Microsoft Kinect

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kinect
KinectSensor.png
Esemplare di Kinect per Xbox 360
Paese d'origineStati Uniti d'America
ProduttoreMicrosoft
Presentazione1º giugno 2009
Inizio vendita4 novembre 2010
Fine vendita20 aprile 2016; 19 mesi fa[1]
Esemplari venduti24 milioni (2013)[2]
Prezzo di lancio150$,[3] 150,[4] 129£[5]
Risoluzioni video480p × 2[6]
PorteUSB 2.0
Sito Web

Kinect (dal greco κὶνησις – pron. kinēsis – in italiano movimento), inizialmente conosciuto con il nome in codice di Project Natal, è un accessorio sviluppato da Microsoft per la console Xbox 360, sensibile al movimento del corpo umano. È stato messo in commercio a partire dal 18 novembre 2010 in Nord America, dal 30 novembre 2010 in Europa e dall'8 dicembre 2010 in Giappone.

A differenza del Wiimote di Nintendo e del PlayStation Move di Sony, il Kinect consente al giocatore di controllare il videogioco senza la necessità di indossare o impugnare alcunché.

Sebbene fosse inizialmente previsto solo per Xbox 360, a partire dal 1º febbraio 2012 Microsoft ha reso disponibile una versione speciale della periferica anche per i PC dotati del sistema operativo Windows 7 e Windows 8. Una versione più potente e migliorata è stata sviluppata per Xbox One, e messa in commercio con la console a partire da novembre 2013, poi venduta separatamente dall'anno successivo in poi.

Microsoft ha cessato la produzione di Kinect il 25 ottobre 2017, con all'attivo 35 milioni di unità vendute tra la versione Xbox 360 ed Xbox One.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Le idee alla base dello sviluppo di Kinect ebbero inizio tra la fine del 2006 e l'inizio del 2007. Il successo dirompente di Nintendo Wii e dei casual games, spinsero l'allora capo della divisione "Xbox" di Microsoft, Peter Moore, a voler concepire un antagonista del Wii da presentare della successiva conferenza E3. Due squadre di sviluppo iniziarono quindi a lavorare su un ipotetico dispositivo che utilizzasse una tecnologia analoga al Wii: Moore non chiedeva però solo una semplice periferica in grado di competere con la macchina Nintendo, ma anche di poterla battere sullo stesso campo.[8]

Le due squadre di ricerca lavorarono separatamente su due tecnologie diverse, entrambe però basate sullo stesso principio: una periferica che permettesse ai giocatori di controllare un videogioco senza utilizzare alcun sistema esterno, ma esclusivamente tramite una videocamera molto avanzata in grado di cogliere i movimenti del corpo umano.[8] Uno dei team era composto da impiegati Microsoft, mentre il secondo era composto da membri di Hidden Path Entertainment – uno studio composto da ex-impiegati Microsoft che avrebbero poi realizzato anche il tower defense Defense Grid: The Awakening.[8]

La squadra di Microsoft si concentrò sullo sfruttare una tecnologia sviluppata da 3DV, compagnia che Microsoft avrebbe poi acquisito nel 2009, mentre la squadra "Hidden Path" basò le proprie ricerche sulla tecnologia PrimeSense.[8] Al termine di un certo periodo dello sviluppo, i due team presentarono una selezione di demo a Moore, il quale avrebbe deciso cosa mostrare o meno all'Electronic Entertainment Expo 2007. Alcune demo trapelarono sul web finendo nelle mani di Kotaku, e divulgando l'esistenza di un gioco chiamato "Air Drumming" il cui scopo era quello di colpire palle, dipingere, fare canestro e combattere con le spade laser di Guerre stellari.[8]

Le demo di quanto realizzato erano essenziali al progetto, ma afflitte da numerosi bugs che non avrebbero permesso una presentazione decente ad un evento importante come l'E3, quindi nel 2007 nulla venne mostrato del prototipo di Kinect. Peter Moore lasciò la compagnia nello stesso periodo e il progetto finì per arenarsi, fino alla richiesta di riprendere la ricerca da parte del sostituto di Moore, Don Mattrick – uno degli esponenti più controversi e criticati nella storia della divisione Xbox.[8]

Presentazione e lancio[modifica | modifica wikitesto]

Electronic Entertainment Expo 2009: Don Mattrick, sul palco della conferenza Microsoft, annuncia "Project Natal"

Kinect è stato annunciato al pubblico il 1º giugno 2009, durante la conferenza Microsoft dell'Electronic Entertainment Expo, con il nome Project Natal, dove furono presenti tre demo mostrate sul palco: "Ricochet"', "Paint Party" e "Milo & Kate".[9]

Rinominato "Kinect" alla presentazione ufficiale alla fiera dell'anno successivo, il 13 giugno 2010,[10] il dispositivo sarebbe entrato in commercio dal 4 novembre 2010 in America e dal 10 novembre in Europa, compatibile con un qualsiasi modello di Xbox 360 venduta separatamente, oppure disponibile in due differenti bundle con la console stessa.[11] Tra i titoli esclusivamente compatibili con Kinect vi sarebbero stati i due più noti, Kinect Adventures! e Kinect Sports, quest'ultimo sviluppato da Rare.[12] Per il lancio Microsoft investì la cifra di 500 milioni di dollari in marketing.[13]

Il 29 dicembre 2010 venne annunciato che il celebre videogioco MMORPG fantasy, della Blizzard Entertainment, World of Warcraft era in parte giocabile tramite Kinect, grazie ad alcune procedure di hacking.[14][15] Con lo stesso metodo la periferica venne resa compatibile anche su personal computer, tramite Windows 7,[16] oltre che con Linux.[17]

Tra le tante applicazioni che dall'uscita di Kinect videro l'utilizzo non ludico della periferica Microsoft vi fu quella sviluppata dai ricercatori dell'università di Berna in Svizzera. Questi concepirono un sistema di controllo per la visualizzazione e l'analisi di radiografia e tomografia che svincolava i medici dall'uso delle mani e rendeva, grazie anche all'uso delle capacità di riconoscimento vocale di Kinect, immediata la consultazione degli esami medici, anche durante un'operazione in corso.[18]

Dato il successo della periferica, il supporto a quest'ultima continuò anche a diversi anni dal suo rilascio: un aggiornamento, avrebbe consentito di diminuire l'input lag, portando l'elaborazione dati da 150 a 5 ms, in modo da migliorarne le performance.[19]

Xbox One e Kinect One[modifica | modifica wikitesto]

Kinect One
Xbox-One-Kinect.jpg
Esemplare di Kinect per Xbox One
Paese d'origineStati Uniti d'America
ProduttoreMicrosoft
Presentazione21 maggio 2013
Inizio vendita22 novembre 2013
Fine vendita25 ottobre 2017; 51 giorni fa[7]
Prezzo di lancio149$,[20] 149[21]
Risoluzioni video1080p[22]
PorteUSB 3.0
Peso1.4 kg[22]
Sito Web

"Kinect One", conosciuto anche come Kinect 2.0, è l'evoluzione dell'originale Kinect di Xbox 360. La periferica è stata presentata insieme ad Xbox One il 21 maggio 2013, durante un evento Microsoft dedicato, condotto da Don Mattrick.[23] Il lancio di Kinect, esclusivamente in bundle con la console, sarebbe avvenuto il 22 novembre 2013.[24]

Le controversie generate da questa presentazione, e le critiche rivolte a Don Mattrick e alle sue scelte decisionali, finirono per causare la fuoriuscita obbligata da Microsoft da parte di quest'ultimo.[25] Al suo posto subentrò Phil Spencer, che rielaborò e modificò molte delle manovre effettuate da Mattrick, tra cui quella di includere obbligatoriamente il Kinect con Xbox One: la periferica sarebbe stata venduta separatamente a 149 dollari a partire dal 6 ottobre 2014, abbassando così il prezzo base della console.[20]

Il 25 ottobre 2017, Microsoft ha annunciato ufficialmente la dismissione del Kinect e la fine della produzione.[7]

Descrizione e funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Lettura della profondità eseguita dalla telecamera del Kinect: mappatura con gradienti di colore dal bianco (oggetti più vicini) all'azzurro (oggetti più lontani)

La prima versione di Kinect era dotata di una telecamera RGB e di una telecamera a radiazione infrarossa con un risoluzione di 480p ciascuna, ed una capacità di lettura del movimento a 30 fps.[6] Per il calcolo della lontananza degli oggetti, invece, Kinect si avvaleva di uno scanner 3D a luce strutturata, in combinazione con gli infrarossi, che però è dotato di una risoluzione di 320×240 pixel.[26][6]

Kinect disponeva di quattro microfoni utilizzati dal sistema per l'elaborazione dati dell'ambiente in cui ci si trovava, che permettevano la cancellazione dell'eco e riduzione del rumore tramite active noise control.[6]

La barra del Kinect era inoltre motorizzata lungo l'asse verticale ed in grado di seguire i movimenti dei giocatori, orientandosi nella posizione migliore per il riconoscimento dei movimenti.[6] La versione originale di Kinect per Xbox 360, era in grado di tracciare fino ad un massimo di due persone contemporaneamente.[22]

Potenziamenti di Kinect One[modifica | modifica wikitesto]

Il Kinect One presenta una tecnologia analoga a quella della sua versione precedente, ma potenziata. La telecamera a tempo di volo ad infrarossi, per la lettura della profondità, supporta una risoluzione maggiore pari a 512×424 pixel, mentre la telecamera principale RGB possiede una risoluzione di 1080p operante a 30 fps – 15 in condizione di bassa luminosità.[22]

Kinect One presenta la stessa predisposizione di microfoni direzionali, della versione precedente. La periferica, grazie alla tecnologia più avanzata, è in grado di rilevare e leggere fino a sei corpi in simultaneo.[22]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

NDP Group, società specializzata in ricerche di mercato ha rivelato che Microsoft ha venduto 2.5 milioni di Kinect nei primi venticinque giorni di commercializzazione; l'azienda contò di vendere un totale di cinque milioni di unità entro la fine del 2010.[27] Le previsioni di Microsoft, da molti considerate esageratamente ottimistiche, si dimostrarono, invece, troppo conservative. Nel gennaio 2011 infatti, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, Steve Ballmer, amministratore delegato di Microsoft confermò che al 31 dicembre 2010 risultavano vendute 8 milioni di unità Kinect in tutto il mondo.[28]

Al 12 febbraio 2013 erano ormai 24 milioni le unità di Kinect per 360 vendute in tutto il mondo.[2] L'ultimo dato di vendita ufficiale, di ottobre 2017, ha rivelato che 35 milioni di unità erano state vendute tra la versione Xbox 360 ed Xbox One.[7]

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il suo successo la periferica non è comunque stata esente da critiche e controversie: secondo il quotidiano The Guardian la Government Communications Headquarters del Regno Unito, e la National Security Agency avrebbero valutato di poter utilizzare il Kinect One e la sua telecamera per operazioni di videosorveglianza e raccolta di dati appartenenti ai cittadini, per scopi di controspionaggio.[29] Microsoft ha dichiarato di non essere a conoscenza della questione, ed ha ribadito più volte le sue preoccupazioni in merito alla sorveglianza e alla privacy; allo stesso modo un rappresentate del GCHQ, ha affermato che le operazioni di sicurezza venivano svolte nel rispetto della privacy e della legge.[29]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Phil Spencer, Achievement Unlocked: 10 Years – Thank You, Xbox 360, su Xbox Wire, 20 aprile 2016. URL consultato il 29 settembre 2017.
  2. ^ a b Xbox 360, Kinect e Xbox Live: tris d'assi per Microsoft, su Tom's Hardware, 12 febbraio 2013. URL consultato il 29 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Kinect price is $150; new 360 hardware coming August 3, su Ars Technica, 20 luglio 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  4. ^ Kinect costa 56 dollari a Microsoft, a noi 150 euro, su Tom's Hardware, 12 novembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  5. ^ (EN) Microsoft: Xbox Kinect release date 10 November, su techradar.com, 7 agosto 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  6. ^ a b c d e (EN) Kinect for Windows Sensor Components and Specifications, su Microsoft. URL consultato il 29 settembre 2017.
  7. ^ a b c d Addio Kinect, Microsoft ha fermato la produzione, su Tom's Hardware, 25 ottobre 2017. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  8. ^ a b c d e f Microsoft Kinect: tutta la storia di cui non eravate a conoscenza, su gadgetblog.it, 12 ottobre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  9. ^ (EN) E3: Microsoft shows off gesture control technology for Xbox 360, su Los Angeles Times, 1º giugno 2009. URL consultato il 29 settembre 2017.
  10. ^ (EN) Microsoft Kinect: Project Natal official name revealed at E3 2010, su The Daily Telegraph, 14 giugno 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  11. ^ Kinect ha finalmente un prezzo!, su Xbox Magazine Ufficiale, 20 luglio 2010. URL consultato il 29 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2010).
  12. ^ E3 2010: Kinect's 15 Launch Games, su IGN, 14 giugno 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  13. ^ Kinect, 500 milioni di dollari spesi da Microsoft per la campagna Marketing, su everyeye.it, 18 ottobre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  14. ^ (EN) Kinect Hacked To Play World of Warcraft, su Kotaku, 28 dicembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  15. ^ Word of warcraft e kinect, un interessante connubio, su Multiplayer.it. URL consultato il 29 settembre 2017.
  16. ^ Microsoft Kinect arriva su Windows 7 grazie ad un hack, su ampletech.net, 10 novembre 2011. URL consultato il 29 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2010).
  17. ^ Kinect di Xbox 360 ha un driver per Linux grazie a Hector Martin, su ossblog.it, 11 novembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2010).
  18. ^ Kinect: progetto per uso in ospedale, su games4all.it. URL consultato il 29 settembre 2017.
  19. ^ Microsoft: pronta una nuova IA per migliorare Kinect, su Tom's Hardware, 29 marzo 2011. URL consultato il 29 settembre 2017.
  20. ^ a b (EN) Xbox One’s Standalone Kinect to Launch on October 6th, su gamingbolt.com, 27 agosto 2014. URL consultato il 29 settembre 2017.
  21. ^ Microsoft Kinect 2 a 150 euro, ma chi se lo compra?, su Tom's Hardware, 28 agosto 2014. URL consultato il 29 settembre 2017.
  22. ^ a b c d e (EN) Kinect hardware, su Microsoft. URL consultato il 29 settembre 2017.
  23. ^ Microsoft presenta Xbox One, su gadget.wired.it, 21 maggio 2013. URL consultato il 29 settembre 2017.
  24. ^ Il 22 novembre arriva Xbox One, su La Stampa, 18 novembre 2013. URL consultato il 29 settembre 2017.
  25. ^ Don Mattrick, il capo della divisione Xbox, lascia Microsoft per Zynga, su Multiplayer.it, 1º luglio 2013. URL consultato il 29 settembre 2017.
  26. ^ Enea Cippitelli, Cap. 2. Software. Microsoft SDK
  27. ^ Microsoft/ Xbox 360 Kinect al top delle vendite a novembre, su Affaritaliani.it, 10 dicembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017.
  28. ^ Venduti 8 milioni di Kinect, su eurogamer.it, 6 gennaio 2011. URL consultato il 29 settembre 2017.
  29. ^ a b Kinect sfruttato come mezzo di sorveglianza dalle spie britanniche?, su everyeye.it, 28 febbraio 2014. URL consultato il 29 settembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE1048344657