Windows Store

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Windows Store
Sviluppatore Microsoft Corporation
Ultima versione 11610.1001.10.0
Sistema operativo Microsoft Windows
Genere Sistema di gestione dei pacchetti
Licenza EULA
Sito web www.microsoft.com/it-it/store/apps

Windows Store è una piattaforma di distribuzione digitale, simile a Ubuntu Software Center e Mac App Store, sviluppata da Microsoft e disponibile a partire da Windows 8, che consente agli sviluppatori di pubblicare le loro applicazioni, compresi i driver di dispositivo.[1]

Windows Store rende disponibili in un unico posto applicazioni progettate sia per architetture ARM sia per x86/x64, e destinate sia per il nuovo ambiente "immersive" sia per l'ambiente desktop tradizionale (anche se in quest'ultimo caso Windows Store fornisce solo i collegamenti al sito Web dell'applicazione).[2] Siccome Windows Store è l'unico mezzo di distribuzione delle app di Windows Phone, Microsoft dovrebbe potersi assicurare che le app siano libere da malware e da falle di sicurezza.[3]

Regolamentazione[modifica | modifica wikitesto]

Prima che possano essere rese disponibili in Windows Store, le applicazioni devono essere approvate da Microsoft in base a delle precise linee guida, che vietano contenuti violenti, illegali, non adatti ai bambini, e così via.[4]

Gli sviluppatori di 120 Paesi[5] possono pubblicare, su 26 cataloghi di app specifici di mercato, le app tradotte in 109 lingue possibili, purché sia inclusa almeno una delle 12 lingue per la certificazione dell'app.[6][7][8]

Sono supportate sia applicazioni gratuite, anche open source,[9][10] sia a pagamento, con prezzi che variano tra 1,49 $ e 999,99 $; gli sviluppatori possono inoltre offrire delle versioni di prova gratuite. Microsoft prende una quota del 30% sulle vendite dell'applicazione; una volta che l'applicazione raggiunge un ricavo di 25.000 $, la quota scende al 20%. Sono anche permesse transazioni di terze parti gestite dall'app, di cui Microsoft non prende una quota.[11] I singoli sviluppatori possono registrarsi per 37 , e le società per 75 €.[12][13]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Piani di sviluppo di Windows Store trapelarono non ufficialmente già il 25 giugno 2010.[14][15]

Il 13 settembre 2011, il primo giorno della conferenza BUILD per gli sviluppatori, il presidente della sezione Windows Steven Sinofsky annunciò ufficialmente l'app Windows Store e diede una dimostrazione delle sue funzionalità. Windows 8 Developer Preview, pubblicato in quell'occasione, includeva una versione non funzionale dell'app Windows Store: infatti, si limitava a visualizzare il messaggio "coming soon".[16]

Il 6 dicembre 2011, si tenne a San Francisco un evento dedicato all'anteprima di Windows Store.[12]

Windows Store è disponibile a partire dalla pubblicazione di Windows 8 Consumer Preview il 29 febbraio 2012.[17] In Windows 8 Consumer Preview gli sviluppatori di 5 Paesi (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia e India) potevano scegliere tra 5 lingue in cui tradurre le proprie app, che erano offerte in 5 cataloghi di app specifici di mercato.[6]

Il 2 luglio 2013 lo Store supera le 100.000 applicazioni a catalogo[18].

Durante il lancio di Windows 8.1 lo store si è rinnovato con diverse novità tra cui una grafica tutta nuova e gli aggiornamenti automatici.

Durate dicembre 2013 lo store si ha ricevuto un update che semplifica la ricerca delle app[19].

Il 12 maggio 2014 il Windows Store si aggiorna cambiando completamente l'interfaccia e porta l'integrazione con il Windows Phone Store. L'integrazione permette di utilizzare lo stesso cangelog (nelle Universal App) le stesse raccolte, e molte altre integrazioni[20].

A partire dal 1° ottobre 2016, tutte le applicazioni presenti nello store hanno l'obbligo di riportare le informazioni relative alle classificazioni per fascia d’età. Se non riportate, le applicazioni verranno rimosse dallo store[21].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Marius Oiaga, Get Insight into the Windows Store in Windows 8, Softpedia, 6 ottobre 2011. URL consultato l'8 marzo 2012 (archiviato l'8 marzo 2012).
  2. ^ (EN) Steven Sinofsky, Building Windows for the ARM processor architecture, Building Windows 8, 9 febbraio 2012. URL consultato il 18 febbraio 2012 (archiviato il 18 febbraio 2012).
  3. ^ (EN) Warren Tom, Microsoft details and demos the Windows Store for Windows 8, WinRumors, 14 settembre 2011. URL consultato il 24 febbraio 2012 (archiviato il 24 febbraio 2012).
  4. ^ (EN) Certification requirements for Windows apps, MSDN, 8 febbraio 2012. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  5. ^ (EN) Antoine Leblond, Windows Store now open to all developers in 120 markets, Windows Store for developers, 11 settembre 2012. URL consultato il 9 gennaio 2013 (archiviato il 9 gennaio 2012).
  6. ^ a b (EN) Antoine Leblond, Windows Store expanding to new markets, Windows Store for developers, 18 aprile 2012. URL consultato il 19 aprile 2012 (archiviato il 19 aprile 2012).
  7. ^ (EN) Package details, MSDN, 17 aprile 2012. URL consultato il 19 aprile 2012 (archiviato il 19 aprile 2012).
  8. ^ (EN) Dara Kerr, Microsoft's Windows Store goes global with 33 more countries, CNET News, 18 aprile 2012. URL consultato il 21 aprile 2012 (archiviato il 21 aprile 2012).
  9. ^ (EN) App Developer Agreement, MSDN, 17 gennaio 2012. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato il 25 aprile 2012).
  10. ^ (EN) Windows Store agreement has open source exception, The H, 7 dicembre 2011. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato il 25 aprile 2012).
  11. ^ (EN) Arik Cohen, Making money with your apps through the Windows Store, Windows Store for developers, 20 luglio 2012. URL consultato il 18 settembre 2012 (archiviato il 18 settembre 2012).
  12. ^ a b (EN) Ted Dworkin, Previewing the Windows Store, Windows Store for developers, 6 dicembre 2011. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato l'11 gennaio 2012).
  13. ^ (EN) Windows Store markets, MSDN, 17 aprile 2012. URL consultato il 24 aprile 2012 (archiviato il 24 aprile 2012).
  14. ^ Adriano Alfaro, Sfuggite slide segretissime sullo sviluppo di Windows 8 e sui piani futuri di Microsoft!, WindowsBlogItalia, 25 giugno 2010. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  15. ^ (EN) Stephen Chapman, Windows 8 Plans Leaked: Numerous Details Revealed, Microsoft Kitchen, 28 giugno 2010. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 14 luglio 2011).
  16. ^ (EN) Brian Yang, Windows 8 Developer Preview – Thoughts and Screenshots, TechAirlines, 18 settembre 2011. URL consultato l'8 marzo 2012 (archiviato l'8 marzo 2012).
  17. ^ (EN) Paul Thurrott, Windows 8 Consumer Preview: Windows Store Preview, SuperSite for Windows, 1º marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  18. ^ 100000 apps sullo storie Windows 8 100.000 app sul Windows Store , webnews.it.
  19. ^ Windows 8.1: semplificata la ricerca delle app nello Store, windowsblogitalia.com.
  20. ^ Il Windows Store di Windows 8.1 si aggiorna con app universali e una nuova grafica, windowsblogitalia.com.
  21. ^ Aggiornamenti Lumia, Windows Store - Entro il 30 Settembre bisognerà aggiornare le info delle proprie applicazioni per non vederle rimosse, su Aggiornamenti Lumia, 17 giugno 2016. URL consultato il 20 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Microsoft Portale Microsoft: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Microsoft