Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

IMI Uzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uzi
Uzi 1.jpg
Tipo Pistola mitragliatrice
Origine Israele Israele
Impiego
Utilizzatori Israele, Belgio, Colombia, Cile, Filippine, Germania, Indonesia, Irlanda, Paesi Bassi, Portogallo, Sri Lanka, Stati Uniti, Sudafrica
Conflitti Guerra dei sei giorni, Guerra del Kippur, Guerra coloniale portoghese, Guerra civile dello Sri Lanka ecc.
Produzione
Progettista Uziel Gal
Date di produzione 1948 - presente
Numero prodotto n/d
Varianti Mini Uzi, Micro Uzi, Pistola Uzi
Descrizione
Peso 3,5 kg
Lunghezza 650 mm
Lunghezza canna 260 mm
Calibro 9 mm
Tipo munizioni 9 mm Parabellum, .45 ACP
Azionamento Massa battente arretrata
Cadenza di tiro 600 colpi/min
Velocità alla volata 400 m/s
Tiro utile 100/200 m
Alimentazione Caricatori da 10, 16, 20, 32, 40 o 50 colpi, Beta C-Mag da 100 colpi

Worls Guns.ru[1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Gli Uzi (in ebraico: עוזי) compongono una famiglia di armi da fuoco appartenenti alla cosiddetta seconda generazione delle pistole mitragliatrici, progettate e costruite nella seconda metà del XX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima Uzi fu progettata nella seconda metà degli anni '40 da Uziel Gal, capitano dell'esercito israeliano, per partecipare a un concorso interno per la produzione di una nuova mitraglietta. Le prime unità furono prodotte nel 1950 dalla Israel Military Industries (IMI), e, a partire dal 1960, dalla belga Fabrique Nationale de Herstal.

Una modifica sostanziale al design di base fu apportata nel 1956, poco prima della crisi di Suez, primo banco di prova vero e proprio per la Uzi. Dopo il conflitto, l'arma fu notata da molti eserciti per le prestazioni mostrate in battaglia. Negli anni sessanta fu introdotto un nuovo calcio pieghevole in metallo per sostituire il precedente in legno.

Nel corso degli anni ne sono state introdotte nuove versioni più piccole, denominate Mini-Uzi e Micro-Uzi. Della Micro-Uzi, che aveva le dimensioni di una pistola di grosso calibro, fu introdotta anche un modello semiautomatico. La produzione è stata affidata alla Israel Weapon Industries.[2]

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Venne utilizzata per la prima volta nel 1954 dalle forze speciali israeliane e successivamente nel 1956 nella guerra dei sei giorni contro le truppe egiziane.

La sua diffusione nei combattimenti ed il successo delle IDF in quella campagna contribuì a creare un riconoscimento a livello mondiale per l'Uzi. Diversi paesi, come i Paesi Bassi e la Germania, ne comprarono i diritti di produzione.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La grande innovazione di Gal è stata quella di inserire il caricatore all'interno dell'impugnatura, rendendo più semplice per i soldati ricaricare anche al buio; si presta inoltre ad un uso maneggevole grazie alle sue dimensioni e al peso, ma il brandeggio è decisamente impegnativo. Infatti, come tutte le armi automatiche a riarmo a massa battente, tende a impennarsi quando si effettuano raffiche prolungate.

Dati sulle vendite[modifica | modifica wikitesto]

L'arma ha venduto oltre 1,5 milioni di unità dal 1956, ed i suoi ingegneri hanno sviluppato altre armi (ad esempio la Mini Uzi, la Micro Uzi e la Pistola Uzi) basandosi sul design originale. Gal, tuttavia, non ha mai ricevuto alcun royalty per il suo lavoro (come ufficiale in carriera, sentiva di non poter ricevere un tale riconoscimento perché il suo lavoro creativo era parte delle sue funzioni e del suo contributo alla sicurezza del paese) ma era molto orgoglioso della sua realizzazione: "Mai in 2000 anni si era vista una cosa del genere, qui" ha vantato una volta, "un'arma che il popolo ebraico ha fatto da sé, e l'ha progettata dalla terra".

Paesi utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Modern Firearms - UZI / Micro UZI / Mini UZI
  2. ^ http://www.uzi.com/history.html Uzi.com: History

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]