Tridimensionalità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La tridimensionalità è la pertinenza di un oggetto o di un'immagine al campo delle tre dimensioni spaziali indicate genericamente con le coordinate cartesiane X, Y e Z. Viene indicata anche con l'acronimo 3D o 3-D che letteralmente sta per "tre dimensioni".

L'uso comune di questo termine è diffuso in molti e svariati campi e spesso associato ad altri termini come ulteriore specificazione qualitativa afferente alla riproduzione prospettica e dotata di "profondità" delle immagini, dei suoni o in generale di un'esperienza sensibile (es: Grafica_tridimensionale, video 3D, cinema 3D, occhiali 3D, suono 3D). La vaghezza del termine ne determina in alcuni casi un uso poco chiaro (spesso in campo pubblicitario e mediatico), che dovrebbe suggerire una vaga e a volte non comprovata sensazione di "realtà", fedeltà della riproduzione, o più semplicemente di "futuribilità".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]