Kyle MacLachlan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kyle MacLachlan al Festival di Cannes 2017

Kyle Merritt MacLachlan (Yakima, 22 febbraio 1959) è un attore statunitense. È principalmente noto per il ruolo di Dale Cooper nella serie televisiva creata da David Lynch, I segreti di Twin Peaks (1990-1991), nel film prequel Fuoco cammina con me (1992) e nel successivo revival della serie Twin Peaks (2017). Oltre alle già citate serie, ha collaborato con Lynch anche in Dune (1984) e Velluto blu (1986). Tra gli altri film a cui ha preso parte vi sono L'alieno (1987), The Doors (1991) e I Flintstones (1994).

Ha inoltre avuto importanti ruoli in serie televisive come Sex and the City (2000-2002), Desperate Housewives (2006-2012), Portlandia (2011-2017), How I Met Your Mother (2005-2014) e in Agents of S.H.I.E.L.D. (2014-2015).

MacLachlan ha vinto un Golden Globe per il miglior attore e ha ricevuto due nomination per i premi Emmy, tutti per Twin Peaks.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kyle MacLachlan nel 1991

Nasce a Yakima, nello stato di Washington, primogenito di tre figli, da una famiglia di origini scozzesi, corniche e tedesche[1]. Il padre, Kent Alan MacLachlan (nato McLachlan; 1933-2011)[2], era un'agente di cambio ed avvocato[3][4], mentre la madre, Catherine Stone (1933-1986)[3], era una dirigente scolastica[5][6]. Dopo aver completato gli studi con una laurea presso l'Università di Washington nel 1982, si è trasferito ed ha intrapreso la carriera di attore.

Fra le sue collaborazioni quella avuta con il regista David Lynch si è rivelata la più proficua, fra le partecipazioni Paul Atreides nel film-colossal Dune e Dale Cooper nella serie tv I segreti di Twin Peaks (ruolo che gli ha permesso di vincere un Golden Globe). Tre anni dopo ha interpretato nuovamente il personaggio nel prequel cinematografico Fuoco cammina con me.

« Kyle interpreta l'uomo innocente che è interessato ai misteri della vita. È la persona di cui ti fideresti per farti condurre in un mondo strano »

(David Lynch[7])

MacLachlan ha lavorato anche in molte serie televisive, tra le quali: I racconti della cripta, producendone un episodio nel 1993, Law & Order - Unità vittime speciali, Desperate Housewives (in cui interpreta il dentista Orson Hodge), Sex and the City, How I Met Your Mother e Agents of S.H.I.E.L.D..

Ha partecipato anche ad alcuni episodi pilota che non vennero ordinati per diventare un telefilm: The Invisible Man (nel 1998), Jo (nel 2002), The Doctor (nel 2011).

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Kyle MacLachlan insieme alla moglie Desiree Gruber

Dopo un lungo fidanzamento con la modella Linda Evangelista ed altri più brevi con Laura Dern e Lara Flynn Boyle, il 20 aprile 2002 si è sposato con l'agente di moda e produttrice Desiree Gruber, dalla quale il 25 luglio 2008 ha avuto un figlio, Callum Lyon.

Appassionato di vini, possiede un proprio vigneto nella Columbia Valley, vicino a Washington.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Kyle MacLachlan insieme a David Lynch, alla prima del revival di Twin Peaks (21 maggio 2017).

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Kyle MacLachlan è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Husband, Stuart (April 6, 2008). "This much I know: Kyle MacLachlan, actor, 49, London". The Guardian.
  2. ^ David Chmiel, 9 Questions With Kyle MacLachlan, su USGA.org, USGA, 6 ottobre 2016.
  3. ^ a b Kent Alan McLachlan Obituary, in The Seattle Times, 5 giugno 2011. via Legacy.com.
  4. ^ Hilary De Vries, 'Diane, Let Me Tell You About Kyle MacLachlan' : 'Twin Peaks' is a nice place to visit, but he probably wouldn't want to live there, in Los Angeles Times, 23 settembre 1990.
  5. ^ Template:Cite magazine
  6. ^ Judy Rumbold, The art of darkness, in The Telegraph, 4 giugno 2001.
  7. ^ The Secret World of Kyle MacLachlan, intervista al giornale GQ, articolo disponibile qui; ultimo accesso il 19 settembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN42035392 · ISNI: (EN0000 0001 1442 6502 · LCCN: (ENno91006186 · GND: (DE129210714 · BNF: (FRcb139915207 (data)