Grand Theft Auto III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grand Theft Auto III
videogioco
Grand Theft Auto III Logo.svg
Logo del gioco
PiattaformaPlayStation 2, Microsoft Windows, Xbox, Mac OS, iOS, Android
Data di pubblicazionePlayStation 2:
Giappone 25 settembre 2003
Flags of Canada and the United States.svg 22 ottobre 2001
Zona PAL 26 ottobre 2001

Microsoft Windows:
Giappone 25 settembre 2003
Flags of Canada and the United States.svg 20 maggio 2002
Zona PAL 24 maggio 2002
Xbox:
Giappone 29 luglio 2004
Flags of Canada and the United States.svg 31 ottobre 2003
Zona PAL 2 gennaio 2004
OS X:
Flags of Canada and the United States.svg 22 novembre 2010
Zona PAL 12 novembre 2010
iOS, Android:
Mondo/non specificato 15 dicembre 2011

PlayStation Network:
Mondo/non specificato 5 dicembre 2015
GenereAvventura dinamica
SviluppoDMA Design, Rockstar Vienna, War Drum Studios
PubblicazioneRockstar Games, Capcom
SerieGrand Theft Auto
Modalità di giocoGiocatore singolo
Motore graficoRenderWare
SupportoCD-ROM, DVD
Distribuzione digitaleSteam, Xbox Live, PlayStation Network
Requisiti di sistemaMinimi: Windows 98, Windows Me o Windows XP, CPU Pentium III 450 MHz, RAM 96 MB, Scheda video DirectX 8.1 16 MB, Scheda audio DirectX 8.1, HD 500 MB
Consigliati: Windows 98, Windows Me o Windows XP, CPU Pentium III 700 MHz, RAM 128 MB, Scheda video DirectX 8.1 32 MB, Scheda audio DirectX 8.1, HD 500 MB
Fascia di etàaDeSe: +18 · BBFC18 · CEROZ · DJCTQ: 18 · ELSPA: 18+ · ESRBM · OFLC (AU): MA15+ · OFLC (NZ): R18 · PEGI: 18+ · SELL: 16 · USK: 16 (PlayStation 2), 18 (PC) · VET: 18
Preceduto daGrand Theft Auto II
Seguito daGrand Theft Auto: Vice City

Grand Theft Auto III, noto anche come GTA III, è un videogioco action-adventure del 2001, sviluppato da DMA Design e pubblicato da Rockstar Games per PlayStation 2, PlayStation 3, Xbox, PC, smartphone e tablet. Si tratta del terzo capitolo della celebre saga di videogiochi Grand Theft Auto, il primo in 3D.

Pubblicato e distribuito in Giappone dalla Capcom, è stato il videogioco più venduto del 2001 negli Stati Uniti d'America e in Europa.[1]

Grand Theft Auto III è l'ultimo capitolo della saga ad essere sviluppato da DMA Design, prima dell'acquisizione da parte di Take Two Interactive nel marzo del 2002 e il cambio di nome in Rockstar North.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Liberty City, 2001. Claude Speed organizza una rapina ad una banca di Liberty City con la sua ragazza, Catalina (Cynthia Farrell). Terminata la rapina, Catalina tradisce Claude, rubando il denaro e dandosi alla fuga insieme a Miguel, boss del Cartello Colombiano. Nonostante Claude venga ferito dalla ragazza, sopravvive e viene arrestato. Durante il trasporto al penitenziario, il convoglio su cui sta viaggiando viene attaccato dal Cartello Colombiano. Claude ne approfitta per scappare insieme a 8-Ball (doppiato dal rapper Guru), un esperto in esplosivi. Grazie alle conoscenze di quest'ultimo riusce a trovare un lavoro negli ambienti della Mafia italoamericana, iniziando dapprima a svolgere delle missioni per Luigi Goterelli (Joe Pantoliano), il proprietario del Sex Club 7 nel quartiere a luci rosse, per poi conoscere tutti i membri più potenti della famiglia Leone: il boss Salvatore Leone (Frank Vincent), il figlio Joey (Michael Rapaport), Toni Cipriani (Michael Madsen) e la moglie del boss, Maria Latore (Debi Mazar).

Il Don informa Claude che nella città sta girando una nuova droga, lo SPANK, prodotta dal Cartello Colombiano. Pedinando un traditore della famiglia Leone, Bob Ricciolino, Claude scopre che la fabbrica dello SPANK si trova su una nave container nel porto di Liberty City e al comando dei Colombiani ci sono Miguel e Catalina. Su ordine di Salvatore, Claude fa saltare, insieme a 8 Ball, la nave-fabbrica distruggendo gli affari del Cartello nel distretto di Portland. Dopo questa missione, Salvatore chiede a Claude un ultimo favore: distruggere un'auto con delle cervella spalmate sul parabrezza. Proprio quando è sul punto di salire sul veicolo viene avvisato da Maria: l'auto è una trappola (infatti se il giocatore prova a salire a bordo, verrà innescata una bomba che farà esplodere il veicolo), Salvatore lo vuole morto perché lei ha confessato a quest'ultimo di essere innamorata di Claude. I due riescono a salvarsi fuggendo nel distretto centrale della città, Staunton Island, grazie a un'amica di Maria, Asuka Kasen, sorella di Kenji Kasen, capo della Yakuza. Dopo aver regolato i conti con la Mafia eliminando Salvatore, Asuka decide di aiutare Claude a eliminare lo SPANK e a vendicarsi di Catalina.

Dopo aver svolto qualche missione per la Yakuza e per un poliziotto corrotto di nome Ray (Robert Loggia), viene contattato da un impresario edile, Donald Love (Kyle MacLachlan), che ordina a Claude di eliminare Kenji Kasen spacciandosi per un membro del Cartello Colombiano, in modo da far scoppiare una guerra e abbassare i prezzi degli immobili. Una volta fatto, gli affida un'altra missione in cui chiede di recuperare un pacco all'aeroporto di Liberty City; una volta arrivato sul posto Claude scopre che il Cartello aveva un forte interesse per il pacco, infatti l'ha rubato portandolo in un luogo sconosciuto, ma dopo aver eliminato i colombiani scopre un furgone che riporta la scritta “Panlantic Construction”, un'impresa edile. Dopo aver raggiunto il cantiere della Panlantic, scopre che il posto non è altro che una copertura del Cartello e dopo aver ingaggiato una sparatoria con i colombiani, riesce ad arrivare sul tetto, dove ha un faccia a faccia con Catalina e Miguel. Quest'ultimo vuole consegnare il pacco a Claude ma Catalina gli spara alle spalle, ferendolo, e scappa. Nel frattempo arriva Asuka, fuori di sé, perché è convinta che sia stato il Cartello ad uccidere suo fratello e quindi vuole regolare i conti con Miguel.

Dopo aver torturato sadicamente Miguel per strappargli qualche informazione, Asuka scopre che Catalina ha messo in giro tre squadre della morte per eliminare Claude. Con l'intento di spazzarli via, Claude funge da esca per attirarli verso gli uomini di Asuka. Eliminati i killer, Claude viene mandato a distruggere diversi chioschi in giro per la città usati dal Cartello per spacciare lo SPANK. Dopo aver distrutto tutti i chioschi, Miguel rivela che è in arrivo all'aeroporto un aereo con a bordo un carico di SPANK. Claude raggiunge il posto, fa saltare in aria l'aereo e recupera il carico per poi fuggire al cantiere. Raggiunto il luogo, però, Claude ha una brutta sorpresa: il Cartello ha fatto irruzione, ha ucciso Asuka e Miguel, rapito Maria e lasciato un messaggio in cui chiedono ben 500.000 dollari di riscatto per la sua liberazione.

Raggiunta la villa del Cartello a Shoreside Vale, luogo dello scambio, Claude viene spogliato delle armi e portato davanti a Catalina. Ella prende la valigetta contenente il denaro ed ordina ad un suo scagnozzo di ucciderlo, ma Claude riesce a sferrargli un pugno e a rubare la sua pistola. Fuggito dalla villa dopo un violento scontro a fuoco, vede Catalina fuggire in elicottero insieme a Maria e dei colombiani verso la diga Cochrane. Una volta raggiunta il punto, Claude elimina gli scagnozzi del Cartello, abbatte l'elicottero con un bazooka (uccidendo quindi Catalina) e salva Maria. Lei inizia a ringraziarlo con estrema insistenza finché non cominciano i crediti, lo schermo sfuma in una dissolvenza di chiusura e si sente Maria che continua a parlare. Subito dopo si sente un misterioso sparo, che molto probabilmente la uccide.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto grafico del gioco inizialmente era improntato verso uno stile "cartoon", ma verso le fasi finali di sviluppo del gioco si è scelto uno stile più realistico. Il videogioco offre molte possibilità: rubare macchine, portare a termine rapine o avventurarsi in sparatorie all'ultimo sangue con membri delle gang cittadine. Le gang sono 7: Famiglia Leone, Diablo, Triade, Cartello colombiano, Yardie, Yakuza e Hood (divisi in due fazioni, Purple Nine e Red Jack)

Il sonoro dà la possibilità di ascoltare l'autoradio, sintonizzandosi sulle varie stazioni radio ovvero Head Radio, Double Cleff FM, K-Jah, Rise FM, Lips 106, Game FM, MSX FM, Flashback 95.6, Chatterbox FM, MP3 Player (solo la versione PC) e CD Changer (solo la versione Xbox), ed ascoltare le grandi hit del periodo storico in cui è ambientato il gioco. Risultano molto dettagliati gli effetti per l'atmosfera cittadina, caratterizzata dai rombi dei motori delle vetture, rumori ambientali e imprecazioni e dialoghi dei pedoni. Come negli altri titoli della serie, il gioco è molto vario: oltre al filone narrativo principale, il giocatore può scegliere a suo piacimento di condurre missioni "extra" come, ad esempio, quelle della fabbrica di cibo per cani; oppure diventando per qualche minuto pompiere, poliziotto, paramedico, tassista.[2]

Le armi disponibili nel gioco (eccetto le mani nude) sono: Mazza da baseball, Pistola, Uzi, Granata, AK-47, M16, Fucile di precisione, Fucile a canna liscia, Bazooka, Bomba Molotov e Lanciafiamme.

Grand Theft Auto III possiede un vasto insieme di veicoli, che partono da furgoni fino ad arrivare a berline e ad auto delle Gang.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Versione per PlayStation 2
Punteggio aggregato
Aggregatore Punteggio

Metacritic
(PS2) 97/100[3]
Recensioni
1UP.com A+[4]
AllGame 5/5 stelle[5]
Edge 8/10[6]
Eurogamer 10/10[7]
Game Informer 9,5/10[8]
GamePro 5/5[9]
Game Revolution A[10]
GameSpot 9,6/10[11]
GameSpy 94/100[12]
IGN 9,6/10[13]
Versione per Microsoft Windows
Punteggio aggregato
Aggregatore Punteggio

Metacritic
93/100[14]
Recensioni
Game Informer 9,5/10[15]
GameSpot 9,3/10[16]
GameSpy 94/100[17]
IGN 9,4/10[18]
PCGUS 92%[19]
X-Play 4/5[20]

Grand Theft Auto III è stato acclamato dalla critica all'uscita per PlayStation 2 nell'ottobre 2001. Metacritic ha calcolato un punteggio medio di 97 su 100, classificandolo come "successo universale", basato su 56 recensioni. Si tratta del sesto videogioco con il punteggio più alto dato da Metacritic, condiviso ex aequo con altri titoli.[21] I recensori hanno apprezzato il sonoro del gioco,[13][7][11] il gameplay,[4][7][22] e il design dell'open world,[13][10][8] sebbene siano state mosse alcune critiche ai controlli.[5][9][12] Tom Bramwell di Eurogamer definì Grand Theft Auto III "l'epopea seducente di un gioco" (a luscious, sprawling epic of a game),[7] mentre per Official PlayStation Magazine si è trattato de "il videogioco più innovativo, stravagante e brillante" (the most innovative, outlandish, brilliant video game).[23] Jeff Gerstmann di GameSpot ha descritto il gioco come "un'esperienza incredibile che nessuno dovrebbe lasciarsi sfuggire" (incredible experience that shouldn't be missed by anyone);[11] Doug Perry di IGN ne ha parlato come "uno dei migliori titoli dell'anno, su PlayStation 2 o su qualsiasi sistema" (one of the best titles of the year, on PlayStation 2, or on any system).[13]
Molti recensori hanno gradito la grafica 3D rispetto a quella 2D dei titoli precedenti della serie.[13][22] Gerstmann di GameSpot ha particolarmente apprezzato i modelli dei personaggi e dei veicoli, così come la qualità delle texture della città.[11] Andrei Alupului di GameSpy ha trovato la grafica "veramente quasi impressionante", descrivendo i modelli delle automobili come "notevolmente migliorati" rispetti a quelli di Midnight Club.[12]

Quando Grand Theft Auto III uscì per Microsoft Windows nel maggio 2002 ricevette simili responsi da parte della critica. Metacritic ha calcolato un punteggio medio di 93 su 100, basato su 20 recensioni.[14] È stato il videogioco per Windows con il punteggio più alto su Metacritic nel 2002.[24] Ai recensori sono piaciuti i miglioramenti visivi[16][17][18] e dei controlli,[15][19][20] ma hanno criticato la portata eccessiva dei requisiti richiesti.[16][18][20]

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Grand Theft Auto III è stato il videogioco più venduto del 2001 negli Stati Uniti, con oltre 2 milioni di copie vendute a febbraio 2002;[25] il gioco è stato inoltre il secondo titolo più venduto del 2002, dietro solamente al suo sequel Vice City.[26] È stato inoltre il videogioco più venduto nel 2001 anche in Europa.[27]
Solamente negli Stati Uniti, GTA III raggiunse 5,35 milioni di copie vendute a giugno 2004[28] e 6,55 milioni nel dicembre 2007.[29]
In Giappone, Grand Theft Auto III vendette 120.000 copie nella prima settimana, e oltre 350.000 entro gennaio 2008.[30] Il gioco vinse un premio "Diamond" nel Regno Unito, indice di oltre un milione di copie vendute;[31] fu il primo gioco a raggiungere tale traguardo nella regione.[32]
A marzo 2008, il gioco aveva raggiunto le 14,5 milioni di copie vendute in tutto il mondo.[33]

Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Xbox[modifica | modifica wikitesto]

La versione per la console della Microsoft, sviluppata due anni dopo rispetto alle versioni PC e PS2, presenta alcuni "arricchimenti" come livelli di dettaglio e texture superiori rispetto alle controparti PC e PS2. Questo è facilmente individuabile nella resa grafica delle auto, nell'interfaccia di gioco, nei modelli dei personaggi e nelle texture ambientali.

Android e iOS[modifica | modifica wikitesto]

Per commemorare i 10 anni dall'uscita dal gioco, la Rockstar Games ha pubblicato una versione del gioco adattata ai dispositivi mobili Android e iOS. La versione sviluppata per dispositivi mobili è identica al gioco per PC e Mac, tuttavia alcune texture, come quelle dei volanti e dei motori delle automobili, sono prese dalle versione Xbox, mentre altre sono state migliorate..[34]

PlayStation 3[modifica | modifica wikitesto]

Una versione emulativa del gioco per PlayStation 3, che ha evidenti problemi di cali di frame-rate, è stata pubblicata sul PlayStation Store il 25 settembre 2012 in USA e il 26 settembre 2012 in Europa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) NPD REPORTS ANNUAL 2001
  2. ^ Recensione di GTA 3, su spaziogames.it. URL consultato il 6 settembre 2014.
  3. ^ Grand Theft Auto III for PlayStation 2 Reviews, in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato il 21 dicembre 2015).
  4. ^ a b Grand Theft Auto III Review for PS2, 1UP, 1º gennaio 2000. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2015).
  5. ^ a b Scott Alan Marriott, Grand Theft Auto III – Review, in AllGame, All Media Network. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2014).
  6. ^ Edge Staff, Grand Theft Auto III Review, Edge, 29 novembre 2001. URL consultato il 13 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2012).
  7. ^ a b c d Tom Bramwell, Grand Theft Auto III, in Eurogamer, Gamer Network, 30 ottobre 2001. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato il 21 dicembre 2015).
  8. ^ a b Matt Helgeson e Justin Leeper, Rockstar's Reservoir Dogs, in Game Informer, GameStop. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2009).
  9. ^ a b Four-Eyed Dragon, Grand Theft Auto III Review for PS2, in GamePro, International Data Group, 26 ottobre 2001. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2004).
  10. ^ a b Ben Silverman, Grand Theft Auto 3 Review, in Game Revolution, CraveOnline, 1º novembre 2001. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato l'8 aprile 2016).
  11. ^ a b c d Jeff Gerstmann, Grand Theft Auto III Review, in GameSpot, CBS Interactive, 24 ottobre 2001. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato il 31 ottobre 2013).
  12. ^ a b c Andrei Alupului, Grand Theft Auto 3, in GameSpy, Ziff Davis, 31 ottobre 2001, pp. 1–3. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2001).
  13. ^ a b c d e Doug Perry, Grand Theft Auto III, in IGN, Ziff Davis, 22 ottobre 2001. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato il 9 aprile 2016).
  14. ^ a b Grand Theft Auto III for PC Reviews, in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato il 21 dicembre 2015).
  15. ^ a b Matt Helgeson, Thug Life for Da PC Eezy, in Game Informer, GameStop, August 2002. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2003).
  16. ^ a b c Erik Wolpaw, Grand Theft Auto III Review, in GameSpot, CBS Interactive, 28 maggio 2002. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato il 30 ottobre 2013).
  17. ^ a b Sal Accardo, Grand Theft Auto III (PC), in GameSpy, Ziff Davis, 4 giugno 2002, p. 2. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale l'11 agosto 2002).
  18. ^ a b c Tal Blevins, Grand Theft Auto III, in IGN, Ziff Davis, 27 maggio 2002. URL consultato il 21 dicembre 2015 (archiviato il 21 dicembre 2015).
  19. ^ a b Daniel Morris, Grand Theft Auto III, in PC Gamer, Future plc, July 2005. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2006).
  20. ^ a b c Bub, 'Grand Theft Auto III' (PC) Review, in X-Play, TechTV, 28 giugno 2002. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2002).
  21. ^ Grand Theft Auto III condivide la sua posizione di 5° gioco con il punteggio più alto su Metacritic con i seguenti titoli: The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Super Mario Galaxy, Super Mario Galaxy 2, Super Mario Odyssey, Tony Hawk's Pro Skater 2, Tony Hawk's Pro Skater 3, Perfect Dark, Metroid Prime, Grand Theft Auto V, Halo: Combat Evolved e NFL 2K1. I videogiochi che hanno invece ottenuto un voto maggiore di Grand Theft Auto III sono: The Legend of Zelda: Ocarina of Time, Grand Theft Auto IV, Tony Hawk's Pro Skater 2 e Soulcalibur.
  22. ^ a b Grand Theft Auto 3, in GamesMaster, Future plc. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2001).
  23. ^ Recensione di Grand Theft Auto III Review su Official U.S. PlayStation Magazine, Ziff Davis, gennaio 2002, pagina 126
  24. ^ Best PC Video Games for 2002, in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato l'8 aprile 2016).
  25. ^ Dora Radwick e Sean P. Dolan, NPD Reports Annual 2001 U.S. Interactive Entertainment Sales Shatter Industry Record, Port Washington, New York, NPD Group, 7 febbraio 2002. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2004).
  26. ^ Dora Radwick e Sean P. Dolan, The NPD Group Reports Annual 2002 U.S. Video Game Sales Break Record, Port Washington, New York, NPD Group, 27 gennaio 2003. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato il 9 aprile 2016).
  27. ^ (EN) NPD REPORTS ANNUAL 2001
  28. ^ US Platinum Chart Games, The MagicBox, 5 giugno 2004. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2004).
  29. ^ US Platinum Chart Games, The MagicBox, 27 dicembre 2007. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato il 9 aprile 2016).
  30. ^ Sony PS2 Japanese Ranking, Japan Game Charts, 13 gennaio 2008. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2008).
  31. ^ ELSPA Sales Awards: Diamond, Entertainment and Leisure Software Publishers Association. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2010).
  32. ^ Crookes,  pp. 58–63
  33. ^ Take-Two Interactive Software, Inc. Recommendation of the Board of Directors to Reject Electronic Arts Inc.'s Tender Offer (PDF), Take-Two Interactive, 26 marzo 2008, p. 12. URL consultato il 9 aprile 2016 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2008).
  34. ^ Grand Theft Auto 3 Android - Recensione, su everyeye.it. URL consultato il 6 settembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN185025407 · LCCN (ENnr2002004515 · GND (DE4806669-2 · BNF (FRcb16599580r (data)