Ubisoft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ubisoft Entertainment
Logo
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariapublic company
Borse valoriEuronext: UBI
ISINFR0000054470
Fondazione28 marzo 1985
Fondata dafratelli Guillemot
Sede principaleSaint-Mandé
Controllatevedi sotto
Persone chiaveFrédérick Duguet
Yves Guillemot
Settoreintrattenimento
Prodottivideogiochi
FatturatoRed Arrow Down.svg 2,1 miliardi
Utile nettoRed Arrow Down.svg 79,1 milioni
Dipendenti20.324
Sito webwww.ubisoft.com/

Ubisoft, nota come Ubi Soft Entertainment fino al 2003, è un'azienda francese dedita allo sviluppo e all'editoria di videogiochi con sede nel comune di Saint-Mandé, fondata nel 1985 dai fratelli Guillemot (Christian, Claude, Gérard, Michel e Yves).

Secondo alcuni giornalisti, l’appellativo "Ubi" deriva dall'acronimo "Union Bretons Indépendants"; l’azienda afferma invece che derivi dalla parola "Ubiquité".[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I fratelli Guillemot fondarono la casa di produzione per videogiochi Ubisoft nel 1985, che presto si è estesa a livello mondiale. Agli inizi degli anni novanta, Ubisoft intraprese un programma di sviluppo interno alla casa il quale portò all'apertura nel 1994 dello studio a Montreuil, in Francia. In quegli stessi anni Michel Ancel ideò il personaggio di Rayman, ad oggi considerato una pietra miliare nel mondo dei videogiochi.

La società, originaria di Carentoir, è presente nel mondo con venticinque studi principali in circa diciassette paesi, e filiali in oltre ventisei paesi.[2] Tra le città con sedi Ubisoft di maggiore rilievo troviamo Milano, Montréal, Toronto, Québec City, Cary, Düsseldorf, Barcellona, Bucarest, Casablanca, Sydney, Shanghai e Tokyo. Gli studi di Ubisoft sono composti da numerosi staff con diverse divisioni e uffici in tutto il mondo. Alcuni sono stati fondati da Ubisoft, altri sono stati acquisiti nel corso degli anni.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

Uplay (2009)

Ubisoft connect (2013)

Acquisizioni[modifica | modifica wikitesto]

Nome Sede Acquisizione Note
1492 Studio Vailhauquès 2018 [3]
Blue Byte Düsseldorf 2001
Blue Mammoth Atlanta 2018 [4]
Green Panda Parigi 2019 [5]
Hybride Piedmont 2008
i3D.net Rotterdam 2019 [6]
Ketchapp Parigi 2016 [7]
Kolibri Berlino 2020 [8]
Massive Malmö 2008
Nadeo Moulineaux 2009
Owlient Parigi 2011
Quazal Montréal 2010 [9]
RedLynx Helsinki 2011
Red Storm Cary 2000
Reflections Newcastle 2006
Prince of Persia (franchise) 2003

Studi di sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nome Sede Fondazione Note
Ubisoft Abu Dhabi Abu Dhabi 2011
Ubisoft Annecy Annecy 1996
Ubisoft Barcelona Barcellona 1998
Ubisoft Belgrade Belgrado 2016 [10]
Ubisoft Berlin Berlino 2018 [11]
Ubisoft Bordeaux Bordeaux 2017 [12]
Ubisoft Bucharest Bucharest 1992
Ubisoft Chengdu Chengdu 2008
Ubisoft Düsseldorf Düsseldorf 2001 [13]
Ubisoft Đà Nẵng Đà Nẵng 2019 [14]
Ubisoft Halifax Halifax 2015
Ubisoft Kyiv Kiev 2008
Ubisoft Leamington Leamington 2017
Ubisoft London Londra 2013
Ubisoft Mainz Magonza 2001 [13]
Ubisoft Milan Milano 1998
Ubisoft Montpellier Montpellier 1994
Ubisoft Montréal Montréal 1997
Ubisoft Mumbai Mumbai 2018 [15]
Ubisoft Odesa Odessa 2018 [15]
Ubisoft Osaka Osaka 2008
Ubisoft Paris Parigi 1992
Ubisoft Philippines Santa Rosa 2016
Ubisoft Pune Pune 2008
Ubisoft Québec Québec 2005
Ubisoft Saguenay Saguenay 2018
Ubisoft San Francisco San Francisco 2009
Ubisoft Shanghai Shanghai 1996
Ubisoft Sherbrooke Sherbrooke 2021
Ubisoft Singapore Singapore 2008
Ubisoft Sofia Sofia 2006
Ubisoft Stockholm Stoccolma 2017
Ubisoft Toronto Toronto 2010
Ubisoft Winnipeg Winnipeg 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Les Grands Nom du jeux vidéo N° 2: Michel Ancel - Biographie d'un créateur de jeux vidéo français - Edizioni Pix'N Love
  2. ^ (EN) World presence, su ubisoftgroup.com, Ubisoft. URL consultato il 7 novembre 2012 (archiviato il 6 agosto 2012).
  3. ^ IMPORTANT NEWS – Ubisoft Acquires 1492 Studio and "Is It Love?" Games, su Facebook, 1º marzo 2018. URL consultato il 1º marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2021).
  4. ^ Blue Mammoth Games Joins Ubisoft!, su brawlhalla.com, 2 marzo 2018. URL consultato il 2 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2018).
  5. ^ Eddie Makuch, Ubisoft Acquires Developer Of "Hyper-Casual" Games, su GameSpot, 31 luglio 2019. URL consultato il 1º agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2019).
  6. ^ Rebekah Valentine, Ubisoft acquires server company i3D.net, su GamesIndustry.biz, 30 novembre 2018. URL consultato il 9 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2019).
  7. ^ Wesley Yin-Poole, Ubisoft buys mobile game company behind Threes clone, 2048, su Eurogamer, Gamer Network, 28 settembre 2016. URL consultato il 21 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2019).
  8. ^ Chris Kerr, Ubisoft acquires mobile studio Kolibri Games to expand into 'idle' genre, su Gamasutra, 3 febbraio 2020. URL consultato il 3 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2020).
  9. ^ Dan Pearson, Ubisoft acquires long-term partner Quazal, su GamesIndustry.biz, Gamer Network, 5 novembre 2010. URL consultato il 1º maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2010).
  10. ^ Alissa McAloon, Ubisoft opens fourth Eastern European studio in Belgrade, Serbia, su Gamasutra, UBM TechWeb, 17 novembre 2016. URL consultato il 21 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2018).
  11. ^ Ubisoft Berlin's growth ambitions will need government support, su gamesindustry.biz. URL consultato il 18 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2018).
  12. ^ Evan Campbell, Ubisoft Opens Two New AAA Studios, su IGN, IGN Entertainment, 19 aprile 2017. URL consultato il 21 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2017).
  13. ^ a b Rebekah Valentine, Ubisoft rebrands its German studios, su GamesIndustry.biz, 20 agosto 2019. URL consultato il 20 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 30 novembre 2019).
  14. ^ Rebekah Valentine, Ubisoft opens new Vietnam studio, su GamesIndustry.biz, 26 settembre 2019. URL consultato il 26 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2019).
  15. ^ a b Jason Wilson, Ubisoft announces new studios in Mumbai and Odesa, su Venture Beat, 22 marzo 2018. URL consultato il 22 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN155352663 · ISNI (EN0000 0001 2369 6272 · LCCN (ENno00030518 · BNF (FRcb14010315s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00030518