Xbox One

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Xbox One
console
Xboxone.png
Microsoft-Xbox-One-Console-Set-wKinect.jpg
Sopra: Xbox One + Kinect
Produttore Microsoft
Tipo Console
Generazione Ottava
Presentazione
alla stampa
21 maggio 2013[1]
In vendita Stati Uniti 22 novembre 2013[2]
Europa 22 novembre 2013[2]
Giappone 4 settembre 2014[3]
Cina 29 settembre 2014[4]
Unità vendute 37.41 milioni (23 maggio 2018)[5]
Gioco più diffuso Call of Duty: Black Ops III 7,27 milioni (21 gennaio 2017)[6]
Predecessore Xbox 360
Caratteristiche tecniche
Supporto di
memoria
Blu-ray Disc
CD-ROM
DVD-ROM
HDD 500 GB / 1 TB / 2 TB
Dispositivi
di controllo
Gamepad
Kinect One
tastiera
CPU AMD Fusion
Servizi online Xbox Live
Skype
Facebook
Twitter
MSN
YouTube
OneDrive
Premium Play
Mediaset Infinity
Internet Explorer
Netflix
IGN

Xbox One è una console per videogiochi prodotta da Microsoft. La macchina dispone di varie funzioni multimediali oltre a quelle di intrattenimento videoludico e fa parte dell'ottava generazione di console, competendo commercialmente con la PlayStation 4 di Sony e il Wii U di Nintendo. La sua revisione, Xbox One S, è stata presentata nell'agosto 2016, riducendo le dimensioni del 40%, introducendo il controller Bluetooth e il supporto ai Blu-Ray 4K.

La console è stata anche presentata all'Electronic Entertainment Expo 2013[7] e alla GamesCom 2013 di Colonia.[8] Lanciata nel novembre 2013, Xbox One, ha una CPU con otto core x86-64 (due moduli da 4 core utilizzati contemporaneamente)[9][10], 8 Gigabyte di RAM DDR3, (di cui 3 GB vengono impiegati per le applicazioni e il sistema operativo), 32 MB di ESRAM a completa disposizione della GPU, un hard drive da 500 GB, una memoria flash da 20GB; la console è in grado di leggere i dischi Blu-Ray e supporta la risoluzione 4K (3840x2160 px), ha un'uscita audio surround 7.1 e, grazie ad un aggiornamento firmware pubblicato nel mese di giugno 2014, è possibile collegarla a un hard disk esterno USB 3.0.

Xbox One dispone inoltre di due porte HDMI 1.4v, una in entrata e una in uscita, ma non ha uscite per il video composito o il component.[11] Durante l'evento HotChips 2013, Microsoft dichiarò che CPU e GPU sono supportati da 15 processori "special purpose", tra i quali un chip audio dedicato, dotato di due core vettoriali.[12] La console è anche region free, ma nonostante ciò, i servizi a pagamento online sono limitati;[13] permette l'accesso istantaneo e simultaneo a film, TV in diretta, musica e Internet. Come Xbox 360, Xbox One supporta, a partire dall'11 dicembre 2013, la visione dei canali a pagamento di Mediaset Premium in Italia, tramite l'applicazione Premium Play.[14]

Con un aggiornamento software che basa il sistema operativo sul kernel di Windows 10, su Xbox One sono state introdotte le Universal Apps, l'assistente vocale Cortana, una nuova interfaccia ed altre novità.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo e annuncio[modifica | modifica wikitesto]

opapapapapapapddduwe8bnetam era conosciuto inizialmente come Xbox 720, poi rinominato dalla casa con il nome in codice di Durango; il termine "One" sta per "All in One", ovvero "Tutto in Uno".[1] La console è stata ufficialmente annunciata il 21 maggio 2013 durante l'evento Xbox Reveal a Redmond, dal capo della divisione Xbox della società, Don Mattrick.[1] Al momento dell'annuncio, Microsoft, confermò che erano in sviluppo 15 titoli esclusivi per Xbox One, di cui 8 sarebbero state nuove IP.[15]

Tuttavia le scelte adottate, relative al dover tenere una connessione Internet obbligatoria, verificando un accesso con la console ogni 24 ore, e alla registrazione dei giochi in base all'utenza fail/46750/3.html|titolo= Top 10: il meglio e il peggio dell'E3 2013 - Miglior fail|accesso=25

Periferiche[modifica | modifica wikitesto]

Il gamepad edizione Day One.

Gamepad[modifica | modifica wikitesto]

Ire 2016}}</ref> Il gamepad di One ha un design molto simile a quello di Xbox 360, tuttavia la croce direzionale è stata resa più precisa ed ergonomica rispetto a quella della precedente console.[16] Il pad utilizza una coppia di pile, del tipo batteria AA, che garantiscono una durata delle prestazioni di circa 40 ore.[17][18]

Rispetto al gamepad di Xbox 360, il gamepad di One possiede una latenza del 20% inferiore,[17] ed il joystick analogico, sia quello destro che sinistro, ha una sensibilità aumentata che richiede una forza del 25% inferiore per la lettura del movimento.[19] La copertura wireless del pad raggiunge un massimo di 9 metri.[18] Una novità inedita, del gamepad di One, è stata l'aggiunta della vibrazione ai due grilletti inferiori, destro e sinistro, in modo da garantire una retroazione più o meno impulsiva, a seconda della profondità raggiunta dal tasto.[16]

Kinect One[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Kinect One.

Il Kinect One supporta una risoluzione di 1080p ed è in grado di garantire una larghezza di banda a 2 gigabit di dati al secondo; inoltre può riconoscere fino a 6 giocatori e riesce a monitorare elementi come il battito cardiaco e i movimenti dei muscoli facciali.[20]

Tutte le funzioni di Xbox One sono gestibili con comandi vocali tramite Kinect One, dall'esecuzione di giochi, fino alla visualizzazione di film e alla navigazione su Internet tramite browser.[20] Nonostante le preoccupazioni dell'opinione pubblica sull'utilizzo di questa periferica e sul tema della privacy, Microsoft ha garantito che, nonostante le potenzialità del Kinect, garantire la riservatezza è uno dei suoi punti principali e più importanti.[21]

Specifiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Supporto a AMD freesync 2

Revisioni hardware[modifica | modifica wikitesto]

Xbox One S

Xbox One S[modifica | modifica wikitesto]

Durante la conferenza del 13 giugno 2016 in occasione dell'Electronic Entertainment Expo 2016, Microsoft annuncia Xbox One S in arrivo per agosto 2016.[27] Si tratta di una versione revisionata di Xbox One con un design riveduto. Il nuovo case è il 40% più piccolo rispetto al modello originale, supporta uno stand verticale, rivede la connettività del sistema (manca la porta Kinect One, che dovrà essere collegato tramite adattatore USB), non richiede un alimentatore esterno e supporta la risoluzione 4K per video.[27] Inoltre presenta una revisione del gamepad: grip in gomma nelle impugnature, supporto allo standard bluetooth e compatibilità con Windows 10 mobile.[27]

Sono inizialmente emersi dettagli sul sistema Xbox One S secondo i quali la console presenterebbe un hardware migliorato che potrebbe portare a prestazioni differenti rispetto al modello originale.[28] La stessa Microsoft, tuttavia, ha chiarito questo aspetto: per poter garantire la visione fluida di contenuti in 4K e la funzionalità HDR, il microprocessore è lievemente più potente rispetto al modello precedente di Xbox One; questo tuttavia non migliorerà significativamente le prestazioni dei giochi.[29]

Xbox One S è stata rilasciata in tre edizioni che differiscono per la capacità dell'hard disk: 500 GB a 299€, 1 TB a 349€ e 2 TB a 399€.

Xbox One X[modifica | modifica wikitesto]

Già annunciata con il nome Project Scorpio, durante l'E3 2017 di giugno, Microsoft ha presentato al grande pubblico Xbox One X[30], definendola la console più potente mai creata. È arrivata il 7 novembre 2017 a un prezzo di 499€ in Europa e permette agli utenti di giocare la libreria di videogiochi disponibili per Xbox One in 4K nativo (laddove supportato dagli sviluppatori), o con migliorie grafiche rese possibili dall'importante incremento della potenza di calcolo (oltre 6 teraflop). Xbox One X ha ricevuto una serie di giochi ottimizzati[31] per sfruttarne appieno la potenza fra giochi first party e giochi third party.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Microsoft presenta Xbox One, su gadget.wired.it, 21 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  2. ^ a b c d e f Il 22 novembre arriva Xbox One, su lastampa.it. URL consultato il 25 novembre 2016.
  3. ^ Xbox One ha una data di lancio ufficiale in Giappone, 48 software house impegnate nel supporto, su multiplayer.it, 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  4. ^ Xbox One sarà lanciata in Cina il 29 settembre, su multiplayer.it. URL consultato il 25 novembre 2016.
  5. ^ (EN) Platform Totals - VGChartz, su vgchartz.com. URL consultato il 23 maggio 2018.
  6. ^ (EN) Xbox One, su vgchartz.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  7. ^ Xbox One: le parole che non hanno detto, su it.ign.com, 22 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  8. ^ Xbox One: Tutta la copertura di IGN Italia, su it.ign.com, 22 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  9. ^ Recensione Xbox One: ecco com'è in Italia al lancio, su gamemag.it, 22 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  10. ^ (EN) AMD's Jaguar Architecture: The CPU Powering Xbox One, PlayStation 4, Kabini & Temash, su anandtech.com, 23 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  11. ^ Xbox One - Tutte le caratteristiche, su it.ign.com, 22 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  12. ^ a b c d e (EN) XBox One details in pictures, su semiaccurate.com, 26 agosto 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  13. ^ Xbox One è region-free, ma pagamenti e servizi saranno limitati, su gamesblog.it. URL consultato il 25 novembre 2016.
  14. ^ Comunicato collaborazione Microsoft e Mediaset Premium, su z-giochi.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  15. ^ Xbox One: 15 titoli esclusivi da Microsoft Studios, su webnews.it, 21 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  16. ^ a b Xbox One Controller Hands-on, su ign.com, 21 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  17. ^ a b (EN) How The Xbox One Controller Has Changed, su kotaku.com, 12 agosto 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  18. ^ a b Controller Wireless Xbox One, su xbox.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  19. ^ (EN) Side-by-side: Xbox One gamepad vs Xbox 360 gamepad, su techradar.com, 11 giugno 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  20. ^ a b Xbox One: un nuovo, incredibile Kinect, su webnews.it, 21 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  21. ^ (EN) Kinect is always listening on Xbox One, but privacy is a 'top priority' for Microsoft, su polygon.com, 21 maggio 2013. URL consultato il 25 novembre 2016.
  22. ^ (EN) Xbox One now in full production with improved CPU performance, su geekwire.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  23. ^ (EN) AMD Xbox One GPU, su techpowerup.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  24. ^ (EN) Microsoft Xbox One review: Much improved, the Xbox One has hit its stride, su reviews.cnet.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  25. ^ (EN) Xbox One: Hardware and software specs detailed and analyzed, su extremetech.com. URL consultato il 25 novembre 2016.
  26. ^ Inside Xbox One: riflessioni sulla ESRAM e sulla memoria, su tmag.it. URL consultato il 7 luglio 2015.
  27. ^ a b c Errore nelle note: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore XBOs
  28. ^ Xbox One S è stata migliorata rispetto al vecchio modello, i giochi gireranno meglio, su multiplayer.it, giugno 2016. URL consultato il 17 agosto 2016.
  29. ^ Xbox One S sarà in grado di effettuare l'upscaling dei giochi a 4K, su multiplayer.it, giugno 2016. URL consultato il 17 agosto 2016.
  30. ^ Aaron Cuesta, E3 2017 - Xbox One X, 7 novembre, la console più potente mai creata | GamingPark.it, in GamingPark.it, 11 giugno 2017. URL consultato il 13 giugno 2017.
  31. ^ Aaron Cuesta, Tutti i giochi migliorati per Xbox One X confermati finora | GamingPark.it, in GamingPark.it, 11 luglio 2017. URL consultato l'11 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]