Claudio Capone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cestista omonimo, vedi Claudio Capone (cestista).
Claudio Capone nel 1990

Claudio Capone (Roma, 18 novembre 1952Perth, 23 giugno 2008) è stato un doppiatore, annunciatore televisivo e attore italiano.

È noto per essere stato la voce storica dei documentari naturalistici e scientifici dei programmi televisivi Quark (1981-1995) e Superquark (dal 1995 fino alla scomparsa), oltre che dei personaggi Luke Skywalker (Mark Hamill) in Guerre stellari e Ridge Forrester (Ronn Moss) nella soap opera Beautiful.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Capone nacque a Roma, città nella quale iniziò le prime esperienze giovanili in campo televisivo come attore (interpretò Checchino Bellucci ne Il giornalino di Gian Burrasca diretto da Lina Wertmüller nel 1964 e Qui squadra mobile nel 1976) e teatrale, interpretando Marcellino pane e vino, per poi dedicarsi esclusivamente al doppiaggio, l'attività principale in età matura.

Sposato e padre di due figli, è stato doppiatore in film, telefilm, soap opera, cartoni animati e messaggi pubblicitari nazionali e locali.

Tra i personaggi doppiati ricordiamo Ronn Moss (Ridge Forrester) nella soap opera Beautiful e Stephen Collins, il reverendo Eric Camden della serie Settimo cielo; altri suoi celebri doppiaggi sono: Luke Skywalker (Mark Hamill) nella prima trilogia di Guerre stellari, Stephen Fry nel ruolo di Oscar Wilde nel film Wilde, Francesco Giuseppe nella trilogia (ridoppiata) di Sissi, Brad Davis nella parte di Billy Hayes in Fuga di mezzanotte, John Travolta in Face/off e nel film Phenomenon, Steve Guttenberg dal primo al quarto capitolo della saga cinematografica di Scuola di polizia, Don Johnson nei telefilm Miami Vice e Nash Bridges, Martin Sheen nel ruolo di Kit Carruthers in La rabbia giovane (1973) di Terrence Malick.

Nel 1995, vinse il premio Leggio d'oro come miglior voce maschile televisiva per il doppiaggio di Ronn Moss in Beautiful.[1]

Elegante ed avvolgente, l'inconfondibile voce di Claudio Capone resta tuttavia legata soprattutto al commento di documentari e servizi in programmi di divulgazione scientifica, come Quark, Superquark, Geo & Geo, Nel regno degli animali, La macchina del tempo, Passaggio a Nord-Ovest, Ulisse e molti altri affini, tanto da divenire, nell'immaginario degli italiani, la voce narrante dei documentari naturalistici e culturali per antonomasia.

Proprio per tale fama veniva spesso coinvolto, sempre come voce narrante, anche in versioni satirico-parodistiche di tali documentari.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Muore improvvisamente il 23 giugno 2008[2], all'età di 55 anni, colpito da un ictus, mentre era in Scozia in compagnia del documentarista Mauro Riga per lavoro e per diletto, vista la passione per l'attività venatoria: durante la notte del 21 giugno accusa un malore e la mattina successiva viene trasportato da Crieff[3] nella vicina città di Perth ove, aggravatosi, muore due giorni dopo[4].

Omaggi[modifica | modifica wikitesto]

La prima puntata di Superquark, andata in onda dopo la sua scomparsa, il 3 luglio 2008, gli ha dedicato un omaggio. In tale circostanza un commosso Piero Angela lo ha definito un uomo molto speciale, con il quale abbiamo percorso una lunga strada, e ha ricordato che non soltanto possedeva una voce splendida e inconfondibile, ma la sua era soprattutto una lettura intelligente, che dava significato ai testi e contribuiva a renderli chiari.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film cinema[modifica | modifica wikitesto]

Soap opera, telenovelas e telefilm[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN90307013 · SBN: IT\ICCU\RAVV\280466