show nelle Hawaii sarebbe stato grandioso per tutti, ottimo per il turismo, per i residenti e i visitatori. Aggiunse inoltre che con Baywatch Hawaii la loro immagine sarebbe cambiata notevolmente perché avrebbe aiutato a capire l'importanza del loro lavoro, così come accadde per i guardaspiaggia della contea di Los Angeles. Molte attrezzature arrivarono ai guardaspiaggia hawaiiani proprio per la venuta di Baywatch Hawaii[senza fonte] . La Kawasaki fornì a Baywatch Hawaii le moto d'acqua, mentre la Nissan, i nuovi pickup e insieme a "Hawaii Water" furono alcuni degli sponsor ufficiali.

L'intero cast artistico e tecnico e dello show televisivo ha alloggiato presso l'hotel resort "Hilton Hawaiian Village" mostrato in molti episodi. Prese così il via la "Baywatch Hawaii mania" dato che diverse imprese locali contribuirono ad investire milioni di dollari in beni e servizi nel corso delle stagioni per contribuire a pagare le riprese, i costi e aumentare la visibilità dei loro marchi. La "Sony Hawaii" prestò le ultime attrezzature di editing digitale; "Hawaiian Airlines Inc." fornì tutti i trans-Pacifico e i trasporti Interisland; "Hilton Hawaiian Village" diede ospitalità; la "Dollar Rent A Car" i furgoni e le automobili; la "Matson Navigation Co." i beni di spedizione. Gli sponsor diventarono perciò partner di produzione di Baywatch. Tutti gli sponsor ufficiali furono accreditati nello show e furono inoltre descritti come prodotti e visibili con riprese di rilievo negli episodi[senza fonte] .

Il 4 maggio 2000 Baywatch celebrò il decimo anniversario in un party tenuto a Santa Monica con 20 dei 44 membri del cast, alcune guest star e il cast tecnico. Il Party ha reso anche possibile introdurre due nuove attrici per l'undicesima stagione: Brande Roderick "Leigh Dyer" e Alicia Rickter "Carrie Sharp" che partecipò nello show come guest.

Nel corso del telefilm vennero sperimentate oltre alle tecniche di soccorso, le attrezzature di soccorso come il Rescue Can Buoy con pocket mask incorporata, la monopinna, le radio impermeabili e mezzi adattati poi al salvataggio come il catamarano Sea Cat, Hovercraft, il motoscafo Windjet, il Sonic Jet Rescue e il motoscafo Luhrs 36 Open. Gli L.A. County Lifeguard hanno convenuto che Baywatch è stata sempre precisa nella raffigurazione dei salvataggi e delle procedure di emergenza e grazie allo show hanno ottenuto fondi che includevano decine di veicoli, pneumatici, uniformi ed altre attrezzature[senza fonte] .

Documentario e spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 settembre 1992 è stato trasmesso il documentario Baywatch Summerfest Special, mentre, nel 1995, fu creato lo spin-off Baywatch Nights, di tipo thriller-fantascientifico. Oltre a David Hasselhoff, nel cast di Baywatch Nights hanno fatto parte Gregory Alan Williams sempre nel ruolo di Garner Ellerbee e Donna D'Errico nel ruolo di Donna Marco, che entra nella squadra dei guardaspiaggia a partire dalla seconda stagione e contemporaneamente diventa parte del cast fisso nella settima stagione della serie madre. Alcuni attori della serie originale hanno partecipato a Baywatch Nights: Billy Warlock, Michael Newman, Yasmine Bleeth, Carmen Electra che vi partecipò in un ruolo differente e Alexandra Paul. Successivamente Carmen Electra venne reclutata per Baywatch, dove è stata ospitata una delle star di Baywatch Nights: Angie Harmon.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Negli Usa la prima stagione è stata trasmessa su NBC, mentre le restanti sono apparse in syndication. In Italia la serie è stata trasmessa da Italia 1 negli anni novanta, ad eccezione dell'undicesima stagione mai trasmessa. L'edizione italiana è curata da Sandro Fedele per Mediaset, e il doppiaggio è stato eseguito dalla SEDIF (fino alla stagione 7 con la collaborazione della CVD).

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla di Baywatch è cambiata 7 volte dal punto di vista musicale ed è stata sempre soggetta a nuove scritte, immagini e effetti speciali.

  1. Nell'episodio pilota (Panico a Malibu) la sigla è Save me di Peter Cetera.
  2. Dalla prima stagione, la sigla Save Me di Peter Cetera, viene ridotta.
  3. Dalla seconda all'ottava stagione la sigla è I'm Always Here di Jim Jamison, celebre cantante dei Survivor e autore di Burning Heart e Eye of the Tiger della saga cinematografica di Rocky.
  4. Nella nona stagione I'm Always Here viene ridotta e modificata varie volte; è stata anche ricantata diversamente nell'episodio 10 (Amici per sempre) della stessa stagione.
  5. Nella decima stagione con Baywatch Hawaii viene impiegata una sigla strumentale che ricorda I'm Always Here delle stagioni 2–8.
  6. Nell'undicesima stagione, con l'uscita di David Hasselhoff, la sigla è stata cambiata con una nuova canzone del gruppo hawaiiano FIJI: Let Me Be the One.
  7. In Baywatch Hawaiian Wedding viene ripresa la famosa I'm Always Here modificata leggermente all'inizio.

Nelle edizioni DVD, a causa di alcune problematiche, la sigla Save me è stata sostituita nell'episodio pilota (Panico a Malibu) dal brano Strong Enough di Evan Olson e nel primo episodio della prima stagione (Giochi pericolosi) sempre dal brano Strong Enough, riadattato per la durata della sigla ridotta. Per gli episodi sucessivi, sempre della prima stagione, viene mantenuta la sigla Save me fino all'ultimo episodio della prima stagione. Dopodiché dalla seconda stagione in poi la sigla è I'm Always Here, ad eccezione della decima stagione dove viene impiegata una sigla strumentale che ricorda I'm Always Here.

In alcuni paesi, l'edizione DVD è invece uscita con un altro brano: Above the Waterline by Kim Carnes.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV italiana
Prima stagione 22 1989-1990
Seconda stagione 1991-1992 1992
Terza stagione 1992-1993 1993
Quarta stagione 1993-1994 1994
Quinta stagione 1994-1995 1995
Sesta stagione 1995-1996 1996
Settima stagione 1996-1997 1997
Ottava stagione 1997-1998 1998
Nona stagione 1998-1999 1999-2000
Decima stagione 1999-2000 2000-2001
Undicesima stagione 2000-2001 inedita

Home video[modifica | modifica wikitesto]

La prima, la seconda, la quinta e la sesta stagione sono state pubblicate in DVD in italiano.

Opere correlate[modifica | modifica wikitesto]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Film TV[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1989 e il 1998 alcuni doppi episodi della serie furono trasmessi come film televisivi:

Trasposizione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Baywatch (film).

Nell'ottobre 2014 la Paramount annuncia di aver scelto Dwayne Johnson per un nuovo film tratto dalla serie.[2] Nel luglio 2015 viene ufficializzato che a dirigere il progetto sarà Seth Gordon e che a fianco di Dwayne Johnson ci sarà Zac Efron. L'intenzione della casa di produzione sembrerebbe essere quella di mantenere molto poco del tono dello show originale ma riprenderne il soggetto per realizzare un film che mescoli commedia e azione. Pamela Anderson e David Hassehloff potrebbero riprendere i loro vecchi ruoli.[3] È stato confermato che anche Alexandra Daddario farà parte del cast e interpreterà il ruolo di Summer.

Omaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 aprile 2017 lo scrittore Mattia Bertoli pubblica per Book Salad La dura legge di Baywatch, un libro che omaggia gli anni novanta a partire dal fenomeno televisivo con David Hasselhoff.[4]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità sul telefilm[modifica | modifica wikitesto]

  • Greg Bonann ha chiamato lo show "Baywatch" perché fuori dalla sede dei guardaspiaggia a Will Rogers State Beach, è appoggiata su un trailer una barca di salvataggio chiamata "Baywatch Rescue Boat", che per decenni è stata una parte importante nelle operazioni di salvataggio nella contea di Los Angeles.
  • Baywatch è stato girato nel primo anno in una zona a nord di Malibu; in seguito a Will Rogers State Beach (Santa Monica), usando una vera centrale operativa dei guardaspiaggia;
  • Alcuni guardaspiaggia della contea di Los Angeles hanno collaborato con la produzione nel ruolo di consulenti per la sicurezza in acqua e per il corretto svolgimento delle azioni, tra cui Michael Newman, considerato uno dei migliori della contea di Los Angeles, amico di Bonann e Brian Keaulana nelle Hawaii.
  • Per un periodo di tempo il cast di Baywatch, usò i veicoli, i motoscafi e le uniformi originali dei guardaspiaggia della contea. Per far sì che le persone non confondessero gli attori con i veri guardaspiaggia, Bonann inserì il logo di Baywatch sulle uniformi e i mezzi.
  • La centrale operativa di Baywatch Hawaii si trova ad Alii Beach Park (Haleiwa sull'isola di Oahu). La centrale è stata costruita sopra l'Alii beach surf center con l'aggiunta di un altro piano. Nel telefilm è il quartier generale dei guardaspiaggia della costa settentrionale e del team di Baywatch Hawaii;
  • Il logo "Baywatch Hawaii" presente su i costumi, le attrezzature ecc. è stato progettato dall'artista Wyland. Wyland è stato presente negli episodi 4 e 15 della 9ª stagione.
  • Baywatch ha ricevuto dalla Croce Rossa Americana lo Spirit Award perché considerato un programma incentrato sul salvataggio di vite.
  • Gregory J. Bonann e Tai Collins nel 2013, hanno dato vita ad una nuova serie televisiva SAF3 "pronunciato Safe". La serie racconta le vicende di una divisione d'élite del Malibu Fire Department, chiamata SAF3, costituita dal meglio del meglio nel campo del mare, aria e fuoco.

Curiosità sul cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard Jaeckel prima di interpretare Ben Edwards nella 2ª e in alcuni episodi della 3ª e 4ª stagione, è comparso come guest star nell'episodio 1.01 nel ruolo di Al Gibson;
  • Il personaggio di Hobie Buchannon è stato interpretato da due attori: Brandon Call nella 1ª serie e Jeremy Jackson dalla 2ª alla 9ª e nella 12ª;
  • Per la scelta del "secondo" Hobie Buchannon, venne contattato un giovane Leonardo DiCaprio, ma fu scelto poi Jeremy Jackson;
  • Il personaggio di "Neely Capshaw" è stato interpretato da tre attrici differenti:
    1. Heather Campbell nell'episodio 5.22;
    2. Gena Lee Nolin nella 6ª, 7ª, 8ª serie e Baywatch Hawaiian Wedding;
    3. Jennifer Lynn Campbell negli episodi 1, 2, 19, 20 della 9ª serie;
  • Alexandra Paul oltre ad aver interpretato Stephanie Holden dalla 3ª alla 6ª e in alcuni episodi della 7ª stagione, ha interpretato il fantasma di Stephanie Holden nell'episodio 2.19 di Baywatch nights e ha recitato in Baywatch Hawaiian Wedding nel ruolo di Allison Ford;
  • Nancy Valen oltre ad aver interpretato Samantha Thomas nella 7ª stagione, è comparsa come guest star nell'episodio pilota nel ruolo di Hallie;
  • Kelly Packard oltre ad aver interpretato April Giminski nell'8ª e 9ª stagione, è comparsa come guest star negli episodi 2.09 nel ruolo di Joanie, 2.13, in alcuni episodi della 3ª serie e 6.01/6.02 nel ruolo di Beth Campfield;
  • Carmen Electra prima di entrare nel cast dell'8ª stagione di Baywatch nel ruolo di Lani McKenzie, ha partecipato come guest star nell'episodio 1.19 di Baywatch Nights nel ruolo di Candy. Successivamente nell'episodio 3.14 della serie Pacific Blue, ha sempre interpretato il ruolo della guardaspiaggia Lani McKenzie in un crossover tra le due serie;
  • Marliece Andrada oltre ad aver interpretato Skylar Bergman nell'8ª stagione, è comparsa come guest star nell'episodio 7.17 nel ruolo di Mellisande;
  • Brooke Burns e Brande Roderick sono state le uniche due attrici ad indossare sia il costume rosso di Baywatch che quello giallo di Baywatch Hawaii;
  • Jason Brooks oltre ad aver interpretato Sean Monroe nella 10ª e 11ª stagione, è comparso come guest star nell'episodio 2.21 nel ruolo di Brown Goodman.
  • Inizialmente David Hasselhoff non voleva Pamela Anderson nel cast, ma poi cambiò idea[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN184784124 · GND: (DE4326925-4