Los Angeles Times

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Los Angeles Times
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Lingua inglese
Periodicità quotidiano
Genere stampa nazionale
Formato Broadsheet
Fondazione 4 dicembre 1881
Sede 202 West 1st Street, Los Angeles
Editore Tribune Company
Diffusione cartacea 432.873[1] (Marzo 2013)
Diffusione digitale 177.720 (Marzo 2013)
Direttore Davan Maharaj
ISSN 0458-3035 (WC · ACNP)
Sito web www.latimes.com/
 

Il Los Angeles Times è un quotidiano statunitense, con sede a Los Angeles, in California, fondato nel 1881 e distribuito in tutti gli stati dell'ovest. È il quarto giornale statunitense per diffusione[2].

Nel 2008 ha perso il 5,2% delle copie rispetto all'anno precedente, scontando le difficoltà che incontra la carta stampata rispetto alle edizioni online dei quotidiani.

I suoi giornalisti hanno vinto 37 Premi Pulitzer.

Elezioni presidenziali degli Stati Uniti d'America del 2016[modifica | modifica wikitesto]

In occasione delle elezioni presidenziali americane il Los Angeles Times è stato l'unico quotidiano a prevedere la vittoria di Donald Trump, assegnando un vantaggio oscillatorio tra il 2% e il 6% al candidato repubblicano, nei confronti di Hillary Clinton.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Average Circulation at the Top 25 U.S. Daily Newspapers, in Top 25 U.S. Newspapers for March 2013, Alliance for Audited Media. URL consultato il 10 novembre 2014.
  2. ^ (PDF) Lista dei primi 100 giornali per diffusione negli Stati Uniti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN202141017 · GND: (DE4168169-1