Microsoft Edge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Microsoft Edge
Logo
Sviluppatore Microsoft
Data prima versione 29 luglio 2015
Ultima versione 40.15063 (11 aprile 2017)
Sistema operativo Microsoft Windows
Windows 10
Windows 10 Mobile (non in lista)
Linguaggio C++
Genere Browser
Licenza software proprietario
(licenza non libera)
Sito web

Microsoft Edge è un browser web sviluppato da Microsoft e incluso in Windows 10. Ufficialmente presentato il 21 gennaio 2015, ha sostituito Internet Explorer come browser predefinito di Windows. È anche il browser predefinito per Windows 10 Mobile, la versione per smartphone e tablet, nonché per Windows Server 2016, la versione di Windows per Server.

Al 2016, le quote di mercato del browser Edge sono ferme al 5,16%.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome in codice, durante lo sviluppo, è stato Project Spartan. La realizzazione di un nuovo browser è stata dovuta alle prestazioni non ottimali di Internet Explorer, che avevano determinato la disaffezione degli utenti di Windows, che si sono allontanati negli anni dal vecchio programma di navigazione a favore di altri browser; quindi, anziché lavorare per una revisione del vecchio, Microsoft ha preferito creare un programma del tutto nuovo, ricominciando da zero e creando un browser con gli ultimi standard tecnologici per la navigazione web.

Microsoft Edge è stato progettato per essere un browser leggero, con un motore, che prende il nome di "EdgeHTML", costruito intorno allo standard web, "progettato per l'interoperabilità con il moderno web". Si rimuove il supporto per le tecnologie legacy, come ActiveX, favorendo l'integrazione con altri servizi Microsoft, come, ad esempio, l'assistente Cortana e Microsoft OneDrive. Il browser offre anche strumenti di annotazione e una modalità di visualizzazione che favorisce la funzione di lettura. Tramite lo store Microsoft si possono installare le estensioni rese disponibili[2].

Edge, secondo test del 2015, è risultato essere alla pari della concorrenza, anzi, in alcuni casi migliore, e comunque molto più ottimizzato rispetto al precedente Internet Explorer.[3] Oltre alle ottimizzazioni in termini di prestazioni, sono state introdotte anche alcune interessanti novità, ad esempio la possibilità di scrivere delle note su pagine web, che poi possono essere salvate nell'elenco di lettura, in OneNote o sui preferiti. Oppure la funzionalità introdotta col nuovo aggiornamento (Versione 1511), che consiste nella possibilità di visualizzare un'anteprima in miniatura della pagina web caricata in una scheda non attiva, facendo scorrere il mouse sulla scheda stessa.[4]

Da un punto di vista grafico, il browser si presenta come Universal App, con uno stile quindi simile alle altre nuove app di sistema introdotte con Windows 10. Inoltre, è possibile cambiare il tema del browser e scegliere tra 2 versioni: tema chiaro e tema scuro.

Con l'anniversary update di Windows 10, reso disponibile il 2 agosto 2016, in Edge è stato introdotto il supporto di estensioni, in aggiunta a migliorie e correzioni di errori. Modifiche sostanziali e di struttura sono state apportate anche dal passaggio a Creators Update dell'11 aprile 2017[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]